...

Sia nei paesi sottosviluppati sia in quelli avanzati c`è un

by user

on
Category: Documents
20

views

Report

Comments

Transcript

Sia nei paesi sottosviluppati sia in quelli avanzati c`è un
IT
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
32
33
34
35
36
37
38
39
40
41
42
43
44
45
46
47
48
49
50
51
Sia nei paesi sottosviluppati sia in quelli avanzati c'è un settore
informale, dove troviamo piccole imprese e lavoratori irregolari.
Definire il settore informale non è facile: spesso le unità che
operano in tale settore sono fuori dalla legge e perfino contro la
legge. In effetti, sono tollerate dalle autorità in mancanza di meglio,
per favorire l'occupazione, anche se di carattere precario. Le unità
che operano nel settore informale non pagano le tasse e i contributi
sociali e non rispettano le regole per la sicurezza del lavoro. Spesso
occupano bambini e pagano ai loro genitori salari molto bassi; il
lavoro infantile è diffuso nei paesi asiatici sottosviluppati ed è
frequente nei paesi africani. Osservazioni analoghe valgono per le
donne che lavorano e che in tutti i paesi sono pagate meno degli
uomini; il divario è particolarmente accentuato nel settore informale.
In tempi recenti la comparsa di un settore informale è spesso la
conseguenza di leggi che tendono a garantire coloro che lavorano nel
settore formale. In qualche misura ciò vale anche per i paesi
sottosviluppati, dove le imprese moderne, che spesso rappresentano una
piccola minoranza, sono regolate da leggi simili a quelle vigenti in
paesi avanzati. Certi accordi internazionali in questo senso sono
stati firmati non solo dai governi di paesi avanzati, ma anche da
diversi governi di paesi sottosviluppati. Ma una cosa è approvare una
legge e firmare un accordo, un'altra cosa è applicare l'una o l'altro.
Tuttavia, nei paesi sottosviluppati, e specialmente nei paesi più
poveri tra questi,il significato stesso del settore informale è
diverso dal significato riferibile ai paesi industrializzati. In paesi
sottosviluppati le garanzie per tutti i lavoratori, compresi quelli
del
settore
formale,
sono
assai
più
deboli
che
nei
paesi
industrializzati e la stessa distinzione fra i due settori è incerta.
Dal momento che per molte persone lavorare nel settore informale è
l'unico modo per sopravvivere, le autorità non possono non tollerarlo.
Ciò nonostante, una politica volta ad aiutare i lavoratori nel settore
informale a entrare nel settore formale è da raccomandare perfino nei
paesi sottosviluppati; ma tale politica deve essere graduale e
studiata con cura.
La questione diviene quanto mai difficile nel caso dello sfruttamento
del lavoro infantile, assai diffuso nei paesi sottosviluppati ma non
raro, se pure con caratteristiche diverse, nei paesi industrializzati.
Il criterio fondamentale deve essere quello di non limitarsi alle
proibizioni – spesso i bambini che lavorano rappresentano un mezzo di
sopravvivenza per gli stessi genitori -, ma di introdurre, magari con
qualche aiuto internazionale, alternative praticabili. Una di queste è
incentivare i genitori a mandare a scuola i loro figli fornendo pasti
gratuiti. Un'altra alternativa è creare condizioni favorevoli, nella
ricerca per un impiego regolare, ai genitori con bambini piccoli,
specialmente alle madri, incoraggiando la diffusione di impieghi a
tempo parziale.
Paolo Sylos Labini, Sottosviluppo, Il settore informale, il lavoro dei
bambini e delle donne
Fly UP