...

Il lungolago si fa attendere Un altro mese per averlo pronto

by user

on
Category: Documents
9

views

Report

Comments

Transcript

Il lungolago si fa attendere Un altro mese per averlo pronto
18
LA PROVINCIA
DOMENICA 17 GIUGNO 2012
Circondario
a
Il lungolago si fa attendere
Un altro mese per averlo pronto
La consegna del lavori, per giunta parziale, era attesa per fine giugno ma così non sarà
L’assessore Vassena: «Prevediamo che per luglio possa essere terminata la parte sud»
A
Malgrate
PATRIZIA ZUCCHI
Pazienza e dita incrociate: è la ricetta per il nuovo lungolago, dopo l’annuncio ormai ufficiale del
ritardo di un mese nella consegna - per giunta, parziale - dei lavori; era attesa per il 30 giugno.
A un paio di settimane ormai
dalla data prevista, l’amministrazione comunale non s’illude ormai più di farcela: «Sarà necessario almeno un altro mese per
la semi consegna - informa l’assessore comunale ai Lavori pubblici, Innocente Vassena - Prevediamo, cioè, che entro luglio
possa essere ultimata la parte
sud dell’intervento, dal ristorante "Giovannino" in poi. Ciò, a
patto che non piova: altrimenti,
la tempistica sarà da rivedere ulteriormente».
Il maltempo ha interferito negli ultimi tempi coi cantieri e
qualche stratempo è stato particolarmente violento, però l’inverno e la prima fase della primavera erano stati tra i più clementi degli ultimi decenni.
Non è bastato
Evidentemente non è bastato
per imprimere un’iniziale, decisiva accelerata che mettesse l’opera al riparo dagli immancabili
imprevisti.
Finora la pioggia s’è peraltro
accanita soprattutto sui
weekend, così minimizzando
l’impatto dei turisti sul centro
storico di Malgrate e il disagio
comportato dal cantiere è stato
tutto sommato contenuto e non
ha impedito nemmeno lo svolgimento - col consueto successo dell’ultima "Fiera di San Leonardo", lo scorso 2 giugno.
L’esplosione dell’estate, adesso, rischia di complicare la convivenza e la fruizione della prestigiosa area lungo il lago, dirimpetto a Lecco.
Elegante passeggiata
Il progetto del secondo lotto della riqualificazione mira a descrivere un’elegante passeggiata,
senza barriere architettoniche
nonostante i camminamenti avverranno su più livelli.
L’arredo viene completato da
vasche, verde, gradinate, strutture polifunzionali, aggregative
e per le attività commerciali: saranno un unico filo conduttore,
alla fine, dalla zona dall’edicola
al ponte Kennedy di Lecco.
E’ nelle vicinanze di piazza
Garibaldi che sta prendendo forma il collegamento polifunzionale per colmare i dislivelli del
lungolago: una gradinata parallela alla riva condurrà a una vasto «prato rinforzato» in grado
di sopportare il peso di mezzi e
di un palco; la scalinata potrà accogliere «circa 400 spettatori seduti».
Il secondo lotto esclude invece l’autosilo a lago: i posti auto resteranno 55, tutti in strada, ma
un po’ più mitigati alla vista. ■
Sul sito web
IL LUNGO ITER DEI LAVORI PER LA
RIQUALIFICAZIONE DEL LUNGOLAGO
DI MALGRATE
www.laprovinciadilecco.it
Ogni volta che piove più del dovuto, entra acqua nella palestra di via
Campagnola.
Spogliatoi, corridoi e perfino il
campo da gioco si allagano, costringendo chi pulisce e anche
le squadre sportive a fare gli
straordinari per asciugare i pavimenti. Tutto per colpa del tetto dell’impianto sportivo comunale diventato un colabrodo.
L’amministrazione comunale ha nel cassetto da qualche anno un progetto per sistemare il
tetto, mettere fine agli sgocciolamenti e fare i lavori risparmiando sui costi.
Ma tanto per cambiare è tutto bloccato dal patto di stabilità.
Il problema si è manifestato
anche negli ultimi giorni di for-
La nuova palestra di Olginate
FOTO CARDINI
te pioggia, quando a finire allagati sono stati gli spogliatoi.
Per fortuna il maltempo
sembra aver lasciato spazio a
giornate di sole, ma gli utenti
della palestra chiedono a gran
voce all’amministrazione comunale guidata dal sindaco
Rocco Briganti di sistemare il
Quartetto
d’incanto
E’ in programma per oggi
alle 16 in Villa Sirtori il
concerto organizzato dal
comune di Olginate in collaborazione con la Pro loco, all’interno della rassegna "Confini d’incontro"
proposta dall’associazione
"Mikrokosmos". Il concerto intitolato "Quartetto d’incanto" vedrà l’esibizione di Flavio Cappello
(flauto), Efix Puleo (violino), Svetlana Fomina (viola), Margherita Monnet
(violoncello). Alle 17 sarà
possibile partecipare alla
passeggiata guidata da Villa Sirtori al ponte romano,
con Laura Valsecchi. Ingresso gratuito. B. BER.
Tariffe Imu
in consiglio
Il sindaco Ernesto Longhi
ha convocato per martedì
alle 21 la seduta del consiglio comunale. Tra i punti
all’ordine del giorno ci sono l’approvazione delle tariffe Imu e l’approvazione
del bilancio di previsione.
B. BER.
La prima parte del lungolago di Malgrate affollato il 2 giugno per il mercato del Forte
VALGREGHENTINO
a
Paré di Valmadrera
seguirà a ruota
VALMADRERA
a Sul lungolago, ma in
località Paré, si aprirà presto
una nuova partita: anche lì la riqualificazione è imminente, a
cominciare da uno studio abbozzato dal consiglio della
Deutsche Bank di Lecco e affidato poi, per un approfondito
sviluppo, al Politecnico di Milano.
La riorganizzazione del porto e delle zone verdi di Paré, così come altri obiettivi strategici
per Valmadrera sono individuati nel nuovo piano di governo
del territorio che è stato depositato in municipio nei giorni
scorsi.
Sono quindi consultabili il
documento di piano, il rapporto ambientale e una sintesi non
tecnica delle decisioni: chiunque abbia osservazioni o proposte per modificare o integrare
le previsioni dovrà presentarle
in Comune entro il 12 agosto
prossimo. ■ P. Zuc.
a
A
Olginate
OLGINATE
VALGREGHENTINO
a
Il tetto fa acqua
Soluzione lontana
per la palestra
BREVI
tetto sempre più malconcio al
più presto, per evitare macchie
d’acqua che potrebbero anche
risultare pericolose in spazi dove bambini e adulti corrono e
giocano.
Purtroppo però non ci sono
buone notizie, su questo fronte. Come spiegano il sindaco
Briganti e l’assessore allo sport
Marco Passoni, la situazione è
abbastanza complicata: «Esiste
già da anni un progetto di sistemazione. Si prevede la sistemazione del tetto e inoltre si concederebbe la superficie a una
ditta che ripari la copertura e
installi pannelli fotovoltaici».
«In questo modo l’energia
prodotta alimenterebbe l’impianto e l’avanzo sarebbe a disposizione dell’impresa che interverrà».
Ma è tutto fermo da tempo.
«Noi saremmo praticamente
pronti a emanare il bando, ma
il problema è sempre lo stesso,
che è tutto bloccato per rispettare il patto di stabilità».
Insomma bisogna sperare, se
non altro che almeno per l’estate le precipitazioni non siano
abbondanti. Ma non è certo una
soluzione. ■ B. Ber.
Galbiate deve correre
anche per i fallimenti
A
Galbiate
Tempi grami per le imprese, ma anche per il Comune: quest’ultimo dovrà rincorrere circa 14 mila euro a
seguito del fallimento della "Euromed costruzioni", che gli deve l’ingente somma per imposte arretrate.
Piove sul bagnato: ultimamente
la finanza pubblica non soffre poi
molto meno di quella privata e
per la collettività non sarebbe affatto indolore dover passare su
un simile credito il classico colpo di spugna.
La comunicazione è arrivata
al Comune direttamente da parte del curatore fallimentare Raffaella Paveri, che ha informato
l’amministrazione dell’udienza
per la verifica dello stato passivo
fissata per il prossimo 18 luglio in
tribunale a Lecco, pertanto le domande di insinuazione al fallimento vanno presentate entro
domani, per la ripartizione dell’attivo derivante dalla liquida-
zione del patrimonio della "Euromed" (già "Casartelli costruzioni") a tutela proprio dei crediti vantati dall’amministrazione
comunale.
Infatti, nonostante la sede legale della ditta fosse a Lecco,
quest’ultima disponeva di capannoni anche a Galbiate, in località
Villa Vergano. Non è la prima
volta che il Comune di Galbiate
si ritrova in mezzo ai fallimenti
con cifre anche piuttosto rilevanti: nei mesi scorsi c’era stata
comunicazione da parte dei curatori fallimentari Roberto Villa e Maruska Moda in seguito
all’ udienza per la verifica dello
stato passivo della "Tre Calici
Srl" della quale il tribunale di
Lecco aveva dichiarato nel 2010
il fallimento e così pure per la
"Emp Srl", altro fallimento dichiarato sul finire dello stesso
anno. Il fallimento più clamoroso, d’altronde, è stato quello del
Caribbio. ■ P. Zuc.
Grana benefico
pro terremotati
Si sono mobilitati sia a Olginate sia a Valgreghentino i gruppi comunali di
Protezione civile, per vendere le forme di formaggio
e raccogliere fondi a favore delle popolazioni vittime del terremoto in Emilia Romagna e Lombardia.
Sabato i volontari di Olginate hanno venduto in
una sola giornata un quintale e mezzo di forme. Oggi i volontari di Valgreghentino e i consiglieri comunali saranno al mattino in piazza a Villa San
Carlo e al pomeriggio in
centro Valgreghentino, vicino all’oratorio che ospiterà le partite del torneo
"Africando". B. BER.
PESCATE
Green volley
Le iscrizioni
C’è tempo fino a giovedì
per iscriversi al primo torneo di pallavolo-green
volley organizzato in occasione della manifestazione "Giugno pescatese" dal
gruppo sportivo Pescate
asd, dall’amministrazione
comunale e dal gruppo Alpini. Un evento che unirà
il divertimento alla solidarietà. Infatti tutto il ricavato sarà devoluto per aiutare gli abitanti delle zone
devastate dal terremoto.
L’appuntamento è alle
8.30 per il ritrovo al parco
Addio ai Monti domenica
24. Tutti gli interessati potranno iscriversi chiamando in municipio al numero 0341/365169. B. BER.
Fly UP