...

Africa del Sahel - Scuola Dame Inglesi

by user

on
Category: Documents
2

views

Report

Comments

Transcript

Africa del Sahel - Scuola Dame Inglesi
Africa
del Sahel
È una regione del Sahel si estende dall’Oceano
Atlantico al Mar Rosso: una fascia orizzontale che si
trova tra il deserto del Sahara e l’Africa Equatoriale. Il
territorio è un vasto bassopiano interrotto da isolati
sistemi montuosi: il Tibesti e l’Aїr.
Il paesaggio è caratterizzato da una vegetazione
stepposa e savane alberate con baobab e acacie.
L’Africa del Sahel è soggetta a lunghi periodi di siccità
e all’allarmante avanzata del deserto. La poca acqua
deriva dal fatto che i fiumi (Nilo, Senegal, Niger) si
trovano ai margini della regione; il lago Ciad invece si
sta riducendo a causa dei cambiamenti climatici (forti
sbalzi e arido) e dei prelievi per l’irrigazione.
Il Sahel è abitato da gruppi etnici sia nordsahariani sia
subsahariani: i Mauri, i Mande e i Dogon, i Mossi, i
Hausa, i Sara e i Berberi. La maggioranza della
popolazione è costituita da pastori nomadi e
agricoltori sedentari che vivono in villaggi rurali. Si
concentrano soprattutto lungo le rive del fiume Niger
e nelle aree urbane costiere della Mauritania. È
disabitata la fascia torrida settentrionale.
La regione del Sahel è una delle
aree dell’Africa più povere e
arretrate, anche per la forte
instabilità
politica
e
i
sanguinosi conflitti etnici. Ci
sono grandi risorse minerarie
(uranio, oro, ferro, rame,
petrolio) ma l’economia è
basata sulla pastorizia nomade
e l’agricoltura di sussistenza.
Sono coltivati cereali poveri e
pochi prodotti legate alla
siccità e alla scarsa fertilità.
Nella fascia meridionale i prodotti le maggiori
precipitazioni rendono possibile l’agricoltura di
piantagione, con prodotti legati all’esportazione:
mais, canna da zucchero, tabacco e cotone.
L’industria invece è poco sviluppata così come il
commercio. Del tutto insufficienti sono i servizi
sociali e le infrastrutture, come le strade, gli ospedali
e le scuole.
Il Sahel è formato da sei stati: Mauritania, Mali,
Burkina Faso, Niger, Ciad e Sudan e Sud Sudan. I
confini di questi stati non sono stati tracciati
seguendo elementi naturali ma sono stati definiti in
modo geometrico dai paesi colonizzatori: la Francia
in particolare e la Gran Bretagna.
Fly UP