...

Bongo-Bongo 1. iwampi isulpin. Egli picchia sua moglie

by user

on
Category: Documents
3

views

Report

Comments

Transcript

Bongo-Bongo 1. iwampi isulpin. Egli picchia sua moglie
Molti manuali presentano problemi di analisi grammaticale di lingue reali o ipotetiche. Per la maggior parte, tali problemi si
concentrano su frammenti isolati di ciascuna lingua. La versione di quella che ho chiamato Bongo-Bongo, che è data subito
dopo, è stata appositamente costruita per dare agli studenti l’opportunità di lavorare su una lingua ipotetica plausibile,
diversa dall’italiano per molti versi, ma simile a una varietà di altre lingue naturali per certe sue caratteristiche strutturali. Le
frasi sono date in trascrizione fonetica larga. Dovreste cominciare fonemicizzando i dati sulla base della somiglianza
fonetica e della distribuzione complementare. Successivamente, estrapolate tutta la morfologia e la sintassi che vi riesce,
facendo particolare attenzione alle categorie di CASO, GENERE, NUMERO, TEMPO/ASPETTO. Vi riuscirà utile la
consultazione di alcuni manuali di linguistica generale a proposito della definizione e dell’estensione di questi termini. (La
traduzione è libera e non letterale.)
Bongo-Bongo
1. iwampi isulpin.
Egli picchia sua moglie (regolarmente).
2. tixawampixep?
Hai finito di picchiarmi ?
3. jem tiwampusu ivand ?
Perché stavi battendo quel tamburo ?
Da quando hai smesso di picchiare tuo marito ?
4. pul ap tiwampi isulpiTin ?
5. ap piwampi issulpifin.
Noi non picchiamo le nostre mogli.
6. iwampusi isulpin.
Ella stava picchiando suo marito.
7. iðilpixet.
Ella si sta innamorando di te.
8. ixaðilpusip.
Si erano innamorati/e di noi.
9. ixaðilpixe.
Si sono innamorati/e di lei.
10. spurje iðilpu zjelt.
I bambini amano i libri.
11. pixaðilpixo ijelt.
Noi amiamo questo libro.
12. iðungosu ujelt.
Ella stava leggendo quel libro.
Quella ragazza sta leggendo un libro.
13. uTimbi iðungexo jelt.
14. izeltu uxaxarpik pu iðamp.
I libri sono sul tavolo.
15. ispurje ixaxarpus.
I bambini stavano a letto.
16. pixaxarpixe ifurj.
Sto mettendo il bambino a letto.
17. zgoldifini isurgo zalp.
Alcuni dei nostri amici fumano la pipa.
18. pirdi isurgexo zalp.
Fred sta fumando la pipa.
19. uholdifini ixayimkik.
Quel mio amico è qui ora.
20. iharti ixayiyimkosi izgoldin.
Il contadino portò 1 i suoi amici.
La ragazza laggiù è la fidanzata di Fred.
21. uTimbi ixajarcexe pird.
22. ixacengosu uwing usark.
Ella indossava quel vestito costoso.
23. icengo pirt sark.
Porta sempre vestiti belli.
24. pul tixazimjek ? uzgoldiTini bump bump Da quanto tempo sei alzato ? Quei tuoi amici mi
hanno fatto alzare molto presto.
ixazazimjexep.
25. uzgarti ihoncos: iharti ixahoncek.
Quei contadini si stavano arricchendo: questo
contadino è (già) ricco.
26. zdarbu ufirt: iðarbu pirt uxafirtik.
Le rose sono belle: questa rosa è davvero bella
ora.
27. kansi iðiðilpi stimb: korti iðanti pirt stimb.
Hans è un dongiovanni 2 : Kurt è un mandrillo 3 .
28. pinge iðanti skuld.
Ping è un pescatore 4 .
29. uwunt usturpi iðantusi uhart isulpin.
Quei topi ciechi che vedi laggiù stavano
inseguendo la moglie del contadino
30. ifirt istimbi iðilpi gonc zgart.
Quelle graziose ragazze si innamorano sempre di
ricchi contadini.
1
“Il contadino fece essere qui”.
“Hans fa in modo che le ragazze si innamorino”.
3
“Kurt insegue belle ragazze”.
4
“Ping insegue pesci”.
2
Inventario fonetico
Consonanti:
Bilabiali Labiodentali Interdentali Alveodentali Palatali Velari Laringali o Glottali
Occlusive
Nasali
pb
td
m
n
Laterali
l
Polivibranti
r
fv
Fricative
TD
c
kg
sz
x
j
Approssimanti
h
w
Vocali:
Anteriori
i
Chiuse o Alte
Centrali
Posteriori
u
y
Semichiuse o Medioalte e
o
Medie
Semiaperte o Mediobasse
Aperte o Basse
a
Fonologia
Occlusive:
/p/  [f] / V_V
/b/  [v] / V_V
/t/  [T] / V_V
/d/  [ð] / V_V
/k/  [x] /V_V
/g/  [h] /V_V
/c/
es. issulpifin “nostre mogli” (5)
es. ivand “quel tamburo” (3)
es. uTimbi “quella ragazza” (13)
es. iðarbu “questa rosa” (26)
es. ixacengosu “indossava” (22)
es. iharti “quel contadino” (20)
Fricative alveolari: /s/, /z/
(10, 27, 28, 30; 17, 20, 24, 25, 30)
Nei nessi con occlusiva si ha assimilazione regressiva di sonorità (/s/+occlus. sorda; /z/+occlus.
sonora).
Laterali e vibranti: /l/, /r/
Nasali:
/m/, /n/
Nei nessi tendono ad essere omorganiche con l’occlusiva successiva: cf. 1, 2, 3, 4; 3, 28.
Approssimanti:
/j/, /w/
Vocali:
distribuzione difettiva e neutralizzazione:
#a, #i, #u;*#e, *#o, *#y; i#, u#, e#, o#, *a#, *y#
MORFOLOGIA
Nome
Ordine degli esponenti:
1. determinazione: det.
= #V-: istimbi “queste ragazze” (13, 30)
indeter. = #Ø-: stimb “ragazze” (27)
2. numero:
3. radice
4. possessivo:
5. caso:
sing.
plurale
1^ pers.
2^ pers.
3^ pers.
Agente
= -ipin-: [uholdifini] /uholdipini/ “quel mio amico” (19)
= -itin-: [uzgoldiTini] /uzgolditini/ “quei tuoi amici” (24)
= -in- : izgoldin “suoi amici” (20)
= -V#: [i], [e] = animato: istimbi “quelle ragazze” (30)
[u], [o] = inanimato: izeltu “libri” (14)
Paziente = -Ø#: stimb “ragazze” (27), zjelt “libri” (10)
Verbo
Ordine degli esponenti:
1. persona del soggetto
2.
3.
4.
5.
6.
1^ pers. = #pV- : piwampi “picchiamo” (5)
2^ pers. = #tV - : tiwampi “picchi” (4)
3^ pers. = #V - : [i] = animato: iwampi “picchia” (1)
[u]= inanim. : ufirt “sono belle [le rose]” (26)
perfettività (termin., compiut.) = -ka-: [tixawampixep] /tikawampikep/ “hai finito di
picchiarmi”(2)
fattitività = reduplicazione 1^ sillaba radice: ixazazimjexep “mi hanno fatto alzare” (24),
ixayiyimkosi “portò [fece essere qui]” (20)
radice
aspetto assolutivo
senza esponente
: iðilpu “amano” (10)
durativo passato radice + -s: iðungosu “stava leggendo” (12)
durativo presente radice + -k: [iðungexo] /idungeko/ “sta leggendo” (13)
ixahoncek “è (già) ricco” (25)
5
persona dell’oggetto 1^ pers. = -Vp#: ixaðilpusip “si erano innamorati/e di noi” (8)
2^ pers. = -Vt#: iðilpixet “si sta innamorando di te” (7)
3^ pers. = -V#: [i], [e] = animato: iðilpi “si innamorano [di giovani]” (30)
[u], [o] = inanim. : iðilpu “amano [i libri]” (10)
Sintassi
Ordine SVO
5
= -Ø-: uhart “contadino” (29), uTimbi “quella ragazza” (13)
= -s-: istimbi “quelle ragazze” (30)
= -z-: zgart “contadini” (30)
O paziente. Solo nel caso di verbi transitivi.
Aggettivo precede Nome (4, 22, 23), genitivo precede oggetto di riferimento (29)
Gradazione: il grado accrescitivo degli aggettivi = ripetizione aggettivo (24)
Fly UP