...

Museo delle Religioni “Raffaele Pettazzoni” Magia

by user

on
Category: Documents
2

views

Report

Comments

Transcript

Museo delle Religioni “Raffaele Pettazzoni” Magia
Museo delle Religioni “Raffaele Pettazzoni”
Magia
Costruzione e Percezione del Mondo Magico
dall’Antichità all’Età Contemporanea
14-15-16-17-18 Giugno 2016
Velletri (Roma)
Call for Papers
Il convegno intende delineare in base alla documentazione storica a nostra
disposizione il formarsi del concetto di “magia”, seguendone le linee di sviluppo
nell’arco del pensiero occidentale. A tal fine, sarà parimenti oggetto di indagine
quanto a questa sfera verrà di volta in volta variamente ascritto nella documentazione,
sia a livello delle credenze che a livello rituale.
In particolare, i relatori potranno sviluppare i loro interventi sui temi seguenti:
1. Il formarsi del concetto di “magia” e il suo sviluppo nel pensiero occidentale.
2. Natura e finalità delle fonti che costituiscono la nostra documentazione sul
tema in oggetto.
3. La terminologia tecnica delle fonti per quanto attiene alla sfera rituale e agli
operatori magici, e più in generale in relazione alle credenze negli esseri
extra-umani e nella concezione del cosmo.
4. Le entità extra-umane e gli operatori rituali che le fonti connettono a questa
sfera.
5. Le pratiche a carattere rituale che la documentazione attribuisce a questa
sfera.
6. Personalità storiche o mitiche che le fonti collegano al mondo magico.
7. Gli oggetti che le fonti attribuiscono agli operatori come strumenti nelle
attività a carattere rituale.
8. La storia degli studi.
Nota bene: non verranno accolte quelle proposte che si soffermino eccessivamente
sul singolo caso di studio, perdendo di vista il quadro generale e il fine principale del
convegno.
Bibliografia consigliata: E. de Martino, Il mondo magico. Prolegomeni a una storia del magismo,
Torino 1948; E. de Martino (a cura di), Magia e civiltà, Milano 1962; C. Ginzburg, I benandanti.
Stregoneria e culti agrari tra Cinquecento e Seicento, Roma 1965; P. Xella (a cura di), Magia. Studi
di storia delle religioni in memoria di Raffaella Garosi, Roma 1976; F.A. Yates, The Occult
Philosophy in the Elizabethan Age, London 1979; W. Monter, Ritual, myth and magic in early
modern Europe, Athens (Ohio) 1983; S. Abbiati - A. Agnoletto - M. R. Lazzati (a cura di), La
stregoneria. Diavoli, streghe, inquisitori dal Trecento al Settecento, Milano 1984; L. Kákosy - A.
Roccati (a cura di), La Magia in Egitto ai tempi dei faraoni, Milano 1985; R.K. Ritner, The
Mechanics of Ancient Egyptian Magical Practice, Chicago 1993; F. Graf, La magie dans l’antiquité
gréco-romaine. Idéologie et pratique, Paris 1994; G. Pinch, Magic in Ancient Egypt, London 1994;
Y. Koenig, Magie et Magiciens dans l’Égypte ancienne, Paris 1994; M.W. Meyer - P. Mirecki,
Ancient Magic and Ritual Power, Leiden 1995; P. Scarpi, La sapienza di Medea, “Il Mondo” 3 (12), 1996, pp. 348-364; G. Cunningham, “Deliver Me From Evil”, Mesopotamian Incantations
2500-1500 BC., Rome 1997; Ch.A. Faraone - D. Obbink (eds.), Magika hiera: ancient greek magic
and religion, Oxford 1997; M. Gijswijt-Hofstra - B.P. Levack - R. Porter, Witchcraft and Magic in
Europe: The Eighteenth and Nineteenth Centuries, London-Philadelphia 1999; T. Zbusch - K. van
der Toorn (eds.), Mesopotamian Magic. Textual, Historical and Interpretative Perspectives,
Groningen 1999; G. Bohak, Ancient Jewish Magic: A History, Cambridge 2011; T. Abusch,
Mesopotamian Witchcraft: Toward a History and Understanding of Babylonian Witchcraft Beliefs
and Literature, Leiden 2002; M. Macleod - B. Mees, Runic Amulets and Magic Objects,
Woodbridge 2006; S. A. Mitchell, Witchcraft and Magic in the Nordic Middle Ages, Philadelphia
2011; M.J. Raven, Egyptian Magic. The Quest for Thoth’s Book of Secrets, Cairo 2012; M. Caffiero,
Legami pericolosi. Ebrei e cristiani tra eresia, libri proibiti e stregoneria, Torino 2012; M. de Haro
Sanchez (éd.), Écrire la magie dans l’antiquité, Liège 2015; M. Caffiero (a cura di), Magia,
superstizione, religione. Una questione di confini, Roma 2015.
L’incontro di studi è strutturato in 6 aree di ricerca:
1. Egitto e Vicino Oriente Antico (coordinatore: Rita Lucarelli - University of
California, Berkeley)
2. L’Antichità Classica (coordinatore Sabina Crippa - Università Ca’ Foscari di
Venezia)
3. L’Età Medievale (coordinatore Carla Del Zotto - Sapienza Università di Roma)
4. L’Età Moderna (coordinatore Marina Caffiero - Sapienza Università di Roma)
5. L’Età Contemporanea (coordinatore Silvia Mancini - Université de Lausanne)
6. Storia degli Studi (coordinatore Paolo Scarpi - Università degli Studi di
Padova)
Segreteria organizzativa: Igor Baglioni (Museo delle Religioni “Raffaele Pettazzoni”)
Gli studiosi interessati a presentare un contributo possono inviare un abstract di non
più
di
una
pagina
(max
2.000
battute)
al
dott.
Igor
Baglioni
([email protected]) entro e non oltre il giorno 1 aprile 2016.
All’abstract dovranno essere allegati: il titolo del paper; l’area prescelta; una breve
nota biografica degli autori; un recapito di posta elettronica; un recapito telefonico.
Le relazioni potranno essere presentate nelle seguenti lingue: francese, inglese,
italiano, spagnolo.
L’accettazione dei papers sarà comunicata (via posta elettronica) alle persone
interessate entro il 10 aprile 2016.
Entro il 1 giugno 2016 dovrà essere consegnato (sempre via posta elettronica) il paper
corredato da note e bibliografia. La consegna del paper è vincolante per la
partecipazione al convegno.
Date da ricordare:
Chiusura call for papers: 1 aprile 2016.
Notifica accettazione paper: 10 aprile 2016.
Consegna paper: 1 giugno 2016.
Convegno: 14-15-16-17-18 giugno 2016
La partecipazione al convegno è gratuita. I relatori residenti fuori la provincia di
Roma saranno ospitati nelle strutture convenzionate al Museo delle Religioni
“Raffaele Pettazzoni”, usufruendo di una riduzione sul normale prezzo di listino.
È prevista la pubblicazione degli Atti su Religio. Collana di Studi del Museo delle
Religioni “Raffaele Pettazzoni” (Edizioni Quasar) e su riviste scientifiche
specializzate. Le relazioni da pubblicare saranno oggetto di un peer review finale.
Il convegno è strutturalmente associato alla seconda edizione di “Castelli Romani.
Mito, Religioni e Tradizioni Eno-Gastronomiche”, evento promosso dalla Fondazione
“Museo delle Religioni Raffaele Pettazzoni” e al quale aderiscono i comuni di
Albano Laziale, Ariccia, Artena, Castel Gandolfo, Genzano di Roma, Lanuvio,
Lariano, Monte Porzio Catone, Nemi, Rocca di Papa e Velletri. Ogni sera i relatori
potranno visitare un Comune diverso, di cui saranno ospiti, assistere agli spettacoli
previsti e partecipare gratuitamente alla visite guidate ai musei e ai monumenti del
territorio. Il programma sarà reso noto contestualmente al programma del convegno.
Per informazioni:
email: [email protected]
Fly UP