...

Preesistenza di Gesù in cielo

by user

on
Category: Documents
2

views

Report

Comments

Transcript

Preesistenza di Gesù in cielo
GESÙ CRISTO ESISTEVA IN CIELO
PRIMA DI VENIRE SULLA TERRA
COME UOMO?
Alcune chiese insegnano che Gesù Cristo non è esistito in
cielo prima di venire sulla terra come uomo. Cercano di
sostenere tale loro insegnamento con varie argomentazioni, le
quali, alla luce delle Scritture, si rivelano del tutto infondate.
Sia nel Vecchio che nel Nuovo Testamento la Bibbia parla
chiaramente dell'esistenza di Gesù Cristo in cielo prima della sua
venuta come uomo sulla terra. Ecco le prove.
MELCHISEDEC E GESÙ.
Genesi 14:18-20 - «E Melchisedec, re di Salem, fece portare del
pane e del vino. Egli era sacerdote dell'Iddio
altissimo. Ed egli benedisse Abramo, dicendo: “Benedetto sia
Abramo dall'Iddio altissimo, padrone dei cieli e della terra! E
benedetto sia l'Iddio altissimo, che ti ha dato in mano i tuoi
nemici!”. E Abramo gli diede la decima di ogni cosa».
Ebrei 7:1-10 - «Questo Melchisedec, Re di Salem, sacerdote
dell'Iddio altissimo, che andò incontro ad Abramo quando egli
tornava dalla sconfitta dei re e lo benedisse, a cui Abramo diede
anche la decima di ogni cosa, il quale in prima, secondo la
interpretazione del suo nome, è Re di giustizia, e poi anche Re
di Salem, vale a dire Re di pace, senza padre, senza madre,
senza genealogia, senza principio di giorni né fin di vita, ma
rassomigliato al Figliuolo di dio, questo Melchisedec rimane
sacerdote in perpetuo. Ora considerate quanto grande fosse
colui al quale Abramo, il patriarca, dette la decima del meglio
della preda. Ora quelli di fra i figliuoli di Levi che ricevono il
sacerdozio, hanno bensì ordine, secondo la legge, di prendere le
decime dal popolo, cioè dai loro fratelli, benché questi siano
usciti dai lombi di Abramo; quello, invece, che non è della loro
stirpe, prese la decima da Abramo e benedisse colui che aveva
le promesse! Ora, senza contraddizione, l'inferiore è benedetto
dal superiore: e poi, qui, quelli che prendono le decime sono
degli uomini mortali; ma là le prende uno di cui si attesta che
vive. E per così dire, nella persona di Abramo, Levi stesso, che
prende le decime, fu sottoposto alla decima; perché egli era
ancora nei lombi di suo padre, quando Melchisedec incontrò
Abramo».
2
Note. 1) Melchisedec è senza inizio di giorni né fin di vita, quindi
non è un uomo. 2) Melchisedec è sacerdote di Dio, ma non della
stirpe di Levi. E se è sacerdote di Dio, non può essere Dio
stesso: deve essere qualcun altro, anche perché Egli stesso
benedice Dio. 3) Melchisedec, in quanto sacerdote di Dio, non
poteva essere un angelo qualsiasi, perché gli angeli non hanno
mai ricevuto il sacerdozio. In conclusione, l'unico che risponde a
tutti i requisiti di Melchisedec è Gesù Cristo, come Paolo stesso
lo ha identificato. 4) Il Salmo 110 toglie ogni dubbio. Infatti Dio,
parlando del Figlio, dice: “Tu sei sacerdote in eterno, secondo
l'ordine di Melchisedec”. (versetto 4).
E LA ROCCIA ERA CRISTO.
Esodo 17:6 - «Ecco, io starò là dinanzi a te, sulla roccia che è in
Horeb; tu percoterai la roccia, e ne scaturirà dell'acqua, e il
popolo berrà».
1 Corinti 10:1-5 - «I nostri padri... bevevano alla roccia
spirituale che li seguiva; e la roccia era Cristo».
PROFEZIA SUL CRISTO RE E GIUDICE DEL MONDO.
Salmo 2:6- - «Io ho stabilito il mio re sopra Sion, monte
della mia santità. Io spiegherò il decreto:
“L'Eterno mi disse: Tu sei il mio Figliuolo, oggi io ti ho generato.
Chiedimi, io ti darò le nazioni per tua eredità e le estremità della
terra per tuo possesso. Tu le fiaccherai con uno scettro di ferro;
tu le spezzerai come un vaso di vasellaio”. Ora, dunque, o re,
siate savi; lasciatevi correggere, o giudici della terra. Servite
l'Eterno con timore e gioite con tremore. Rendete omaggio al
Figlio...».
In Atti 13:32-33, Paolo testimonia che la suddetta profezia si è
avverata ai suoi tempi. Ma Gesù dice: “L'Eterno mi disse: Tu sei
il mio Figliuolo, oggi io ti ho generato. Chiedimi...”.
Nota: In quale tempo Dio disse a Gesù queste cose? Solo
quando fu generato come uomo o anche prima, in cielo?
GESÙ CRISTO SAPIENZA DI DIO
Proverbi 8:22-31 - «L'Eterno mi formò al principio dei suoi atti,
prima di fare alcuna delle opere sue, ab antico.
Fui stabilita ab eterno, dal principio, prima che la terra fosse. Fui
generata quando non c'erano ancora abissi, quando ancora non
3
c'erano sorgenti rigurgitanti d'acqua. Fui generata prima che i
monti fossero fondati, prima che esistessero le colline, quando
Egli ancora non aveva fatto né la terra né i campi, né le prime
zolle della terra coltivabile. Quando Egli disponeva i cieli io ero
là; quando tracciava un circolo sulla superficie dell'abisso,
quando condensava le nuvole in alto, quando rafforzava le fonti
dell'abisso, quando assegnava al mare il suo limite perché le
acque non oltrepassassero il suo cenno, quando poneva i
fondamenti della terra, io ero presso di Lui come un artefice, ero
del continuo esuberante di gioia, mi rallegravo in ogni tempo nel
suo cospetto; mi rallegravo nella parte abitabile della sua terra e
trovavo la mia gioia tra i figliuoli degli uomini».
4
ECCO ANCORA NUMEROSE PROVE:
Giovanni 1:1-3: - «Nel principio era la Parola, e la Parola era
con Dio, e la Parola era un Dio. Essa era nel
principio con Dio. ogni cosa è stata fatta per mezzo di lei; e
senza di lei neppure una delle cose fatte è stata fatta».
Nota: Chi è la Parola? Vedi 1 Giov. 1:1-4; Apoc. 19:11-16.
Giovanni 1:9 - «La vera Luce che illumina ogni uomo stava
per venire nel mondo».
Giovanni 1:14 - «E la Parola è stata fatta carne ed ha abitato
Identificazione di Cristo quale Sapienza di Dio
nel Nuovo Testamento:
per un tempo fra noi, piena di grazia e di
verità; e noi abbiamo contemplata la sua gloria, gloria come
quella dell'Unigenito venuto da presso al Padre».
1 Corinti 1:24 - «Noi predichiamo Cristo potenza di Dio e
Giovanni 1:18 - «Nessuno ha mai veduto Dio; l'unigenito Dio,
sapienza di Dio». (Parole di Paolo apostolo).
Matteo 11:19 - «Ma alla Sapienza è stata resa giustizia dalle
opere sue». (Parole di Gesù stesso).
NEI PROVERBI SI PARLA DEL FIGLIO DI DIO.
Proverbi 30:4 - «Chi è salito in cielo e ne è disceso? Chi ha
raccolto il vento nel suo pugno? Chi ha racchiuso
le acque nella sua veste? Chi ha stabilito tutti i confini della
terra? Qual è il suo nome e il nome del suo Figlio? Lo sai tu?».
DAVIDE CHIAMA GESÙ: “MIO SIGNORE”.
Salmo 110 - «L'Eterno ha detto al mio Signore: “Siedi alla mia
destra, finché io abbia fatto dei tuoi nemici lo
sgabello dei tuoi piedi... L'Eterno l'ha giurato e non si pentirà: Tu
sei sacerdote in eterno, secondo l'ordine di Melchisedec”».
- «Ora, essendo i Farisei radunati, Gesù li
interrogò, dicendo: “Che vi pare del Cristo?
Di chi è figlio?” Essi gli risposero: “Di Davide”. Ed Egli a loro:
“Come dunque Davide, parlando per lo Spirito, lo chiama
Signore, dicendo: L'Eterno ha detto al mio Signore... Se dunque
lo chiama Signore, com'è che Egli suo figlio?”».
Matteo 22:41-45
che è nel seno del Padre, è quello che lo ha
fatto conoscere».
Giovanni 1:30 - «Questi è Colui del quale dicevo: Dietro a me
viene un uomo che mi ha preceduto, perché
Egli era prima di me». (Vedi Giovanni 1:15).
Giovanni 3:13 - «Nessuno è asceso al cielo se non colui che è
disceso dal cielo».
Giovanni 3:19 - «La luce è venuta nel mondo, e gli uomini
hanno amato le tenebre più che la luce».
Giovanni 3:31 - «Colui [Gesù] che viene dal cielo è sopra tutti.
Egli rende testimonianza di quello che ha
veduto e udito, ma nessuno riceve la sua testimonianza».
Giovanni 6:38 - «Sono disceso dal cielo per fare non la mia
volontà, ma la volontà di Colui che mi ha
mandato».
Giovanni 6:51 «Io sono il pane vivente che è disceso dal cielo».
Giovanni 6:62 - «E che sarebbe se vedeste il Figlio dell'uomo
ascendere dove era prima?».
5
Giovanni 8:14 - «La mia testimonianza è vera, perché so
da dove sono venuto e dove vado».
Giovanni 8:23 - «Ed Egli [Gesù] diceva loro [ai Giudei]:
Voi siete di quaggiù, io sono di lassù; voi siete
di questo mondo, io non sono di questo mondo».
Giovanni 8:42 - «Se Dio fosse vostro Padre, mi amereste,
perché io sono uscito e vengo da Dio. Né sono
venuto di mia propria iniziativa, ma Egli mi ha mandato».
Giovanni 8:58 - «Gesù disse loro: Prima che Abramo
fosse nato io sono».
Giovanni 13:3 - «Era venuto da Dio e a Dio se ne tornava».
Giovanni 16:27 - «E avete creduto che sono proceduto da Dio».
Giovanni 16:28 - «Sono proceduto dal Padre e sono venuto nel
mondo; ora lascio il mondo e torno al Padre».
Giovanni 16:30 - «Perciò crediamo che sei proceduto da Dio».
Giovanni 17:5 - «Ed ora, o Padre, glorificami tu presso te stesso
della gloria che avevo presso di te prima che il
mondo fosse».
Giovanni 17:8 - «...E hanno veramente conosciuto che io sono
proceduto da te, e hanno creduto che tu mi
hai mandato».
Giovanni 18:37 - «Io sono Re; io sono nato per questo, e per
questo sono venuto nel mondo».
1 Corinti 8:6 - «Per noi c'è un Dio solo, il Padre, dal quale sono
tutte le cose, e noi per la gloria sua, e un solo
Signore, Gesù Cristo, mediante il quale sono tutte le cose, e
mediante il quale siamo noi».
1 Corinti 8:6 - «...E un solo Signore, Gesù Cristo, mediante
il quale sono tutte le cose».
6
1 Corinti 15:47 - «Il primo uomo, tratto dalla terra, è terreno;
il secondo uomo è dal cielo».
Efesini 4:10 - «Colui che è disceso è lo stesso che è salito
al di sopra di tutti i cieli».
Filippesi 2:5-8 - «Cristo Gesù, il quale, pur essendo di natura
divina, non considerò un tesoro geloso la sua
uguaglianza con Dio; ma spogliò se stesso, assumendo la
condizione di servo e divenendo simile agli uomini; apparso in
forma umana, umiliò se stesso facendosi obbediente fino alla
morte...».
Colossesi 1:15-17 - «[Gesù] è l'immagine dell'invisibile Dio; il
primogenito di ogni creatura; poiché in Lui
sono state create tutte le cose che sono nei cieli e sulla terra...
tutte le cose sono state create per mezzo di Lui e in vista di Lui;
ed Egli è avanti ogni cosa e tutte le cose sussistono in Lui».
1 Timoteo 3:16 - «...Colui che è stato manifestato in carne...».
Ebrei 1:2 - «Mediante il quale [Gesù] ha pure creato i mondi».
1 Pietro 1:11 - «Essi [i profeti] indagavano quale fosse il tempo
e quali le circostanze a cui lo Spirito di Cristo che
era in loro accennava, quando anticipatamente testimoniava
delle sofferenze di Cristo».
1 Giovanni 1:1-4 - «Quel che era dal principio, quel che
abbiamo udito, quel che abbiamo veduto con
gli occhi nostri, quel che abbiamo contemplato e che le nostre
mani hanno toccato della Parola della vita... vi annunziamo la
vita eterna che era presso il Padre... e la nostra comunione è col
Padre e con il suo Figliuolo Gesù Cristo».
1 Giovanni 2:13 - «Padri, vi scrivo perché avete conosciuto
Colui che è dal principio».
Apocalisse 3:14 - «Il principio della creazione di Dio».
Apocalisse 19:11-16 - «...Il suo nome è La Parola di Dio...».
Apocalisse 22:16 - «Io sono la radice e la progenie di Davide».
Fly UP