...

Autore Messaggio Problemi di cuore Autore: Clara Gentilissima

by user

on
Category: Documents
2

views

Report

Comments

Transcript

Autore Messaggio Problemi di cuore Autore: Clara Gentilissima
Chiunque può aprire discussioni o partecipare a quelle già aperte. E' garantito l'anonimato poichè è facoltativo inserire le
proprie generalità. Non è necessario iscriversi www.servizisocialionline.it
Ordina messaggi:
Dal più vecchio al più nuovo
Autore
Scritto da:
Clara
20-07-2010 - 23:15:23
IP Autore
Scritto da:
D.ssa Imma Machinè
20-07-2010 - 23:15:59
IP Autore
Vai a fondo pagina!
Messaggio
Problemi di cuore
Autore: Clara
Gentilissima Dottoressa Machinè, vorrei chiederle un parere in merito alla
storia con il mio fidanzato. Siamo insieme da 2 anni e io sono innamorata cotta
di lui. E' una brava e bella persona, e' un dirigente di azienda ed è proprio per
questo che le scrivo. Il suo lavoro lo occupa tantissimo, dice che non può non
lavorare di meno e che tutto quello che sta guadagnando lo utilizzerà per
comprare la casa dove dice che dovremo andare a vivere insieme, ma lui non
si vuole sposare, vuole convivere. Purtroppo i miei genitori non me lo
consentono, mi hanno già detto che se non mi sposo loro non parteciperanno
minimamente a questo progetto di convivenza e io non so come far capire a lui
l'importanza di questa cosa. Sono dipserata perchè lo amo tantissimo ma
rischio di perderlo perchè lui ha detto che non ne vuole sapere di sposarsi.
I problemi quindi sono due. Il primo è che lavora così tanto che ci vediamo
poco e il secondo è che lui non si vuole sposare mentre i miei mi obbligano a
farlo di fatto.
Cosa mi consiglia di fare Dottoressa? La ringrazio per l'aiuto che vorrà darmi.
Clara
Problemi di cuore
Autore: Dott.ssa Imma Machinè
Cara Clara,
per trovare delle soluzioni in queste circostanze, non servono strategie o
tattiche ma bisogna seguire il proprio cuore.
Personalmente, non mi sento di giudicare nè i tuoi genitori nè il tuo fidanzato.
Il matrimonio è una scelta spontanea che deve essere fatta quando una
coppia, sente dentro questa complicità, affinità che spinge alla costruzione del
futuro.
In effetti, quando è uno dei due a trascinare l'altro, ci si imbatte a mio parere,
verso sicuri conflitti.
Con cio' non dico di metterti contro i tuoi genitori ma semplicemente di cercare
una forma di mediazione.
Di certo, loro sarebbero piu' tranquilli se la propria figlioletta avesse un vincolo
legale con il suo compagno, ma quante coppie separate e divorziate ci sono?
Il "sì" non è piu' sinonimo di garanzia per questo conviene arrivarci con
consapevolezza. Dunque cerca di fare questo discorso, alla tua famiglia
coinvolgendo anche lui.
Per quanto concerne il tempo da trascorrere insieme posso dirti che viviamo in
una società dove, ahimè si lavora troppo ma in una coppia si parla sempre di
cicli.
Magari questo è quello dei sacrifici ma se c'è pazienza arriverà quello della
serenità ove potrete trascorrere piu' tempo insieme.
In effetti conta la qualità non la quantità, basta essere leali, disponibili e
soprattutto fondare il rapporto sulla fiducia.
Fammi sapere se ci sono novità.
Un forte abbraccio
Dott.ssa Imma Machinè
www.servizisocialionline.it
Servizio offerto da Mr.Webmaster
Fly UP