...

PLA SQ-03 rev. 1_Chirurgia a bassa complessità

by user

on
Category: Documents
2

views

Report

Comments

Transcript

PLA SQ-03 rev. 1_Chirurgia a bassa complessità
PLA SQ-03
Rev.2 del 24.03.2015
Certificato N° 9122 AOLS
Data applicazione
24..03.2015
Redazione
Dr.ssa A. Belotto
Verifica
Approvazione
Dr.ssa G. Saporetti
Dr.E.Goggi
POLITICA AZIENDALE
CHIRURGIA A BASSA COMPLESSITA’
Certif. N° 9122 AOLS
PLA SQ-03
Rev.2 del 24.03.2015
Pag. 2 / 11
STATO DELLE REVISIONI
Rev
n°
Data
Descrizione
modifica
00
15.07.2010
01
17.02.2012
02
24.03.2015
☺
Redazione
Verifica
Prima emissione
Dott. G. Fontana
Dott.ssa C. Meroni
Dr.ssa L. Dolcetti
Revisione
responsabilità e
norma
Dr.ssa A. Belotto
Dr.ssa R. Candolfi
Dr.ssa M.V. Forleo
Dott.ssa C. Meroni
Dr.ssa G. Saporetti.
Revisione totale
Dr.ssa A. Belotto
Dr.ssa G. Saporetti.
1. PRESENTAZIONE
2. ELENCO DELLE PRESTAZIONI
3. SEDE E STRUTTURA
4. ACCESSIBILITÀ
5. ASSETTO ORGANIZZATIVO
6. PROTOCOLLI / ISTRUZIONI OPERATIVE
Approvazione
Dr.ssa P. Crollari
Dr. M. Agnello
Dr.E.Goggi
POLITICA AZIENDALE
CHIRURGIA A BASSA COMPLESSITA’
☺
Certif. N° 9122 AOLS
PLA SQ-03
Rev.2 del 24.03.2015
Pag. 3 / 11
1.PRESENTAZIONE
La Macroattività Chirurgia a bassa complessità operativa (BIC) ed assistenziale è una
attività ambulatoriale effettuabile solo in un contesto ospedaliero. Questa tipologia è stata
introdotta dalla DGR n. 8/10804 del 16 dicembre 2009, emanata per rispondere al meglio
alle indicazioni nazionali tendenti a promuovere l’appropriatezza, la semplificazione e la
flessibilità organizzativa di erogazione di alcune prestazioni sanitarie, nel pieno rispetto
della sicurezza del paziente e dell’operatore. Gli interventi che rientrano in questa
fattispecie sono stati individuati dalla Regione Lombardia sulla base dei DRG chirurgici
erogati per almeno il 90% in Day Surgery o in degenza ordinaria di 1 giorno nel corso del
I° semestre 2009. Comprende infatti una serie di interventi chirurgici precedentemente
erogati con ricovero ospedaliero.
POLITICA AZIENDALE
Certif. N° 9122 AOLS
PLA SQ-03
Rev.2 del 24.03.2015
Pag. 4 / 11
CHIRURGIA A BASSA COMPLESSITA’
2. ELENCO DELLE PRESTAZIONI EROGATE PRESSO IL NOSTRO OSPEDALE
Branca
Dipartimento
specialistica
Descrizione della
DRG
Tipo di
Presenza
Durata media
prestazione e codice
di
Anestesia
Anestesista
Osservazione
ambulatoriale
provenienza
durante
(in Min.)
l’intervento
ORT/CH
OC
Chirurgia
Liberazione tunnel
006/229
Locale
NO
180
Specialistica
carpale (04.43)
Chirurgia
Ricostruzione della
Specialistica
palpebra non a tutto
040
Locale
NO
60
Cataratta (13.41)
039
locale
SI
60
Chirurgo-
Legatura e stripping di
119
Locale
NO
60
onco-
vene varicose arto inf.
gastroenterolo
(38.59)
Generale
SI
360
spessore (08.72)
OC
Chirurgia
Specialistica
CHIR GEN
gico
UR/CHIR GEN
Chirurgia
Circoncisione (64.0)
342/343
Generale
SI
360
CHIR GEN
Chirurgo-
Biopsia dell’utero con
363/364
Generale
SI
240
onco-
dilatazione del canale
gastroenterolo
cervicale (68.16.2)
363/364
Generale
SI
240
225
Locale
NO
240
Spinale
SI
360
SI
360
Specialistica
gico
CHIR GEN
Chirurgo-
Altra dilatazione o
onco-
raschiamento dell’utero
gastroenterolo
(69.09)
gico
ORT
Chirurgia
Riparazione dito a
Specialistica
martello/artiglio
(77.56)
ORT
ORT
Chirurgia
Artroscopia diagnostica
Specialistica
del ginocchio (80.26)
Chirurgia
Asportazione
Specialistica
artroscopica di
cartilagine semilunare
del ginocchio (80.61)
232
Generale
503
Spinale
Generale
POLITICA AZIENDALE
Certif. N° 9122 AOLS
PLA SQ-03
Rev.2 del 24.03.2015
Pag. 5 / 11
CHIRURGIA A BASSA COMPLESSITA’
ORT
Chirurgia
Sinoviectomia della
Specialistica
mano e delle dita della
229
Generale
SI
180
SI
180
SI
180
SI
120
SI
180
SI
180
Locale
NO
180
SI
Plessica
mano (80.74)
ORT
Chirurgia
Artroplastica
Specialistica
articolazione
228
Generale
Plessica
metacarpofalangea e
interfalangea senza
impianto (81.72)
ORT
Chirurgia
Artroplastica
Specialistica
articolazione carpo-
228
Generale
Plessica
carpale e carpometacarpale senza
impianto (81.75)
ORT
Chirurgia
Esplorazione fascia
Specialistica
tendinea della mano
229
Generale
Plessica
(82.01)
ORT
ORT
Chirurgia
Fasciotomia della mano
Specialistica
(82.12)
Chirurgia
Asportazione lesione
Specialistica
fascia tendinea della
229
Generale
Plessica
229
Generale
Plessica
mano (82.21)
ORT
ORT
Chirurgia
Asportazione altre
Specialistica
lesioni tessuti molli
Generale
della mano (82.29)
Plessica
Chirurgia
Borsectomia della
Specialistica
mano (82.31)
229
229
Locale
NO
Generale
SI
180
Plessica
ORT
Chirurgia
Altra tendinectomia
Specialistica
della mano (82.33)
229
Locale
NO
Generale
SI
180
Plessica
ORT
Chirurgia
Altra asportazione
Specialistica
tessuti molli della
229
mano (82.39)
ORT
ORT
Chirurgia
Sutura tendini della
Specialistica
mano (82.45)
Chirurgia
Reinserzione tendini
Specialistica
della mano (82.53)
Locale
NO
Generale
SI
180
Plessica
229
229
Locale
NO
Generale
SI
Generale
SI
Plessica
180
180
POLITICA AZIENDALE
Certif. N° 9122 AOLS
PLA SQ-03
Rev.2 del 24.03.2015
Pag. 6 / 11
CHIRURGIA A BASSA COMPLESSITA’
ORT
ORT
Chirurgia
Lisi di aderenze della
Specialistica
Locale
NO
mano (dito a scatto)
Generale
SI
(82.91)
Plessica
Chirurgia
Esplorazione fascia
Specialistica
tendinea ad
229
227
Generale
SI
180
180
Plessica
eccezione della
mano (83.01) *
* NB: Questa definizione è stata modificata
La successiva DGR 621/2010 ha aggiunto all’elenco anche l’intervento di cross linking
corneale ( 11.99.7 ).
Tale elenco è stato ulteriormente integrato dalla DGR 2989 del 23/12/2014, con i codici di
procedura relativi alle prestazioni odontoiatriche 2311 ESTRAZIONE DI RADICE RESIDUA e
2319 ALTRA ESTRAZIONE CHIRURGICA DI DENTE, che a partire dal 1 gennaio 2015
saranno erogate in regime di BIC.
Per tutte queste prestazioni la tariffa include anche il prericovero e le visite di controllo
post-intervento.
Gli stessi interventi devono essere rendicontati come ricoveri con relativo DRG solo in due
casi:
-
permanenza in ospedale per almeno 2 notti
-
nel caso in cui vengano effettuate più procedure di cui la principale non è compresa
nell’elenco sopra riportato, anche se il DRG che ne deriva è fra quelli previsti nella
Chirurgia a Bassa Complessità.
3. SEDE E STRUTTURA
Per la erogazione delle prestazioni di chirurgia a bassa complessità l’Azienda si avvale di
aree (blocchi operatori e settori di degenza) all’interno di strutture già regolarmente
accreditate.
POLITICA AZIENDALE
CHIRURGIA A BASSA COMPLESSITA’
Certif. N° 9122 AOLS
PLA SQ-03
Rev.2 del 24.03.2015
Pag. 7 / 11
Per quanto riguarda la degenza, le sedi dei posti letto dedicati a questa attività sono state
identificate in base alla pertinenza specialistica degli interventi chirurgici ed in funzione
delle afferenze dipartimentali.
Il numero dei posti letto è stato determinato tenendo conto del numero degli interventi
della fattispecie sopra elencata effettuati nel corso del 2009 presso questo Ospedale e
della durata media dell’osservazione dei pazienti sottoposti a tali interventi chirurgici
(entità del turn over su ciascun posto letto).
Di conseguenza è stata avanzata istanza di accreditamento, secondo la procedura dettata
dalla Regione Lombardia, per:
-
N. 1 posto letto di chirurgia genenerale, afferente al Dipartimento di area chirurgica
– In questo letto tecnico saranno effettuati anche gli interventi 68.16.2 e 69.09 a
cura di una U.O. di Chirurgia Generale alla quale sarà riferita ed imputata la
procedura, sia pure con la partecipazione del ginecologo.
-
N. 2 posti letto
per gli interventi inerenti le esigenze della Chirurgia specialistica
Urologia, Oculistica e Ortopedia, ubicati al 1° piano del Padiglione 51.
-
N. 1 p.l. in Ostetricia e Ginecologia dedicato ai trattamenti abortigeni farmacologici
(Mifegyne)
4. ACCESSIBILITÀ
La gestione amministrativa dei pazienti che accedono agli interventi compresi nell’elenco
della Chirurgia a bassa complessità segue, sul piano formale, la procedura delle prestazioni
ambulatoriali, in quanto la prestazione sarà poi rendicontata con il flusso della 28SAN.
Pertanto, ai fini della registrazione, il soggetto richiedente dovrà presentare agli sportelli
prenotazione/accettazione del Presidio, la richiesta di prestazione sanitaria redatta dallo
specialista sul ricettario regionale unitamente al proprio documento sanitario.
Questo avverrà lo stesso giorno in cui il paziente sarà chiamato per l’intervento.
POLITICA AZIENDALE
CHIRURGIA A BASSA COMPLESSITA’
Certif. N° 9122 AOLS
PLA SQ-03
Rev.2 del 24.03.2015
Pag. 8 / 11
La gestione sanitaria del paziente mutua, viceversa, le procedure in uso per il ricovero
ospedaliero.
La prenotazione verrà effettuata in reparto e la data di effettiva chiamata (sempre a
partenza dal reparto) sarà determinata dalle liste di attesa e dalla disponibilità del posto
letto e dello spazio di sala operatoria.
Analogamente, se per lo specifico intervento è previsto un pre-ricovero, questo sarà
effettuato seguendo lo stesso percorso dei pazienti in nota per ricoveri chirurgici diversi da
quelli trattati nel presente documento.
Il paziente che accede alla struttura ospedaliera per effettuare un intervento a bassa
complessità non è tenuto, in base alla normativa attualmente vigente, al pagamento di
alcun ticket.
5. ASSETTO ORGANIZZATIVO
Il modello organizzativo che è stato implementato assolve ai requisiti di accreditamento.
Più in particolare:
-
i posti letto identificati sono fruiti in modo flessibile a livello dipartimentale;
-
gli interventi compresi nella presente trattazione sono quelli di cui all’elenco allegato
alla DGR 10804/09 e successive integrazioni;
-
nel nostro Ospedale tutti gli interventi di Chirurgia a Bassa Complessità sono
effettuati all’interno del Blocco Operatorio;
-
come da prospetto riportato al punto 2, alcuni interventi sono eseguiti con anestesia
generale o epidurale o plessica. In tutti questi casi l’anestesista segue il paziente per
l’intera durata dell’intervento. Viceversa per i casi per i quali è sufficiente una
anestesia locale, l’anestesista non è presente in sala operatoria, ma è prontamente
disponibile in ogni momento;
-
L’équipe presente in sala operatoria durante l’intervento chirurgico è composta dal
chirurgo, dallo strumentista, oltre che dall’anestesista, nei casi in cui è previsto; è
inoltre prevista la presenza di un operatore (infermiere /OSS) aiuto di sala.
POLITICA AZIENDALE
Certif. N° 9122 AOLS
PLA SQ-03
Rev.2 del 24.03.2015
Pag. 9 / 11
CHIRURGIA A BASSA COMPLESSITA’
-
La chirurgia a bassa complessità è una attività programmata, che viene espletata,
di norma, nelle fasce orarie diurne caratterizzate dalla massima compresenza in
servizio di medici. Questo garantisce, in caso di necessità, la pronta disponibilità di
un secondo chirurgo e/o anestesista.
-
Tutti gli interventi chirurgici, compresi quelli a bassa complessità, sono riportati nel
registro operatorio. Nello specifico, nelle sale operatorie interessate, viene utilizzato
un registro operatorio informatico che usa il programma ORMAWEB. Per ciascuna
procedura chirurgica, una volta che questa si è conclusa sul versante chirurgico e
dopo aver completato l’inserimento a programma di tutti i dati richiesti, si procede
alla stampa del relativo referto, che viene inserito in cartella clinica, di cui diventa
parte integrante; viene quindi stampata e validata una seconda copia originale del
referto chirurgico, che viene conservata a livello del blocco operatorio a cura del
Responsabile del blocco stesso e che rappresenta, a termini di legge, il registro
operatorio ufficiale.
-
La responsabilità in ordine alla corretta compilazione del Registro Operatorio è in
capo al Direttore della U.O. Chirurgica di riferimento;
-
Ogni accesso alla Chirurgia a Bassa Complessità originerà una Cartella Clinica
dedicata. La stessa sarà sostanzialmente corrispondente ad una cartella clinica di
ricovero, presentando un frontespizio di colore diverso (giallo ocra) ed una
numerazione
nosografica
dedicata
distinta
da
quella
in
uso
per
i ricoveri
ordinari/day-hospital e unificata per tutte le tipologie di chirurgia a bassa
complessità presenti all’interno del Presidio.
-
La stessa riporterà: l’anamnesi, l’esame obiettivo, i consensi informati datati e
firmati sia dal paziente che dal medico, copia del verbale dell’intervento chirurgico,
la scheda anestesiologica (se il tipo di anestesia praticato la prevede), i referti degli
eventuali esami praticati, ecc. e la lettera di dimissione per il medico curante con la
descrizione del tipo di intervento e di anestesia praticati, la diagnosi, i consigli
terapeutici da seguire a domicilio, la segnalazione di aver effettuato l’esame
istologico (se pertinente), la programmazione del controllo successivo, chiare
POLITICA AZIENDALE
CHIRURGIA A BASSA COMPLESSITA’
Certif. N° 9122 AOLS
PLA SQ-03
Rev.2 del 24.03.2015
Pag. 10 / 11
indicazioni per la gestione di eventuali complicanze ed il personale da contattare in
caso di urgenza con il relativo numero telefonico;
-
I posti letto identificati per l’osservazione post-chirurgica sono inseriti all’interno di
UU.OO. di degenza. Questo serve a facilitare l’assistenza medica ed infermieristica ai
pazienti che sono stati sottoposti ad intervento chirurgico sia pure a bassa
complessità. Infatti è lo stesso personale sanitario del reparto che fornisce la propria
assistenza anche a questi pazienti oltrechè ai pazienti ricoverati. L’intensità di cura
prestata è sempre coerente con i requisiti di accreditamento, sia nella fascia diurna
che in quella notturna, se il periodo di osservazione del singolo paziente richiede una
permanenza in ospedale più prolungata rispetto a quanto mediamente previsto per
lo stesso tipo di intervento.
-
L’attività chirurgica a bassa complessità viene effettuata, sul versante clinicoassistenziale sulla scorta di specifici protocolli (in allegato al presente documento).
TABELLA DELLE RESPONSABILITA’
Azione
Responsabilità
diretta
Collaborazione
Visita
ambulatoriale per
determinare
l’indicazione
all’intervento
chirurgico
Medico specialista
Direttore U.O.
Prenotazione
accesso in reparto
Tenuta del registro
di prenotazione
Medico/Coordinatore
Direttore
U.O./DMP
Prenotazione prericovero
Coordinatore
U.O./Cooordinatore
Pansini
Esecuzione
prericovero
Medici specialisti e
personale Pansini
Registrazione
prestazione (28
Personale CUP
Personale del
Pansini adibito al
pre-ricovero
Supervisione e
controllo
Responsabile
Medico Pansini
Direttore U.O.
Sistemi di
POLITICA AZIENDALE
CHIRURGIA A BASSA COMPLESSITA’
SAN)
Certif. N° 9122 AOLS
PLA SQ-03
Rev.2 del 24.03.2015
Pag. 11 / 11
Accesso
Consenso
informato
Chirurgo specialista
per l’intervento
chirurgico ed
eventualmente
l’anestesia locale e
Anestesista per
consenso
all’anestesia (se
prevista in Generale,
Plessica o Epidurale)
Direttori delle
UU.OO.
competenti
Accoglienza in
reparto e
preparazione
all’intervento
Medico di
U.O./Coordinatore
Personale
infermieristico di
U.O.
Direttore U.O.
Intervento
Chirurgico e
compilazione
documentazione di
sala operatoria
Equipe di sala
operatoria
OSS di sala
operatoria
Direttore
U.O./Responsabile
B.O./Coordinatore
B.O.
Compilazione
documentazione
sanitaria di reparto
Medico
specialista/infermiere
in turno
OSS di reparto
Direttore U.O./
Coordinatore
U.O.
Dimissioni e
compilazione
lettera di
dimissione
Medico curante
(chirurgo)
Direttore di U.O.
6. PROTOCOLLI E ISTRUZIONI OPERATIVE
In allegato sono riportati i protocolli predisposti per ciascuna tipologia di intervento di
CHIRURGIA A BASSA COMPLESSITA’ praticato in Ospedale dalle seguenti Unità Operative:
1.
2.
3.
4.
U.O.
U.O.
U.O.
U.O.
di
di
di
di
Oculistica
Ortopedia
Chirurgia
Urologia
Fly UP