...

mudec junior - Comune di Milano

by user

on
Category: Documents
2

views

Report

Comments

Transcript

mudec junior - Comune di Milano
EDUCATION AL MUDEC
Concepito e voluto come un luogo d’incontro delle diverse culture , il MUDEC si arricchisce
di spazi interamente dedicati ai bambini: il MUDEC JUNIOR, destinato a ospitare progetti
annuali incentrate su culture contemporanee extra-occidentali allo scopo di rendere i
bambini curiosi e aperti nei confronti del mondo e il MUDEC LAB che amplia l’offerta
didattica inserendo nella programmazione laboratori legati al percorso museale, accanto
agli approfondimenti sulle esposizioni temporanee.
La ricerca didattica, lo studio costante delle eccellenze internazionali e l’innovazione sono i
tre asset che caratterizzano l’offerta education del Museo e che assicurano ai partecipanti
attività esperienziali immersive e un’analisi critica di quanto esposto al Museo.
MUDEC JUNIOR
L’approccio innovativo e coinvolgente riprende l’esperienza del Tropenmuseum Junior di
Amsterdam, basato sul learning by doing e su un percorso espositivo interattivo, ludico
ed esperienziale, si serve di una collezione hands-on di oggetti della cultura materiale e
contemporanea, di espressioni culturali che fanno parte del patrimonio immateriale, storie
reali di persone appartenenti alla cultura di riferimento, e di attività multidisciplinari e
pratiche che coinvolgono i cinque sensi.
Il modello è stato sviluppato grazie all’esperienza del team di lavoro che ha trascorso un
lungo stage presso il Tropenmuseum Junior nel corso del quale ha acquisito competenze e
conoscenze che hanno permesso, di concerto con lo staff del MUDEC, di trasformare lo
spazio museale in un set teatrale che rivisita le ambientazioni dei paesi restituendo una
realtà condensata che si pone in equilibrio fra realismo e astrattismo. Inoltre, valore unico e
insostituibile del metodo Tropenmuseum Junior, lo staff che “abita” il MUDEC JUNIOR e che
conduce le visite animate è originario del Paese di riferimento e guida i visitatori alla
scoperta della propria cultura dando immediatamente una senso di vicinanza e familiarità.
Il MUDEC JUNIOR avvia la propria attività il 28 ottobre 2015 con Mosaico Marocco, un
percorso dedicato al Marocco, un paese che già al suo interno racchiude pluri -identità
culturali: un paese arabo e africano al tempo stesso, che conserva origini e influenze
culturali ebraiche e mediterranee. La scelta di occuparsi del Marocco è data innanzitutto da
una ragione di ordine socio-culturale: in Italia, infatti, la comunità marocchina è la più
estesa fra le comunità di stranieri non-europei residenti. Una mostra per bambini sul
Marocco e la sua cultura non solo ha dunque particolare rilevanza nel favorire il rispetto
reciproco, la tolleranza e l’integrazione, ma offre la possibilità di cooperare e lavorare
insieme alla comunità marocchina nella realizzazione del progetto.
Rivolta a bambini dai 4 ai 10 anni, Mosaico Marocco vuole avvicinare i giovani visitatori alla
cultura dell’odierno Marocco, presentando la vita reale e contemporanea del Paese e dei
suoi abitanti, senza però tralasciare gli elementi tradizionali che, in quanto parte
dell’eredità culturale, influenzano ancora oggi la società e gli individui.
La mostra sviluppa un percorso in cui lo spazio, la scenografia e il design sono ispirati alle
ambientazioni di una città marocchina e affianca l’esposizione di una collezione di oggetti e
manufatti autentici con tecnologie audio e video volte a creare effetti scenici e suggestivi.
Accolti da una porta virtuale, che permetterà ai bambini di incontrare persone che abitano
il Marocco e di interagire con loro, i piccoli visitatori avranno poi modo di cimentarsi in tre
diverse attività laboratoriali focalizzate rispettivamente sulla calligrafia araba, la pratica dei
mosaici tipici degli zellij e infine l’arte dell’ospitalità marocchina.
I LABORATORI DI MOSAICO MAROCCO
L’OFFICINA DELLE LETTERE
In questa attività i bambini hanno la possibilità di scoprire e giocare con il segno e la grafia,
elementi fondamentali di ogni cultura e che nel mondo arabo sono particolarmente
importanti anche come elementi decorativi e ornamentali. L’attività prevede un
laboratorio di scrittura e calligrafia, arricchito da uno story-telling che coniuga storie e
testimonianze reali e contemporanee a informazioni sulla tradizione e la cultura antica.
L’ambientazione è quella di un’aula di una scuola elementare in Marocco, fornita di
numerosi supporti sui quali ammirare la sinuosità della grafia araba: tavole, libri illustrati,
manoscritti, ma anche mappamondi, vecchie cartine geografiche, immagini illustrate di
leggende e fiabe, fotografie, video etc.
RICAMI DI LUCE
Questo ambiente è dedicato al design, all’artigianato e alle arti applicate.
La scenografia ricrea un odierno negozio marocchino che, fondendo tradizione e
modernità, espone oggetti di arredamento e di abbigliamento: tessuti, babbucce, telai,
lampade, suppellettili, etc. In particolare, le diverse lampade marocchine tradizionali
cesellate riflettono motivi luminosi sulle pareti tutto intorno. In questo spazio i bambini si
cimentano nella doppia composizione del mosaico marocchino, lo zellij, scomponendone i
due elementi principali: i motivi geometrici che si ripetono potenzialmente all’infinito e il
colore. Sono a disposizione anche abiti, tessuti e accessori provenienti da indossare in un
coinvolgente gioco di ruolo.
LA CUCINA DEI COLORI
Ricrea l’ambientazione di una moderna cucina marocchina, ponendo l’enfasi sui colori
delle spezie e sulle decorazioni degli utensili utilizzati nelle cucine e nella ristorazione di
questo Paese. Le attività, danno la possibilità ai bambini di sperimentare le usanze e le
abitudini dei marocchini legate al cibo e all’ospitalità: i bambini sono invitati ad allestire
una festa di compleanno, apparecchiare le tavole, addobbare l’ambiente e preparare
infine il tè alla menta alla maniera tradizionale.
MUDEC LAB
MUDEC LAB offre un modo originale e divertente per riflettere sui temi
dell’interculturalità, per rielaborare in modo personale le realtà presentate e per entrare
in contatto con le peculiarità culturali di popolazioni diverse. Il rapporto che verrà
instaurato con i partecipanti sarà di tipo dialogato e interlocutorio, con l’intento di
stimolare un coinvolgimento attivo dei partecipanti nella costruzione del proprio processo
di apprendimento.
Tutti i laboratori sono introdotti da una visita guidata focalizzata su alcuni reperti della
collezione e legati al tema scelto, ma che allo stesso tempo permette di percorrere tutte le
sale del museo e avere una panoramica globale della collezione. Seguono laboratori
tematici che prevedono l’utilizzo di strumenti digitali, come supporto per giochi di
elaborazione grafico/artistica, e il contatto con oggetti reali.
In un primo momento i partecipanti saranno chiamati a esplorare un archivio multimediale
e a comporre un tableau con immagini di oggetti riferiti al tema della visita guidata appena
conclusa: avranno a disposizione una libreria digitale d’immagini, che potranno essere
esplose consentendo la visione di brevi didascalie, testi informativi e fotografie. Questa
attività sarà poi seguita dal contatto diretto con gli oggetti; i visitatori si cimenteranno
infatti in una ricerca di oggetti e materiali disponibili in un archivio organizzato in scatole: gli
oggetti sono classificati e proposti per le analogie, i rimandi e le corrispondenze che posseggono rispetto agli oggetti in collezione. La selezione degli oggetti è particolarmente utile
per proporre un approccio interculturale che s’interessa a quelle tradizioni/pratiche, nuovi
usi e costumi nella vita contemporanea delle culture extra-occidentali.
Immagini stampa: http://bit.ly/1LPe06Z
Sede
MUDEC – Museo delle Culture | via Tortona 56, Milano
Periodo
Dal 28 ottobre 2015
Info e prenotazioni
T. 02 54917| www.mudec.it
UFFICI STAMPA
24 ORE CULTURA ‐ GRUPPO 24 ORE
Stefania Coltro | [email protected] | M. +39 349 6108183
Michela Beretta | [email protected] | M. +39 333 1749021
Elena Caslini | [email protected] | T. 02 30223643
Barbara Notaro Dietrich | [email protected] | M. +39 348 7946585
UFFICIO STAMPA COMUNE DI MILANO
Elena Conenna | [email protected] | T. +39 02 88453314
Fly UP