...

Scarica la brochure

by user

on
Category: Documents
4

views

Report

Comments

Transcript

Scarica la brochure
TRADIZIONE
E INNOVAZIONE
D’ACCIAIO
CALEOTTO, ANIMA D’ACCIAIO
Il laminatoio del Caleotto è da sempre un protagonista nel mercato della vergella grazie ad una
capacità produttiva di 300 mila tonnellate l’anno. Oltre un secolo di attività e di sviluppo lo hanno
portato ad un assetto che lo vede estendersi su una superficie complessiva di circa 96.000 metri
quadrati di cui 47.000 coperti. La superficie scoperta impermeabilizzata è di circa 48.000 metri quadrati
e il volume totale dei fabbricati è di 770.000 metri cubi.
QUALITÀ COME ASSET VINCENTE
La ricerca della migliore qualità inizia già nel forno di riscaldo dove il sistema di controllo e di
monitoraggio garantisce l’omogeneità della temperatura tra il cuore e la superficie della billetta.
Il controllo della temperatura di raffreddamento continua nel treno di laminazione dove vengono
ottimizzate le caratteristiche meccaniche del laminato per l’utilizzo finale. Il raffreddamento viene gestito
con la massima efficienza ed efficacia anche a valle della testa forma spire in modo da ottenere le
microstrutture che rispondono alle necessità di ogni singolo cliente.
LE CERTIFICAZIONI
La qualità del prodotto e del processo passa anche attraverso le certificazioni. Nel 2007 lo stabilimento
ha ottenuto l’Autorizzazione Integrata Ambientale e ha ottenuto la certificazione di qualità ISO 9001 e
OHSAS 18001.
CALEOTTO, TRADIZIONE E INNOVAZIONE D’ACCIAIO
Caleotto SpA affonda le radici in una lunga tradizione fatta d’acciaio.
La sua nascita, nel 1896 per volontà di 29 soci, fu espressione della
continuazione di una conoscenza secolare che già nel XV° secolo
identificava del lecchese un polo specializzato nella lavorazione del filo.
Impulso nevralgico capace di sostenere la competitività nel mondo del distretto
dei trafilieri locali, il Caleotto ha sempre rappresentato un punto fermo nell’economia e nel tessuto
sociale in cui è inserito, mettendo al servizio del cliente tecnologie avanzate e alti standard qualitativi.
Oggi come allora, la flessibilità e la rapidità nella consegna garantita da un magazzino unico per
ampiezza e profondità, è il punto di riferimento e partner di chi porta la vergella di qualità nel mondo
trasformando l’acciaio del Caleotto in numerose applicazioni, da quelle più tradizionali a quelle più
innovative. Con la partnership tra Duferco e Feralpi, il Caleotto riprende il suo ruolo da protagonista,
forte di un sapere costruito in oltre un secolo di attività.
Il Gruppo Duferco
Fondato nel 1979, oggi il Gruppo Duferco si conferma uno tra i principali trader di acciaio a livello
mondiale. Dagli anni ‘90 è attivo anche nella produzione di acciaio con importanti stabilimenti in Italia,
Europa e Nord America. Forte di un sistema industriale compatto ed integrato, conta 8.500 collaboratori
nel mondo e produce oltre 21 milioni di tonnellate di acciaio l’anno.
Il Gruppo Feralpi
Il Gruppo Feralpi è tra i principali produttori siderurgici in Europa ed è specializzato nella produzione
di acciai destinati all’edilizia. Dal 1968, un percorso di crescita continua ha dato vita ad un Gruppo che
oggi produce oltre due milioni di tonnellate l’anno di acciaio e laminati ed occupa stabilmente 1.300
dipendenti tra Italia ed Europa con una struttura internazionale e diversificata.
CALEOTTO S.p.A.
Sede Legale:
Via Armando Diaz, 248
25010 San Zeno Naviglio (BS)
Tel. +39.0341.278611
Fax +39.0341.278615
[email protected]
www.caleotto.com
VERGELLA: PROTAGONISTA DISCRETA
DELLA NOSTRA QUOTIDIANITÀ
INTRODUZIONE
La struttura impiantistica fa del Caleotto un punto di eccellenza nel mercato della produzione di vergella.
Lamina e offre al mercato un’ampia gamma: dalle vergelle a basso tenore di carbonio fino a quelle ad alto
tenore di carbonio ed agli usi più svariati, Caleotto è specializzato anche nella produzione di filo saldante e filo
per elettrodi.
La vergella è un attore fondamentale nella vita
dell’uomo. Infatti, il 95% della vergella prodotta
viene trafilata diventando, direttamente o dopo
ulteriori lavorazioni, parte integrante della
nostra quotidianità.
Troviamo la vergella prodotta dal Caleotto in
infinite applicazioni come:
BILLETTE
LAMINATOIO VERGELLA
VERGELLA A BASSO
TENORE DI CARBONIO
VERGELLA A MEDIO e alto
TENORE DI CARBONIO
Le billette sono il semiprodotto
siderurgico da cui, con un
opportuno processo di
laminazione, viene prodotta
la vergella. Il forno di riscaldo
delle billette del Caleotto ha una
capacità di 70 tonnellate l’ora
e può contenere 94 billette di
dimensioni comprese tra i 9,6 e
i 7 metri.
Lo stabilimento del Caleotto lamina
le billette fornite da Duferco e
Feralpi prodotte dai due gruppi
rispettivamente nelle acciaierie di
San Zeno Naviglio e di Calvisano,
entrambi in provincia di Brescia.
Sono vergelle ad elevata duttilità
che vantano un elevato grado di
purezza e un basso contenuto
di oligoelementi. Idonee alla
trafila profonda, sono rivolte alla
produzione di fili neri, fili sottili
o sottilissimi e fili lucidi. Più nel
dettaglio, i fili neri sono il punto di
partenza per la produzione di:
Questa vergella è il prodotto ideale
per trafilare fili ad alta resistenza
meccanica grazie all’ottima
trafilabilità. È connotata da una
spiccata omogeneità e pulizia
micro strutturale. È destinata alla
produzione di:
Le billette laminate dal Caleotto
sono di alta qualità e frutto di un
processo integrato controllato fin
dalla materia prima perché fornite
direttamente dal Gruppo Feralpi
e dal Gruppo Duferco, due player
di grande tradizione siderurgica
che hanno proprio nella qualità
dell’acciaio un punto di forza.
Forte di una capacità produttiva
di 300.000 tonnellate l’anno, il
laminatoio vergella comprende
28 gabbie (4 sbozzatrici, 8 di
primo intermedio, 6 di secondo
intermedio e 10 gabbie finitrici) e
3 cesoie.
• armature e reti per l’edilizia;
• chiodi;
• piattine per contatti elettrici;
• distanziatori e catene;
• fili zincati.
I fili sottili e sottilissimi trovano
Dati tecnici:
applicazione:
• la vergella di sezione tonda è
• nella legatura manuale del
prodotta con diametri da 5,5
tondo c.a;
a 21 mm comprese le mezze
• nella produzione di punti per
misure tradizionali;
cucitrici;
• il peso del rotolo è compreso
• nella produzione di molle non
tra i 1400 ed i 2100 kg;
sofisticate;
• l’altezza massima è di 1550 mm
• il rotolo ha un diametro interno • fabbricazione di aghi per
armature speciali.
di 800 mm.
Condizioni di fornitura
La vergella può essere fornita:
• grezza di laminazione;
• ricotta;
• decapata e fosfatata;
• il confezionamento dei rotoli
avviene con quattro legature
circonferenziali.
Dopo un processo di cromatura
o zincocromatura, i fili lucidi
trovano invece applicazione nella
produzione di espositori rivolti
all’industria del mobile, del tessile
(come nel caso degli appendiabiti)
o della cartotecnica (ne sono
un esempio i faldoni). E ancora,
trovano impiego nella costruzione
dei tradizionali carrelli.
Qualità
• acciai con un contenuto di
carbonio compreso tra lo 0,04%
e lo 0,08% con o senza boro.
• molle meccaniche, di tipo
non sofisticato, e molle per
materassi e mobili in genere;
• funi e cavi di ogni tipo e
dimensione per infinite
applicazioni fino ai cavi per il
trasporto dell’energia elettrica;
• trefoli e trecce per il cemento
armato precompresso – CAP;
• catene speciali;
• chiodi speciali e spilli;
• rivetti non speciali;
• piattine per la protezione dei
cavetti;
• stecche e raggi;
• forbici, coltelli e lame (dopo
riscaldo per stampaggio a
caldo).
VERGELLA IN QUALITÀ PER
LO STAMPAGGIO A FREDDO
Ciò che la distingue è l’alta
plasticità e deformabilità unite
alle ottime caratteristiche di
qualità superficiale e di pulizia
micro strutturale. Per questo
sono particolarmente adatte allo
stampaggio a freddo e destinate
alla produzione di:
VERGELLA IN QUALITÀ PER
CATENE
VERGELLA PER BULLONERIA
E VITERIA
VERGELLA IN ACCIAIO
automatico
VERGELLA PER SALDATURA
Ciò che connota questa vergella è
la particolare resistenza meccanica
associata ad una omogeneità
strutturale.
Sono caratteristiche che la rendono
idonea alla produzione di catene e
ganci di varia natura, tra questi:
VERGELLA PER MOLLE
IN ACCIAIO LEGATO E
NON LEGATO
La vergella per bulloneria e
viteria necessita di ulteriori
lavorazioni, che comprendono
una leggera trafilatura o una lieve
“skinpassatura”, per la produzione
dell’intera gamma di:
Questa tipologia di vergella è
destinata alla produzione di tutte
le molle al carbonio e al silicio per
il settore della meccanica e per il
settore automobilistico.
Tra le molte applicazioni:
Il suo sbocco finale è la lavorazione
meccanica ad alta velocità. Infatti,
da questa vergella si ottengono le
barre ad essa destinate.
È una vergella che, dopo essere
stata trafilata a secco o a bagno, è
rivolta alla produzione di:
• catene per pneumatici;
• catene ad elevata resistenza;
• catene di sollevamento e di
trasmissione;
• catene per agricoltura
• catene navali;
• catene in acciaio al carbonio
non legato;
• catene per sollevamento grandi
carichi;
• ganci di sollevamento.
• bulloneria per l’industria
meccanica;
• bulloneria per l’industria
dell’auto;
• rivetti;
• viti e bulloni dalla classe 8,8 alla
classe 12,9;
• le boccole ( di varie dimensioni);
• la minuteria filettata;
• i tappi dei caloriferi e degli
elementi radianti;
Qualità
• i cilindri freno;
• acciai al carbonio con o senza
• i rivetti forati e semiforati per i
boro;
fissaggi;
• acciai al carbonio e legati al
• i corpi candela;
cromo, cromo-nichel, cromo• le anime degli altoparlanti.
nichel-molibdeno.
Qualità
Qualità
• acciai calmati al silicio o
• acciai al carbonio non legati dal
all’alluminio non legati, con
C32D al C82D;
• acciai calmati al silicio e al
carbonio compreso tra lo 0,04%
e lo 0,40% con o senza boro;
silicio/alluminio;
• acciai ad alto carbonio al cromo • acciai al carbonio e legati
e al cromo/vanadio
al molibdeno e cromo/
molibdeno.
• viti e bulloni per tutti gli utilizzi
e in tutte le classi di resistenza
• viti autofilettanti.
Qualità
• acciai calmati all’alluminio, al
boro e legati
• le molle per gli ammortizzatori;
• le molle per la frizione;
• le molle per le valvole;
• le molle tendicingolo;
• le barre di torsione;
• le clips ferroviarie.
Qualità
• acciai legati
Il campo delle applicazioni è molto
vasto e comprende, di fatto, tutti
i prodotti in acciaio realizzabili
mediante barre trafilate (fino ad un
diametro di 40-42 mm) lavorate da
un tornio.
Qualità
• acciai allo zolfo
• fili per saldatura ad arco in
atmosfera protetta;
• fili per la saldatura ad arco
sommerso;
• elettrodi in barrette in acciaio
dolce, sia rivestiti sia non
rivestiti.
Qualità
• acciai basso carbonio e acciai
al silicio manganese e legati
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
l’industria delle costruzioni;
l’industria meccanica;
l’industria elettronica ed elettrica;
l’industria siderurgica;
l’automotive (ciclo, moto e automobile)
il settore dei trasposti, su strada e ferrovia;
l’industria del mobile;
il settore dell’elettrodomestico;
il settore dell’energia;
l’industria della saldatura;
l’agricoltura e l’allevamento;
l’industria della pesca e dell’itticoltura;
l’industria degli attrezzi per il giardinaggio;
la cartotecnica;
i sistemi di protezione;
i sistemi per la tutela idrogeologica e
del territorio.
Fly UP