...

Scarica il volantino

by user

on
Category: Documents
2

views

Report

Comments

Transcript

Scarica il volantino
L’Otorinolaringoiatra ospedaliero e la prevenzione
CAMPAGNA NAZIONALE DI PREVENZIONE
PREVENIRE È PIÙ FACILE
CHE DIRE “OTORINOLARINGOIATRA”.
01 Apr.
01 APRILE 2016 - 2a Giornata della Prevenzione AOOI
Diagnosi precoce dei tumori del cavo orale
Associazione
Otorinolaringologi
Ospedalieri Italiani
(AOOI)
Con il patrocinio del
IIa giornata della
LA 2° GIORNATA DELLA PREVENZIONE AOOI
Fumo, alcol, Papillomavirus e cattiva igiene orale possono provocare
l’insorgenza di tumori del cavo orale. Prevenirli, tuttavia, è molto più semplice
di quanto pensi: la mattina del 1° aprile 2016, presentati per uno screening
gratuito presso l’ambulatorio del reparto di otorinolaringoiatria delle strutture
che aderiscono all’iniziativa. Per trovare la struttura più vicina a te, visita il sito
www.giornataprevenzioneaooi.it
COS’È AOOI
L’Associazione Otolaringologi Ospedalieri Italiani (AOOI) nasce nel 1947,
dall’esigenza di tutelare e promuovere la cultura e la professionalità di
questa complessa specialità della medicina. Insieme all’Associazione
Universitaria degli Otorinolaringologi (AUORL), costituisce la Società
Italiana di Otorinolaringoiatria e Chirurgia Cervico-Facciale (SIO e ChCF),
a sua volta fondata nel lontano 1891.
LA MISSIONE DI AOOI È:
•Contribuire allo sviluppo scientifico della Otorinolaringoiatria,
una specialità sempre più articolata grazie alle continue acquisizioni
tecniche e scientifiche
•Tutelare la figura professionale dell’Otorinolaringoiatra e rafforzarla
attraverso un ricco programma di formazione permanente
•Favorire lo sviluppo dell’assistenza specialistica preventiva, curativa e
riabilitativa, anche attraverso campagne di informazione e prevenzione
rivolte ai cittadini, tra cui la Giornata della Prevenzione AOOI.
LA PREVENZIONE
Il carcinoma del cavo orale
Il cavo orale comprende lingua, gengive, guance, pavimento
- ovvero la parte inferiore della bocca - palato e labbra.
Tumefazioni ed escrescenze, lesioni bianche o rossastre e
ferite che non si rimarginano spontaneamente possono essere
la manifestazione di lesioni pre-tumorali o, peggio, tumorali.
L’incidenza in Italia è abbastanza alta: 4 casi ogni 100.000
abitanti.
I fattori di rischio
Il vizio del fumo, l’abuso di alcol, la scarsa igiene orale,
l’infezione da Papillomavirus legata ai rapporti sessuali orali, il
Lichen planus orale, i microtraumi cronici della mucosa della
bocca dovuti alle protesi dentarie, l’eccessiva esposizione
al sole e una dieta povera di frutta e verdura possono
provocare l’insorgenza di questo tipo di tumori.
Come prevenire
Per prevenirli, un corretto stile di vita è importante.
Se si è soggetti a uno dei fattori di rischio, le visite
otorinolaringoiatriche periodiche sono fortemente
raccomandate. Si consiglia, inoltre, di smettere di fumare, di
ridurre o eliminare l’assunzione di alcolici, di seguire una dieta
ricca di frutta e verdura, di curare l’igiene orale e di utilizzare
il preservativo durante i rapporti sessuali.
L’importanza della diagnosi precoce
La diagnosi precoce di questo tipo di carcinoma è semplice e
non richiede metodi invasivi. Anzi, consentendo una chirurgia
conservativa, evita trattamenti demolitivi con conseguenze
invalidanti, riduce i costi di terapie e riabilitazione, aumenta
fino all’80% la sopravvivenza libera da malattia e, in definitiva,
migliora la qualità della vita.
www.giornataprevenzioneaooi.it
AOOI
ASSOCIAZIONE OTORINOLARINGOLOGI OSPEDALIERI ITALIANI
Via Luigi Pigorini 6 - 00162 Roma
Tel 06.44291164 - Fax 06.44235157
www.aooi.it
Fly UP