...

rito ingresso in monastero postulante

by user

on
Category: Documents
2

views

Report

Comments

Transcript

rito ingresso in monastero postulante
7 dicembre
Primi Vespri Immacolata
Rito per lingresso in monastero
Di N.
1
Canto inizio: Come l’aurora verrai
Come l’aurora verrai
Le tenebre in luce cambierai
Tu per noi Signore
Come la pioggia cadrai
Sui nostri deserti scenderai
Scorrerà l’amore
Tutti i nostri sentieri percorrerai
Tutti i figli dispersi raccoglierai
Chiamerai da ogni terra il tuo popolo
In eterno ti avremo con noi
Re di giustizia sarai
Le spade in aratri forgerai
Ci darai la pace
Lupo ed agnello vedrai
Insieme sui prati dove mai
Tornerà la notte
Dio di salvezza tu sei
E come una stella sorgerai
Su di noi per sempre
E chi non vede vedrà
Chi ha chiusi gli orecchi sentirà
Canterà di gioia
Tutti i nostri sentieri…..
….Come l’aurora verrai
- Bacio della soglia del monastero
- Abbraccio della Madre
- Processione in coro
2
INNO: Danza: Shabbat shalom
1 Ant. Porrò inimicizia tra te e la donna,
tra la tua e la sua discendenza.
SALMO 112 Lodate il nome del Signore
Ha rovesciato i potenti dai troni, ha innalzato gli umili (Lc 1, 52).
Lodate, servi del Signore, *
lodate il nome del Signore.
Sia benedetto il nome del Signore, *
ora e sempre.
Dal sorgere del sole al suo tramonto *
sia lodato il nome del Signore.
Su tutti i popoli eccelso è il Signore, *
più alta dei cieli è la sua gloria.
Chi è pari al Signore nostro Dio che siede nell'alto *
e si china a guardare nei cieli e sulla terra?
Solleva l'indigente dalla polvere, *
dall'immondizia rialza il povero,
per farlo sedere tra i principi, *
tra i principi del suo popolo.
Fa abitare la sterile nella sua casa *
quale madre gioiosa di figli.
1 Ant. Porrò inimicizia tra te e la donna,
tra la tua e la sua discendenza.
2 Ant. Il Signore mi ha rivestita di salvezza,
mi ha avvolta con un manto di giustizia.
SALMO 147 La Gerusalemme riedificata
Vieni, ti mostrerò la fidanzata, la sposa dell'Agnello (Ap 21, 9).
Glorifica il Signore, Gerusalemme, *
loda, Sion, il tuo Dio.
Perché ha rinforzato le sbarre delle tue porte, *
in mezzo a te ha benedetto i tuoi figli. 3
Egli ha messo pace nei tuoi confini *
e ti sazia con fior di frumento.
Manda sulla terra la sua parola, *
il suo messaggio corre veloce.
Fa scendere la neve come lana, *
come polvere sparge la brina.
Getta come briciole la grandine, *
di fronte al suo gelo chi resiste?
Manda una sua parola ed ecco si scioglie, *
fa soffiare il vento e scorrono le acque.
Annunzia a Giacobbe la sua parola, *
le sue leggi e i suoi decreti a Israele.
Così non ha fatto
con nessun altro popolo, *
non ha manifestato ad altri
i suoi precetti.
2 Ant. Il Signore mi ha rivestita di salvezza,
mi ha avvolta con un manto di giustizia.
3 Ant. Ave, Maria, piena di grazia, il Signore e con te.
CANTICO Ef 1, 33-10
Benedetto sia Dio,
Padre del Signore nostro Gesù Cristo, *
che ci ha benedetti
con ogni benedizione spirituale nei cieli, in Cristo.
In lui ci ha scelti *
prima della creazione del mondo,
per trovarci, al suo cospetto, *
santi e immacolati nell'amore.
Ci ha predestinati *
a essere suoi figli adottivi
4
per opera di Gesù Cristo, *
secondo il beneplacito del suo volere,
a lode e gloria
della sua grazia, *
che ci ha dato
nel suo Figlio diletto.
In lui abbiamo la redenzione
mediante il suo sangue,
la remissione dei peccati
secondo la ricchezza della sua grazia.
Dio l'ha abbondantemente riversata su di noi
con ogni sapienza e intelligenza, *
poiché egli ci ha fatto conoscere
il mistero del suo volere,
il disegno di ricapitolare in Cristo
tutte le cose, *
quelle del cielo
come quelle della terra.
Nella sua benevolenza
lo aveva in lui prestabilito *
per realizzarlo
nella pienezza dei tempi.
3 Ant. Ave, Maria, piena di grazia, il Signore e con te.
LETTURA
Dal Cantico dei Cantici (Ct 4, 7-8a. 12-15)
Tutta bella tu sei, amica mia, in te nessuna macchia. Vieni con me dal
Libano, o sposa, con me dal Libano, vieni! Giardino chiuso tu sei, sorella mia,
sposa, giardino chiuso, fontana sigillata. I tuoi germogli sono un giardino di melagrane, con i frutti più squisiti, alberi di cipro con nardo, nardo e zafferano, cannella e cinnamòmo con ogni specie d’alberi da incenso; mirra e aloe con tutti i
migliori aromi. Fontana che irrora i giardini, pozzo d’acque vive e ruscelli sgorganti dal Libano.
5
Domanda
Canto: Questo voglio
Questo voglio!
Questo chiedo!
Questo bramo di fare!
Va’ sicura, anima mia…
Perché Colui che t’ha creata
T’ha santificata e t’ha guardata
Come una madre
il figlio suo che ama,
con tenero amore.
Va’ sicura anima mia…
E Tu, sii benedetto, Signore
che m’hai creata!
Lettura francescana:
Dalla Legenda dei tre compagni
Francesco, messosi in cammino, giunse fino a Spoleto e qui cominciò a
non sentirsi bene. Tuttavia, preoccupato del suo viaggio, mentre riposava, nel
dormiveglia intese una voce interrogarlo dove fosse diretto. Francesco gli espose
il suo ambizioso progetto. E quello: «Chi può esserti più utile: il padrone o il
servo?» Rispose: «Il padrone». Quello riprese: «Perché dunque abbandoni il padrone per seguire il servo, e il principe per il suddito?». Allora Francesco interrogò: «Signore, che vuoi ch’io faccia?». Concluse la voce: «Ritorna nella tua città e
là ti sarà detto cosa devi fare; poiché la visione che ti è apparsa devi interpretarla
in tutt’altro senso». Destatosi, egli si mise a riflettere attentamente su questa rivelazione. Mentre il sogno precedente, tutto proteso com’egli era verso il successo,
lo aveva mandato quasi fuori di sé per la felicità, questa nuova visione lo obbligò
a raccogliersi dentro di sé. Attonito, pensava e ripensava così intensamente al
messaggio ricevuto, che quella notte non riuscì più a chiuder occhio. Spuntato il
mattino, in gran fretta dirottò il cavallo verso Assisi, lieto ed esultante. E aspettava che Dio, del quale aveva udito la voce, gli rivelasse la sua volontà, mostrando6
gli la via della salvezza. Ormai il suo cuore era cambiato. Non gl’importava più
della spedizione in Puglia: solo bramava di conformarsi al volere divino.
-Domanda di N.
- Accoglienza della Madre e delle sorelle
Benedizione e consegna del Tau
Madre:
Benedici Signore, questo Tau.
Benedici N. che lo porterà
come segno di salvezza e di libertà interiore,
perché possa progredire nella sequela
del Signore nostro Gesù Cristo,
invocando il suo santo Nome
per l’intercessione dei tuoi servi Francesco e Chiara.
Tu che vivi e regni nei secoli dei secoli.
Tutti: Amen
Madre:
N., ricevi il Tau, segno della salvezza
con il quale fosti segnata nel giorno del tuo battesimo
e che il nostro padre S. Francesco predilesse
come ricordo dell’amore di Cristo per noi.
N.: Amen.
7
Consegna delle Fonti Francescane
Madre:
N., ricevi le Fonti Francescane,
per continuare a conoscere
il dono dello Spirito che ha condotto Francesco e Chiara
al Cristo povero e crocifisso.
Giulia: Amen.
Madre:
Preghiamo:
O Dio, principio e sorgente di ogni vocazione,
che hai ispirato al padre S. Francesco
e alla madre S. Chiara
di vivere il santo Vangelo
in purezza e semplicità di cuore,
accogli il desiderio di N.
che oggi inizia il cammino del postulato.
Sostienila con la forza del tuo Spirito,
perché possa discernere la tua voce
e obbedirle con docilità.
per Cristo nostro Signore.
Tutti: Amen.
Canto: Attaccati vergine poverella
Attaccati, vergine poverella
a Cristo tuo sposo povero
Egli per te si è fatto disprezzo,
Egli per te si è fatto peccato.
Guarda o nobile regina
Lo sposo tuo il più bello degli uomini
8
Egli per te si è fatto il più vile
Disprezzato percosso e ucciso.
Una cosa sola è necessaria,
questa sola io chiedo per te:
Guarda sempre il punto di partenza,
non fermarti mai.
Se con Lui soffrirai, con Lui pure regnerai
Piangerai e godrai insieme a Lui
Morirai e vivrai eternamente.
Conserva i risultati raggiunti,
ciò che fai fallo bene.
Non fermarti e corri veloce lieta
e fiera della beatitudine.
- Abbraccio con la Madre e la fraternità
Ant Magn: Rallegrati piena di grazia,
il Signore e con te. (Lc 1,28)
INTERCESSIONI:
E: Grandi cose ha compiuto in te l’Onnipotente, o figlia di Sion: tutta la creazione canta: T: Benedetta tu fra le donne.
O Madre del Signore nuova Eva, che porti dentro il cuore e conservi la
Parola, apri la nostra vita all’ascolto di Lui! Rit.
O Vergine Madre di Dio, per te Dio si fa uno di noi: intercedi perché
Dio ci conformi alla sua vera immagine! Rit.
9
O Donna di bellezza, prepari nel silenzio il lievito del Regno in cui rinasce il mondo: concedi all’umanità di partecipare a quel silenzio dal quale tutto
rinasce! Rit.
O palazzo e dimora dello Spirito, indica la Via del Vangelo a tutti i giovani che cercano il volto del Cristo. Rit.
O figlia e ancella dell’Altissimo Padre e madre del Signore nostro Gesù
Cristo, custodisci nel cammino la nostra sorella Giulia e conducila al tuo Figlio.
Rit.
E: Signore, lo Spirito e la Sposa invocano la tua venuta
T: Signore Gesù, vieni presto!
Padre nostro…
ORAZIONE
Padre, che ci hai mostrato nella Vergine Immacolata l’immagine di una fede scavata dallo Spirito e di un amore che non conobbe peccato, rinnova in noi questi
doni della tua grazia e prepara nella Chiesa una nuova dimora per il tuo Verbo,
Lui che vive... (Brev. Inglese)
oppure
Padre infinitamente buono, esaudisci la nostra supplica: donaci di aderire con
umile fede alla tua parola sull’esempio della Vergine Immacolata che,
all’annunzio dell’angelo, accolse il tuo Verbo ineffabile e, colma di Spirito Santo,
divenne tempio dell’Altissimo. Per il nostro Signore... (Lit. Ambr. Immacolata)
oppure
Tu hai voluto, o Padre, che all’annuncio dell’angelo la Vergine immacolata concepisse il tuo Verbo eterno, e avvolta dalla luce dello Spirito Santo divenisse
tempio della nuova alleanza: fa che aderiamo umilmente al tuo volere, come la
Vergine si affidò alla tua Parola. Per il nostro Signore Gesù…(MR or. 20 dic.)
10
BENEDIZIONE
(2Pt 3,14)
E: Benediciamo il Signore.
T: Rendiamo grazie a Dio.
E: Il Signore vi doni di essere senza macchia e irreprensibili davanti a Dio, in
pace.
T: Amen.
Danza finale: Tefilati
11
Sorelle Clarisse
Monastero S. M. Maddalena
Via A. Battelli 21
47866 S. Agata Feltria (RN)
Tel. 0541.929622
12
Fly UP