...

buon canto 2007

by user

on
Category: Documents
2

views

Report

Comments

Transcript

buon canto 2007
È da questa alba che riprende il
nostro cammino insieme.
La giungla è grande, una lunga
pista ci attende, con zaino in
spalla e cuore leggero
riprendiamo il viaggo….
Buona Caccia,
Akela. Bagheera, Baloo, Kaa
e Raksha
Vacanze di Branco 2007 . Branco “Occhio di Primavera”
Buona Caccia
Pag 3 Un bravo lupo
Ula ula ula
Pag 4 Ulula alla luna
Pag. 5 Cavaliere io sarò
Pag. 6 Cenerentola
Pag. 7 Alla fiera dell’est
Pag 8 Come è bello
Famiglia Felice
Pag 9 La danza del serpente
Non si va - Freedom
Pag. 10 Zia Gioconda
Pag. 11 La stella Polare
Pag. 12 La vita è per volare
Pag.13 Come sole come goccia
Pag. 14 Il lupetto ferito
Pag. 15 Buona notte
Pag. 16 Colore del sole
Pag. 17 Il tesoro
Pag. 18 Il Signore della danza
Pag. 19 Volare volare
Pag. 20 Perfetta Letizia
Pag. 21 Oh al sentire
A corte è festa
Pag. 22 Un mondo una promessa
Pag. 24 Scouting for boys
Pag. 26 Laudato sii
Pag. 27 Andiamo andiamo
Pag. 28 Il giorno più bello
Pag. 29 Forza venite gente
Pag. 30 Dolce sentire - Luna la
Preghiera di S. Damiano
Pag 31 Ventiquattro piedi siamo
Pag 32 Strade e pensieri per
domani
Pag. 33 Signor fra le tende
L’uomo torna all’uomo
Hurrah
Pag. 34 Waingunga song
Pag. 35 Il falco
Pag 36 Su ali d’aquila
Terra di betulla
Pag 37 L’acqua, la terra, il cielo
Pag. 38 La gioia
Pag. 39 Oleanna
Pag. 40 Luce rossa
Pag. 41 Piccolo pipistrello mio
Pag. 42 Al cader della giornata
Pag. 43 E la strada si apre
Pag. 44 Lassù sul Monte Nero
(Caramba)
Pag. 45 Canto dell’amicizia
Pag. 46 Attorno alla Rupe
Pag. 47 Buona Caccia
Lupo salta su
Kamaludu
Pagina 2
Partiamo col branco in caccia buona caccia, buona
caccia;
partiamo col branco in caccia buona caccia fratellin.
Cuor leale, lingua cortese fanno strada nella giungla;
cuor leale, lingua cortese nella giungla strada fan.
Siamo d'uno stesso sangue fratellino tu ed io;
siamo d'uno stesso sangue fratellino io e te.
E' le legge della giungla vecchia e vera come il cielo
senza legge non c'e' vero non c'e' lupo che vivrà.
Grande e' il bosco e tenebroso ed il lupo e' piccolino;
Baloo, l'orso coraggioso, viene a caccia insieme a te.
Lupo salta su
RIT: Lupo salta su ch’è già l’ora è suonata!
Lupo salta su, cominciato è il di.
Tra poco al ruscelletto
Kamaludu
tra le rocce correremo
e lieti all’acqua fresca
tutti insiem ci laveremo. Kamaludu, Kamaludu,
Ludu Kamaludu uandaisiì
Kamaludu, Kamaludu
Uandaisiì
Behbelina, Behbelina,
ina Behbelina
uandaisi,
behbelina, behbelina uandaisii.
Natuleia, Natuleia, eia Natuleia uandaisi
Pagina 47
Attorno alla Rupe
Attorno alla rupe orsù lupi andiam,
d'Akela e Baloo or le voci ascoltiam.
Del branco la forza in ciascun lupo sta,
del lupo la forza nel branco sarà.
Un Bravo Lupo
Rit. Un bravo lupo io voglio diventar
e la promessa per sempre rispettar
gentile e più cortese con tutti io sarò
a Buona Azion sempre farò.
Uulla ullallalla uullallalla
del lupo la forza nel branco sarà.
Or quando si sente un richiamo lontan
risponde un vicino più forte ulular.
A quel che la legge fedel seguirà
a lui buona caccia si ripeterà.
Uulla ullallalla uullallalla
a lui buona caccia si ripeterà.
Il debole cucciol via via crescerà
e forte ed ardito col clan caccerà.
Ula ula ula
Ula ula ula
è sera e stanchi siam
ula ula ula
Finché sulla rupe un dì porterà
la pelle striata del vile Shere Khan.
Uulla ullallalla uullallalla
e a lui buona caccia ogni lupo dirà.
domani lieti sarem
ula ula ula
tra poco dormirem
per tutta la notte
noi ci riposerem
Pagina 46
Pagina 3
Ulula alla luna
Scappa stanotte il sambhur scappa
e dietro il branco intero in caccia
ma la luna illumina il sentiero, uh uh
si nasconde laggiù dietro un nuvolone nero.
Corre il cucciolo in caccia
corre seguendo la sua preda
prima volta da solo con il branco, uh uh
mamma lupa stanotte lo guarda da lontano.
Rit:
Buia la giungla fa paura
ma un lupo non sa che cosa sia
se la pista a volte si confonde, uh uh
dietro il colle ormai nero si sente ululare.
In caccia non c’è soltanto il branco
ben nascosto si muove lo striato
ha intravisto un cucciolo impacciato, uh uh
basta un colpo preciso e neanche un ululato.
Rit:
Ulula alla luna…
Gli occhi, due fari nella notte
la paura ha il volto di una tigre
ed il lupo stavolta è già spacciato, uh uh
chiama il capo, non guarda si sente ormai perduto.
Uno schianto è Akela con il branco
lo striato in un balzo è già scappato
questa volta lupetto è andata bene, uh uh
mamma lupa sorride ritornano alla tana.
Rit:
Canto dell' Amicizia
In un mondo di maschere
dove sembra impossibile
riuscire a sconfiggere
tutto ciò che annienta l'uomo.
Il potere, la falsità,
la ricchezza, l'avidità,
sono mostri da abbattere,
noi però non siamo soli.
Canta con noi, batti le mani,
alzale in alto, muovile al ritmo del canto.
Stringi la mano del tuo vicino
e scoprirai che è meno duro il cammino
così.
Ci hai promesso il tuo spirito,
lo sentiamo in mezzo a noi
e perciò possiam credere
che ogni cosa può cambiare.
Non possiamo più assistere
impotenti ed attoniti
perché siam responsabili
della vita intorno a noi.
Ulula alla luna…
Pagina 4
Pagina 45
Lassù sul Monte Nero (Caramba)
Lassù sul monte nero
c'è una piccola taverna;
ci son dodici briganti
al chiaror di una lanterna.
Rit.: Caramba beviamo del whisky
caramba beviamo del gin !
E tu non dar retta al cuore
che tutto passa e và...
Mentre gli altri son festanti
uno solo resta muto
ha il bicchiere ancora pieno
come mai non ha bevuto?
Rit.:
Ma non può dimenticare
il brigante la sua bella
i sui occhi luminosi
la sua bocca tanto bella.
Rit.:
Cavaliere io sarò
In questo castello fatato,o grande re Artù,
i tuoi cavalieri han portato del regno le virtù
nel duello la forza e il coraggio ci spingeranno già
ma vincere col sabotaggio non dà felicità.
Rit: Cavaliere io sarò, anche senza il mio cavallo perche so
che non si può stare seduti ad aspettare
e cosi io cercherò un modo molto bello se si può
per riuscire a donare quello che ho nel cuor.
Un vaso ti posso creare se argilla mi darai
oppure mattoni impastare e mura ne farai
e cavalcando nel bosco rumore non farò
il verso del gufo conosco paura non avrò
RIT: Cavaliere io sarò...
Mentre stava spigolando
in un campo di frumento
è passato un aeroplano
che compì un mitragliamento.
Rit.:
Il mio prezioso mantello riparo diverrà
se lungo una strada un fratello al freddo resterà
sul volto un sorriso sereno per ogni avversità
ai ptedi dell'arcobaleno ci si ritroverà
RIT: Cavaliere io sarò...
Or la bella par che dorma
con la spiga ancora in mano
par che pensi al suo brigante
che la piange da lontano.
Rit.:
Pagina 44
Pagina 5
Cenerentola
RIT: Forse,... Ho ancora sonno ma mi chiaman forte,
"Entra nel gioco, gioca la tua parte!"
Si sa, non e' ancor nato chi goda l'avventura
guardando il mondo dietro al buco della serratura (2vv)!
Se un giorno Cenerentola avesse detto "Basta!",
mi lascian qui, pazienza, non andro' alla festa,
laggiu' il figlio del re, sicuro come il cielo,
nel suo grande palazzo sarebbe ancora solo.
Di fronte al vecchio padre, piuttosto imbufalito,
Francesco forse un giorno avrebbe preferito,
tornare buono a casa, far pure lui il mercante,
e non passar la vita a sconcertar la gente.
RIT:...
Se tre caravelle, da mesi in mezzo al mare,
avessero convinto Colombo a rinunciare,
potremmo ancora oggi stare sicuri che,
non molti a colazione berrebbero caffe'.
Se cosi' avesse detto Giuseppe, spaventato:
"Maria, io qui ti lascio, quel che stato e' stato!",
beh, voi non ci pensate, che storia sbrindellata,
in quella mangiatoia undi' sarebbe nata.
RIT:...
Se mentre era assediato a Mafeking, laggiu',
B.P. avesse detto ai suoi: "There is nothing to do",
non ci sarebbe al mondo, ti piaccia o non ti piaccia,
nessuno che saluti dicendo "Buona Caccia!"
Guidando una canoa per acque tempestose,
domando col sorriso le rapide furiose,
ben piu' di una persona mi ha detto che la vita,
gustata in questo modo e' ben piu' saporita. RIT:
E la Strada si apre
Raggio che buca le nubi ed è già cielo aperto
acqua che scende decisa scavando da sé
l’argine per la vita.
La traiettoria di un volo che
sull’orizzonte di sera
tutto di questa natura ha una strada per sé.
Attimo che segue attimo un salto nel tempo
passi di un mondo che tende oramai all’unità
che non è più domani
usiamo allora queste mani
scaviamo a fondo nel cuore
solo scegliendo l’amore il mondo vedrà...
RIT.
Che la strada si apre passo dopo passo
ora su questa strada noi. E si spalanca un cielo
un mondo che rinasce si può vivere per l’unità.
Nave che segue una rotta in mezzo alle onde
uomo che s’apre la strada in una giungla di idee
seguendo sempre il sole,
quando si sente assetato
deve raggiungere l’acqua
sabbia che nella risacca ritorna al mare.
Usiamo allora queste mani
scaviamo a fondo nel cuore
solo scegliendo l’amore il mondo vedrà
RIT.
Vedi?, Cosi' va il mondo, a ognuno la sua arte,
entra nel gioco, gioca la tua parte,
Si sa, non e' ancor nato, chi goda l'avventura,
guardando il mondo dietro al buco della serratura!
Pagina 6
Pagina 43
Al Cader della Giornata
Al cader della giornata noi leviamo i cuori a te;
tu l'avevi a noi donata, bene spesa fu per te.
Te nel bosco e nel ruscello, Te nel monte e te nel mar;
Te nel cuore del fratello, Te nel mio cercai d'amar.
Se sol sempre la mia mentein te pura s'affissò
e talora stoltamente a Te lungi s'attardò.
Mio Signor ne son dolente te ne chiedo o Dio mercè
del mio meglio lietamente io doman farò per Te
I tuoi cieli sembran prati e le stelle tanti fior.
Son bivacchi dei beati stretti intorno al loro Signor.
Quante stelle quante stelle, dimmi tu la mia qual’è.
Non ambisco alla più bella, purché sia vicino a Te.
Alla Fiera dell'Est
Alla fiera dell'est,
per due soldi
un topolino
mio padre comprò.
E venne il gatto
che si mangiò il topo
che al mercato
mio padre comprò.
E venne il cane
che morse il gatto...
E venne il bastone
che picchiò il cane...
E venne il fuoco
che bruciò il bastone...
E venne l'acqua
che spense il fuoco...
E venne il toro
che bevve l'acqua...
E venne il macellaio
che uccise il toro...
E l'angelo della morte...
E infine il Signore....
Pagina 42
Pagina 7
Come è Bello
RIT.
Com'è bello, come da' gioia
che i fratelli stiano insieme.
E' come unguento che dal capo
discende giù' sulla barba di Aronne (2V)
RIT.
E' come unguento che dal capo
discende sugli orli del manto. (2V)
PICCOLO PIPISTRELLO MIO
Piccolo pipistrello mio,che hai fatto stanotte che occhiaie che hai.
Piccolo pipistrello mio sediamoci e parliamone un po’.Boronboronbo!
Svulazz, svulazz, svulazz, svulazz,
a volo radente, nel cielo fetente.
Svulazz, svulazz, svulazz, svulazz,
Svulazz, svulazz. Ah!
Piccolo pipistrello mio, sei andato
all’obitorio e hai succhiato Vittorio.
Piccolo pipistrello mio, Vittorio se
l’è presa con me! Boronboronbo!
RIT.
Come rugiada che dall'Ermon
discende sui monti di Sion. (2V)
RIT.
Ci benedica il Signore dall'alto:
la vita ci dona in eterno.(2V)
RIT.
Svulazz, svulazz, svulazz, svulazz,
a volo radente, nel cielo fetente.
Svulazz, svulazz, svulazz, svulazz,
Svulazz, svulazz. Ah!
Famiglia Felice!!
Un giorno un sassolino ad un altro sussurrò:
“Se mi starai, vicino più paura non avrò”
Tanti sassolini insieme: una montagna!
Tante coccinelle insieme: una famiglia felice!
Rit. Fratellino, sorellina stai vicino a me.
Fratellino, sorellina stai vicino a me.
Un giorno una gocciolina ad un altra sussurrò:
“Se mi starai, vicino più paura non avrò”
Tante goccioline insieme: un grande fiume!
Tante coccinelle insieme: una famiglia felice !
Rit.
Un giorno una fogliolina ad un altra sussurrò:
“Se mi starai, vicino più paura non avrò”
Tante foglioline insieme: un grande prato!
Tante coccinelle insieme: una famiglia felice!
Rit.
Pagina 8
Piccolo pipistrello mio, un tir è
passato e sei rimasto schiacciato.
Piccolo pipistrello mio, Vittorio
guidava quel tir. Boronboronbo!
Svulazz, svulazz, svulazz, svulazz,
a volo radente, nel cielo fetente.
Svulazz, svulazz, svulazz, svulazz,
Svulazz, svulazz. Ah!
Piccolo pipistrello mio, al tram ti
Attacchi e più non svolazzi.
Piccolo pipistrello mio, sediamoci e parliamone un po’.Boronboronbo!
Svulazz, svulazz,…
Pagina 41
Oleanna
Ole oleanna, vecchia terra del far west,
tra le terre la più strana tutta io vorrei per me.
Rit.
Ole oleanna, ole oleanna-na
ole ole ole ole ole oleanna-na
She-nengo il caballero, quando ad Oleanna fu
mise in piedi un grattacielo con le fondamenta in su.
Le mucche campagnole tutte migrano in città,
vi frequentano le scuole dove imparano a ballar.
Rit.
Rit.
Se vino tu vuoi bere che ti faccia inebriar
dalle pompe di un pompiere non ne hai che da succhiar. Rit.
Zia Gioconda
Era una notte d’acqua a catinelle
Ed ero sceso senza le bretelle.
Quando fui stato dentro un cimitero,
come era buio, mamma mia com’era nero.
Ole oleanna sei rimasta nel mio cuor,
sei la terra dove in cielo splende sempre e ride il sol.
E passeggiando poi di tomba in tomba,
vidi una bionda, mamma mia che bionda.
Era il fantasma della Zia Gioconda
Che ripuliva la suatomba nera e fonda.
E i vermicelli freschi di giornata
La rosicchiavan come l’insalata,
e il gatto nero, re del cimitero,
stava seduto accanto a un gufo anch’esso nero!
Questa canzone non ha significato
È come fare il vino col bucato,
è come dire buona notte al muro
e poi lavarsi i piedi col cianuro!
Pagina 10
Pagina 39
Rit.
LUCE!
La danza del serpente
Luce rossa, là nel canyon;
ecco dove voglio andar.
Questa è la danza del serpente
che vien giù dal monte
per ritrovare la sua coda
che ha perduto un dì.
Sei forse tu, quel pezzettin
del mio codin, del mio codin
Tornerò… (forse no !!!) dal mio amore (chi te vole?)
with my revolv, my pony and me!
Non ruberò più i cavalli,
e caccerò il traditor
Tornerò….
NON SI VA
Appenderò il mio sombrero
e quando il sol scenderà.
Tornerò….
Un uccellin, là sul salice
fa una dolce melodia
Tornerò….
Non si va in cielo in Pininfarina perché in cielo non c’è benzina.
Non si va in cielo in pattini a rotelle, perché in cielo ci son solo
stelle.
Non si va in cielo con la vestaglia perché in cielo non si fa
la maglia.
Non si va in cielo con la cartella perché in cielo non c’è la pagella.
Non si va in cielo con i coltelli, perché in cielo tutti son fratelli.
Non si va in cielo col portafoglio perché in cielo
non c’è quest’imbroglio.
Freedom ( Libertà )
Oh freedom, oh freedom, oh freedom over
me!
before I'll a slave I'ii be buried in my
grave
go home, to my lord, be free! ( oh be
free! )
No more moaning over me!
before...
No more shouting over me!
before...
No more crying over me!
before...
Pagina 40
Pagina 9
La Gioia
La Stella Polare
Ascolta, il rumore delle onde del mare
ed il canto notturno di mille pensieri
dell' umanità che riposa
dopo il traffico di questo giorno
che di sera si incanta davanti
al tramonto che il sole le dà.
Ho bisogno di incontrarti nel mio cuore
Di trovare Te di stare insieme a Te.
Unico riferimento del mio andare,
Unica ragione Tu, unico sostegno Tu.
Al centro del mio cuore ci sei solo Tu.
Respira, e da un soffio di vento raccogli
il profumo dei fiori che non hanno chiesto
che un po' di umiltà e se vuoi puoi gridare
e cantare che voglia di dare e cantare
che ancora nascosta può esistere la.....
Felicità, perché la vuoi, perché tu puoi
riconquistare un sorriso e puoi giocare
e puoi gridare, perché ti han detto bugie
se han raccontato che l' hanno uccisa,
che han calpestato la gioia, perché la gioia,
perché la gioia, perché la gioia è con te.
E magari fosse un attimo, vivila ti prego
e magari a denti stretti non farla morire,
anche immerso nel frastuono
tu falla sentire, hai bisogno di gioia, come me.
la, la, la, la, lalla, la, la....
Anche il cielo gira intorno e non ha pace
Ma c'è un punto fermo è quella stella là.
La stella polare è fissa ed è la sola
La stella polare Tu, la stella sicura Tu.
Al centro del mio cuore ci sei solo Tu.
Tutto ruota intorno a Te, in funzione di Te
E poi non importa il "come"
il "dove" il "se".
Che Tu splenda sempre al centro
del mio cuore
Il significato allora sarai Tu
Quello che farò sarà soltanto amore
Unico sostegno Tu, la stella polare Tu
Al centro del mio cuore ci sei solo Tu.
Tutto ruota intorno a Te, in funzione di Te
E poi non importa il "come"
il "dove" il "se".
Ancora, è già tardi ma rimani ancora
per poter gustar ancora un poco
quest' aria scoperta stasera e domani
ritorna a quest' ora, tra la gente
che soffre e che spera, tu saprai che
nascosta può esistere la...
RIT.
Pagina 38
Pagina 11
La vita è per Volare
L'Acqua, la Terra, il Cielo
Fra la scogliera e il mondo sentieri non ce n'è
c'è il mare scuro e fondo e noi tra il mare e il ciel
con ali per spiegare il volo fin lassù
e poi guardare in alto nell'universo blu.
Rit.: La vita è per volare, per inventare,
scegli di vivere da primo attore
insieme per provare, per navigare,
sopra le nuvole dal blu, nel blu.
Se un acquazzone fitto ti prende in volo un dì
prova a pensare al giorno in cui splendeva il sol,
con l'acqua in ogni piuma, che sembri un baccalà,
il che per un gabbiano non è gran dignità.
Rit.
Quel pellicano grasso che abita lassù
mi ha detto qui è uno spasso io non mi muovo più,
ma è già un bel po' che giro ed ho il sospetto che
della mia ala a tiro ancor di meglio c'è.
Rit.
Sono arrivato in cima a quelle rocce sai
e ho visto che se prima sembravan più che mai
lontane ed irreali le nuvole lassù
col vento fra le ali puoi giungerci anche tu.
Rit.
Volare non è facile ci sono giorni che
diresti amico caro basta che voli tu,
ma il cielo non è un nido ed è pur vero che
il pesce è fresco solo se vai a pescarlo tu.
Rit.
Pagina 12
In principio la terra Dio creò
con i monti i prati e i suoi color
e il profumo dei suoi fior
che ogni giorno io rivedo intorno a me
che osservo la terra respirar
attraverso le piante e gli animal
che conoscere io dovrò
per sentirmi di esser parte almeno un po'.
Questa avventura, queste scoperte
le voglio viver con te.
Guarda che incanto è questa natura
e noi siamo parte di lei.
Le mie mani in te immergerò
fresca acqua che mentre scorri via
tra i sassi del ruscello
una canzone lieve fai sentire
pioggia che scrosci fra le onde
e tu mare che infrangi le tue onde
sugli scogli e sulla spiaggia
e orizzonti e lunghi viaggi fai sognar.
Questa avventura, queste scoperte....
Guarda il cielo che colori ha
è un gabbiano che in alto vola già
quasi per mostrare che,
ha imparato a vivere la sua libertà
che anch'io a tutti canterò
se nei sogni farfalla diverrò
e anche te inviterò
a puntare il tuo dito verso il sol.
Questa avventura, queste scoperte...
Pagina 37
Come sole come goccia
Su ali d'Aquila
Tu che abiti al riparo del Signore
e che dimori alla sua ombra
di al Signore. "Mio rifugio
mia roccia in cui confido"
Ma che strana cosa questo raggio di sole che vorrà
risvegliarmi dal sonno e attirare il mio sguarnì
verso quel bel prato là.
Senti un po' che roba, cos'e' sto profumo di Lillà?
Non riesco a stare fermo devo uscire a guardare
è già troppo che aspetto qua.,
RIT: E ti rialzerà, ti solleverà
su ali d'aquila ti reggerà
sulla brezza dell'alba
ti farà brillar come il sole
così tra le sue mani vivrai.
RIT. Come sole che cammina tutto il giorno per tramontar,
come goccia che da nube arriva al mar…
non pensare sia un imbroglio,
nasce un seme e tu lo sai,
poi diventa un quadrifoglio
se lo curerai.
Non è un sogno su di un foglio le radici ci son già,
può fiorire se lo voglio, cominciamo dai ...
Dal laccio del cacciatore ti libererà
e dalla carestia che distrugge
poi ti coprirà con le sue ali
e rifugio troverai.
Non devi temere i terrori della notte
ne freccia che vola di giorno
mille cadranno al tuo fianco
ma nulla ti colpirà.
Perché ai suoi angeli ha dato un comando
di preservarti in tutte le tue vie
ti porteranno sulle loro ali
contro la pietra non inciamperai.
Terra di Betulla
Terra di betulla, casa del castoro,
la' dove errando va il lupo ancora.
RIT: Voglio tornare ancor sul mio bel lago
blu
Bundidi aidi bundidi aidi bundidi aidi bu.
La mia canoa scivola leggera
sulle lucenti vie del grande fiume.
RIT:...
Il mio cuor nostalgico la' nelle basse terre
vuole tornare a voi monti del nord.
RIT:...
La' sulle rive del grande fiume
voglio piantare ancor la mia capanna.
Pagina 36
Su prepara lo zaino, metti dentro tutto se ci stà
lascia a casa soltanto la tristezza che hai dentro
e vedrai. che passerà.
Prendi la borraccia, caldo e' il sole e sete ti verrà
me se sai far uscire la sorgente che hai dentro niente più ti fermerà.
RIT
Provo ad alzare gli occhi, tanta gente vado intorno a me
che fortuna, mi dico, meno duro e' il cammino
se saremo almeno in tre,
Ma se sto seduto questi partiranno senza me
e sta pure sicuro che ho qualcosa da dire e lo dico proprio a te.
RIT
Pagina 13
Il Falco
Il lupetto ferito
Bagheera che vide narrò
D’un lupo dal giovane ardir
Che il branco alla caccia lasciò
E volle l’istinto seguir.
Un falco volava nel cielo un mattino
ricordo quel tempo quando ero bambino
lo lo seguivo nel rosso tramonto
dall'alto di un monte vedevo Il suo mondo.
Lupo Lupo,
Torna nel branco a cacciar con noi
Vieni vieni
Vieni il grand’urlo a lanciar.
RIT. E allora eha, eha eha ...
e allora eha, eha
eha, eha, eha, eha, eh a, eha eh.
La legge che insegna il dover
La Legge che Akela ululò
La Legge che un branco fa fier
Il lupo randagio scordò.
Fiumi mari e boschi senza confine
I chiari orizzonti e le verdi colline
e quando partivo per un lungo sentiero
partivo ragazzo e tornavo guerriero.
RIT.
Ma quando dall’ombra sbucò
Il toro selvaggio e guerrier
Invano quel lupo saltò
Ferito ululò nel sentier.
E il lupo l’errore capì
Tornò più veloce nel pian
E corse Alla Rupe e finì
Fra le zampe di un buon Lupo Anzian.
Le tende rosse vicino al torrente
la vita felice tra la mia gente
e quando Il mio arco colpiva lontano
sentivo l'orgoglio di essere Indiano.
RIT.
Fiumi mari e boschi mossi dal vento
luna su luna i miei capelli d'argento
e quando era l'ora dell'ultimo sonno
partivo dal campo per non farvi ritorno.
RIT.
Un falco volava nel cielo un mattino
e verso il sole mi indicava il cammino
un falco che un giorno era stato colpito
ma no, non è morto, era solo ferito.
RIT.
Pagina 14
Pagina 35
Waingunga Song
Solita notte da lupi a Seeonee
Raksha e Babbo Lupo guarda già stanno lì,
tra Fratel Bigio e i cuccioli sta,
un cucciolo d’ uomo ma
guardate bene, guardatelo un po’,
Akela sulla rupe dice: “Si” oppure “No”
Un cucciolo d’ uomo nella giungla che fa?
Attenti è arrivato Shere Khan.
Ma Bagheera con un salto scatta e va verso Shere Khan
Tu stai zitta tigre zoppa che la legge è questa qua
Baloo con la sua saggezza dice: “Sta a sentire un po’
Prendo io il cucciolo d’ uomo a lui la legge insegnerò.
E quando Mogli grande diventò
Con gli animali della giungla familiarizzò
Ma stai attento a quello che fai
Attento alle Bandarlog.
Poi l’ hanno rapito quelle stupide lì
Illo- illo, tu dall’ alto seguimi a Chil
Dillo a Bagheera e dillo a Baloo
Aiuto non ne posso più.
Presto hanno preso Mogli chi sia stato già si sa,
alle tane fredde in fretta Chil, Baloo, Bagheera e Kaa
Baloo è forte ma non basta, Baghy poi non ce la fa,
solo uno è il più forte e il più temuto, ecco è arrivato Kaa.
Del popolo libero noi siamo gli eroi,
siam piccoli lupetti ma gagliardi lo sai,
la forza del branco in ciascun lupo sta
del nostro meglio noi facciam
coi Vecchi Lupi in caccia partiam
le nostre prede tutti quanti insieme prendiam
e il nostro branco di nuovo griderà: Lupi, lupi, lupi, Jau!!!
Siamo d’ uno stesso sangue, fratellino tu ed io
Sotto una stessa legge tu sarai amico mio
Noi farem del nostro meglio, non te lo scordare mai
Siamo d’ uno stesso sangue fratellino e tu lo sai.
Pagina 34
Buona notte
Buonanotte a questa notte di stelle
all’immenso silenzio del cielo
ad un vento di nuvole bianche che va via leggero leggero
Buonanotte alla neve sui monti,
ai sentieri del nostro cammino,
alla calma dei mari profondi
a quel cielo infinito e lontano così grande da togliere il fiato,
che anche il mondo diventa un puntino di quel vasto universo
stellato
dove avverti il mistero di Dio
RIT. Buonanotte a tutto l’universo buonanotte
al cuore di ogni uomo
che innalzando gli occhi al cielo non si senta troppo solo
buonanotte…
Buonanotte al torrente che scorre sognando ancora il rumore
del mare…
ai grandi boschi e alle piccole impronte che riposano in terre
lontane…
Buonanotte alle nostre chitarre,
ai fuochi che dormono spenti,
ai grandi rami sfiniti dal vento,
Buonanotte alle stelle cadenti che attraversano il cielo in silenzio con le luci degli aeroplani
Buonanotte al cielo di Dio che verrà a risvegliarci domani.
RIT. Buonanotte a tutto l’universo buonanotte
al cuore di ogni uomo
che innalzando gli occhi al cielo non si senta troppo solo
buonanotte…
Pagina 15
Colore del sol
Signor fra le tende
L'uomo torna all'uomo
Colore del sol, più giallo dell'oro fino
la gioia che brilla negli occhi tuoi fratellino;
colore di un fior, il primo della mattina,
in te sorellina vedo rispecchiar;
nel gioco che fai non sai ma già stringi forte
segreti che sempre avrai nelle mani in ogni tua sorte;
nel canto che sai la voce tua chiara dice:
famiglia felice oggi nel mondo poi su nel ciel
per sempre sarà.
Colore del grano che presto avrà d'or splendore,
la verde tua tenda fra gli alberi esploratore;
colore lontano di un prato che al cielo grida
sorella mia guida con me scoprirai...
Dove il tuo sentiero ti porta in un mondo ignoto
che aspetta il tuo passo come di un cavaliere fidato;
dove il tuo pensiero dilata questa natura
verso l'avventura che ti farà capire te stessa
e amare il Signor.
Colore rubino del sangue di un testimone,
il sangue che sgorga dal cuor tuo fratello rover;
color vespertino di nubi sul sol raccolte,
l'amore che Scolta tu impari a donar:
conosci quel bene che prima tu hai ricevuto
sai che non potrai tenerlo per te neppure un minuto;
conosci la gioia di spenderti in sacrificio
prometti servizio ad ogni fratello ovunque
la strada ti porterà.
Signor tra le tende schierati
per salutar il dì che muor
le note di canti accorati
leviamo a te, calde d'amor.
Ascolta tu l'umil preghiera
che d'aspro suol s'ode innalzar
a te cui mancava, la sera,
un tetto ancor per riposar.
Chiedon sol tutti i nostri cuori
a te sempre meglio servir,
genufletton qui nel pian
i tuoi esplorator.
Tu dal ciel benedici o Signor.
L'uomo torna all'uomo
tutta la giungla griderà
chi fu nostro fratello
ora se ne va.
L'uomo torna all'uomo
tutta la giungla si adunerà
nostro fratello andiamo
ora a salutar.
L'uomo torna all'uomo
tutta la giungla piangerà
il dolore del fratello
che ora se ne va.
L'uomo torna all'uomo
tutta la giungla si fermerà
la traccia del fratello
nessun più seguirà.
L'uomo torna all'uomo
tutta la giungla griderà
chi fu nostro fratello
scordar non si potrà.
L'uomo torna all'uomo
la giungla poi sussurrerà:
"Buona caccia fratello
la giungla non scordar".
Hurrah
Come cede il buio
quando in ciel si leva il sol,
come cade l'onda
quando il vento se ne va
così la tristezza si dilegua
all' echeggiar di questa canzon.
Hurrah! Hurrah!
Più forte su cantiam.
Hurrah! Hurrah!
La gioia noi portiam,
ilari spingiam il nostro
sguardo e il nostro cuor
all'orizzonte lontan.
Se talor gli affanni
graveranno i nostri cuor
e crudeli inganni
piomberanno nel dolor,
sempre in Dio fidando
vincerem l'avversità
e il canto ancora tornerà.
RIT.
Pagina 16
Pagina 33
Strade e pensieri per domani
Il Tesoro
Sai, da soli non si puo' fare nulla,
sai aspetto solo te
noi voi tutti vicini e lontani
insieme si fa...
sai, ho voglia di sentire la mia storia
dimmi quello che sara'
il corpo e le membra nell'unico amore
insieme si fa...
Stretto fra il cielo e la terra, sotto gli artigli di un drago
nelle parole che dico al vicino, questo tesoro dov'è?
E quando lo trovi colora le strade, ti fa cantare forte perché
un tesoro nel campo, un tesoro nel cielo,
puoi costruire ciò che non c'è..
Rit.Un'arcobaleno di anime
che ieri sembrava distante
lui traccia percorsi impossibili
strade e pensieri per domani.
Sai, se guardo intorno a me, c'e' da fare,
c'e' chi tempo non ne ha piu'
se siamo solidi e solidali,
insieme si fa...
sai, oggi imparero' piu' di ieri
stando anche insieme a te
donne e uomini, non solo gente
e insieme si fa...
Rit.Un arcobaleno...
Sai, c'e' un' unica bandiera in tutto il mondo
c'e' una sola umanita'
se dici "pace, libero tutti"
insieme si fa...
sai, l'ha detto anche b.p. "lascia il mondo
un po' migliore di cosi'"
noi respiriamo verde avventura
e insieme si fa...
Rit.: Un tesoro nel campo, un tesoro nel cielo
chi lo cerca lo trova però...
un tesoro nascosto in un vaso di pietra
se lo trovi poi dammene un po'.
Sotto un castagno a dormire,
dietro quel muro laggiù con uno sguardo un po' turbato, questo
tesoro dov'è?
Ti fa parlare le lingue del mondo, capire tutti i cuori perché
un tesoro nel campo, un tesoro nel cielo,
puoi costruire ciò che non c'è…
Rit.:
In un cortile assolato, oppure in mezzo ai bambù
in quel castello oscuro ed arcigno, questo tesoro dov'è?
Dà mani forti per stringerne altre, per render vere e vive le idee
un tesoro nel campo, un tesoro nel cielo,
puoi costruire ciò che non c'è..
Rit.:
Sepolto in mezzo alla storia, chissà se brilla, chissà
sarà un segreto grande davvero, certo è nascosto ma c'è
e quando si trova spargiamolo intorno per monti, mari, valli e
città
un tesoro nel campo, un tesoro nel cielo,
puoi costruire ciò che non c'è..
Rit.Un arcobaleno...
Pagina 32
Pagina 17
Il Signore della danza
Ventiquattro piedi siamo
Rit:
Andiamo, andiamo
ventiquattro piedi siamo.
Andiamo, andiamo
con un solo cuore andiamo.
Andiamo, andiamo
da Messer lo Papa andiamo.
Chiediamo la mano
di Madonna Povertà.
Regola uno noi chiediamo il permesso
di possedere mai nessun possesso.
Regola due noi chiediamo licenza
di far l'amore con Sora Pasienza.
Regola tre considerare fratelli
i fiori, i lupi, gli usignoli e gli agnelli.
Per nostro tetto noi vogliamo le stalle,
per nostro pane, strade e libertà.
Andiamo, andiamo
figli delle strada siamo.
Andiamo, andiamo
come cani sciolti andiamo.
Andiamo, andiamo
con le scarpe degli indiani.
Chiediamo la mano
di Madonna Povertà.
Regola uno ….
Regola due ….
Regola tre portare un cuore giocondo
fino ai confini dei confini del mondo.
Acqua sorgente per i nostri pensieri
per nostro pane, strade e libertà.
Andiamo, andiamo
ventiquattro piedi siamo.
Andiamo, andiamo
per la nostra strada andiamo.
........
Andiamo, andiamo
ventiquattro piedi siamo……
Danza allor dovunque tu sarai
sono il signore della danza sai
e ti condurrò dovunque tu vorrai
e per sempre nell'anima tu danzerai.
Danzai al mattino quando tutto cominciò
nel sole e nella luna il mio spirito danzò
son sceso dal cielo per portar la verità
e perciò chi mi segue sempre danzerà.
Rit:
Danza allor...
Danzai allora per gli scribi e i farisei
ma erano incapaci e non sapevano imparar
quando ai pescatori io chiesi di danzar
subito impararono e si misero a danzar.
Rit:
Danza allor...
Di sabato volevano impedirmi di danzar
ad uno zoppo a vivere a sorridere a danzar
poi mi inchiodarono al legno di una croce
ma no non riuscirono a togliermi la voce.
Rit:
Danza allor...
Il cielo si oscurò quando danzai di venerdì
ma è difficile danzar così
nella tomba pensano più non danzerà
ma io son la danza che mai finirà.
Rit:
Danza allor...
Si sono vivo e continuo a danzar
a soffrire, morire e ogni giorno risuscitar,
se vivrai in me, io vivrò in te
ed allora vieni e danza insieme a me!
Rit:
Danza allor...
Se mi presti il tuo corpo io danzerò in te
perché la gioia è gioire in te,
quassù nel cielo non si suda più
ma io voglio stancarmi e scendo ancora giù.
Rit:
Danza allor...
Pagina 18
Pagina 31
Dolce Sentire
Luna La
Volare Volare
Dolce sentire come nel mio cuore
ora umilmente sta nascendo amore
dolce capire che non son più solo
ma che son parte di una immensa vita
che generosa risplende intorno a me
dono di lui del suo immenso amor
ci ha dato i cieli e le chiare stelle
fratello sole e sorella luna
la madre terra con frutti prati e fiori
il fuoco il vento l’aria e l’acqua pura
fonte di vita per le sue creature
dono di Lui del suo immenso amore
dono di Lui del suo immenso amore.
Luna luna là
che solitaria in cielo stai,
che tutto vedi e nulla sai...
Luna luna là
che sui confini nostri vai
e fronti e limiti non hai
e tutti noi
uguali fai...
Tu che risplendi
sui nostri visi bianchi o neri
tu che ispiri
e diffondi
uguali brividi e pensieri
fra tutti noi quaggiù...
Luna luna là
mantello bianco di pietà
presenza muta di ogni Dio
del suo del mio
del Dio che sa.
Tu che fai luce
all'uomo errante in ogni via
dacci pace, la tua pace,
la bianca pace e così sia,
per questa umanità.
Bianca luna, bianca luna...
Bianca luna, bianca luna...
Bianca luna, bianca luna...
Bianca luna, bianca luna...
E il sole uscì color cinese
e il suo ventaglio al cielo aprì.
E in quel fantastico paese,
Francesco dentro un quadro naif.
E tutto il cielo è sceso in terra
e uccelli a frotte ai piedi miei.
Buongiorno piccoli fratelli
felicità della tribù di Dio.
E volare volare volare volare. Noi siamo l'allegria
E volare volare volare volare.
Leggero il cuore sia
E volare volare volare volare.
Chi ha piume volerà.
Na na naneu nané nanà
na na naneu nané nanà.
E come a tanti fraticelli
a gufi e passeri parlò.
Attraversate monti e valli
e dite al mondo quello che dirò.
E volare volare volare volare.
Noi siamo l'allegria
E volare volare volare volare.
Leggero il cuore sia
E volare volare volare volare.
Chi ha piume volerà.
E volare volare volare volare.
Insieme in allegria
E volare volare volare volare.
Leggero il cuore sia
E volare volare volare volare.
Chi ha piume volerà.
Na na naneu nané nanà
na na naneu nané nanà.
Preghiera di S. Damiano
Ogni uomo semplice porta in cuore un
sogno,
con amore ed umiltà potrà costruirlo.
Se davvero tu saprai vivere umilmente
più felice tu sarai anche senza niente.
RIT.
Se vorrai ogni giorno con il tuo sudore
una pietra dopo l'altra alto arriverai.
E le gioie semplici sono le più belle,
sono quelle che alla fine sono le più
grandi.
RIT.
Nella vita semplice troverai la strada
che la calma donerà al tuo cuore puro.
Pagina 30
Pagina 19
Perfetta Letizia
Forza Venite Gente
Frate Leone, agnello del Signore
per quanto possa un frate
sull'acqua camminare,sanare gli ammalati
o vincere ogni male;
e far vedere i ciechi e i morti camminare...
Frate Leone, pecorella del Signore,
per quanto possa un santo frate
parlare ai pesci e agli animali
o possa ammansire i lupi
e farli amici come i cani; per quanto possa lui svelare
che cosa ci darà il domani...
Tu scrivi che questa non è:
Perfetta Letizia, Perfetta Letizia, Perfetta Letizia.
Frate Leone, agnello del Signore
per quanto possa un frate parlare tanto bene
da far capire i sordi e convertire i ladri
per quanto anche all'inferno
lui possa far cristiani...
Tu scrivi che questa non è:
Perfetta Letizia, Perfetta Letizia, Perfetta Letizia.
E in mezzo a frate inverno,tra neve, freddo e vento,
stasera arriveremo a casa,e busseremo giù al portone
bagnati, stanchi ed affamati.
Ci scambieranno per due ladri, ci scacceranno come cani,
ci prenderanno a bastonate e al freddo toccherà aspettare
con Sora Notte e Sora Fame.
E se sapremo pazientare bagnati, stanchi e bastonati
pensando che così Dio vuole e il Male trasformarlo in Bene...
Tu scrivi che questa è:
Perfetta Letizia, Perfetta Letizia, Perfetta Letizia.
Frate Leone questa è...
Frate Leone questa è…
Frate Leone questa è...
Frate Leone questa è...
Perfetta Letizia, Perfetta Letizia, Perfetta Letizia.
Coro:
Pagina 20
Padre:
Francesco:
Chiara:
Francesco:
Coro:
Padre:
Chiara:
Francesco:
Chiara:
Francesco:
Coro:
Chiara:
Padre:
Coro:
Chiara:
Forza venite gente che in piazza si va
un grande spettacolo c'è.
Francesco al padre la roba ridà.
Rendimi tutti i soldi che hai!
Eccoli, i tuoi soldi tieni padre sono tuoi
eccoti la giubba di velluto se la vuoi.
Non mi serve nulla, con un saio me ne andrò.
Eccoti le scarpe, solo i piedi mi terrò.
Butto via il passato, il nome che mi hai dato tu.
Nudo come un verme non ti devo niente più.
Non avrà più casa, più famiglia non avrà.
Ora avrò soltanto un padre che si chiama Dio.
Forza venite gente che in piazza si va
un grande spettacolo c'è.
Francesco al padre la roba ridà.
Figlio degenerato che sei!
Non avrai più casa, più famiglia non avrai.
Non sai più chi eri, ma sai quello che sarai.
Figlio della strada, vagabondo sono io.
Col destino in tasca ora il mondo è tutto mio.
Ora sono un uomo perché libero sarò,
ora sono ricco perché niente più vorrò.
Nella sua bisaccia pane e fame e poesia.
Fiori di speranza segneranno la mia via.
Forza venite gente che in piazza si va
un grande spettacolo c'è.
Francesco ha scelto la sua libertà.
Figlio degenerato che sei!
Figlio degenerato che sei!
Ora sarà diverso da noi!...
Pagina 29
Un mondo una promessa - Un grande cerchio
(Musica testi voci, strumenti tempo e divertimento di Gian Vittorio e Irene Pula)
Ed io son qui che aspetto e anche tu sei insieme a me
100 lune, 100 soli, luce a tutto quel che c’è
“guarda avanti e sorridi”, sulle tracce di B.-P.
L’avventura ha avuto inizio, prima volta su a Brownsea
Un orizzonte nuovo, chi se lo immaginava che
Questo tempo costruito insieme, di noia non ce n’è … di noia non ce
n’è
E allora …
Un grande cerchio, che abbraccia il mondo intero
Pronti a fare il nostro meglio, a servire per davvero
Un grande cerchio, e quest’alba da scoprire
Ecco il sole sorge ancora, è ora di partire
Un grande cerchio, con la legge che è la stessa
La mia storia nel futuro, un mondo una promessa … un mondo una
promessa
un mondo una promessa … un mondo una promessa
…
e la gente che si incontra nella pista e nel sentiero
quando in route che è la mia strada, si percorre il mondo intero
buon cammino verso il sole, per la stessa direzione
mai uguale nel tracciato, tante vie tante persone
con un passo dopo l’altro, una bussola che non mi inganni
siamo in tanti a camminare, ho percorso 100 anni … ho percorso
100 anni
E allora …
Un grande cerchio, che abbraccia il mondo intero …
…
Questa pace che respiri già alla luce dell’aurora
Costruita con le azioni, anche adesso, … proprio ora,
la mia mano con la tua, oggi insieme come ieri
nell’impegno di ogni giorno, fanno veri i tuoi pensieri
questa voglia che ci unisce, che da forza alle nostre ali,
noi diversi, noi lontani, noi fratelli, noi uguali … noi fratelli, noi uguali
E allora …
Un grande cerchio, che abbraccia il mondo intero …
…
Pagina 22
Andiamo andiamo
Alberi:
Francesco:
Coro:
Francesco:
Coro:
Francesco:
Coro:
Francesco:
Animali:
Alberi:
Francesco:
Coro:
Francesco:
Coro:
Francesco:
Coro:
Francesco:
Coro:
Francesco:
Coro:
Francesco:
Coro:
Francesco:
Coro:
E il sole uscì color cinese
e il suo ventaglio al cielo aprì.
E in quel fantastico paese,
Francesco dentro un quadro naif.
E tutto il cielo è sceso in terra
e uccelli a frotte ai piedi miei.
Buongiorno piccoli fratelli
felicità della tribù di Dio.
E volare volare volare volare.
Noi siamo l'allegria
E volare volare volare volare.
Leggero il cuore sia
E volare volare volare volare.
Chi ha piume volerà.
Na na naneu nané nanà
na na naneu nané nanà.
E come a tanti fraticelli
a gufi e passeri parlò.
Attraversate monti e valli
e dite al mondo quello che dirò.
E volare volare volare volare.
Noi siamo l'allegria
E volare volare volare volare.
Leggero il cuore sia
E volare volare volare volare.
Chi ha piume volerà.
E volare volare volare volare.
Insieme in allegria
E volare volare volare volare.
Leggero il cuore sia
E volare volare volare volare.
Chi ha piume volerà.
Na na naneu nané nanà
na na naneu nané nanà.
...
Pagina 27
Il giorno più bello
Oh al sentire
Insieme noi, per catturare orizzonti,
con fantasia guardando ancora più avanti;
verso la luce di una stella che non c'è più,
un mondo nuovo c'è lì per noi.
La vita è lottar per un ideale,
più bella se tu sarai sempre leale;
dai cogli l'attimo; non lasciarlo scappare via,
senza paure tu, volerai
Cavalca sempre mio esploratore la strada che più porta al sole,
con la tua spada non temi il terrore perché il più forte sei tu.
Sogni di essere un cavaliere
come di tanti anni fa,
parola lealtà, onore valore,
eran le lor qualità.
RIT: Oh, al sentire,
di un lieve squillo di tromba, Oh, al sentire,
il richiamo di una dolce fanciulla, correrai aiutando chi aiuto non ha.
Rit. Se vorrai, faremo sorger l'aurora,
Se vorrai, cavalcheremo le onde del mare,
se solo lo vorrai
sarà il giorno più bello che mai.
Mostra il tuo coraggio ed il tuo valore seguendo sempre il tuo ideale,
nel bene e nel male, in ogni situazione prometti di amare di più.
Sognavi di essere un cavaliere, ci sei riuscito, lo sei.
Perché volendo si riesce ad esser buoni, solo volendo però.
Certo sei Tu l'unico a poter guidare, la
tua canoa, quindi non star a guardare;
entra nel gioco fatto apposta per un eroe;
draghi e cattivi tu scaccerai.
Se un giorno poi dovessi avere paura,
se morirà la voglia che hai di avventura;
pensa al tuoi sogni e a chi crederà sempre in te,
ancor più forte tu, ritornerai
RIT: Oh, al sentire,
di un lieve squillo di tromba, Oh, al sentire,
il richiamo di una dolce fanciulla, correrai aiutando chi aiuto non ha.
A corte è festa
Rit. Se vorrai
Sotto quel cielo di stelle, con la tua spada a vegliar
Tra quelle torri e la valle, vedi Il tuo giorno levar
Mentre Il tuo bianco destriero via ti conduce ormai
Lungo quell'aspro sentiero, tutti I tuoi sogni rifai
Se vorrai riscriveremo il destino e
Se vorrai vivremo un tempo infinito
E dentro noi, ogni giorno sai,
sarà il giorno più bello che mai.
Rlt. A corte è festa già Cavaliere corri là
Prometti fedeltà, coraggio ed umiltà davanti a Dio, e va
Via la malvagità, la tua spada scaccerà
Prova di gran lealtà, il bene vincerà, l'amore in te vivrà
I prepotenti e i tiranni per sempre combatterai
Mille ferite ed Inganni,
ma non ti arrenderai mai
Rlt. A corte è festa già ...
Pagina 28
Pagina 21
Laudato sii
Laudato sii mi Signore
con tutte le tue creature specialemente Frate Sole
che dà la luce al giorno e che ci illumina
per tua volontà raggiante e bello con grande splendore
di Te è l'immagine altissimo, altissimo Signore.
Laudato sii mi Signore
per Sora Luna e le stelle luminose e belle.
Alleluia, alleluia. Alleluia, alleluia, alleluia.
Laudato sii mi Signore per Sora Luna e le stelle luminose e belle
Laudato sii mi Signore, per Sora Acqua tanto umile e preziosa.
Laudato sii mi Signore per Frate Foco che ci illumina la notte.
Ed esso è bello robusto e forte,
Laudato sii, laudato sii mi Signore per Frate Vento e per Sora Aria
per le nuvole e il sereno, per la pioggia e per il cielo.
Per Sora nostra Madre Terra,che ci nutre e ci governa
o altissimo Signore.
Alleluia, alleluia. Alleluia, alleluia, alleluia.
Laudato sii mi Signore anche per Sora nostra Morte corporale.
Laudato sii mi Signore,per quelli che perdonano per il tuo amore.
E per l'anima. Per Sora nostra Madre Terra
che ci nutre e ci governa o altissimo Signore.
Alleluia, alleluia.
Alleluia, alleluia.
Alleluia, alleluia.
Alleluia, alleluia.
Alleluia, alleluia, alleluia.
Pagina 26
Pagina 23
Pronti a servire ( E ancora scouting for boys )
Eravamo ragazzi ancora
con Il tempo aperto davanti
i giorni più lunghi col calzoni corti
a caccia di vento i semplici canti.
La carta e la colla insieme incrociare due canne più forti
legate allo spago le nostre speranze
nel nostri aquiloni i sogni mai morti.
Si alzano ora in alto
più in alto di allora le danze
restare confusi il tempo ti afferra
scommetter sul mondo ma senza arroganza,
La testa nel cielo è vero
ma il camminare ti entra da terra
e pronti a partire rischiare la strada
i fiori più veri non son quelli di serra. RIT.
Rit Va' più in su, più In là
contro vento è lotta dura ma
tendi lo spago se sta a cuore a noi
non è vana speranza
cambierà: oltre la siepe va'.
E' Il potere all'indifferenza indifferenza che il potere fa ladri
la terra ormai scossa dagli atomi pazzi
denaro trionfante schiaccia grida di madri.
E' ancora la grande corsa
per gli stupidi armati razzi
in rialzo i profitti più disoccupati
e c'è sempre chi dice: "State buoni ragazzi ....
E' nascosta rassegnazione
dietro "grandi" progetti mancati
non è certo più il tempo di facili sogni
i nostri aquiloni hanno i fili bloccati.
Ma vediamo più acuti e nuovi affiorare continui bisogni:
solidali ci chiama la città dell'uomo
sporcarsi le mani in questo mare è un segno, RIT.
Pagina 24
Ed ancora più in alto vola
prende quota sorvola vallate
portato dal venti ma le idee le ha chiare
di certe nubi si muore di acque inquinate,
Non cantare per evasione canta solo se vuoi pensare
il fine nel mezzo come il grano nel seme
un progresso per l'uomo dobbiamo imparare.
Meccanismi perversi fuori meccanismi
che dentro teme avere-sembrare
ti prendono a fondo cercare se stessi è più dura ma insieme .. ,
E' lottare per realizzare un amore che sia fecondo
via le porte blindate chiuse sugli egoismi
un uomo e una donna spalancati sul mondo.
RIT.
E spingendo di nuovo i passi
sulle strade senza far rumore
non teme il vento con la pioggia e col sole
"Già e non ancora" seguire l'amore
E' un tesoro nascosto cerca
è sepolto giù nelle gole
è paura che stringe quando siamo vicini a chi
In vita sua mal ha avuto parole.
E lo scopri negli occhi è vero,
in quegli occhi tornati bambini
han saputo rischiare: "Lascia tutto se vuoi"
sulla sua strada andare scordare i tuoi fini.
Un aquilone nel vento chiama tendi Il filo è ora! Puoi!
le scelte di oggi in un mondo che cambia
pronti a servire è ancora: "Scoutlng for boys" .
RIT
Pagina 25
Fly UP