...

Barzellette p.3 - Arci Pesca Fisa

by user

on
Category: Documents
2

views

Report

Comments

Transcript

Barzellette p.3 - Arci Pesca Fisa
BARZELLETTE
parte 3
LIETI EVENTI
Due giovani futuri padri si incontrano nell'anticamera del reparto maternità dell'ospedale di
Bangkok.
— Pensi! — dice uno all'altro — Siamo in vacanza e siamo sposati da dodici mesi. Le pare che
debba succedere proprio adesso, quando lo aspettavamo solo tra sei settimane?
E l'altro:
— Lo dice a me? Pensi che lei é in vacanza, ma io sono in luna di miele!
AL TELEFONO
Pronto? C'é Enrico Rossi? — No, non ancora.
Mi sa dire quando arriverà?
E chi lo sa! Può essere domani, come fra un mese o fra dieci anni...
— Scusi, ma con chi sto parlando?
Con il guardiano del cimitero.
DIAGNOSI
Dopo avere visitato accuratamente il paziente, il medico é quanto
mai incerto sulla diagnosi. Allora gli chiede:
— I sintomi che mi ha descritto li aveva già provati in passato?
Purtroppo si, dottore...
Ottimo! — esclama il medico, illuminandosi —Allora non ci
sono dubbi: si tratta inequivocabilmente di una ricaduta!
RITARDI
La mamma, dalla finestra, al figlioletto che sta giocando in cortile:
— Andrea, vieni a casa!
— Ancora un momento! — risponde lui.
— Andrea, sbrigati: manca un quarto a mezzogiorno!
— Ma mamma, non l'ho mica preso io!
A SCUOLA
Dopo un'interrogazione in scienze naturali, il professore, esasperato, dice allo studente che non é
riuscito a dare neanche una risposta giusta:
— Vai al tuo posto! Tu non sapresti distinguere un gorilla da un biscotto...
E lo studente, esultante:
— No, professore, questo lo so: il gorilla non si pub intingere in una tazza di caffellatte!
IL SEGRETO
Un giornalista televisivo è andato a intervistare un ultracentenario e gli fa la domanda di
prammatica:
— A che cosa attribuisce merito della sua eccezionale longevità?
— Non posso ancora rispondere: sono in trattative con diverse case farmaceutiche...
PRECISIONE
Due amici di Como, recatisi a Milano, fanno tardi abbandonandosi ad abbondanti bevute. Giunti
alla fermata del bus che li deve riportare a casa, si accorgono che l'ultimo è già partito. Dopo una
breve consultazione sul da fare, decidono di andare al deposito dei bus e portarne via uno. Così
fanno e uno dei due dice all'altro:
— Va' dentro tu: io sto fuori a fare il palo.
Quello entra nel deposito e ci sta un'eternità. L'amico comincia a essere preoccupato, finché l'altro
esce alla guida di un bus e gli dice:
— Scusami se ho tardato, ma il bus per Como era dietro a tutti!
PREVIDENZA
Agli inizi di febbraio, in un ufficio postale, un signore è intento a scrivere una quantità di biglietti di
San Valentino, dopo di che li imbusta insieme a una spruzzatina di profumo. Un impiegato lo
osserva per un po', poi non resiste alla curiosità e gli chiede:
— Perdoni la mia curiosità, ma potrei sapere che cosa sta facendo?
— Invio un migliaio di cartoline di San Valentino firmate con "Indovina chi
sono!" — risponde quello gentilmente.
— E mi scusi, perché lo fa?
— Perchè sono un avvocato specializzato in cause di divorzio...
PARTICOLARI
Tra amiche:
— Ieri ho lasciato Giorgio.
— Davvero? E come mai? — Beh, sai: mi ha chiesto di sposarlo, inginocchiandosi davanti a me...
— E allora?
— Allora, per la prima volta mi sono accorta di quell'orribile diradamento di capelli che ha in cima
alla testa...!
RISPARMIO
La maestra all'alunno:
— Si può sapere perché non hai mai aperto i libri di italiano e aritmetica, che sono le due materie
più importanti?
— Per risparmiare le materie prime, signora maestra!
OFFERTE
Uno scozzese in Italia incontra un conoscente che lo porta in un bar.
— Che cosa posso offrirti? —gli chiede l'italiano — Un whisky, una birra?
— Ti ringrazio — risponde lo scozzese, — ma purtroppo il medico mi ha proibito assolutamente di
bere. Però, se proprio insisti, prenderei volentieri una decina di francobolli...
PROFESSIONI
La maestra chiede agli alunni la professione dei padri: — Cosa fa tuo padre?
— Il mio papa fa il meccanico.
— E il tuo?
— Il mio fa il medico.
— E il tuo?
— Il mio fa i cento e i duecento...
— Ah, è un atleta?
— No, signora maestra: e un falsario!
NUVOLE
Su un aereo di linea un passeggero nota, verso gli ultimi posti, una piccola nube bianca. Un rapido
passaparola tra i passeggeri fa sì che in breve si scateni il panico. Interviene la hostess, allarmata:
— Che cosa sta succedendo?
— Signorina, guardi quel fumo: ci dev'essere un incendio a bordo!
La hostess guarda, poi sorride ed esclama:
— Niente paura: quella è solo una nuvola "passeggera"!
VIAGGI
— Non dimenticherò mai la faccia che ha fatto mio marito quando abbiamo visitato il Grand
Canyon! — dice una signora a un'amica...
— Che faccia ha fatto? Di stupore? Di ammirazione?
— No... la faccia che ha fatto quando è caduto in quel burrone di più di mille metri...
MEDICINA
Facoltà di Medicina. L'esaminatore allo studente:
— Mi dica qual è la differenza fra le vene e le arterie.
— Beh, ecco, per cominciare le arterie emanano cattivo odore...
— Ma chi le ha detto una simile sciocchezza?
— L'ho letto sugli appunti che mi ha passato un mio compagno: c'è scritto che le arterie puzzano!
— Pulsano, sciagurato: le arterie pulsano!
LINGUE STRANIERE
Un turista di un Paese arabo sta mangiando in un ristorante italiano, quando nota un cartello, scritto
in caratteri arabi, che significa: "Qui si parla arabo".
Incuriosito, dice al proprietario:
— Non capita spesso di leggere in un ristorante italiano un cartello che dice "si parla arabo".
— Quale cartello — risponde il proprietario. — Quello? Me lo ha venduto un arabo di passaggio e
mi ha detto che vuol dire “Benvenuti nella nostra casa”.
IMPRECISIONI
Una signora sale su una bilancia che, oltre al peso, fornisce anche l'oroscopo. Il marito prende il
foglietto e lo legge:
— Dice che sei bella, intelligente, gentile e premurosa...
— Davvero? — esclama lei, lusingata.
— Si, e anche il peso è sbagliato...
FRAINTENDIMENTO
Il dentista al paziente:
— Mi dica, solitamente lei da quale parte mangia?
Il paziente, equivocando:
— Mah, solitamente dalle parti di piazza Mazzini...
GUERRE INDIANE
I Sioux stanno scendendo dalle colline per attaccare il fortino:
— Sergente, come sono gli indiani? — chiede il capitano.
— Piccoli piccoli, signor capitano — risponde il graduato.
— Sergente, adesso come sono gli indiani? — chiede ancora il capitano.
— Un po' più grandi, signor capitano.
— Ora come sono gli indiani? — ripete qualche minuto dopo l'ufficiale.
— Grandi, signor capitano!
— Bene, adesso possiamo sparare!
— Non posso! — esclama il sergente — Li conosco da quando erano piccoli!
SERIETA’
Nel Paradiso Terrestre, il Signore chiede ad Adamo:
— Sei contento di Eva, la donna che ho creato per te?
— Beh, insomma... — risponde lui, poco convinto.
— Che cosa c'é che non va? Non è forse abbastanza bella? Non ti è simpatica?
Adamo scuote il capo:
— No, no, Signore, non é questo... è che mi sembra un tipo poco serio...
— E perché?
— Beh, una che si mette con il primo uomo che incontra...!
FAVOLE
Dopo avere raccontato la favola del lupo e dell'agnello, la nonna dice al nipotino:
— Il lupo si mangiò l'agnello perché questo era stato imprudente...
— Si, nonna — ribatte il piccolo, — ma se fosse stato più prudente se lo sarebbero mangiato gli
uomini!
SOLUZIONI
L'infermiera si affaccia agitatissima nello studio del primario:
— Dottore, il paziente che lei ha appena dimesso è caduto morto qui davanti all'ospedale!
— E’ caduto con la testa verso la strada? — chiede il medico senza scomporsi.
— Si.
— Bene: allora lo giri, cosi crederanno che stesse entrando.
EDUCAZIONE
Il proprietario di un appartamento sta mostrando a una coppia i locali da
affittare:
— Che lavoro fate? — chiede loro.
— Mio marito è medico e io casalinga — risponde la donna.
— Bambini? — domanda il proprietario.
— Si, uno di sei e uno di tre anni.
— Animali?
— Ma come si permette? Li abbiamo educati benissimo!
PICCOLI FAVORI
— Accidenti, il mio vicino di casa mi ha chiesto se posso dar da mangiare agli animali per una
settimana, durante la sua assenza!
— Beh? E’ una cosa tanto grave?
— Si, perché lui e il direttore dello zoo...!
LAMENTELE
Durante il volo la hostess si avvicina a un signore che si sta lamentando ad alta voce:
— Non ne posso più di questa compagnia aerea! A ogni volo mi danno sempre lo stesso posto, da
cui non riesco a vedere i film e non posso nemmeno schermare il finestrino per dormire!
— La capisco — gli dice la hostess, — però adesso cerchi di calmarsi e si prepari all'atterraggio,
comandante!
CURE
Un tizio dice all'amico:
— Pensa, l'ultima volta che sono andato dal medico ero pieno di acciacchi, ma lui ha assicurato che
con un lungo periodo di vacanza ai Caraibi al mare e una cura con cibi sostanziosi, nutrienti e scelti
non avrei più avuto nulla !
— E ha funzionato? — chiede l'amico.
— Certo, non ho pin il becco di un quattrino...!
MISTERI
Un tale dice a un amico:
— Sai, io ogni mattina leggo necrologi sul giornale e c'è una cosa che proprio non riesco a
spiegarmi...
— Che cosa?
— Come fa la gente a morire in ordine alfabetico?
POLITICA
La moglie chiede al candidato parlamentare:
— Quanto hai speso per la campagna elettorale?
— Non me ne parlare. Una barca di soldi...!
— Ma sei sicuro di essere rieletto?
— Ma cosa dici? No!
— Santo Cielo! Ma quando ti deciderai a imparare un mestiere serio?
IN VOLO
Un aereo di linea sta sorvolando l'oceano, quando dall'altoparlante giunge la voce del comandante:
— Signore e signori, buongiorno a tutti. Guardando verso l'ala destra dell'apparecchio potete vedere
il primo motore in fiamme. Guardando verso l'ala sinistra noterete che anche secondo motore sta
bruciando. Se ora, per finire, guardate verso il basso potete scorgere sull'acqua una piccolo
macchiolina arancione: è il canotto di salvataggio dal quale vi sto parlando per augurarvi una felice
conclusione del volo...
PERIZIA MEDICA
Una signora dice a un'amica: — Non per vanteria di madre, ma mio figlio è
un medico straordinario: faresti bene a consultarlo!
— Ma veramente io sto benissimo — replica l'altra.
— Oh, non preoccuparti per questo! Mio figlio è talmente bravo che ti troverà
sicuramente qualcosa!
ACCERCHIAMENTI
Il criminale a cui la polizia sta dando la caccia si è nascosto in un teatro, perciò il capitano da ordine
di sorvegliare tutte le uscite. Dopo qualche ora di inutili ricerche un agente gli dice:
— Temo che sia fuggito, capitano.
— Come ha potuto, se tutte le uscite erano sotto controllo?
— Mah, forse e scappato da un'entrata...
GRADUATI
In caserma, un sottufficiale dice a un collega:
— Ma che razza di robaccia stai bevendo?
— Metanolo.
— E perché mai?
— Perché pare che faccia aumentare i gradi...!
LONGEVITA’
Un tale va al ristorante e ordina come antipasto crostini alle noci, come primo spaghetti al pesto e
noci, come secondo pollo alle noci, come dolce una fetta di torta di noci e per finire un bicchiere di
nocino. Al momento di portargli il conto, il cameriere non si trattiene dal chiedergli:
— Mi scusi, ma come mai ha ordinato un pranzo intero a base di noci?
— Ecco — risponde il cliente, — le dirò che mio nonno è vissuto fino alla bella età di centoquattro
anni...
— Mangiando noci?
— No, facendosi gli affari suoi!
OROLOGI
L'orologiaio sta mostrando a un cliente un cronometro:
— Questo costa molto di più degli altri, perchè è un modello veramente super!
— Davvero? E che cos'ha di speciale? — chiede il cliente.
— Va più veloce di tutti!
GEOMETRIA
L'insegnante traccia una linea sulla lavagna, poi chiede a uno degli alunni:
— Rossi, dimmi un po': com'è questa linea?
E quello:
— Di gesso, professore!
DEPOSIZIONI
- Io protesto vivamente! — dice al giudice l'imputato per ubriachezza — Esigo che si presenti anche
l'altro agente qui, davanti a lei, a deporre!
— Non c'era nessun collega con me — ribatte l'agente che l'ha arrestato.
— Mi spiace, ma io di agenti ne ho visti due!
— Ed è per questo che lei è qui!
SORVEGLIANTI
Tra amici:
— Mia moglie ci tiene da morire alla pelliccia di visone che le ho regalato e ha una paura folle che
gliela possano rubare: per questo ha assunto un giovanotto che gliela tiene d'occhio giorno e notte!
— Addirittura?
— Certo: pensa che ieri sera, quando sono rincasato, l'ho trovato dentro l'armadio!
LOCALACCI
Un signore entra in una trattoria di infimo livello, incredibilmente sporca e malandata, e si siede a
un tavolo sgangherato. Gli si avvicina il cameriere e il cliente riconosce in lui un vecchio compagno
di scuola.
— Paolo Rossi! Sei proprio tu?
— Eh, già...
— Ma come? Ti sei ridotto a fare il cameriere in un postaccio simile?
— Purtroppo si — sospira l'altro, — però almeno io non ci mangio...
ORARI
Di notte, lui torna a casa ubriaco fradicio. Lo accoglie la moglie infuriata:
— Vergognati! E questa l'ora di rincasare?
— Ma dai, sono solo le dieci...
— Macché dieci: è l'una!
— Ti ripeto che sono le dieci...
— Ma finiscila: l'orologio del campanile ha appena suonato l’una!
— Beh, cosa pretendi? Che suoni anche lo zero?
DESIDERI
Due anziani amici conversano amabilmente, rievocando i vecchi tempi.
— Dimmi un po' — chiede a un certo punto uno dei due, — si è forse avverato qualche desiderio di
quando eri un ragazzo?
— Beh, uno si — risponde l'altro. — Sai, quando mia madre mi pettinava i capelli sempre arruffati,
desideravo tanto non averne.
CONSIGLI
Lui entra in cucina mentre la moglie sta friggendo due uova:
— Stai attenta! Gira la padella, altrimenti il burro brucia! No, non cosi, la stai muovendo troppo in
fretta! Guarda lì: le uova si stanno rompendo! Attenta: adesso devi mettere il sale, non dimenticarlo!
Cosi è troppo, sei matta? Ma si può sapere dove hai la testa?
La moglie sbalordita esclama:
— Ma credi che non sappia cucinare due uova al burro?
— No, cara: volevo solo darti un'idea di come mi sento io quando guido l’auto con te vicino...!
PESCARE
Un tale, appassionato di pesca, incontra un amico. Dopo i soliti convenevoli, gli dice:
— Sai, la notte scorsa ho fatto un sogno meraviglioso. Stavo pescando, in riva al lago, quando mi si
è avvicinata Sabrina Ferilli. Indossava un bikini mozzafiato e mi sorrideva dolcemente...
— E tu, che cosa hai fatto?
— Proprio niente. In quel preciso istante ha abboccato una splendida trota di cinque chili e io la
Ferilli non l'ho più guardata!
ASSENZA
Dopo essere stata per qualche giorno al paese, a trovare la madre ammalata,
una signora torna in città. Quando suona il campanello di casa si vede venire
incontro il marito in canottiera e mutande.
— Ma, caro —lo apostrofa — ti sembra questo il modo di presentarti?
— Lo so, lo so, ma durante la tua assenza ho fatto venire tre volte gli amici
per un pokerino...
STUDIO
Lisa va a trovare l'amica e la vede che sta consultando un grosso dizionario.
— Si puó sapere che cosa stai facendo?— le domanda.
— Mi sono fidanzata da poco con un intellettuale...
— Sto cercando di capire il significato delle parole d'amore che mi sussurra quando passeggiamo al
chiaro di luna...
GAFFE
Durante il ricevimento una cantante si esibisce davanti agli invitati. Un signore del pubblico si
rivolge al signore seduto accanto a lui:
— Santo cielo, che strazio! Ma chi e?
— E’ mia moglie! — risponde l'altro.
— Beh, certo — tenta di rimediare alla gaffe il malcapitato - lei è brava. Il guaio è la musica.
Orrenda! Vorrei sapere chi è il compositore!
— Sono io...
FELINI
— Mia moglie — confida un tale a un amico — è una vera iena. Mi maltratta, mi insulta, mi
trascura!
— Devi reagire — risponde l'altro — mostra i denti!
I due amici si ritrovano dopo qualche giorno:
— Allora, hai mostrato i denti? — domanda il secondo.
— Certo, li ho mostrati.
— Com'è andata?
— Adesso ne ho due di meno...
FARMACIA
Un ispettore del ministero della Sanità sta visitando una farmacia. Dopo avere guardato e aver
trovato tutto in regola, domanda al farmacista:
— E le boccette in quell'armadietto, che cosa contengono?
—Acqua di rubinetto.
—Acqua di rubinetto?! Che cosa se ne fa?
— Le do ai clienti che si presentano con ricette illeggibili...
CITTA’
Una signora giace priva di sensi su sulle strisce pedonali, in una strada di grande traffico. Un
giovanotto, sceso da un 'auto, è chinato sopra di lei e fa di tutto per rianimarla. Arriva una pattuglia
di vigili e un agente interroga il ragazzo:
— Mi dica, giovanotto: come si e svolto l'incidente?
— Guardi che non c'è stato nessun incidente.
— Ma quella signora è a terra, svenuta.
— Adesso le spiego come è andata. Lei è scesa dal marciapiede, sulle strisce pedonali. Io, che stavo
arrivando, ho frenato immediatamente. E lei è svenuta per la sorpresa...
COMPERE
Lo sceicco di un paese mediorientale torna in patria dopo un viaggio negli Stati Uniti.
— Che cosa l'ha colpita di più, dell'America? — gli chiede un giornalista locale.
— La bravura dei commessi dei supermercati — risponde lo sceicco, facendo scaricare dall'auto un
paio di sci e un bob a quattro posti...
DONNE
La piccola Roberta, nonostante frequenti ancora la terza elementare, è un'accanita femminista. Un
giorno il maestro parla della Bibbia. Al termine della lezione interroga proprio lei.
— Roberta, sai dirmi come ha avuto inizio l’umanità?
— Subito. Dio creò Adamo, ma non era molto contento. Allora, per dimostrare a se stesso che
poteva fare di meglio, creò immediatamente Eva...
AMORE
Durante una gita al largo un’ondata rovescia il motoscafo. Marito e moglie si ritrovano in acqua.
Lui allora esclama:
— Chi mi ama mi segua!
E comincia a nuotare verso la costa, dopo un’ora arriva alla spiaggia e si volta a guardare: della
moglie nessuna traccia. Allora scuote il capo e sospira:
— Eh, l’ho sempre sospettato: quella donna non mi ha mai voluto bene...!
PRIORITA’
Il giudice domanda a un testimone:
— Giovanotto, mi può spiegare come mai, quando ha visto l’imputata tramortire il marito a
ombrellate in mezzo alla strada, è scappato via invece di intervenire in aiuto di quel poveretto?
— Ecco, signor giudice — risponde lui, — è che in quel momento mi premeva una cosa soltanto:
trovare una cabina telefonica per comunicare alla mia ragazza che intendevo rompere il
fidanzamento...
LITIGI
La mamma vede tornare a casa il piccolo Luca con la camicia strappata e lo sgrida dicendo:
— Hai litigato di nuovo con Daniele, vero? Adesso mi tocca comprarti una camicia nuova!
— Consolati mamma — replica Luca, — pensa alla mamma di Daniele che dovrà comprargli un
naso nuovo!
PRECISIONE
Un bambino sta disegnando. D’improvviso si interrompe e chiede al padre:
— Papà, quanti tipi di latte ci sono?
— Dunque... c’è il latte naturale, quello pastorizzato, il latte condensato, in polvere... Ma perché lo
vuoi sapere?
— Perché sto disegnando una mucca e non so quanti rubinetti devo mettere.
CONDANNE
Due detenuti stanno conversando in cella:
— Io sono dentro per rapina — dice uno, — e tu?
— Per divieto di sosta
— Eh? Possibile?
— Si: quando sono corso fuori dalla banca appena svaligiata, ho trovato la macchina bloccata dai
vigili con quelle dannate ganasce!
MASSAGGI
Un giovane massaggiatore legge sul giornale un annuncio in cui si richiede un professionista per
eseguire trattamenti continuativi di massaggi a domicilio e si reca all’indirizzo indicato. Qui, con
sua grande sorpresa, scopre che a pubblicare l’annuncio è stata una famosa attrice, giovane e
bellissima. Dopo una breve conversazione, lei gli propone:
— Che ne direbbe di quattro sedute alla settimana per due mila euro al mese?
Lui scuote il capo tristemente, poi risponde:
— Mi dispiace, ma io sono agli inizi della carriera e non posso ancora disporre di una somma
simile...!
OGGETTI PARLANTI
Un fazzoletto perfettamente piegato e stirato incontra un “collega”, tutto
spiegazzato e con i quattro angoli annodati:
— Ehilà, vecchio mio, come va? — gli domanda.
— Non me ne parlare: ho di quei vuoti di memoria...!
UBRIACHEZZA
Su un autobus un tale, ubriaco fradicio, sta dando un pessimo spettacolo, cantando a squarciagola e
parlando a vanvera. Una signora lo guarda indignata ed esclama:
— Si vergogni! Se io fossi in lei mi sparerei un colpo di pistola in testa!
E lui, farfugliando:
— Si, ma se lei fosse me... mancherebbe il bersaglio...!
PERSONAGGI LETTERARI
Gulliver, di ritorno dai suoi strabilianti viaggi, racconta al figlio le avventure vissute nel paese di
Lilliput:
— All’inizio quei minuscoli tesserini mi consideravano con sospetto, ma presto diventai il loro
idolo.
— Davvero? E come mai, papà?
— Beh, tanto per cominciare, grazie a me la loro squadra vince il campionato di basket...
RICORRENZE
Un tale dice ad un amico:
— Domani festeggio le nozze di ghiaccio!
— Di ghiaccio? E che cosa significa?
— Significa che sono spostato da cinque anni e finora mia moglie mi ha dato da mangiare solo
surgelati!
TRA CANI
Due cani si incontrano:
— Sai, è da un po’ di tempo che non mi sento bene...
— Beh, fatti portare dal veterinario.
— Non serve. Mi ci hanno portato, ma ha detto che i miei disturbi sono tutti di origine psichica.
— e allora fatti portare dallo psicanalista, no?
— E come faccio? Non mi hanno mai permesso di sdraiarmi su un divano...
SPIEGAZIONI
Un bimbetto chiede al fratello un po’ più grande:
— Come funziona il telefono?
— Beh — risponde quello, — è un po’ come un cane lunghissimo: tu gli tiri la coda a Roma e lui
abbaia a Milano.
— E come funziona la radio?
— Più o meno allo stesso modo, ma senza il cane.
FIDANZATI
— quello è il mio fidanzato — dice durante un ricevimento una giovane e avvenente attricetta
indicando a un’amica un uomo di mezza età basso, calvo e con la pancetta.
— Quel tipo lì? — ribatte l’altra, piuttosto delusa.
— Si, così non fa una gran figura, ma ti assicuro che se lo vedi seduto sui sedili posteriori della sua
Rolls-Royce l’effetto è molto differente...!
PRECISIONE
Un matematico e due suoi amici sono andati in Scozia e stanno viaggiando in treno. Uno degli
amici, affacciato al finestrino, indica agli altri una pecora nera e dice:
— Non sapevo che le pecore scozzesi fossero nere!
— Per l’esattezza — interviene l’altro amico, — possiamo solo dire che alcune pecore scozzesi
sono nere.
Il matematico scuote il capo e precisa:
— Eh no: finora sappiamo soltanto che in Scozia esiste almeno una pecora con uno dei due lati
nero!
ONORARI
Uno scozzese protesta con il medico per l’onorario che questi gli ha chiesto. Il medico, risentito,
ribatte:
— Ma insomma, signor McIntire, tenga presente che sono venuto a casa sua almeno dieci volte per
curare il morbillo di suo figlio!
— Si, ma lei tenga conto che mio figlio ha contagiato tutti i bambini del
quartiere!
LA FOTOGRAFIA
Un ricco industriale riceve la telefonata del proprio avvocato:
— Commendatore, ho da darle una cattiva notizia: sua moglie ha acquistato per ventimila euro una
fotografia che tra poco tempo varrà molto di più!
— Mi sembra un ottimo affare, perbacco: secondo lei questa è una cattiva notizia?
— Si, commendatore, perché la fotografia ritrae lei e la sua segretaria...
PRESTITI
Un tale chiede ad un amico un prestito molto consistente:
— Quel denaro mi serve solo per un certo periodo — lo rassicura. — Poi te lo renderò con gli
interessi.
— Va bene, ma fino a quando ti serve, per l’esattezza?
— Beh, fino a quando non vinco al superenalotto...
ESPEDIENTI
Dopo la condanna, il gangster, rivolto al proprio legale, sbotta:
— Maledizione, avvocato: mi hanno dato trent’anni!
— Si, ma ho già pensato a un espediente per non farti stare tutto quel tempo in galera...
— Ah, si? E quale sarebbe?
— Il suicidio!
DIFENSORE
Nell’arringa finale in difesa del proprio cliente, arrestato per avere percosso un vigile, l’avvocato
dice:
— Signor giudice, il mio assistito non può essere ritenuto colpevole! Ha sferrato un pugno, è vero,
ma si è trattato di un impulso incontrollato; il suo braccio ha agito prima ancora che la mente
potesse intervenire e fermarlo!
— Concordo con la sua tesi difensiva – sentenzia il giudice.
— Pertanto condanno a sei mesi di carcere soltanto il braccio dell’imputato. Scelga poi lui se
preferisce accompagnarlo o meno...
ANNUNCIO SPOT
Il titolare di una ditta, che intende licenziare uno dei suoi dipendenti, lo chiama e gli dice:
— Rossi, io sono sinceramente convinto che lei stia perdendo tempo in una ditta piccola come la
mia...
— Davvero? — esclama l’impiegato, lusingato.
— Certo: per questo le do l’opportunità di perdere tempo un una ditta
più grande!
STRANEZZE
In un bar molto elegante entra un levriero dall’aria aristocratica. Il cane si siede a un tavolino,
abbaia due volte e il barman, prontamente , gli porta un Martini con tre olive. Mentre il cane prende
il bicchiere con la zampa e beve, un avventore, che ha seguito sbalordito la scena, chiama il barman
e gli chiede:
— Scusi, ma non le sembra una cosa stupefacente?
E quello, impassibile:
— Veramente no, signore. Nel nostro locale noi mettiamo sempre tre olive nel Martini,
PENE INFERNALI
Dante Alighieri, in visita all’Inferno, arriva un girone deserto e silenzioso. Dopo aver passeggiato
per un po’ guardandosi intorno senza incontrare un’anima, vede un diavolo seduto su un masso.
— Mi scusi — chiede Dante, — ma qui non c’è nessuno?
— Eh, no: questo è il girone dei masochisti — risponde il diavolo.
— E allora?
— I dannati sono tutti in punizione in Paradiso.
IN CAMPAGNA
Due bambini di città guardano le mucche che brucano l’erba in un prato.
— Hai visto? — dice uno di essi — Ci sono mucche bianche e mucche pezzate. Quale sarà la
differenza?
E l’altro, con l’aria saputa:
— Beh, quelle pezzate servono per fare il latte macchiato!
NOMI INDIANI
Una giovane pellerossa va all’anagrafe e chiede di cambiare nome, perchè quello attuale le da un
mucchio di problemi quando deve presentarsi.
— Come ti chiami? — le domanda l'impiegato.
— "Tenera e mansueta pecorella che saltella felice nella verde prateria insieme al gregge delle sue
bianche sorelle".
— Hai ragione — conviene l'impiegato. — E dimmi: come ti vorresti chiamare?
— "Bee-bee"!
SUDDIVISIONI
Tre sacerdoti discutono su come dividere il ricavato della questua.
— Io — dice uno di loro — faccio un circolo per terra. Tutto quello che cade
nel circolo è di Dio, quello che cade fuori è mio...
— E io dice on altro — traccio una linea. Quello che cade a sinistra della linea
è di Dio, quello che cade a destra è mio...
Il terzo sacerdote, che è scozzese, dice:
— Io invece, faccio più semplicemente così. Getto i soldi in aria. Quelli che
rimangono in cielo sono indiscutibilmente di Dio, quelli che ricadono a terra
sono miei...
CORAGGIO
— Quanto costa estrarre un dente, dottore?
— 200 euro con l'anestesia, 100 senza!
— Vada per 100 esclama il tizio raggiante.
— Lei è un coraggioso! Commenta il dentista ammirato.
— E io cosa c'entro? ...componendo un numero al cellulare.
— Si cara! Il è dentista libero e chiede solo 100 euro! Sbrigati ad arrivare!
COMPERE
— Scusi quanto costa quel cappotto in vetrina?
— 1700 euro.
— E senza maniche?
— Mi scusi che se ne fa di un cappotto senza maniche?
— Beh... ho sentito il prezzo e mi sono cadute le braccia!
PUNIZIONE
— Il mio Paolo non ne vuole sapere di mangiare — dice un’amica all’altra.
— E tu che cosa fai? Lo metti in castigo?
— Certo! Lo mando a letto senza cena!
BLUFF
— E’ inutile! Se non sai bluffare è inutile che giochi a poker! Guarda Carlo! Sono due ore che ha la
stessa espressione... freddo... impassibile... non si capisce mai cos’abbia in mano... non è vero
Carlo?
— Diglielo tu! Carlo?
— Carlo?
— CARLOOOOOOOO!!!!!
Fly UP