...

criteri voto laurea triennale

by user

on
Category: Documents
2

views

Report

Comments

Transcript

criteri voto laurea triennale
CRITERI PER L’ATTRIBUZIONE DEL VOTO FINALE DI LAUREA TRIENNALE
La commissione ufficiale di laurea terrà conto dei seguenti elementi di valutazione:
I. media pesata dei voti riportati negli esami di profitto facenti parte del piano di studio e durata
degli studi,
II. voto e numero di crediti dell’esame finale,
III. numero dei crediti negli esami di profitto per i quali la votazione è 30 e lode,
IV. eventuali altri elementi di merito o demerito in carriera
Essa determinerà l’incremento da attribuire alla media pesata in centodecimi come somma (algebrica)
di 4 voci.
Voce 1. Incremento (in centodecimi) della media (in trentesimi) negli esami di profitto
per la durata e la qualità degli studi.
Le medie degli esami di profitto sono state ripartite in cinque classi, ciascuna di ampiezza
corrispondente a una popolazione di laureati pari circa al 20% del totale.
Inoltre per gli studenti che, trovandosi nelle condizioni previste dalla normativa, sceglieranno l’opzione
del tempo parziale, due anni di iscrizione a tempo parziale equivarranno ad un anno a tempo pieno.
In corrispondenza al quintile di appartenenza e alla durata degli studi, i punti di incremento (in
centodecimi) sono dati dalla seguente tabella:
Quintile Media degli
appartenenti
al
quintile
I
II
III
IV
V
Durata degli studi:
3 anni: laureati
nelle sessioni di
luglio e settembre
30,0 - 26,5
26,5 - 25,0
25,0- 24,0
24,0 - 23,0
23,0 - 18,0
4.5
4.0
3.5
3.0
2.5
Durata: 3 anni e
mezzo: laureati
nelle sessioni di
dicembre e
febbraio
Durata: 4 anni:
laureati nelle
sessioni di
luglio
e settembre
Piu’ di 4
anni
2.5
2.0
1.5
1.0
0.5
1.5
1.0
0.5
0
0
3.5
3.0
2.5
2.0
1.5
Voce 2. Incremento (in centodecimi) per la valutazione (in trentesimi) dell’esame finale
In corrispondenza al numero di crediti dell’esame finale e al voto in trentesimi attribuito dalla
commissione preparatoria all’esame medesimo, sono assegnati i punti di incremento (in centodecimi)
previsti dalla seguente tabella:
Crediti
dell’esame
finale
3
6
9 o più (*)
lode
30-27
26-24
24-22
21- 18
2
3
4
1.5
2.5
3.5
1.0
1.5
2.0
0.5
1
1
0
0
0
(*) L’applicazione dell’incremento previsto nell’ultima riga della tabella
- riguarda la valutazione di esami finali connessi ad una relazione su attività di laboratorio, di
progettazione o di stage, i cui crediti non contribuiscano alla media della tabella 1 e che, aggiunti a
quelli dell’esame finale, raggiungano o superino 9 cfu;
- è subordinata ad una preventiva delibera del CCL;
- richiede che la valutazione dell’esame finale sia espressa da una commissione preparatoria costituita
da 3 docenti: il relatore e due altri membri della commissione ufficiale di laurea.
Voce 3. Incremento (in centodecimi) per le lodi negli esami di profitto
A seconda del numero di crediti degli esami di profitto ai quali è stata attribuita una valutazione di
30/30 e lode, vengono assegnati i punti di incremento (in centodecimi) previsti dalla seguente tabella:
# crediti lodati
incremento
6-12
0.5
13-18
1.0
19-24
1.5
>24
2.0
Voce 4. Altri elementi di merito o di demerito in carriera
In aggiunta agli incrementi dalle tre voci precedenti, la Commissione ufficiale potrà attribuire
complessivamente fino ad un massimo di due punti (in centodecimi, e inclusivi dell’arrotondamento in
eccesso) per la partecipazione al progetto TIME o ad altre iniziative la cui riconoscibilità ai fini del
voto di laurea sia stata preventivamente deliberata dalla Facoltà.
Il punteggio potrà essere ridotto fino ad un massimo di due punti (in centodecimi, e inclusivi
dell’arrotondamento per difetto) qualora il candidato abbia riportato note di demerito o sia stato oggetto
di provvedimenti disciplinari.
Infine, la lode nel voto di laurea si attribuisce, su parere favorevole di almeno i 4/5 dei componenti la
commissione ufficiale di laurea, a chi raggiunge almeno il punteggio di 113,00 con una media negli
esami di profitto non inferiore a 28,00.
Fly UP