...

guida ai servizi

by user

on
Category: Documents
5

views

Report

Comments

Transcript

guida ai servizi
GUIDA AI SERVIZI
OSPEDALE OFTALMICO
Guida per gli utenti e gli operatori
L’Ospedale Monospecialistico, situato a Torino in Via Juvarra
19, è stato edificato nel 1859 al fine di ospitare le attività di
oftalmologia.
L’Ospedale Oftalmico è Centro di Riferimento Regionale per
l’Oculistica ed è uno dei maggiori Centri in Italia per la
prevenzione, la diagnostica e la terapia medico/chirurgica delle
patologie oftalmiche.
L’Ospedale Oftalmico è, inoltre, sede della Clinica Oculistica
che si occupa, oltre che dell’attività clinica, anche
dell’insegnamento di Oftalmologia per il Corso di laurea in
Medicina e Chirurgia e del Corso di Laurea in Ortottica Assistenti in Oftalmologia.
L’Ospedale è, anche, sede della Scuola di Specializzazione di
Oftalmologia della Facoltà di Medicina e Chirurgia
dell’Università di Torino.
Turin Ophthalmic Hospital
Guide for patients / visitors and staff
From 1840 to 1860, ophthalmic and other health services were provided by small infirmaries, free of charge,
for the poor. In 1843, Count Franchi of Pont and The San Paolo Company (Compania San Paolo), funded
the set-up of a small children’s hospital, in Via Dei Pescatori, (nowadays Via Matteo Pescatore), in the
underprivileged area of Borgo del Moschino, (nowadays borgo Vanchiglia) which was staffed by doctors
Casimiro Sperino, Gioacchino Valerio and Camillo Maffoni. In 1844 the King Carlo Alberto, also provided the
infirmaries with a ward with 4 beds.
Today’s single-speciality public eye hospital, situated in Via Juvarra 19, Torino, dates back to 1864 when it
was built in the heart of the city to provide ophthalmic services for the Region in substitution of the old
infirmaries. It is one of the most important reference hospitals in the Piedmont Region and Italy for
prevention, diagnostics, medical and surgical therapy, in the ophthalmic field. It is also a teaching hospital
which houses students in the medicine and surgery faculty, post-graduated ophthalmic students and
orthoptists, part of The University of Torino
The Divisions
The three hospital divisions and the University division work together in synergy as an Eye Department,
sharing spaces, equipment and know-how as a whole. The Department is managed by Director Dr. Savino
D’Amelio.
The Operative Units are:
The University Ophthalmic Clinic – Prof. F. M. Grignolo
The Ophthalmic Division A, Paediatric Ophthalmology – Dr. S. D’Amelio
The Ophthalmic Division B, Traumatology – Dr. C. Panico
The Ophthalmic Division C, Glaucoma – Dr. F. Faraldi
1 Operative Anesthesia Unit – Dr. P. Mordillo
1 Analytical Laboratory – Dr. G. Grandi
The Diagnostic Radiology Divison – Dr. R. Dosio
The organisation of a single-specialty hospital like ours allows for the set-up of sub-specialties:
 Glaucoma Services. The Glaucoma services include: prevention, vital to avoid blindness and its
effective short and long-term pharmacological/surgical management, as well as any associated
complications that may arise from this degenerative disorder.
 Paediatric ophthalmology and Adult Strabismus. The Paediatric Ophthalmology team is specially
equipped and trained to deal with prevention of amblyopia, critical eye disorders in children and
neonates. These include: congenital cataract, glaucoma and strabismus.
 Oculoplastic Service. Therapeutic and cosmetic correction of the eyes, of adnexa and orbit
pathologies, including tumours.
 Surgical Vitreo-Retinal and Services. To diagnose/treat disorders pertaining to the retina and
vitreous with minimally invasive techniques, the 360 degree macular translocation is also available.
 Diagnostic and Therapeutic Macular Service. For the study and care of Age-related macular
degeneration (AMD), retinal-vein occlusion, diabetic macular oedema (DMO).
 Traumatology Services. A casualty service handles emergency trauma cases with the availability of
pole to pole surgery.
 Cornea & Refractive Services. The Cornea Specialist team has been trained to deliver world-class
care for a variety of corneal disorders, such as corneal infections, corneal injuries, tear disorders,
corneal dystrophy and other degenerative disorders. A total of 4% of all corneal transplants done in Italy
are carried out within this structure.
 Vision rehabilitation services. These services allow blind persons or those with low vision to continue
to live independently and maintain a good quality of life.
 Rare Disease Reference Centre. For the diagnosis/management of congenital/rare ophthalmic
diseases.
 Uveitis and eye Flogosis Service. Diagnosis/management.
Le Strutture
L’Ospedale ha una organizzazione di tipo dipartimentale. Il Direttore del Dipartimento delle Malattie
Oculistiche è il Dott. Savino D’Amelio.
Il Dipartimento è composto da una Unità Operativa Universitaria e quattro Unità Operative
Ospedaliere:
Clinica Oculistica Universitaria
Oculistica A
Oculistica B
Oculistica C
Anestesia
Direttore Prof. Federico Maria Grignolo
Direttore Dott. Savino D’Amelio
Direttore Dott. Claudio Panico
Direttore Dott. Francesco Faraldi
Direttore Dott. Pasquale Mordillo
Presso il Dipartimento sono operativi i seguenti Nuclei Funzionali UltraSpecialistici:
o
Centro per lo studio del glaucoma, dove si utilizzano le tecniche più recenti
(viscocanalostomia, sclerectomia profonda, trabeculectomia) nei trattamenti chirurgici;
o
Centro maculopatie, che studia le malattie dell’area retinica maculare, avvalendosi delle più
moderne attrezzature diagnostiche e terapeutiche e utilizzando i più sofisticati
fotocoagulatori laser, la terapia fotodinamica e il trattamento intravitreale antiVEGF;
o
Centro per la chirurgia vitreoretinica, dove si utilizzano le tecniche di trattamento
miniinvasivo e traslocazione maculare;
o
Centro di traumatologia oculare “da polo a polo” con interventi in contemporanea nei grandi
traumi dal trapianto di cornea al trattamento della cataratta e della retina;
o
Centro di Oftalmoplastica: lesioni palpebrali, dell’apparato lacrimale e dell’orbita;
o
Centro di trapianto delle cornee, vengono eseguiti interventi di cheratoplastica perforante e
lamellare. Il 4% dei trapianti effettuati in Italia è svolto presso l’Ospedale Oftalmico che è il
primo centro di trapianto del Piemonte;
o
Centro di Oftalmologia pediatrica e strabismo dell’adulto;
o
Centro di Ortottica;
o
Centro di Riabilitazione Visiva di I livello e Centro di Riabilitazione Visiva regionale di II
livello;
o
Centro di riferimento per le Malattie Rare Oftalmologiche;
o
Centro di riferimento regionale per i ricoveri all’estero per le patologie oftalmologiche.
L’attività chirurgica
L’attività chirurgica è svolta su 5 sale operatorie, di cui una dedicata all’urgenza e una alla chirurgia
ambulatoriale. Le sedute operatorie svolte quotidianamente sono 7 con inizio attività alle ore 8,00 e
termine alle ore 19,00.
Annualmente vengono effettuati circa 15.000 interventi chirurgici (di cui oltre 5.000 Intravitreali).
La Sicurezza (Safety)
Guida all’Oftalmologia Ambulatoriale
Le Strutture si occupano della diagnosi e del trattamento di:
 patologie vascolari della retina e del nervo ottico;
 patologie infiammatorie acute e croniche di uvea, retina e nervo ottico;
 degenerazioni retiniche periferiche;
 degenerazioni maculari legate all'età o alla miopia;
 glaucoma medico e chirurgico;
 affezioni degli annessi;
 patologie corneali;
 patologie congiuntivali;
 malattie rare oftalmologiche.
Nello specifico, la Struttura fornisce le seguenti prestazioni ambulatoriali:
 Ambulatorio Angiografia Retinica
 Ambulatorio Laserterapia
 Ambulatorio Retina Medica
 Ambulatorio Retina Chirurgica
 Ambulatorio Uveiti Immunopatologia Oculare
 Ambulatorio Maculopatie
 Ambulatorio Fisiopatologia Corneale
 Ambulatorio Glaucoma Medico
 Ambulatorio Glaucoma Chirurgico
 Ambulatorio Patologie Orbito-Palpebrali
 Ambulatorio Tomografia a Coerenza Ottica (O.C.T.)
 Ambulatorio Microperimetria
 Ambulatorio Elettrofisiologia
 Ambulatorio Campi Visivi Computerizzati
 Ambulatorio Controlli Postoperatori
 Ambulatorio Controlli Intravitreali
Come si accede
L'accesso è consentito dietro prenotazione (CUP, Call Center, SovraCUP) e pagamento del ticket.
Pronto Soccorso
Il Pronto Soccorso - con disponibilità di camera operatoria anche notturna - opera nell'intero arco
delle 24 ore ed è dedicato al trattamento delle affezioni oculari acute e dei traumi oculari e/o orbitopalpebrali.
È articolato in due distinte sezioni, rispettivamente dedicate alle affezioni minori - che non
costituiscono un pericolo diretto per la vista - e alle affezioni gravi che, invece, possono
determinare la perdita anche permanente della visione.
A disposizione dei pazienti tre sale di Pronto Soccorso il mattino, due al pomeriggio e una durante
le ore notturne.
Come si accede
Il Pronto Soccorso è riservato a prestazioni in urgenza ed emergenza e l'accesso è diretto.
Personale di accoglienza qualificato esegue, al momento dell'accesso, una prima valutazione
(Triage) del livello di gravità ed attribuisce un codice bianco, verde o giallo.
In caso di gravi traumi oculari, ferite penetranti o perforanti con o senza ritenzione di corpo
estraneo è previsto il ricovero immediato con intervento d'urgenza.
Gli Ambulatori UltraSpecialistici di Secondo Livello
per Percorsi Integrati
L’attività ultraspecialistica dell’Ospedale Oftalmico è organizzata, per nuclei funzionali, in diverse
sezioni ultraspecialistiche - di seguito descritte - in cui operano Oftalmologi con training ed
esperienza effettuati nei diversi ambiti dell'Oftalmologia subspecialistica.
L’accesso è consentito - secondo il modello della continuità assistenziali e laddove se ne ravvisi la
necessità - su invio del Pronto Soccorso o degli Ambulatori di Primo Livello o Accesso Diretto.
 la Sezione dei Trapianti di Cornea
Si occupa del trattamento delle patologie della cornea necessitanti di trapianto da donatore, in
particolare il Cheratocono e gli scompensi corneali.
 le Sezioni della Retina Medica e Chirurgica
La sezione della Retina Medica si occupa della diagnosi e trattamento delle degenerazioni
maculari legate all'età, delle vasculopatie retiniche trombotiche ed ischemiche, della retinopatia
diabetica e delle otticopatie vascolari ed infiammatorie. I trattamenti vengono effettuati con laser
terapia o medianti iniezioni intravitreali di farmaci antiangiogenetici.
La sezione della Retina Chirurgica si occupa della diagnosi e trattamento dei distacchi di retina
regmatogeni e complicati, delle retinopatie diabetiche proliferanti e delle maculopatie, nonchè del
trattamento dei traumi oculari.
 la Sezione della Chirurgia della Cataratta
Si occupa del trattamento della cataratta mediante interventi eseguiti con l'utilizzo di tecniche
ambulatoriali.
 la Sezione del Glaucoma
Si occupa della diagnosi e trattamento del glaucoma cronico semplice e del glaucoma acuto
mediante i trattamenti laser e chirurgici con tecniche filtranti e con impianti valvolari.
 la Sezione dell'Oftalmoplastica e delle Vie Lacrimali
Si occupa del trattamento delle malattie delle palpebre e delle vie lacrimali con particolare riguardo
ai malposizionamenti palpebrali e delle vie di deflusso lacrimali anche mediante tecniche
endoscopiche non invasive (fibre ottiche).

la Sezione dell'Oftalmologia Pediatrica e Strabismo dell’adulto
Si occupa della diagnosi e trattamento dei vizi di refrazione nell'età pediatrica, dell'ambliopia e
dello strabismo. E' coadiuvata da un servizio di Ortottica ed effettua screening su pazienti
direttamente afferenti all'Ospedale e presso le scuole presenti sul territorio aziendale.

la Sezione della Ecografia Oftalmica e Ultrabiomicroscopia (U.B.M.)
Si occupa della diagnostica avanzata per immagini ecografiche - mediante tecniche di ecografia
oftalmica standardizzata - con particolare riguardo alla diagnosi differenziale delle principali forme
tumorali bulbari ed orbitarie e quale supporto diagnostico per distacchi di retina, emovitreo e
traumi.

la Sezione dell'Oncologia Oculare
Si occupa della diagnosi delle principali forme oncologiche orbito-palpebrali e bulbari, mediante
l’utilizzo di tecniche di monitoraggio fotografico del segmento antetiore e posteriore, tecniche
diagnostiche angiografiche e con OCT.

la Sezione Uveiti
Si occupa dell'esame delle infiammazioni acute e croniche endobulbari; a causa del frequente
interessamento sistemico di queste patologie, la sezione è coadiuvata da specialisti in Medicina
Interna.

la sezione Ipovisione
Centro di alta qualificazione per il recupero di pazienti con deficit multipli, si avvale di ambulatori
coordinati per la Riabilitazione visiva di pazienti con gravi compromissioni funzionali retiniche e
delle vie ottiche. Personale qualificato provvede alla diagnosi, all'attribuzione di ausili ingrandenti
oltre che all'insegnamento di tecniche di utilizzo del residuo funzionale e tecniche congiunte per il
recupero in pazienti con deficit funzionali multipli.

la Sezione Elettrofisiologia della Visione
La Sezione si occupa dello studio delle risposte elettriche della retina e delle vie ottiche nei
pazienti con sospetti di malattie neurologiche demielinizzanti e non, oltre che dello studio delle
alterazioni ereditarie e degenerative retiniche.
Le Prestazioni di Diagnostica Specialistica

















OCT - per lo studio non invasivo della retina centrale
Angiografie retiniche a fluorescenza con indocianina ed autofluorescenza - per lo studio delle
alterazioni vascolari del circolo retinico
Elettroretinografo microelettroretinografo - per lo studio della funzionalità retinica e le vie
ottiche
Microperimetro retinico - per l'analisi delle sensibilità retiniche con mappatura puntiforme delle
aree esaminate
OCT segmento anteriore Visante - per lo studio tomografico della cornea e per l'analisi dello
spessore e delle anomalie di trasparenza della cornea e dell’angolo irido-corneale.
Microscopio confocale e microscopio a speculare Corneale - per la valutazione in vivo degli
spessori e della funzionalità cellulare della cornea
Topografia Corneale - per l'analisi in vivo della morfologia della superficie anteriore e
posteriore della cornea
Pachimetria Ottico ed US - per lo studio in vivo dello spessore corneale
Ecografo Oftalmico Standardizzato - per gli esami ecografici del bulbo e dell'orbita mediante
tecniche di diagnosi differenziale tessutale
UBM (Ultra Bio Microscopia) - per lo studio ecografico ad altissima frequenza del segmento
anteriore dell'occhio
Retinografo - per la documentazione fotografica del fondo oculare
HRT Oftalmoscopio a scansione confocale laser - per lo studio della testa del nervo otticoai
fini della diagnosi precoce di otticopatie glaucomatose
Laser Argon e diodi - per il trattamento delle principali affezioni retiniche periferiche centrali e
della retinopatia diabetica
Yag laser - per il trattemento delle cataratte secondarie
Cross-linking corneale sorgenti ad emissioni, con lunghezza d'onda specifica - per il
trattamento del cheratocono con riboflavina in istillazione topica
Perimetria Computerizzata - per lo studio dei danni del campo visivo con metodica
computerizzata (Humprey e Octopus)
Endoscopia Lacrimale - per lo studio delle vie lacrimali con sottili endoscopi introdotti lungo il
percorso delle vie di deflusso lacrimale.
Presso l’Ospedale Oftalmico operano, in sinergia con il Dipartimento, i seguenti Servizi:
S.C. Direzione sanitaria
Direttore dott.ssa Elisabetta Sardi
S.C. Radiologia
Direttore dott. Roberto Dosio
S.C. Laboratorio Analisi
Direttore dott. Giuseppe Grandi
S.C. Diabetologia
Direttore dott.ssa Annarita Leoncavallo
S.S.D. Medicina Interna
Responsabile dott. Claudio Amè
S.S.D. Cardiologia
Responsabile dott. Giuseppe Avogliero
Diabetologia
Radiologia
Laboratorio analisi
Attività di Ricovero
L’Ospedale Oftalmico garantisce ricoveri in caso di urgenza o emergenza oltreché in situazioni
ordinarie, ricoveri cosiddetti di elezione o programmati.
Il ricovero urgente
Il ricovero d'urgenza si accede - su invio del Pronto soccorso dell'Ospedale Oftalmico o di altro
Ospedale - in caso di distacchi di retina recenti, glaucomi acuti, affezioni corneali a rischio di
perforazione e settiche, traumi a bulbo chiuso e a bulbo aperto, oltre che orbitari ed endoftalmiti.
Il ricovero non urgente (programmato o d’elezione)
Il ricovero elettivo è, invece, riservato a pazienti con patologie vitreo-retiniche recidivanti o
croniche, glaucomi cronici, patologie oncologiche e strabismi. Nel caso di ricoveri elettivi o
programmati tutti gli esami propedeutici all'intervento vengono eseguiti in regime di
preospedalizzazione - al fine di ridurre il più possibile il periodo di degenza - senza alcun
pagamento di ticket.
Il ricovero a ciclo diurno (Day Hospital)
Il Day Hospital è attualmente dedicato al trattamento di pazienti affetti da glaucoma acuto e
necessitanti di terapie endovenose infusionali con agenti osmotici, oltre che ai pazienti con
affezioni infiammatorie acute del nervo ottico nei quali è necessaria la somministrazione di agenti
steroidi in bolo endovenoso.
Il ricovero a ciclo diurno (Day Surgery e Out patient Surgery)
Grazie all’affinarsi delle tecniche chirurgiche, numerosi interventi, in particolare quelli di cataratta per i quali era prima previsto un ricovero con permanenza in reparto di almeno una notte - sono
attualmente effettuati in in day surgery o in regime ambulatoriale nella sezione dedicata di chirurgia
ambulatoriale.
L’accesso alle prestazioni avviene previa visita oculistica di un oftalmologo dell’Ospedale
Oftalmico, degli ambulatori del territorio, o da un Oftalmologo esterno.
Successivamente alla visita specialistica ed alla prenotazione dell'intervento - effettuabile presso il
CUP dell’Ospedale - vengono eseguiti, in regime di preospedalizzazione e senza pagamento del
ticket:
 esami generali ematochimici e cardiologici
 visita anestesiologica
 visita oculistica
A seguito dell'intervento viene effettuato un primo controllo postoperatorio dopo 24 ore ed un
secondo controllo trascorsi sette giorni dall'intervento.
La Didattica e la Ricerca
Notizie Utili
lnformazioni
Per informazioni è possibile contattare il numero telefonico 011 5666025 dal lunedì al venerdì
dalle 8.30 alle 15.30.
Rilascio documentazione sanitaria
Certificati, cartelle cliniche, ecc., possono essere richiesti presso l'apposito ufficio (tel. 011
5666235) situato al piano terra e aperto al pubblico dal lunedì al venerdì dalle 10.00 alle 12.00.
Centro Unico Prenotazione (C.U.P.)
Il C.U.P. è situato al piano terra ed è aperto al pubblico dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 13.00.
Assistenza Religiosa
L’assistente di religione cattolica è quotidianamente a disposizione dei pazienti e dei loro familiari,
per offrire sostegno umano, spirituale e religioso nel rispetto della libertà religiosa di ognuno. A
richiesta vengono contattate le parrocchie e i ministri di altre religioni. All'interno dell'ospedale si
trova una cappella per la preghiera e la partecipazione alle funzioni religiose.
Il ricovero (urgente e/o programmato) per essere regolarizzato necessita di una Accettazione
Amministrativa che viene effettuata direttamente in reparto.
Nel caso in cui il ricovero sia effettuato in orari diversi da quelli di apertura dell'Ufficio (pomeriggio
o festivi), si provvederà a regolarizzare il ricovero, o il giorno successivo nel caso di ricovero
pomeridiano, o il primo giorno lavorativo, nel caso di ricovero nel fine settimana.
Per l'espletamento delle pratiche, è necessario essere muniti di CODICE FISCALE.
L'Ufficio registrazione ricoveri provvede a:
Rilasciare il certificato di ricovero per il datore di lavoro
Richiedere il consenso, ai sensi della legge 675/96, per il trattamento dei dati sensibili.
Visite Ai Ricoverati
Tutti i giorni dalle ore 13.00 alle ore 15.00 e dalle ore 19.30 alle ore 20.30
Punto ristoro
Presso l'atrio dell'Ospedale è presente un punto di ristoro aperto 24h.
Come si arriva in Ospedale
È possibile raggiungere l'ospedale con i seguenti bus o tram: 10 - 13 - 46 - 46/ - 49 - 51 - 56 59 - 59/ - 71;
metro linea 1: XVII dicembre
in auto: arrivando a Torino dalle principali vie d'accesso alla città, si prosegue seguendo le
indicazioni per il centro.
Nell'area adiacente l'ospedale è possibile solo la sosta a pagamento nelle zone blu.
Servizio Taxi: P.za Statuto
Telefono
011 5661566
Fax
011 5666015
E-Mail
[email protected]
Fly UP