...

Quando e come pagare

by user

on
Category: Documents
4

views

Report

Comments

Transcript

Quando e come pagare
 QUANDO E COME PAGARE?
Per l’anno 2012 si può pagare l’IMU dovuta in due diverse modalità, di cui una in tre rate riservata
esclusivamente all’abitazione principale e utilizzabile in alternativa al versamento in due rate:
IN DUE RATE (per tutti gli immobili)
IN TRE RATE (solo per l’abitazione principale
e le sue pertinenze)
PRIMA RATA: entro il 18 giugno (il 16 cade di
sabato) deve essere pagato il 50% dell’imposta
dovuta applicando l’aliquota base dello 0,4% per
l’abitazione principale e pertinenze, dello 0,2% per
i fabbricati rurali ad uso strumentale e dello 0,76%
per tutti gli altri immobili
PRIMA RATA: entro il 18 giugno (il 16 cade di
sabato) deve essere pagato un terzo
dell’imposta dovuta applicando l’aliquota base
dello 0,4% prevista per l’abitazione principale e le
sue pertinenze
SECONDA RATA: entro il 17 dicembre (il 16 cade
di domenica) deve essere pagato il rimanente,
a saldo dell'imposta complessivamente
dovuta, con conguaglio sulla precedente rata. Per
il calcolo di questa rata dovranno essere
utilizzate
le
aliquote
effettivamente
deliberate dal Comune per le fattispecie
relative ai propri immobili.
SECONDA RATA: entro il 17 settembre (il 16
cade di domenica) deve essere pagato un terzo
dell’imposta dovuta applicando l’aliquota base
dello 0,4% prevista per l’abitazione principale e le
sue pertinenze
TERZA RATA: entro il 17 dicembre (il 16 cade di
domenica) deve essere pagato il rimanente, a
saldo dell'imposta complessivamente dovuta,
con conguaglio sulle precedenti rate. Per il
calcolo di questa rata dovrà essere utilizzata
l’aliquota effettivamente deliberata dal
Comune per l’abitazione principale e le sue
pertinenze.
NON E’ AMMESSO IL VERSAMENTO IN UNICA SOLUZIONE
L’importo da pagare deve essere arrotondato:
• per difetto all’Euro inferiore se la frazione è minore o uguale a 49 centesimi;
• per eccesso all’Euro superiore se la frazione è maggiore di 49 centesimi.
Il pagamento non deve avere luogo se l’imposta da versare, su base annua, è inferiore a euro 12,00.
L’ACCONTO
Il versamento dell’ACCONTO (vale a dire la prima rata, nel caso di versamento in due rate,
oppure la prima e la seconda rata, nel caso di versamento in tre rate) è possibile SOLO
ATTRAVERSO IL MODELLO F24, presso uffici postali o banche. L’utilizzo del modello F24 è gratuito e non
comporta spese di commissione.
NON DEVE ESSERE IN ALCUN MODO UTILIZZATO IL BOLLETTINO POSTALE VALIDO PER L’ICI
Comune per l’abitazione principale e le sue
pertinenze.
NON E’ AMMESSO IL VERSAMENTO IN UNICA SOLUZIONE
L’importo da pagare deve essere arrotondato:
• per difetto all’Euro inferiore se la frazione è minore o uguale a 49 centesimi;
• per eccesso all’Euro superiore se la frazione è maggiore di 49 centesimi.
Il pagamento non deve avere luogo se l’imposta da versare, su base annua, è inferiore a euro 12,00.
L’ACCONTO
Il versamento dell’ACCONTO (vale a dire la prima rata, nel caso di versamento in due rate,
oppure la prima e la seconda rata, nel caso di versamento in tre rate) è possibile SOLO
ATTRAVERSO IL MODELLO F24, presso uffici postali o banche. L’utilizzo del modello F24 è gratuito e non
comporta spese di commissione.
NON DEVE ESSERE IN ALCUN MODO UTILIZZATO IL BOLLETTINO POSTALE VALIDO PER L’ICI
Il codice identificativo del Comune di Firenze è D612.
Questi sono i codici tributo, da riportare nella “Sezione IMU e altri tributi locali” del modello F24:
TIPOLOGIA IMMOBILI
Abitazione principale e pertinenze
Fabbricati rurali ad uso strumentale
Terreni
Aree fabbricabili
Altri fabbricati
CODICE TRIBUTO IMU
CODICE TRIBUTO IMU
3912
3913
3914
3916
3918
non prevista
non prevista
3915
3917
3919
quota per il Comune
quota per lo Stato
IL SALDO
IL SALDO
In occasione della rata di SALDO, prevista per dicembre, deve esser pagata la rimanente imposta dovuta, a
conguaglio di quanto già pagato nel corso dell’anno.
InPer
occasione
della rata di SALDO, prevista per dicembre, deve esser pagata la rimanente imposta dovuta, a
il calcolo finale dell’imposta, però, si deve ricordare di applicare le seguenti aliquote,
conguaglio
di
quanto
già pagato
corso dell’anno.
definitivamente approvate
dalnel
Comune
di Firenze (delib. Cons. Com. n. 2012/C/00051)
Per il calcolo finale dell’imposta, però, si deve ricordare di applicare le seguenti aliquote, approvate
Cons.
n. 2012/C/00020)
dal Comune
diORDINARIA
Firenze (delib.
ALIQUOTA
per tutti
gli Com.
immobili,
esclusi quelli previsti nelle lettere successive
1,06 %
a) IMMOBILI RURALI AD USO STRUMENTALE di cui all’art. 13, comma 8, della legge 214/2011
0,20 %
per tutti gli immobili,
esclusi
quelli previsti
nelle lettere
successive
0,99 %
1,06
b)ALIQUOTA
IMMOBILI ORDINARIA
ADIBITI AD ABITAZIONE
PRINCIPALE
E RELATIVE
PERTINENZE
(comprese
le fattispecie
0,40 %
assimilate di RURALI
cui all’ art. 4,
comma
e all’art. 5, comma 3 di
delcui
Regolamento
per
l’applicazione
dell’IMU)
a) IMMOBILI
AD
USO3STRUMENTALE
all’art. 13,Comunale
comma 8,
della
legge 214/2011
0,20 %
c) ABITAZIONI LOCATE CON CONTRATTO A CANONE CONCORDATO, ai sensi dell’art. 2, comma 3, della Legge
b) IMMOBILI
ADIBITI
ADpresente
ABITAZIONE
RELATIVE
le fattispecie
0,76 % 0,40 %
431/98. Per espresso
richiamo
in tale norma,PRINCIPALE
questa aliquota è E
applicabile
anche aiPERTINENZE
contratti concordati(comprese
di cui al successivo
assimilate
di cui all’ art. 4, comma 3 e all’art. 5, comma 3 del Regolamento Comunale per l’applicazione dell’IMU)
art. 5 .
c)d)ABITAZIONI
LOCATE CON
CONTRATTO
A CANONE
CONCORDATO,
2, comma
UNITÀ’ ABITATIVE
APPARTENENTI
ALLE
CATEGORIE
CATASTALIai sensi
A/2, dell’art.
A/3, A/4,
A/5 3,
E della
A/7 Legge
IN 431/98 0,76 %
RELAZIONE ALLE QUALI SUSSISTA UN PROVVEDIMENTO DI SFRATTO ESECUTIVO PER
d) IMMOBILI TENUTI A DISPOSIZIONE DA ALMENO UN ANNO
1,06 %
MOROSITÀ, emesso dalla competente Autorità Giudiziaria. Tale aliquota è applicata limitatamente al
0,99 %
periodo intercorrente fra la data di emissione del suddetto provvedimento e quella di effettiva
esecuzione
delloche,
sfratto
Si avverte,
inoltre
relativamente al saldo, la legge prevede la possibilità che entro il 10 dicembre 2012
–
cone) uno
o
più
decreti
del
Presidente
del
Consiglio
dei
Ministri
–
vengano
modificate
le
aliquote
base
al
fine
di
IMMOBILI APPARTENENTI ALLE CATEGORIE CATASTALI C/1 E C/3 DIRETTAMENTE UTILIZZATI
assicurare
allo Stato il gettito
IMU complessivo
questo
previsto
il 2012. LAVORATIVA 1,04%
DAL PROPRIETARIO
SOGGETTO
PASSIVO IMU da
PER
L’ESERCIZIO
DI per
UN’ATTIVITÀ
O COMMERCIALE
La legge prevede anche che, a decorrere dal 1° dicembre 2012, il versamento dell’IMU – oltre che tramite il
modello
F24,
secondo
le modalità alsopra
– potrà
essere effettuato
apposito
Si avverte,
inoltre
che, relativamente
saldo, descritte
la legge prevede
la possibilità
che entro tramite
il 10 dicembre
2012bollettino
–
postale,
il
cui
modello
ed
istruzioni
verranno
successivamente
approvate
con
decreto
Ministero
con uno o più decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri – vengano modificate le aliquote base al del
fine di
assicurare alloeStato
il gettito IMU complessivo da questo previsto per il 2012.
dell’Economia
Finanze.
legge prevede anche
che, a decorrere
dal 1° dicembre
il versamento
dell’IMU – oltre
chepotranno
tramite il essere
InLaconsiderazione
di quanto
detto sopra
e delle 2012,
possibili
novità normative
che
modello
F24,
secondo
le
modalità
sopra
descritte
–
potrà
essere
effettuato
tramite
apposito
bollettino
introdotte nel corso dell’anno, si invita ad aggiornarsi in occasione del pagamento del saldo
postale, per
il cuiil prossimo
modello eddicembre.
istruzioni verranno successivamente approvate con decreto del Ministero
previsto
dell’Economia e Finanze.
In considerazione di quanto detto sopra e delle possibili novità normative che potranno essere
introdotte nel corso dell’anno, si invita ad aggiornarsi in occasione del pagamento del saldo
previsto per il prossimo dicembre.
Fly UP