...

Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità

by user

on
Category: Documents
16

views

Report

Comments

Transcript

Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
Manuale Utente per la Richiesta di
Trasferimento di Titolarità
Aprile 2016
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
INDICE
Sezione 1: Documentazione e Classificazione dei Cambi di Titolarità .......................................................................................... 3
1.
Introduzione ........................................................................................................................................................................ 4
1.1.
1.2.
1.3.
1.4.
Titoli autorizzativi/abilitativi .............................................................................................................................................. 4
Adempimenti Antimafia...................................................................................................................................................... 4
Adempimenti verso Terna ................................................................................................................................................... 5
Costi a carico dell’operatore per l’istruttoria del cambio di titolarità ................................................................................. 5
2.
Precisazioni su casi particolari ............................................................................................................................................ 5
2.1. Cambio di titolarità per convenzioni di Scambio Sul Posto o Ritiro Dedicato relative ad impianti non incentivati di
potenza inferiore a 20 kW ................................................................................................................................................... 5
2.2. Cambio di titolarità con mancata coincidenza tra il titolare della convenzione di Conto Energia e il titolare della
convenzione di Scambio Sul Posto ..................................................................................................................................... 5
2.3. Cambio di titolarità per impianti di potenza superiore a 20 kW ......................................................................................... 6
2.4. Cambio di titolarità in presenza di SEU .............................................................................................................................. 6
2.5. Cambio di titolarità in presenza di pignoramento ............................................................................................................... 6
2.6. Cambio di titolarità in presenza di cessione del credito ...................................................................................................... 6
2.7. Cambio di titolarità per impianti in valutazione e per convenzioni “da emettere” .............................................................. 6
3.
Tipologie di cambi di titolarità ............................................................................................................................................ 7
3.1. Tipologie di cambi di titolarità e documentazione .............................................................................................................. 8
3.2. Procedure Concorsuali ...................................................................................................................................................... 17
Sezione 2: Procedura per effettuare la Richiesta di Trasferimento di Titolarità ......................................................................... 20
4.
Registrazione del Soggetto Subentrante ............................................................................................................................ 21
5.
Procedura di cambio di titolarità per la convenzione di Conto Energia ............................................................................ 28
5.1.
5.1.
5.2.
5.3.
Richiesta di trasferimento di titolarità per la convenzione di Conto Energia .................................................................... 28
Richiesta di Cambio Titolarità per impianti Multi-sezione o impianti con Potenziamento .............................................. 39
Integrazione documentale della richiesta di cambio di titolarità ....................................................................................... 39
Riattivazione della convenzione di Conto Energia a seguito dell’accettazione della richiesta di cambio titolarità:
inserimento dei dati bancari, dati referente comunicazioni e dei dati sul regime fiscale .................................................. 45
5.4. Lettera di Accettazione del cambio di titolarità del Conto Energia .................................................................................. 50
6.
Procedura di cambio di titolarità per la convenzione di Scambio Sul Posto ..................................................................... 51
6.1. Richiesta di trasferimento di titolarità per la convenzione di Scambio Sul Posto ............................................................. 51
6.2. Integrazione documentale della richiesta di cambio di titolarità ....................................................................................... 56
6.3. Riattivazione della convenzione di Scambio Sul Posto a seguito dell’accettazione della richiesta di cambio titolarità:
inserimento dei dati bancari, dati referente comunicazioni e dei dati sul regime fiscale .................................................. 59
6.4. Lettera di Accettazione del cambio di titolarità dello Scambio Sul Posto ........................................................................ 61
7.
Procedura di cambio di titolarità per la convenzione di Ritiro Dedicato .......................................................................... 62
7.1. Richiesta di trasferimento di titolarità per la convenzione di Ritiro Dedicato .................................................................. 62
7.2. Riattivazione della convenzione di Ritiro Dedicato a seguito dell’accettazione della richiesta di cambio titolarità:
inserimento dei dati bancari, dati referente comunicazioni e dei dati sul regime fiscale .................................................. 71
8.
Procedura di richiesta del cambio titolarità per convenzioni PMG - ML (Prezzi Minimi Garantiti – Mercato Libero) ... 73
9.
Procedura di richiesta del cambio titolarità per i certificati GO ........................................................................................ 74
1
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
10. Procedura di richiesta del cambio titolarità per FER - Elettriche ...................................................................................... 81
11. Procedura di richiesta del cambio titolarità per gli impianti qualificati come impianto alimentato a fonte rinnovabile IAFR ................................................................................................................................................................................. 81
11.1. Lettera di Accettazione del cambio di titolarità per IAFR che percepiscono CV ............................................................. 82
12. Procedura di richiesta del cambio titolarità per i Certificati Bianchi ................................................................................ 82
13. Annullamento della Richiesta di Trasferimento di Titolarità ............................................................................................ 82
Sezione 3: Modulistica ................................................................................................................................................................... 83
14. Modulo del contratto di Comodato d’uso gratuito ............................................................................................................ 84
15. Modulo della Dichiarazione sostitutiva di atto notorio e Liberatoria degli eredi .............................................................. 86
16. Modulo di comunicazione di subentro nella titolarità di impianto di produzione di energia elettrica e Modulo di
dichiarazione di esenzione ................................................................................................................................................ 87
17. Modulo di Liberatoria del comproprietario dell’immobile sul quale è installato l’impianto ............................................ 89
18. Modulo di Richiesta trasferimento titolarità per impianti per i quali non è stata ancora stipulata una convenzione con il
GSE ................................................................................................................................................................................... 90
19. Modulo di Richiesta trasferimento titolarità per PMG ML ............................................................................................... 96
20. Modulo di Richiesta trasferimento titolarità per FER-E ................................................................................................... 98
21. Modulo di Richiesta trasferimento titolarità per Certificati Verdi .................................................................................. 101
22. Modulo di istanza di annullamento della Richiesta di Trasferimento di Titolarità ......................................................... 104
2
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
Sezione 1:
Documentazione e Classificazione dei Cambi di
Titolarità
3
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
Premessa
I destinatari del presente Manuale sono gli operatori che intendono effettuare una richiesta di trasferimento di titolarità.
Nel seguito verranno esaminate le più frequenti tipologie di cambi, la documentazione che il soggetto responsabile deve fornire e
la procedura telematica da seguire per la richiesta di trasferimento di titolarità.
Le tipologie individuate sono da intendersi come meramente esemplificative e non esaustive delle possibili fattispecie sottese al
cambio di titolarità. In caso di fattispecie non specificamente previste, il GSE procederà in analogia.
Il presente Manuale regola sia le variazioni di titolarità degli impianti per i quali non sia stata ancora stipulata una convenzione
con il GSE, sia le variazioni di titolarità degli impianti con convenzione già attiva. Nel caso in cui l’istanza di cambio di titolarità
derivi da un trasferimento temporaneo dell’impianto (ad esempio locazione di immobile comprensivo di impianto) di durata
inferiore alla durata della convenzione ceduta, dovrà essere cura del subentrante proporre una nuova istanza di cambio di
titolarità a favore del precedente soggetto responsabile allorquando l’impianto torni nella disponibilità di quest’ultimo.
1. Introduzione
Gli operatori controparti di rapporti contrattuali e/o qualificati per il riconoscimento di titoli da parte del GSE, devono notificare
al medesimo ogni situazione o evento che comporti una variazione della titolarità del rapporto seguendo le modalità di cui al
presente Manuale.
L’operatore dovrà fornire al GSE la documentazione (in lingua italiana) attestante il trasferimento della titolarità tramite
procedura telematica ove previsto dagli applicativi (Conto Energia, Scambio Sul Posto, Ritiro Dedicato e Garanzia d’Origine),
tramite e-mail (Certificati Verdi e FER Elettriche) come nel seguito specificato.
Il GSE si riserva in ogni caso la facoltà di richiedere, ove necessario, integrazioni documentali in relazione alla tipologia di
trasferimento di titolarità e alla potenza dell’impianto. L’operatore dovrà fornire la documentazione integrativa entro il termine
di 30 giorni dalla data della richiesta, secondo le modalità specificate nella richiesta di integrazioni.
Il cambio di titolarità si intenderà accettato solo a seguito di espressa comunicazione da parte del GSE a mezzo e-mail
all’indirizzo indicato nell’ambito della richiesta del trasferimento di titolarità. A seguito dell’accettazione ai sensi dell’art. 1409
c.c., il GSE si riserva di opporre al subentrante tutte le eccezioni derivanti dal contratto, con particolare riguardo all’eccezione di
compensazione. I dati riportati nelle convenzioni di Conto Energia, Scambio Sul Posto, Ritiro Dedicato precedentemente
stipulate tra il soggetto cedente e il GSE non subiranno variazioni a seguito del trasferimento di titolarità, e conseguentemente
rimarranno intestate all’originario contraente; la lettera di accettazione del cambio di titolarità a favore del subentrante costituirà
“Addendum” alla convenzione.
Nel caso di impianto multi-sezione e/o potenziamento (per cui in GAUDI le sezioni sono afferenti allo stesso Censimp), non è
consentita né la cessione parziale dell’impianto né la cessione delle varie sezioni a subentranti differenti.
1.1. Titoli autorizzativi/abilitativi
Per le richieste di cambio titolarità presentate a partire dal 1 Gennaio 2016 ai fini dell’accettazione del cambio è necessario che
il soggetto subentrante sia titolare di tutti i titoli autorizzativi/abilitativi per l’esercizio dell’impianto.
Laddove la richiesta di cambio sia corredata dall’istanza di voltura dell’Autorizzazione Unica presentata
all’Amministrazione interessata, il procedimento di trasferimento di titolarità, rimarrà necessariamente sospeso,
congiuntamente al riconoscimento degli incentivi, fino alla trasmissione dell’ Autorizzazione Unica volturata.
Il GSE si riserva di effettuare le opportune verifiche, anche congiuntamente alle Amministrazioni competenti, in ordine ai dati
dichiarati ai sensi del DPR 445/00 in merito all’effettivo conseguimento dei titoli autorizzativi/abilitativi, nonché agli eventuali
atti di assenso/dissenso prodotti dalle Amministrazioni coinvolte nell’iter autorizzativo.
1.2. Adempimenti Antimafia
I soggetti sottoposti alla verifica antimafia ai sensi del D. Lgs. 159/2011 e s.m.i., sono tenuti ad inoltrare al GSE la
documentazione prevista dal medesimo Decreto Legislativo, mediante l’apposita sezione del portale applicativo GWA,
denominata “Documentazione Antimafia”. In assenza di tale documentazione non sarà possibile procedere con la valutazione
della richiesta di trasferimento di titolarità.
4
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
1.3. Adempimenti verso Terna
Per richiedere il trasferimento di titolarità tramite portale informatico GSE, il soggetto responsabile è tenuto a inserire
preventivamente la variazione di titolarità dell’impianto nel portale GAUDÍ di Terna mediante l’apposita funzionalità. Per
informazioni è possibile consultare il sito di riferimento www.terna.it oppure rivolgersi direttamente al Call Center GAUDÍ .
1.4. Costi a carico dell’operatore per l’istruttoria del cambio di titolarità
In applicazione del D.M. 24 dicembre 2014, Allegato 1 paragrafo 13.2, a partire dal 1° gennaio 2015 per le attività relative al
cambio di titolarità dell’impianto, si applicano le tariffe di seguito indicate (evidenziate per il valore imponibile), variabili in
base alla potenza dell’impianto e alla tipologia dei soggetti coinvolti.
POTENZA
IMPIANTO*
TIPOLOGIA DEI SOGGETTI PARTI DEL CAMBIO TITOLARITÀ
Corrispettivo
l’istruttoria €
1 < kW ≤ 3
persone fisiche e/o giuridiche
Esente
entrambe le parti sono persone fisiche (persona e/o ditta individuale)
50
almeno una delle due parti è una persona giuridica
150
persone fisiche e/o giuridiche
150
3 < kW ≤ 6
kW > 6
per
*Nel caso di impianti multi sezione o potenziamenti, per potenza impianto si intende la somma delle potenze delle singole
sezioni.
I costi di istruttoria sono a carico del soggetto subentrante in caso di richiesta “Accettata”, a carico del soggetto cedente in caso
di richiesta “Respinta”.
La fatturazione da parte del GSE dei suddetti costi avverrà ad istruttoria conclusa ed il pagamento dovrà essere effettuato alla
scadenza e sulle coordinate bancarie riportate in fattura.
Il corrispettivo per l’istruttoria verrà addebitato un'unica volta nel caso l’operatore abbia stipulato più convenzioni per lo stesso
impianto.
2. Precisazioni su casi particolari
2.1. Cambio di titolarità per convenzioni di Scambio Sul Posto o Ritiro Dedicato relative ad impianti
non incentivati di potenza inferiore a 20 kW
Esclusivamente nel caso di soggetti titolari della sola convenzione di Scambio Sul Posto o Ritiro Dedicato, relativa a impianti
non incentivati di potenza inferiore o uguale a 20 kW, sarà possibile effettuare il trasferimento anche in assenza di un atto
notarile/scrittura privata. Il GSE si riserva in ogni caso di richiedere, ove necessario, integrazioni documentali in relazione alla
tipologia di trasferimento di titolarità e alla potenza dell’impianto, nonché di effettuare controlli e verifiche al riguardo.
2.2. Cambio di titolarità con mancata coincidenza tra il titolare della convenzione di Conto Energia
e il titolare della convenzione di Scambio Sul Posto
In base a quanto previsto dalla Delibera 578/2013/R/EEL, a partire dal 01/01/2014 il servizio di scambio sul posto può essere
richiesto esclusivamente dal titolare del punto di connessione (POD) che deve altresì essere cliente finale, ovvero essere
controparte del contratto di fornitura dell’energia elettrica, per l’utenza che insiste sul medesimo POD. Nel caso in cui l’utente
dello scambio sul posto (USSP), non abbia la titolarità dell’impianto collegato al suddetto POD, deve obbligatoriamente avere
mandato senza rappresentanza da parte del produttore ad immettere l’energia elettrica in rete.
In relazione a quanto sopra, l’USSP può non coincidere con il titolare della convenzione di Conto Energia, quindi qualora sul
medesimo impianto siano in essere una convenzione di Conto Energia ed una convenzione di Scambio sul Posto, è possibile
richiedere il trasferimento di titolarità per una sola delle due convenzioni, con il rispetto dei seguenti vincoli:
5
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
-
il titolare della convenzione di Scambio Sul Posto dovrà essere necessariamente il titolare del punto di connessione
(POD) e del contratto di fornitura dell’energia elettrica e dovrà avere mandato senza rappresentanza da parte del
produttore ad immettere energia elettrica;
il titolare della convenzione di Conto Energia dovrà essere colui che ha la disponibilità/titolarità dell’impianto.
-
Con riferimento alle richieste di variazione di titolarità di impianti fotovoltaici su cui è presente sia una convenzione di
Scambio sul Posto che una convenzione di Conto Energia si precisa quanto segue;


gli impianti fotovoltaici di potenza inferiore o uguale a 6 kW installati su immobili sono considerati pertinenze e
come tali vengono trasferiti contestualmente al passaggio di proprietà del medesimo immobile;
nel caso di variazione di titolarità della sola Convenzione di Scambio sul Posto non dovrà essere fornito un
atto/scrittura privata attestante il passaggio dell’impianto (il quale rimarrà nella disponibilità/titolarità del soggetto
che sarà intestatario della convenzione di Conto Energia).
Il GSE si riserva in ogni caso di richiedere, ove necessario, integrazioni documentali in relazione alla tipologia di trasferimento
di titolarità e alla potenza dell’impianto, nonché di effettuare controlli e verifiche al riguardo.
2.3. Cambio di titolarità per impianti di potenza superiore a 20 kW
In caso di trasferimento di titolarità di un impianto operante in regime di cessione totale e/o di potenza maggiore di 20 kW il
subentrante sarà soggetto all’obbligo di p. iva, ai sensi della Circolare 46E dell’Agenzia delle Entrate.
2.4. Cambio di titolarità in presenza di SEU
Nel caso di cambio di titolarità di unità di produzione che fanno parte di un Sistema Efficiente d’Utenza (SEU) sarà onere delle
parti darne comunicazione al GSE tramite un’autocertificazione resa ai sensi del D.P.R. 445/00 da allegare alla richiesta di
trasferimento di titolarità. Tale autocertificazione dovrà riportare il codice attribuito al Sistema e gli elementi identificativi
dell’impianto oggetto di cambio di titolarità (POD, potenza, ubicazione, codici convenzioni GSE).
2.5. Cambio di titolarità in presenza di pignoramento
Il cambio di titolarità sarà accettato con riserva ai sensi dell’art. 1409 c.c., qualora, con riferimento ai crediti vantati dal GSE,
siano già stati notificati uno o più atti di pignoramento presso il GSE. In tal caso i pagamenti non verranno erogati a favore del
subentrante fino alla concorrenza delle somme pignorate. Ciò anche in applicazione del combinato disposto degli artt. 2912,
2913, 2914 e 2915 c.c., in base al quale persistono in capo al GSE gli obblighi di custodia previsti dall’art. 546 c.p.c.
2.6. Cambio di titolarità in presenza di cessione del credito
Qualora sia intervenuta una cessione dei crediti scaturenti dalla convenzione, il cambio di titolarità sarà accettato con riserva ai
sensi dell’art. 1409 c.c. In tal caso non verranno erogate somme a favore del subentrante per tutta la durata della cessione dei
crediti. Il GSE si riserva espressamente di proseguire nell’erogazione degli incentivi in favore del cessionario dei crediti e sarà
onere del cedente informare il subentrante dell’avvenuta cessione dei crediti.
2.7. Cambio di titolarità per impianti in valutazione e per convenzioni “da emettere”
Qualora l’istruttoria per l’ammissione agli incentivi non sia ancora conclusa oppure la convenzione si trovi in stato “da
emettere”, sarà possibile procedere alla richiesta di cambio inviando il “Modulo di richiesta trasferimento di titolarità per
impianti per cui non è stata ancora stipulata una convenzione con il GSE” (disponibile nella sezione “3.Modulistica”) tramite email all’indirizzo di posta elettronica [email protected], corredata da tutti i documenti necessari, indicati nel presente
Manuale.
Eventuali richieste di trasferimento di titolarità inviate con modalità e canali differenti da quelli indicati, non saranno prese in
carico dal GSE (ad es. richieste inviate via posta ordinaria).
6
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
3. Tipologie di cambi di titolarità
Le tipologie di richiesta cambio titolarità sono di seguito indicate sulla base delle casistiche più frequenti ma di per sé non
esaustive:













Fusione
Cessione di azienda/Conferimento di azienda o di ramo d‘azienda
Affitto di azienda o diramo d’azienda
Cessione del diritto di superficie ed impianto
Scissione
Vendita di immobile comprensivo di impianto connesso/vendita di impianto
Trasferimento di impianto a condominio
Locazione di immobile/terreno con annesso impianto o locazione di impianto
Rescissione/Disdetta del contratto di locazione dell’immobile e dell’impianto
Causa Morte
Cambio dalla persona fisica alla propria ditta individuale e viceversa
Rescissione/Disdetta del contratto di locazione dell’immobile e dell’impianto
Altro. In questa tipologia sono incluse, le seguenti fattispecie:
- Contratto di comodato d’uso
- Locazione finanziaria di impianto
- Separazione/divorzio
- Donazione
- Cessione del contratto di leasing dell’impianto.
Il presente Manuale fornisce anche indicazioni in merito alla documentazione da fornire in caso di:



Fallimento
Concordato preventivo
Amministrazione Straordinaria
7
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
3.1. Tipologie di cambi di titolarità e documentazione
Nel presente paragrafo sono elencati, per ogni tipologia di cambio di titolarità, i documenti da inviare (con un asterisco quelli
obbligatori) con evidenza dei requisiti che i medesimi dovranno rispettare. Per tutte le casistiche, l’atto attestante il trasferimento
di titolarità dovrà riportare i dati identificativi dell’impianto e delle relative convenzioni, che ne consentano l’identificazione in
modo univoco, quali POD, potenza, ubicazione, numero identificativo GSE, codice convenzione. I dati sono individuabili
accedendo al portale GSE, nella sezione Gestione Contratti/ Convenzioni.
Tutti gli atti a supporto del cambio di titolarità dovranno essere forniti completi degli allegati.
Il GSE si riserva in ogni caso la facoltà di richiedere, ove necessario, integrazioni documentali in relazione alla tipologia di
trasferimento di titolarità e alla potenza dell’impianto.
Precisazioni sulla documentazione da fornire, dettagliatamente descritta nel seguito:
 le visure camerali/certificati di attribuzione di p. iva sono documenti obbligatori per i soggetti dotati di p. iva;
 le scritture private e gli atti notarili attestanti il trasferimento della titolarità/disponibilità dell’impianto sono sempre
obbligatori, ad eccezione delle casistiche indicate ai par. 2.1 e 2.2 del presente manuale;
 nel caso di Autorizzazione Unica sono obbligatori la copia dell’istanza di voltura e l’Autorizzazione Unica volturata. Nel
caso di titoli autorizzativi/abilitativi diversi dall’Autorizzazione Unica è obbligatoria la comunicazione di subentro inviata
all’Ente che ha rilasciato il titolo, fatta eccezione per gli impianti di potenza minore o uguale a 6 kW considerati pertinenza
dell’immobile, per i quali è possibile fornire il modulo di esenzione dalla comunicazione all’Ente (vedi sezione
“3.Modulistica”). Nel caso di impianti con convenzioni di Conto Energia e Scambio sul Posto, per i quali viene richiesto il
cambio di titolarità solo per la convenzione di Scambio Sul Posto (rif. par.2.2.) l’operatore non è tenuto a fornire i suddetti
documenti, in quanto resteranno in capo all’intestatario della convenzione di Conto Energia.
 Fusione
- modulo di richiesta di trasferimento di titolarità della convenzione (scaricabile dal portale in caso di procedura
telematica di cambio titolarità);*
- copia dell’atto notarile di fusione recante i timbri notarili e la registrazione presso il Pubblico Registro/Camera di
Commercio;*
- fotocopia leggibile (fronte retro) di un documento di riconoscimento in corso di validità del cedente/rappresentante
legale della ditta/società;*
- fotocopia leggibile (fronte retro) di un documento di riconoscimento in corso di validità del subentrante/rappresentante
legale della ditta/società;*
- visura camerale storica aggiornata della ditta/società cedente (con validità 6 mesi dalla data di rilascio); qualora la
ditta/società cedente fosse cessata l’operatore dovrà comunque fornire una visura camerale storica aggiornata da cui si
evinca la cessazione/cancellazione;*
- visura camerale storica aggiornata della ditta/società subentrante (con validità 6 mesi dalla data di rilascio) che attesti lo
stato attivo della stessa; qualora dalla visura la ditta/società risulti inattiva è necessario allegare anche la denuncia di
inizio attività;*
- copia di una bolletta recente dalla quale si evincano il codice POD e i dati dell’intestatario dell’utenza. Nel caso in cui
all’impianto sia associata una convenzione di Scambio Sul Posto la bolletta dovrà obbligatoriamente essere intestata al
subentrante; in alternativa sarà possibile fornire copia della richiesta di voltura inoltrata all’Impresa di Vendita o
un'autocertificazione con la quale si dichiara che è stata richiesta la voltura dell'utenza a favore del subentrante (resa ai
sensi del D.P.R. 445/2000, sottoscritta e con indicazione del codice POD e dell'indirizzo di fornitura dell’energia
elettrica); il GSE si riserva la facoltà di richiedere successivamente una bolletta intestata al subentrante;*
- copia dell’Autorizzazione Unica volturata;
- copia dell’istanza di voltura dell’Autorizzazione Unica presentata all’Amministrazione competente. In tale ipotesi il
procedimento volto al cambio di titolarità di competenza del GSE rimarrà necessariamente sospeso, congiuntamente al
riconoscimento degli incentivi, fino al conseguimento dell’atto di voltura;*
- in caso di titoli autorizzativi/abilitativi diversi dalla Autorizzazione Unica: copia della comunicazione con la quale viene
reso noto alle Amministrazioni che hanno rilasciato il titolo, il trasferimento di titolarità, rispetto al quale non sia stato
manifestato dissenso (la comunicazione dovrà essere completa di protocollo di ricezione dell'ente o di ricevuta di
trasmissione a/r, fax, pec, e-mail, ecc ) oppure dichiarazione di esenzione dall’obbligo di comunicazione;*
- copia della licenza di officina elettrica rilasciata dall'Agenzia delle Dogane a favore del subentrante o la richiesta di
rilascio della licenza (accompagnata dalla ricevuta di ritorno della raccomandata A/R), obbligatoria solo per impianti
superiori a 20 kW;
8
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
-
copia della voltura della Concessione di derivazione delle acque (solamente per impianti idroelettrici).
 Cessione di azienda/conferimento di azienda o di ramo d’azienda
- modulo di richiesta di trasferimento di titolarità della convenzione (scaricabile dal portale in caso di procedura
telematica di cambio titolarità);*
- copia dell’atto notarile di cessione/conferimento recante i timbri notarili e la registrazione presso il Pubblico
Registro/Camera di Commercio, comprensivo di perizia di stima con esplicita inclusione dell’impianto e delle
convenzioni ad esso associate. Tale atto deve contenere l’indicazione dei dati identificativi dell’impianto (POD,
potenza, ubicazione, codici convenzioni GSE);*
- fotocopia leggibile (fronte retro) di un documento di riconoscimento in corso di validità del cedente/rappresentante
legale della ditta/società;*
- fotocopia leggibile (fronte retro) di un documento di riconoscimento in corso di validità del subentrante/rappresentante
legale della ditta/società;*
- visura camerale storica aggiornata della ditta/società cedente (con validità 6 mesi dalla data di rilascio); qualora la
ditta/società cedente fosse cessata l’operatore dovrà comunque fornire una visura camerale storica aggiornata da cui si
evinca la cessazione/cancellazione;*
- visura camerale storica aggiornata della ditta/società subentrante (con validità 6 mesi dalla data di rilascio) che attesti
lo stato attivo della stessa; qualora dalla visura la ditta/società risulti inattiva è necessario allegare anche la denuncia di
inizio attività;*
- copia di una bolletta recente dalla quale si evincano il codice POD e i dati dell’intestatario dell’utenza. Nel caso in cui
all’impianto sia associata una convenzione di Scambio Sul Posto la bolletta dovrà obbligatoriamente essere intestata al
subentrante; in alternativa sarà possibile fornire copia della richiesta di voltura inoltrata all’Impresa di Vendita o
un'autocertificazione con la quale si dichiara che è stata richiesta la voltura dell'utenza a favore del subentrante (resa ai
sensi del D.P.R. 445/2000, sottoscritta e con indicazione del codice POD e dell'indirizzo di fornitura dell’energia
elettrica); il GSE si riserva la facoltà di richiedere successivamente una bolletta intestata al subentrante;*
- copia dell’ Autorizzazione Unica volturata;
- copia dell’istanza di voltura dell’Autorizzazione Unica presentata all’Amministrazione competente. In tale ipotesi il
procedimento volto al cambio di titolarità di competenza del GSE rimarrà necessariamente sospeso, congiuntamente al
riconoscimento degli incentivi, fino al conseguimento dell’atto di voltura;*
- in caso di titoli autorizzativi/abilitativi diversi dalla Autorizzazione Unica: copia della comunicazione con la quale viene
reso noto alle Amministrazioni che hanno rilasciato il titolo, il trasferimento di titolarità, rispetto al quale non sia stato
manifestato dissenso (la comunicazione dovrà essere completa di protocollo di ricezione dell'ente o di ricevuta di
trasmissione a/r, fax, pec, e-mail, ecc ) oppure dichiarazione di esenzione dall’obbligo di comunicazione;*
- copia della licenza di officina elettrica rilasciata dall'Agenzia delle Dogane a favore del subentrante o la richiesta di
rilascio della licenza (accompagnata dalla ricevuta di ritorno della raccomandata A/R), obbligatoria solo per impianti
superiori a 20 kW;
- copia della voltura della Concessione di derivazione delle acque (solamente per impianti idroelettrici).
 Affitto di azienda o di ramo d’azienda
- modulo di richiesta di trasferimento di titolarità della convenzione (scaricabile dal portale in caso di procedura
telematica di cambio titolarità);*
- copia dell’atto notarile di affitto di azienda o di ramo d’azienda con esplicita inclusione dell’impianto e delle
convenzioni ad esso associate, recante i timbri notarili e la registrazione presso il Pubblico Registro/Camera di
Commercio. Tale atto deve contenere l’indicazione dei dati identificativi dell’impianto (POD, potenza, ubicazione,
codici convenzioni GSE);*
- fotocopia leggibile (fronte retro) di un documento di riconoscimento in corso di validità del cedente/rappresentante
legale della ditta/società;*
- fotocopia leggibile (fronte retro) di un documento di riconoscimento in corso di validità del subentrante/rappresentante
legale della ditta/società;*
- visura camerale storica aggiornata della ditta/società cedente (con validità 6 mesi dalla data di rilascio); qualora la
ditta/società cedente fosse cessata l’operatore dovrà comunque fornire una visura camerale storica aggiornata da cui si
evinca la cessazione/cancellazione;*
- visura camerale storica aggiornata della ditta/società subentrante (con validità 6 mesi dalla data di rilascio) che attesti lo
stato attivo della stessa; qualora dalla visura la ditta/società risulti inattiva è necessario allegare anche la denuncia di
inizio attività;*
9
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
-
-
-
-
-
copia di una bolletta recente dalla quale si evincano il codice POD e i dati dell’intestatario dell’utenza. Nel caso in cui
all’impianto sia associata una convenzione di Scambio Sul Posto la bolletta dovrà obbligatoriamente essere intestata al
subentrante; in alternativa sarà possibile fornire copia della richiesta di voltura inoltrata all’Impresa di Vendita o
un'autocertificazione con la quale si dichiara che è stata richiesta la voltura dell'utenza a favore del subentrante (resa ai
sensi del D.P.R. 445/2000, sottoscritta e con indicazione del codice POD e dell'indirizzo di fornitura dell’energia
elettrica); il GSE si riserva la facoltà di richiedere successivamente una bolletta intestata al subentrante;*
copia dell’ Autorizzazione Unica volturata;
copia dell’istanza di voltura dell’Autorizzazione Unica presentata all’Amministrazione competente. In tale ipotesi il
procedimento volto al cambio di titolarità di competenza del GSE rimarrà necessariamente sospeso, congiuntamente al
riconoscimento degli incentivi, fino al conseguimento dell’atto di voltura;*
in caso di titoli autorizzativi/abilitativi diversi dalla Autorizzazione Unica: copia della comunicazione con la quale viene
reso noto alle Amministrazioni che hanno rilasciato il titolo, il trasferimento di titolarità, rispetto al quale non sia stato
manifestato dissenso (la comunicazione dovrà essere completa di protocollo di ricezione dell'ente o di ricevuta di
trasmissione a/r, fax, pec, e-mail, ecc ) oppure dichiarazione di esenzione dall’obbligo di comunicazione;*
copia della licenza di officina elettrica rilasciata dall'Agenzia delle Dogane a favore del subentrante o la richiesta di
rilascio della licenza (accompagnata dalla ricevuta di ritorno della raccomandata A/R), obbligatoria solo per impianti
superiori a 20 kW;
copia della voltura della Concessione di derivazione delle acque (solamente per impianti idroelettrici).
 Scissione
- modulo di richiesta di trasferimento di titolarità della convenzione (scaricabile dal portale in caso di procedura
telematica di cambio titolarità);*
- copia dell’atto notarile di scissione con indicazione del trasferimento della disponibilità dell’impianto e delle
convenzioni ad esso associate, recante i timbri notarili e la registrazione presso il Pubblico Registro/Camera di
Commercio, comprensivo del relativo progetto di scissione (qualora fosse parte integrante dell’atto). Tale atto deve
contenere l’indicazione dei dati identificativi dell’impianto (POD, potenza, ubicazione, codici convenzioni GSE);*
- fotocopia leggibile (fronte retro) di un documento di riconoscimento in corso di validità del cedente/rappresentante
legale della ditta/società;*
- fotocopia leggibile (fronte retro) di un documento di riconoscimento in corso di validità del subentrante/rappresentante
legale della ditta/società;*
- visura camerale storica aggiornata della ditta/società cedente (con validità 6 mesi dalla data di rilascio); qualora la
ditta/società cedente fosse cessata l’operatore dovrà comunque fornire una visura camerale storica aggiornata da cui si
evinca la cessazione/cancellazione;*
- visura camerale storica aggiornata della ditta/società subentrante (con validità 6 mesi dalla data di rilascio) che attesti lo
stato attivo della stessa; qualora dalla visura la ditta/società risulti inattiva è necessario allegare anche la denuncia di
inizio attività;*
- copia di una bolletta recente dalla quale si evincano il codice POD e i dati dell’intestatario dell’utenza. Nel caso in cui
all’impianto sia associata una convenzione di Scambio Sul Posto la bolletta dovrà obbligatoriamente essere intestata al
subentrante; in alternativa sarà possibile fornire copia della richiesta di voltura inoltrata all’Impresa di Vendita o
un'autocertificazione con la quale si dichiara che è stata richiesta la voltura dell'utenza a favore del subentrante (resa ai
sensi del D.P.R. 445/2000, sottoscritta e con indicazione del codice POD e dell'indirizzo di fornitura dell’energia
elettrica); il GSE si riserva la facoltà di richiedere successivamente una bolletta intestata al subentrante;*
- copia dell’Autorizzazione Unica volturata;
- copia dell’istanza di voltura dell’Autorizzazione Unica presentata all’Amministrazione competente. In tale ipotesi il
procedimento volto al cambio di titolarità di competenza del GSE rimarrà necessariamente sospeso, congiuntamente al
riconoscimento degli incentivi, fino al conseguimento dell’atto di voltura;*
- in caso di titoli autorizzativi/abilitativi diversi dalla Autorizzazione Unica: copia della comunicazione con la quale viene
reso noto alle Amministrazioni che hanno rilasciato il titolo, il trasferimento di titolarità, rispetto al quale non sia stato
manifestato dissenso (la comunicazione dovrà essere completa di protocollo di ricezione dell'ente o di ricevuta di
trasmissione a/r, fax, pec, e-mail, ecc ) oppure dichiarazione di esenzione dall’obbligo di comunicazione;*
- copia della licenza di officina elettrica rilasciata dall'Agenzia delle Dogane a favore del subentrante o la richiesta di
rilascio della licenza (accompagnata dalla ricevuta di ritorno della raccomandata A/R), obbligatoria solo per impianti
superiori a 20 kW;
- copia della voltura della Concessione di derivazione delle acque (solamente per impianti idroelettrici).
10
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
 Cessione di diritto di superficie ed impianto
- modulo di richiesta di trasferimento di titolarità della convenzione (scaricabile dal portale in caso di procedura
telematica di cambio titolarità);*
- copia dell’atto notarile di cessione del diritto di superficie, con esplicita inclusione dell’impianto e delle convenzioni ad
esso associate, recante i timbri notarili e la registrazione presso il Pubblico Registro/Camera di Commercio. Tale atto
deve contenere l’indicazione dei dati identificativi dell’impianto (POD, potenza, ubicazione, codici convenzioni GSE);*
- fotocopia leggibile (fronte retro) di un documento di riconoscimento in corso di validità del cedente/rappresentante
legale della ditta/società;*
- fotocopia leggibile (fronte retro) di un documento di riconoscimento in corso di validità del subentrante/rappresentante
legale della ditta/società;*
- visura camerale storica aggiornata della ditta/società cedente (con validità 6 mesi dalla data di rilascio); qualora la
ditta/società cedente fosse cessata l’operatore dovrà comunque fornire una visura camerale storica aggiornata da cui si
evinca la cessazione/cancellazione;
- visura camerale storica aggiornata della ditta/società subentrante (con validità 6 mesi dalla data di rilascio) che attesti lo
stato attivo della stessa; qualora dalla visura la ditta/società risulti inattiva è necessario allegare anche la denuncia di
inizio attività;
- copia di una bolletta recente dalla quale si evincano il codice POD e i dati dell’intestatario dell’utenza. Nel caso in cui
all’impianto sia associata una convenzione di Scambio Sul Posto la bolletta dovrà obbligatoriamente essere intestata al
subentrante; in alternativa sarà possibile fornire copia della richiesta di voltura inoltrata all’Impresa di Vendita o
un'autocertificazione con la quale si dichiara che è stata richiesta la voltura dell'utenza a favore del subentrante (resa ai
sensi del D.P.R. 445/2000, sottoscritta e con indicazione del codice POD e dell'indirizzo di fornitura dell’energia
elettrica); il GSE si riserva la facoltà di richiedere successivamente una bolletta intestata al subentrante;*
- copia dell’Autorizzazione Unica volturata;
- copia dell’istanza di voltura dell’Autorizzazione Unica presentata all’Amministrazione competente. In tale ipotesi il
procedimento volto al cambio di titolarità di competenza del GSE rimarrà necessariamente sospeso, congiuntamente al
riconoscimento degli incentivi, fino al conseguimento dell’atto di voltura;*
- in caso di titoli autorizzativi/abilitativi diversi dalla Autorizzazione Unica: copia della comunicazione con la quale viene
reso noto alle Amministrazioni che hanno rilasciato il titolo, il trasferimento di titolarità, rispetto al quale non sia stato
manifestato dissenso (la comunicazione dovrà essere completa di protocollo di ricezione dell'ente o di ricevuta di
trasmissione a/r, fax, pec, e-mail, ecc ) oppure dichiarazione di esenzione dall’obbligo di comunicazione;*
- copia della licenza di officina elettrica rilasciata dall'Agenzia delle Dogane a favore del subentrante o la richiesta di
rilascio della licenza (accompagnata dalla ricevuta di ritorno della raccomandata A/R), obbligatoria solo per impianti
superiori a 20 kW;
- copia della voltura della Concessione di derivazione delle acque (solamente per impianti idroelettrici).
 Vendita di immobile comprensivo di impianto connesso/vendita di impianto
- modulo di richiesta di trasferimento di titolarità della convenzione (scaricabile dal portale in caso di procedura
telematica di cambio titolarità);*
- vendita di immobile comprensivo di impianto: copia dell’atto notarile di compravendita dell’immobile recante i timbri
notarili e la registrazione presso il Pubblico Registro/Camera di Commercio, con esplicita inclusione dell’impianto e
delle convenzioni ad esso associate. Tale atto deve contenere l’indicazione dei dati identificativi dell’impianto (POD,
potenza, ubicazione, codici convenzioni GSE);*
oppure
vendita del solo impianto: per impianti di potenza maggiore di 20 kW dovrà essere fornito un atto pubblico registrato
oppure una scrittura privata registrata con autentica delle firme da parte del notaio e con l’indicazione di tutti i dati
identificativi dell’impianto e delle relative convenzioni; nel caso di trasferimento della disponibilità di un impianto di
potenza inferiore o uguale a 20 kW è possibile, in alternativa, presentare una scrittura privata registrata presso
l’Agenzia delle Entrate. Il GSE non considera esaustiva la documentazione contenente eventuali fatture di vendita;*
N.B. Nel caso di acquisto in comproprietà dell’immobile comprensivo di impianto sarà necessaria anche la liberatoria
resa ai sensi del D.P.R. 445/00 del comproprietario (vedi sezione 3 “Modulistica”) debitamente sottoscritta e
accompagnata dalla fotocopia leggibile (fronte retro) di un documento di riconoscimento in corso di validità;
N.B. Nel caso di usufrutto in capo ad un soggetto quest’ultimo dovrà risultare quale soggetto subentrante nella richiesta
di cambio. Qualora la richiesta di cambio menzioni quale soggetto subentrante il nudo proprietario dell’immobile, sarà
necessaria una dichiarazione liberatoria (resa ai sensi del D.P.R. 445/00) dell’usufruttuario con la quale quest’ultimo
autorizzi il trasferimento in favore del proprietario;
11
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
-
-
-
-
-
-
-
fotocopia leggibile (fronte retro) di un documento di riconoscimento in corso di validità del cedente/rappresentante
legale della ditta/società;*
fotocopia leggibile (fronte retro) di un documento di riconoscimento in corso di validità del subentrante/rappresentante
legale della ditta/società;*
visura camerale storica aggiornata della ditta/società cedente (con validità 6 mesi dalla data di rilascio); qualora la
ditta/società cedente fosse cessata l’operatore dovrà comunque fornire una visura camerale storica aggiornata da cui si
evinca la cessazione/cancellazione;
visura camerale storica aggiornata della ditta/società subentrante (con validità 6 mesi dalla data di rilascio) che attesti lo
stato attivo della stessa; qualora dalla visura la ditta/società risulti inattiva è necessario allegare anche la denuncia di
inizio attività;
copia di una bolletta recente dalla quale si evincano il codice POD e i dati dell’intestatario dell’utenza. Nel caso in cui
all’impianto sia associata una convenzione di Scambio Sul Posto la bolletta dovrà obbligatoriamente essere intestata al
subentrante; in alternativa sarà possibile fornire copia della richiesta di voltura inoltrata all’Impresa di Vendita o
un'autocertificazione con la quale si dichiara che è stata richiesta la voltura dell'utenza a favore del subentrante (resa ai
sensi del D.P.R. 445/2000, sottoscritta e con indicazione del codice POD e dell'indirizzo di fornitura dell’energia
elettrica); il GSE si riserva la facoltà di richiedere successivamente una bolletta intestata al subentrante;*
copia dell’Autorizzazione Unica volturata;*
copia dell’istanza di voltura dell’Autorizzazione Unica presentata all’Amministrazione competente. In tale ipotesi il
procedimento volto al cambio di titolarità di competenza del GSE rimarrà necessariamente sospeso, congiuntamente al
riconoscimento degli incentivi, fino al conseguimento dell’atto di voltura;*
in caso di titoli autorizzativi/abilitativi diversi dalla Autorizzazione Unica: copia della comunicazione con la quale viene
reso noto alle Amministrazioni che hanno rilasciato il titolo, il trasferimento di titolarità, rispetto al quale non sia stato
manifestato dissenso (la comunicazione dovrà essere completa di protocollo di ricezione dell'ente o di ricevuta di
trasmissione a/r, fax, pec, e-mail, ecc ) oppure dichiarazione di esenzione dall’obbligo di comunicazione;*
copia della licenza di officina elettrica rilasciata dall'Agenzia delle Dogane a favore del subentrante o la richiesta di
rilascio della licenza (accompagnata dalla ricevuta di ritorno della raccomandata A/R), obbligatoria solo per impianti
superiori a 20 kW;
copia della voltura della Concessione di derivazione delle acque (solamente per impianti idroelettrici).
 Trasferimento di impianto a condominio
- modulo di richiesta di trasferimento di titolarità della convenzione (scaricabile dal portale in caso di procedura
telematica di cambio titolarità);*
- copia dell’atto notarile registrato di compravendita di una unità immobiliare qualora da tale atto risulti che l’impianto
rientra nei beni condominiali, oppure copia del verbale d'assemblea condominiale con il quale il cedente
(proprietario/costruttore) trasferisce la disponibilità dell'impianto e le relative convenzioni GSE al condominio
subentrante (avendo cura di indicare tutti i dati identificativi e di ubicazione dell'impianto). Il verbale deve essere
sottoscritto anche dal cedente;*
- copia del verbale di nomina dell’amministratore condominiale e verbale di conferimento dei poteri (tra i quali deve
risultare il potere di vendita/trasferimento);*
- fotocopia leggibile (fronte retro) di un documento di riconoscimento in corso di validità del cedente/rappresentante
legale della ditta/società;*
- fotocopia leggibile (fronte retro) di un documento di riconoscimento in corso di validità del subentrante/rappresentante
legale;*
- visura camerale storica aggiornata della ditta/società cedente (con validità 6 mesi dalla data di rilascio); qualora la
ditta/società cedente fosse cessata l’operatore dovrà comunque fornire una visura camerale storica aggiornata da cui si
evinca la cessazione/cancellazione;*
- copia del certificato di attribuzione codice fiscale/P.IVA del condominio;*
- copia di una bolletta recente dalla quale si evincano il codice POD e i dati dell’intestatario dell’utenza. Nel caso in cui
all’impianto sia associata una convenzione di Scambio Sul Posto la bolletta dovrà obbligatoriamente essere intestata al
subentrante; in alternativa sarà possibile fornire copia della richiesta di voltura inoltrata all’Impresa di Vendita o
un'autocertificazione con la quale si dichiara che è stata richiesta la voltura dell'utenza a favore del subentrante (resa ai
sensi del D.P.R. 445/2000, sottoscritta e con indicazione del codice POD e dell'indirizzo di fornitura dell’energia
elettrica); il GSE si riserva la facoltà di richiedere successivamente una bolletta intestata al subentrante;*
- copia dell’ Autorizzazione Unica volturata;
12
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
-
-
-
copia dell’istanza di voltura dell’Autorizzazione Unica presentata all’Amministrazione competente. In tale ipotesi il
procedimento volto al cambio di titolarità di competenza del GSE rimarrà necessariamente sospeso, congiuntamente al
riconoscimento degli incentivi, fino al conseguimento dell’atto di voltura;*
in caso di titoli autorizzativi/abilitativi diversi dalla Autorizzazione Unica: copia della comunicazione con la quale viene
reso noto alle Amministrazioni che hanno rilasciato il titolo, il trasferimento di titolarità, rispetto al quale non sia stato
manifestato dissenso (la comunicazione dovrà essere completa di protocollo di ricezione dell'ente o di ricevuta di
trasmissione a/r, fax, pec, e-mail, ecc ) oppure dichiarazione di esenzione dall’obbligo di comunicazione;*
copia della licenza di officina elettrica rilasciata dall'Agenzia delle Dogane a favore del subentrante o la richiesta di
rilascio della licenza (accompagnata dalla ricevuta di ritorno della raccomandata A/R), obbligatoria solo per impianti
superiori a 20 kW;
N.B. Ai sensi della risoluzione 84/E dell’Agenzia delle Entrate i condomini soggetti responsabili di impianti operanti in
regime di cessione totale o di impianti di potenza maggiore di 20 kW, sono soggetti all’obbligo di costituzione di una
società di fatto per la gestione dell’impianto stesso. In tale caso, in aggiunta ai suddetti documenti, sono necessari:
- copia del verbale di assemblea condominiale con il quale si è costituita la società di fatto (per impianti di potenza
minore o uguale a 20 kW) oppure estratto autentico del verbale di assemblea condominiale con la quale si è costituita la
società di fatto (per impianti di potenza maggiore di 20 kW);
- copia del verbale di assemblea condominiale, sottoscritto da cedente e subentrante, con il quale è stato deliberato il
trasferimento della disponibilità dell’impianto (per impianti di potenza minore o uguale a 20 kW) oppure estratto
autentico del verbale di assemblea condominiale, sottoscritto da cedente e subentrante, con il quale è stato deliberato il
trasferimento della disponibilità dell’impianto (per impianti di potenza maggiore di 20 kW).
 Locazione di immobile/terreno con annesso impianto
- modulo di richiesta di trasferimento di titolarità della convenzione (scaricabile dal portale in caso di procedura
telematica di cambio titolarità);*
- copia del contratto di affitto con esplicita inclusione dell’impianto e delle convenzioni ad esso associate: per impianti di
potenza maggiore di 20 kW dovrà essere fornito un atto pubblico registrato oppure una scrittura privata registrata con
autentica delle firme da parte del notaio, con l’indicazione di tutti i dati identificativi dell’impianto e delle relative
convenzioni; nel caso di trasferimento della disponibilità di un impianto di potenza inferiore o uguale a 20 kW il
cedente può in alternativa presentare una scrittura privata registrata presso l’Agenzia delle Entrate;*
- fotocopia leggibile (fronte retro) di un documento di riconoscimento in corso di validità del cedente/rappresentante
legale della ditta/società;*
- fotocopia leggibile (fronte retro) di un documento di riconoscimento in corso di validità del subentrante/rappresentante
legale della ditta/società;*
- visura camerale storica aggiornata della ditta/società cedente (con validità 6 mesi dalla data di rilascio); qualora la
ditta/società cedente fosse cessata l’operatore dovrà comunque fornire una visura camerale storica aggiornata da cui si
evinca la cessazione/cancellazione;
- visura camerale storica aggiornata della ditta/società subentrante (con validità 6 mesi dalla data di rilascio) che attesti lo
stato attivo della stessa; qualora dalla visura la ditta/società risulti inattiva è necessario allegare anche la denuncia di
inizio attività;
- copia di una bolletta recente dalla quale si evincano il codice POD e i dati dell’intestatario dell’utenza. Nel caso in cui
all’impianto sia associata una convenzione di Scambio Sul Posto la bolletta dovrà obbligatoriamente essere intestata al
subentrante; in alternativa sarà possibile fornire copia della richiesta di voltura inoltrata all’Impresa di Vendita o
un'autocertificazione con la quale si dichiara che è stata richiesta la voltura dell'utenza a favore del subentrante (resa ai
sensi del D.P.R. 445/2000, sottoscritta e con indicazione del codice POD e dell'indirizzo di fornitura dell’energia
elettrica); il GSE si riserva la facoltà di richiedere successivamente una bolletta intestata al subentrante;*
- copia dell’Autorizzazione Unica volturata;
- copia dell’istanza di voltura dell’Autorizzazione Unica presentata all’Amministrazione competente. In tale ipotesi il
procedimento volto al cambio di titolarità di competenza del GSE rimarrà necessariamente sospeso, congiuntamente al
riconoscimento degli incentivi, fino al conseguimento dell’atto di voltura;*
- in caso di titoli autorizzativi/abilitativi diversi dalla Autorizzazione Unica: copia della comunicazione con la quale viene
reso noto alle Amministrazioni che hanno rilasciato il titolo, il trasferimento di titolarità, rispetto al quale non sia stato
manifestato dissenso (la comunicazione dovrà essere completa di protocollo di ricezione dell'ente o di ricevuta di
trasmissione a/r, fax, pec, e-mail, ecc ) oppure dichiarazione di esenzione dall’obbligo di comunicazione;*
- copia della licenza di officina elettrica rilasciata dall'Agenzia delle Dogane a favore del subentrante o la richiesta di
rilascio della licenza (accompagnata dalla ricevuta di ritorno della raccomandata A/R), obbligatoria solo per impianti
superiori a 20 kW;
13
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
-
copia della voltura della Concessione di derivazione delle acque (solamente per impianti idroelettrici).
 Rescissione/Disdetta del contratto di locazione dell’immobile e dell’impianto
- modulo di richiesta di trasferimento di titolarità della convenzione (scaricabile dal portale in caso di procedura
telematica di cambio titolarità);*
- verbale di riconsegna dell’immobile e dell’impianto o del solo impianto (accompagnato dalla ricevuta di ritorno della
raccomandata A/R) e copia dell’ originario contratto di locazione regolarmente registrato *
oppure
atto/scrittura privata con la quale le parti risolvono il contratto d’affitto dell’immobile comprensivo di impianto, ovvero
del solo impianto, registrata presso l’Agenzia delle Entrate e completa di autentica delle firme da parte del notaio (per
impianti di potenza maggiore di 20 kW); atto/scrittura privata registrata presso l’Agenzia delle Entrate con la quale le
parti risolvono il contratto d’affitto dell’immobile comprensivo di impianto ovvero del solo impianto (per impianti di
potenza inferiore a 20 kW);*
- fotocopia leggibile (fronte retro) di un documento di riconoscimento in corso di validità del cedente/rappresentante
legale della ditta/società;*
- fotocopia leggibile (fronte retro) di un documento di riconoscimento in corso di validità del subentrante/rappresentante
legale della ditta/società;*
- visura camerale storica aggiornata della ditta/società cedente (con validità 6 mesi dalla data di rilascio); qualora la
ditta/società cedente fosse cessata l’operatore dovrà comunque fornire una visura camerale storica aggiornata da cui si
evinca la cessazione/cancellazione;
- visura camerale storica aggiornata della ditta/società subentrante (con validità 6 mesi dalla data di rilascio) che attesti lo
stato attivo della stessa; qualora dalla visura la ditta/società risulti inattiva è necessario allegare anche la denuncia di
inizio attività;
- copia di una bolletta recente dalla quale si evincano il codice POD e i dati dell’intestatario dell’utenza. Nel caso in cui
all’impianto sia associata una convenzione di Scambio Sul Posto la bolletta dovrà obbligatoriamente essere intestata al
subentrante; in alternativa sarà possibile fornire copia della richiesta di voltura inoltrata all’Impresa di Vendita o
un'autocertificazione con la quale si dichiara che è stata richiesta la voltura dell'utenza a favore del subentrante (resa ai
sensi del D.P.R. 445/2000, sottoscritta e con indicazione del codice POD e dell'indirizzo di fornitura dell’energia
elettrica); il GSE si riserva la facoltà di richiedere successivamente una bolletta intestata al subentrante;*
- copia dell’ Autorizzazione Unica volturata;
- copia dell’istanza di voltura dell’Autorizzazione Unica presentata all’Amministrazione competente. In tale ipotesi il
procedimento volto al cambio di titolarità di competenza del GSE rimarrà necessariamente sospeso, congiuntamente al
riconoscimento degli incentivi, fino al conseguimento dell’atto di voltura;*
- in caso di titoli autorizzativi/abilitativi diversi dalla Autorizzazione Unica: copia della comunicazione con la quale viene
reso noto alle Amministrazioni che hanno rilasciato il titolo, il trasferimento di titolarità, rispetto al quale non sia stato
manifestato dissenso (la comunicazione dovrà essere completa di protocollo di ricezione dell'ente o di ricevuta di
trasmissione a/r, fax, pec, e-mail, ecc ) oppure dichiarazione di esenzione dall’obbligo di comunicazione;*
- copia della licenza di officina elettrica rilasciata dall'Agenzia delle Dogane a favore del subentrante o la richiesta di
rilascio della licenza (accompagnata dalla ricevuta di ritorno della raccomandata A/R), obbligatoria solo per impianti
superiori a 20 kW;
- copia della voltura della Concessione di derivazione delle acque (solamente per impianti idroelettrici).
 Causa morte
- modulo di richiesta di trasferimento di titolarità della convenzione (scaricabile dal portale in caso di procedura
telematica di cambio titolarità);*
- copia del certificato di morte;*
- copia dell’atto di successione, qualora disponibile;
- dichiarazione sostituiva di atto notorio con liberatoria degli eredi (vedi sezione “3.Modulistica”), completa di
indicazione delle convenzioni stipulate con il GSE e fotocopie del documento di identità in corso di validità di ciascun
erede;*
- fotocopia di un documento di riconoscimento in corso di validità dell’erede nominato dagli altri eredi come soggetto
responsabile dell’impianto;*
- nel caso in cui il subentrante fosse una società/comunione ereditaria sarà necessario fornire la copia dell’atto notarile di
costituzione della società/comunione ereditaria da cui si evincano i timbri notarili e la registrazione presso il Pubblico
14
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
-
-
-
-
-
-
-
Registro/Camera di Commercio; tale atto deve riportare la precisa indicazione del trasferimento della disponibilità
dell’impianto;
visura camerale storica aggiornata della ditta/società cedente (con validità 6 mesi dalla data di rilascio), nel caso in cui il
cedente sia una ditta individuale; qualora la ditta individuale cedente fosse cessata l’operatore dovrà comunque fornire
una visura camerale storica aggiornata da cui si evinca la cessazione/cancellazione oppure il certificato di cessazione di
attività qualora il soggetto non sia sottoposto all’obbligo di iscrizione alla Camera di Commercio;
visura camerale storica aggiornata della ditta/società subentrante (con validità 6 mesi dalla data di rilascio) che attesti lo
stato attivo della stessa; qualora dalla visura la ditta/società risulti inattiva è necessario allegare anche la denuncia di
inizio attività; (nel caso in cui il subentrante sia una ditta individuale/società o comunione ereditaria);
copia di una bolletta recente dalla quale si evincano il codice POD e i dati dell’intestatario dell’utenza. Nel caso in cui
all’impianto sia associata una convenzione di Scambio Sul Posto la bolletta dovrà obbligatoriamente essere intestata al
subentrante; in alternativa sarà possibile fornire copia della richiesta di voltura inoltrata all’Impresa di Vendita o
un'autocertificazione con la quale si dichiara che è stata richiesta la voltura dell'utenza a favore del subentrante (resa ai
sensi del D.P.R. 445/2000, sottoscritta e con indicazione del codice POD e dell'indirizzo di fornitura dell’energia
elettrica); il GSE si riserva la facoltà di richiedere successivamente una bolletta intestata al subentrante;*
copia dell’ Autorizzazione Unica volturata;
copia dell’istanza di voltura dell’Autorizzazione Unica presentata all’Amministrazione competente. In tale ipotesi il
procedimento volto al cambio di titolarità di competenza del GSE rimarrà necessariamente sospeso, congiuntamente al
riconoscimento degli incentivi, fino al conseguimento dell’atto di voltura;*
in caso di titoli autorizzativi/abilitativi diversi dalla Autorizzazione Unica: copia della comunicazione con la quale viene
reso noto alle Amministrazioni che hanno rilasciato il titolo, il trasferimento di titolarità, rispetto al quale non sia stato
manifestato dissenso (la comunicazione dovrà essere completa di protocollo di ricezione dell'ente o di ricevuta di
trasmissione a/r, fax, pec, e-mail, ecc ) oppure dichiarazione di esenzione dall’obbligo di comunicazione;*
copia della licenza di officina elettrica rilasciata dall'Agenzia delle Dogane a favore del subentrante o la richiesta di
rilascio della licenza (accompagnata dalla ricevuta di ritorno della raccomandata A/R), obbligatoria solo per impianti
superiori a 20 kW;
copia della voltura della Concessione di derivazione delle acque (solamente per impianti idroelettrici).
 Cambio dalla persona fisica alla propria ditta individuale o viceversa. (N.B. questa tipologia non è prevista per le
società)
- modulo di richiesta di trasferimento di titolarità della convenzione (scaricabile dal portale in caso di procedura
telematica di cambio titolarità);*
- fotocopia leggibile (fronte retro) di un documento di riconoscimento in corso di validità del subentrante/rappresentante
legale della ditta;*
- visura camerale storica aggiornata della ditta individuale cedente/subentrante (con validità 6 mesi dalla data di rilascio)
che attesti lo stato attivo della stessa; qualora dalla visura la ditta risulti inattiva è necessario allegare anche la denuncia
di inizio attività oppure certificato di attribuzione della P. Iva con denuncia di inizio attività. Qualora la ditta individuale
fosse cessata l’operatore dovrà comunque fornire una visura camerale storica aggiornata da cui si evinca la
cessazione/cancellazione oppure il certificato di cessazione di attività qualora il soggetto non sia sottoposto all’obbligo
di iscrizione alla Camera di Commercio;*
- copia di una bolletta recente dalla quale si evincano il codice POD e i dati dell’intestatario dell’utenza. Nel caso in cui
all’impianto sia associata una convenzione di Scambio Sul Posto la bolletta dovrà obbligatoriamente essere intestata al
subentrante; in alternativa sarà possibile fornire copia della richiesta di voltura inoltrata all’Impresa di Vendita o
un'autocertificazione con la quale si dichiara che è stata richiesta la voltura dell'utenza a favore del subentrante (resa ai
sensi del D.P.R. 445/2000, sottoscritta e con indicazione del codice POD e dell'indirizzo di fornitura dell’energia
elettrica); il GSE si riserva la facoltà di richiedere successivamente una bolletta intestata al subentrante;*
- copia dell’Autorizzazione Unica volturata;
- copia dell’istanza di voltura dell’Autorizzazione Unica presentata all’Amministrazione competente. In tale ipotesi il
procedimento volto al cambio di titolarità di competenza del GSE rimarrà necessariamente sospeso, congiuntamente al
riconoscimento degli incentivi, fino al conseguimento dell’atto di voltura;*
- in caso di titoli autorizzativi/abilitativi diversi dalla Autorizzazione Unica: copia della comunicazione con la quale viene
reso noto alle Amministrazioni che hanno rilasciato il titolo, il trasferimento di titolarità, rispetto al quale non sia stato
manifestato dissenso (la comunicazione dovrà essere completa di protocollo di ricezione dell'ente o di ricevuta di
trasmissione a/r, fax, pec, e-mail, ecc ) oppure dichiarazione di esenzione dall’obbligo di comunicazione;*
15
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
-
-
copia della licenza di officina elettrica rilasciata dall'Agenzia delle Dogane a favore del subentrante o la richiesta di
rilascio della licenza (accompagnata dalla ricevuta di ritorno della raccomandata A/R), obbligatoria solo per impianti
superiori a 20 kW;
copia della voltura della Concessione di derivazione delle acque (solamente per impianti idroelettrici).
 Altro
- modulo di richiesta di trasferimento di titolarità della convenzione (scaricabile dal portale in caso di procedura
telematica di cambio titolarità);*
- in caso di comodato d’uso: copia del contratto di comodato d'uso dell'impianto registrato presso l'Agenzia delle Entrate
(per impianti di potenza inferiore o uguale ai 20 kW) oppure scrittura privata di comodato d'uso registrata con autentica
delle firme da parte del notaio, con l’indicazione di tutti i dati identificativi dell’impianto e delle relative convenzioni
(per impianti di potenza maggiore di 20 kW);*
oppure
in caso di separazione/divorzio: sentenza definitiva di divorzio emessa dal tribunale oppure decreto di omologa
corredata da copia del relativo ricorso con esplicita indicazione dell’assegnatario dell’immobile sul quale è installato
l’impianto; per le separazioni di cui all'art. 6 D.L. 12 settembre 2014 n. 132, convertito in Legge 10 novembre 2014, n.
162 (cosiddette separazioni brevi) è necessario fornire l’accordo tra i coniugi con autentica delle firme da parte degli
avvocati e se l’accordo è soggetto a trascrizione l’autentica delle firme anche di un pubblico ufficiale a ciò
autorizzato;*
oppure
in caso di donazione: copia dell’atto notarile di donazione da cui risultino i timbri notarili e la registrazione presso il
Pubblico Registro/Camera di Commercio; *
oppure
in caso di locazione finanziaria di impianto: copia dell’atto notarile completo di timbri notarili e dal quale risulti la
registrazione presso il Pubblico Registro/Camera di Commercio, con allegata copia del contratto di locazione
finanziaria specificatamente richiamato nello stesso, contenente l’indicazione di tutti i dati identificativi dell’impianto e
delle relative convenzioni; in alternativa il cedente ha facoltà di presentare copia del contratto di locazione finanziaria
con autentica delle firme da parte del notaio contenente l’indicazione di tutti i dati identificativi dell’impianto e, ove
presenti, delle relative convenzioni;*
oppure
in caso di cessione del contratto di leasing dell’impianto: copia dell’atto notarile di cessione del contratto di leasing, con
indicazione del trasferimento della disponibilità dell’impianto, da cui risultino i timbri notarili e la registrazione presso
il Pubblico Registro/Camera di Commercio, con allegata copia del contratto di leasing originario e del contratto di
subentro; oppure copia dei contratti di locazione finanziaria e di subentro con autentica delle firme da parte del notaio
(contenenti l’indicazione del trasferimento della disponibilità dell’impianto, e che menzionino tutti i dati identificativi
dell’impianto e delle relative convenzioni). In alternativa sarà possibile fornire un atto notarile ricognitivo della
titolarità dell’impianto, stipulato tra cedente e cessionario, con autentica delle firme da parte del Notaio e registrato
presso i competenti uffici, e con allegati il contratto originario di leasing e il contratto di subentro;*
oppure
per le casistiche non riconducibili a quelle indicate: atto pubblico registrato/scrittura privata registrata con autentica
delle firme da parte del notaio con l’indicazione di tutti i dati identificativi dell’impianto e delle relative convenzioni,
nel caso di trasferimento della disponibilità di un impianto di potenza maggiore di 20 kW; nel caso di trasferimento
della disponibilità di un impianto di potenza inferiore o uguale a 20 kW è possibile in alternativa presentare una
scrittura privata registrata presso l’Agenzia delle Entrate;*
- fotocopia leggibile (fronte retro) di un documento di riconoscimento in corso di validità del cedente/rappresentante
legale della ditta/società;*
- fotocopia leggibile (fronte retro) di un documento di riconoscimento in corso di validità del subentrante/rappresentante
legale della ditta/società;*
- visura camerale storica aggiornata della ditta/società cedente (con validità 6 mesi dalla data di rilascio); qualora la
ditta/società cedente fosse cessata l’operatore dovrà comunque fornire una visura camerale storica aggiornata da cui si
evinca la cessazione/cancellazione;
- visura camerale storica aggiornata della ditta/società subentrante (con validità 6 mesi dalla data di rilascio) che attesti lo
stato attivo della stessa; qualora dalla visura la ditta/società risulti inattiva è necessario allegare anche la denuncia di
inizio attività;
- copia di una bolletta recente dalla quale si evincano il codice POD e i dati dell’intestatario dell’utenza. Nel caso in cui
all’impianto sia associata una convenzione di Scambio Sul Posto la bolletta dovrà obbligatoriamente essere intestata al
16
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
-
-
-
-
subentrante; in alternativa sarà possibile fornire copia della richiesta di voltura inoltrata all’Impresa di Vendita o
un'autocertificazione con la quale si dichiara che è stata richiesta la voltura dell'utenza a favore del subentrante (resa ai
sensi del D.P.R. 445/2000, sottoscritta e con indicazione del codice POD e dell'indirizzo di fornitura dell’energia
elettrica); il GSE si riserva la facoltà di richiedere successivamente una bolletta intestata al subentrante;*
copia dell’ Autorizzazione Unica volturata;
copia dell’istanza di voltura dell’Autorizzazione Unica presentata all’Amministrazione competente. In tale ipotesi il
procedimento volto al cambio di titolarità di competenza del GSE rimarrà necessariamente sospeso, congiuntamente al
riconoscimento degli incentivi, fino al conseguimento dell’atto di voltura;*
in caso di titoli autorizzativi/abilitativi diversi dalla Autorizzazione Unica: copia della comunicazione con la quale viene
reso noto alle Amministrazioni che hanno rilasciato il titolo, il trasferimento di titolarità, rispetto al quale non sia stato
manifestato dissenso (la comunicazione dovrà essere completa di protocollo di ricezione dell'ente o di ricevuta di
trasmissione a/r, fax, pec, e-mail, ecc ) oppure dichiarazione di esenzione dall’obbligo di comunicazione;*
copia della licenza di officina elettrica rilasciata dall'Agenzia delle Dogane a favore del subentrante o la richiesta di
rilascio della licenza (accompagnata dalla ricevuta di ritorno della raccomandata A/R), obbligatoria solo per impianti
superiori a 20 kW;
copia della voltura della Concessione di derivazione delle acque (solamente per impianti idroelettrici).
3.2. Procedure Concorsuali
Nel seguito verranno dettagliate le modalità con le quali richiedere il trasferimento di titolarità di un impianto laddove sia in
corso una procedura concorsuale.
L’elenco non è esaustivo ma indicativo dei casi più frequenti.
Nel caso in cui il curatore fallimentare, il commissario giudiziale oppure il commissario straordinario non dispongano delle
credenziali di accesso al portale GSE per effettuare la procedura telematica di trasferimento titolarità potranno richiederle tramite
raccomandata con ricevuta di ritorno inviata al GSE S.p.A. - Unità Monitoraggio e Attività contrattuali, Viale M. Pilsudski n.92
- 00197 Roma, allegando copia dell’atto di nomina e indicando il soggetto responsabile dell’impianto. In alternativa potranno
inviare una segnalazione mediante Contact Center all’indirizzo [email protected]
Di seguito la documentazione dettagliata da inviare, divisa per casistiche:
 Fallimento
- modulo di richiesta di trasferimento di titolarità della convenzione (scaricabile dal portale in caso di procedura
telematica di cambio titolarità);*
- stato di insolvenza e relativo ricorso per la dichiarazione di fallimento ex art. 6 legge fallimentare;*
- sentenza dichiarativa di fallimento con contestuale nomina del curatore fallimentare oppure, in caso di
sostituzione/revoca dello stesso, decreto di nomina del nuovo curatore fallimentare;*
- atto notarile relativo al trasferimento della disponibilità/titolarità dell’impianto (se presente);
- concordato fallimentare (se previsto dalla procedura);
- revocatoria fallimentare (se previsto dalla procedura);
- fotocopia leggibile (fronte retro) di un documento di riconoscimento in corso di validità del curatore fallimentare;*
- fotocopia leggibile (fronte retro) di un documento di riconoscimento in corso di validità del subentrante/rappresentante
legale della ditta/società;*
- visura camerale storica aggiornata della ditta/società cedente (con validità 6 mesi dalla data di rilascio); qualora la
ditta/società cedente fosse cessata l’operatore dovrà comunque fornire una visura camerale storica aggiornata da cui si
evinca la cessazione/cancellazione;*
- visura camerale storica aggiornata della ditta/società subentrante (con validità 6 mesi dalla data di rilascio) che attesti lo
stato attivo della stessa; qualora dalla visura la ditta/società risulti inattiva è necessario allegare anche la denuncia di
inizio attività;
- copia di una bolletta recente dalla quale si evincano il codice POD e i dati dell’intestatario dell’utenza. Nel caso in cui
all’impianto sia associata una convenzione di Scambio Sul Posto la bolletta dovrà obbligatoriamente essere intestata al
subentrante; in alternativa sarà possibile fornire copia della richiesta di voltura inoltrata all’Impresa di Vendita o
un'autocertificazione con la quale si dichiara che è stata richiesta la voltura dell'utenza a favore del subentrante (resa ai
sensi del D.P.R. 445/2000, sottoscritta e con indicazione del codice POD e dell'indirizzo di fornitura dell’energia
elettrica); il GSE si riserva la facoltà di richiedere successivamente una bolletta intestata al subentrante;*
17
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
-
-
-
-
copia dell’Autorizzazione Unica volturata;
copia dell’istanza di voltura dell’Autorizzazione Unica presentata all’Amministrazione competente. In tale ipotesi il
procedimento volto al cambio di titolarità di competenza del GSE rimarrà necessariamente sospeso, congiuntamente al
riconoscimento degli incentivi, fino al conseguimento dell’atto di voltura;*
in caso di titoli autorizzativi/abilitativi diversi dalla Autorizzazione Unica: copia della comunicazione con la quale viene
reso noto alle Amministrazioni che hanno rilasciato il titolo, il trasferimento di titolarità, rispetto al quale non sia stato
manifestato dissenso (la comunicazione dovrà essere completa di protocollo di ricezione dell'ente o di ricevuta di
trasmissione a/r, fax, pec, e-mail, ecc ) oppure dichiarazione di esenzione dall’obbligo di comunicazione;*
copia della licenza di officina elettrica rilasciata dall'Agenzia delle Dogane a favore del subentrante o la richiesta di
rilascio della licenza (accompagnata dalla ricevuta di ritorno della raccomandata A/R), obbligatoria solo per impianti
superiori a 20 kW;
copia della voltura della Concessione di derivazione delle acque (solamente per impianti idroelettrici).
 Concordato preventivo
- modulo di richiesta di trasferimento di titolarità della convenzione (scaricabile dal portale in caso di procedura
telematica di cambio titolarità);*
- copia del ricorso ex art.161 legge fallimentare depositato presso la cancelleria del tribunale competente comprensivo di
tutti i suoi allegati;*
- decreto del tribunale di apertura della procedura di concordato preventivo con contestuale nomina del commissario
giudiziale;*
- omologa di concordato oppure decreto con il quale viene dichiarata inammissibile la richiesta di concordato preventivo
e viene dichiarato il fallimento del cedente (in tale caso prendere visione della casistica “fallimento”);
- fotocopia leggibile (fronte retro) di un documento di riconoscimento in corso di validità del commissario giudiziale o
del cedente/rappresentante legale della ditta/società;*
- fotocopia leggibile (fronte retro) di un documento di riconoscimento in corso di validità del subentrante/rappresentante
legale della ditta/società;*
- visura camerale storica aggiornata della ditta/società cedente (con validità 6 mesi dalla data di rilascio); qualora la
ditta/società cedente fosse cessata l’operatore dovrà comunque fornire una visura camerale storica aggiornata da cui si
evinca la cessazione/cancellazione;*
- visura camerale storica aggiornata della ditta/società subentrante (con validità 6 mesi dalla data di rilascio) che attesti
lo stato attivo della stessa; qualora dalla visura la ditta/società risulti inattiva è necessario allegare anche la denuncia di
inizio attività;
- copia di una bolletta recente dalla quale si evincano il codice POD e i dati dell’intestatario dell’utenza. Nel caso in cui
all’impianto sia associata una convenzione di Scambio Sul Posto la bolletta dovrà obbligatoriamente essere intestata al
subentrante; in alternativa sarà possibile fornire copia della richiesta di voltura inoltrata all’Impresa di Vendita o
un'autocertificazione con la quale si dichiara che è stata richiesta la voltura dell'utenza a favore del subentrante (resa ai
sensi del D.P.R. 445/2000, sottoscritta e con indicazione del codice POD e dell'indirizzo di fornitura dell’energia
elettrica); il GSE si riserva la facoltà di richiedere successivamente una bolletta intestata al subentrante;*
- copia dell’Autorizzazione Unica volturata;
- copia dell’istanza di voltura dell’Autorizzazione Unica presentata all’Amministrazione competente. In tale ipotesi il
procedimento volto al cambio di titolarità di competenza del GSE rimarrà necessariamente sospeso, congiuntamente al
riconoscimento degli incentivi, fino al conseguimento dell’atto di voltura;*
- in caso di titoli autorizzativi/abilitativi diversi dalla Autorizzazione Unica: copia della comunicazione con la quale viene
reso noto alle Amministrazioni che hanno rilasciato il titolo, il trasferimento di titolarità, rispetto al quale non sia stato
manifestato dissenso (la comunicazione dovrà essere completa di protocollo di ricezione dell'ente o di ricevuta di
trasmissione a/r, fax, pec, e-mail, ecc) oppure dichiarazione di esenzione dall’obbligo di comunicazione;*
- copia della licenza di officina elettrica rilasciata dall'Agenzia delle Dogane a favore del subentrante o la richiesta di
rilascio della licenza (accompagnata dalla ricevuta di ritorno della raccomandata A/R), obbligatoria solo per impianti
superiori a 20 kW;
- copia della voltura della Concessione di derivazione delle acque (solamente per impianti idroelettrici).
 Amministrazione straordinaria
- modulo di richiesta di trasferimento di titolarità della convenzione (scaricabile dal portale in caso di procedura
telematica di cambio titolarità);*
18
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
-
-
-
-
-
-
-
ricorso per la dichiarazione dello stato di insolvenza presentata dall’ imprenditore o, in alternativa, dai creditori, dal
pubblico ministero, o dallo stesso tribunale d’ufficio completo di tutti i suoi allegati;*
decreto motivato del tribunale di apertura della procedura di amministrazione straordinaria oppure decreto motivato di
apertura della procedura fallimentare (in tale caso prendere visione della casistica “fallimento”);*
nomina del/dei commissario/i straordinario/i da parte del Ministero dello Sviluppo Economico;*
copia del programma del commissario straordinario, autorizzato dal Ministero dello Sviluppo Economico, di cessione
dei complessi aziendali o di ristrutturazione aziendale;*
eventuale atto di cessione di azienda/ramo di azienda;
fotocopia leggibile (fronte retro) di un documento di riconoscimento in corso di validità del/ dei commissario/i
straordinario/i;*
fotocopia leggibile (fronte retro) di un documento di riconoscimento in corso di validità del subentrante/rappresentante
legale della ditta/società;*
visura camerale storica aggiornata della ditta/società cedente (con validità 6 mesi dalla data di rilascio); qualora la
ditta/società cedente fosse cessata l’operatore dovrà comunque fornire una visura camerale storica aggiornata da cui si
evinca la cessazione/cancellazione;*
visura camerale storica aggiornata della ditta/società subentrante (con validità 6 mesi dalla data di rilascio) che attesti
lo stato attivo della stessa; qualora dalla visura la ditta/società risulti inattiva è necessario allegare anche la denuncia di
inizio attività;
copia di una bolletta recente dalla quale si evincano il codice POD e i dati dell’intestatario dell’utenza. Nel caso in cui
all’impianto sia associata una convenzione di Scambio Sul Posto la bolletta dovrà obbligatoriamente essere intestata al
subentrante; in alternativa sarà possibile fornire copia della richiesta di voltura inoltrata all’Impresa di Vendita o
un'autocertificazione con la quale si dichiara che è stata richiesta la voltura dell'utenza a favore del subentrante (resa ai
sensi del D.P.R. 445/2000, sottoscritta e con indicazione del codice POD e dell'indirizzo di fornitura dell’energia
elettrica); il GSE si riserva la facoltà di richiedere successivamente una bolletta intestata al subentrante;*
copia dell’Autorizzazione Unica volturata;
copia dell’istanza di voltura dell’Autorizzazione Unica presentata all’Amministrazione competente. In tale ipotesi il
procedimento volto al cambio di titolarità di competenza del GSE rimarrà necessariamente sospeso, congiuntamente al
riconoscimento degli incentivi, fino al conseguimento dell’atto di voltura;*
in caso di titoli autorizzativi/abilitativi diversi dalla Autorizzazione Unica: copia della comunicazione con la quale viene
reso noto alle Amministrazioni che hanno rilasciato il titolo, il trasferimento di titolarità, rispetto al quale non sia stato
manifestato dissenso (la comunicazione dovrà essere completa di protocollo di ricezione dell'ente o di ricevuta di
trasmissione a/r, fax, pec, e-mail, ecc ) oppure dichiarazione di esenzione dall’obbligo di comunicazione;*
copia della licenza di officina elettrica rilasciata dall'Agenzia delle Dogane a favore del subentrante o la richiesta di
rilascio della licenza (accompagnata dalla ricevuta di ritorno della raccomandata A/R), obbligatoria solo per impianti
superiori a 20 kW;
copia della voltura della Concessione di derivazione delle acque (solamente per impianti idroelettrici).
19
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
Sezione 2:
Procedura per effettuare la Richiesta di
Trasferimento di Titolarità
20
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
Premessa: La procedura telematica di richiesta di trasferimento di titolarità può essere effettuata solo se la convenzione si trova
nello stato “Attiva”, ad eccezione delle convenzioni di Scambio Sul Posto e Ritiro Dedicato, per le quali è possibile
l’inserimento della richiesta telematica anche per convenzioni che si trovano nello stato “Chiusa”.
Qualora si intenda chiedere il trasferimento di titolarità per un impianto la cui istanza di ammissione agli incentivi sia ancora in
valutazione o per il quale la convenzione sia ancora in stato “da emettere” , i soggetti coinvolti possono richiedere la variazione
di titolarità tramite l’apposito “Modulo di richiesta di trasferimento di titolarità per impianti per cui non è stata ancora stipulata
una convenzione con il GSE”, presente nella sezione Modulistica, che dovrà essere inviato all’indirizzo di posta elettronica
indicato sul modulo stesso, completo degli allegati previsti per le singole casistiche. Sarà possibile richiedere il trasferimento di
titolarità per le convenzioni non ancora stipulate con il GSE solo ed esclusivamente nel caso in cui il soggetto cedente sia in
possesso di tutta la documentazione necessaria,. Nel caso in cui la richiesta di trasferimento di titolarità venga accettata dal GSE,
le convenzioni che saranno stipulate successivamente alla variazione di titolarità riporteranno i dati del nuovo soggetto
responsabile.
4. Registrazione del Soggetto Subentrante

Il soggetto che subentra nella titolarità dell’impianto (definito nel presente Manuale “Subentrante”) deve effettuare sul
portale del GSE www.gse.it la REGISTRAZIONE secondo la procedura di seguito descritta:
a.
Cliccare la voce “AREA CLIENTI” (in altro a destra);
b.
Cliccare su “Registrati” (https://applicazioni.gse.it);
21
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
c.
Selezionare il tipo di soggetto a seconda che si tratti di persona giuridica o persona fisica e proseguire nella
registrazione cliccando su “Avanti”;
d.
Inserire il codice fiscale e la partita iva (ove prevista) e cliccare su “Fine”;
e.
L’utente web dovrà compilare i campi visualizzati e cliccare sul pulsante “Salva il modulo”. Il sistema in
automatico invierà all’indirizzo e-mail inserito in fase di registrazione le credenziali di accesso necessarie per il
perfezionamento della registrazione e per l’accesso al portale;
22
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità

Per operare sul portale GSE il subentrante dovrà accedere con le credenziali e SOTTOSCRIVERE LE APPLICAZIONI
per le quali richiede l’accesso (es. FTV-SR, SSP, RID, GO):
a.
Selezionare dal menù posizionato sul lato sinistro della pagina web la voce “Sottoscrivi Applicazioni”;
b.
Selezionare l’operatore per il quale si intende effettuare l’abilitazione alle applicazioni (qualora l’utente web
fosse abilitato ad operare su più operatori);
23
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
c.

Selezionare le applicazioni in riferimento all’impianto, quali FTV-SR (per il Conto Energia), SSP (per lo
Scambio Sul Posto), RID (per il Ritiro Dedicato), GO (per i certificati di Garanzia d’Origine), ECV (per i
Certificati Verdi) e cliccare sul tasto “Salva” in fondo alla pagina;
Il soggetto responsabile registrato dovrà procedere alla compilazione della sezione relativa al REGIME FISCALE:
a.
Selezionare dal menù laterale la voce “Regime Fiscale”;
24
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
b.
Inserire i dati richiesti e nel caso di società indicare N.REA, capitale sociale, numero iscrizione camera di
commercio (coincide con il codice fiscale) e cliccare su “Salva”;
25
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità

Per tutti gli operatori registrati come società sarà necessario inserire e confermare i dati del RAPPRESENTANTE
LEGALE:
a.
Selezionare dal menù laterale la voce “Rappresentante Legale”;
b.
Selezionare l’operatore per il quale si intende inserire il rappresentante legale (qualora l’utente fosse abilitato ad
operare su più operatori);
26
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
c.
Inserire i dati richiesti e salvare;
NB. dopo aver effettuato la registrazione del Subentrante e la sottoscrizione delle applicazioni, affinché il sistema
riconosca il nuovo soggetto, è necessario che l’utente effettui un primo accesso agli applicativi sui quali intende operare.
27
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
5. Procedura di cambio di titolarità per la convenzione di Conto Energia
5.1. Richiesta di trasferimento di titolarità per la convenzione di Conto Energia
La richiesta di trasferimento della titolarità è a cura del soggetto responsabile che cede l’impianto (di seguito denominato
“cedente”):
a.
Effettuare il login nella sezione “AREA CLIENTI”;
b.
Il sistema genererà il seguente messaggio di errore relativo al certificato di protezione, l’utente web deve
cliccare su “Continuare con il sito Web (scelta non consigliata)”;
28
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
c.
Selezionare l’applicativo per il quale si deve effettuare in maniera telematica il trasferimento della titolarità:
FTV-SR;
d.
Selezionare il decreto di riferimento;
e.
Per il Primo/Secondo/Terzo Conto Energia attraverso il menù a tendina selezionare la voce “Cambio Titolarità”;
29
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
f.
Per il Quarto e Quinto Conto Energia attraverso il menù laterale selezionare la voce “Cambio Titolarità” e
cliccare su “Gestione/Gestione Cambio”;
g.
Effettuare la ricerca per numero identificativo GSE o utilizzando uno dei Filtri di Ricerca oppure cliccare
semplicemente su “Cerca”;
h.
Cliccare su “Richiedi” in riferimento all’impianto per il quale si vuole procedere con la richiesta di cambio
titolarità;
30
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
i.
Selezionare la tipologia di cambio ed inserire il codice fiscale e/o partita iva (ove prevista) del subentrante;
j.
Cliccare sul tasto “Controlla Dati”;
31
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
ATTENZIONE: qualora il sistema riporti il messaggio sottostante verificare di aver effettuato la registrazione del soggetto
subentrante e di aver sottoscritto l’applicativo FTV- SR, come illustrato nel presente Manuale;
N.B. Qualora l’impianto oggetto di cambio di titolarità operasse in regime di cessione totale dell’energia o fosse di potenza
maggiore di 20 kW il soggetto subentrante dovrà essere dotato di p. iva. In caso contrario il sistema restituirà il messaggio
sottostante e non sarà possibile procedere con la richiesta di trasferimento di titolarità.
k.
Cliccando sul pulsante “Controlla Dati” sarà possibile selezionare il soggetto subentrante corrispondente al
codice fiscale e/o p. iva indicati;
32
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
l.
Selezionando il soggetto subentrante il sistema restituirà i dati del soggetto, quali Ragione Sociale e Tipo
Soggetto;
m. Compilare la sezione “Dati Pratiche Associate all’Impianto”, “Dati Referente Comunicazioni” e la sezione
relativa alla “Cessione del Credito” (per maggiori informazioni in merito alla cessione del credito consultare
l’apposita sezione sul sito www.gse.it oppure di cliccare sulla “i” informativa visibile nella maschera sotto
riportata);
NB: l’indirizzo e-mail inserito nella sezione “Dati Referente Comunicazioni” sarà preso come riferimento per eventuali
richieste di integrazione o chiarimenti e per la conferma del cambio di titolarità.
33
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
n.
Cliccare sul tasto “Salva e Prosegui” in fondo alla pagina;
o.
Il sistema restituirà il messaggio sottostante, per procedere cliccare su “OK”;
34
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
p.
Cliccare sull’icona “Carica” in relazione al documento da caricare.
N.B. I documenti contrassegnati da un asterisco rosso sono obbligatori. I documenti facoltativi dovranno essere
caricati in base alle indicazioni riportate nella presente guida per la casistica di riferimento.
Laddove la richiesta di cambio sia corredata dall’istanza di voltura dell’Autorizzazione Unica presentata all’Amministrazione
interessata, sarà necessario fornire anche la copia dell’Autorizzazione Unica volturata. In mancanza di tale atto, in fase di
valutazione il GSE porrà la richiesta di cambio titolarità in stato “Da Integrare” sino a quando l’utente non avrà trasmesso
telematicamente il documento richiesto. Il procedimento di trasferimento di titolarità rimarrà quindi necessariamente sospeso,
congiuntamente al riconoscimento degli incentivi, fino all’invio della copia dell’Autorizzazione Unica volturata.
q.
Selezionare il documento da caricare tramite il pulsante “Sfoglia”;
35
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
r.
Cliccare sul tasto “Carica Documento” per effettuare l’upload del documento.
N.B. in caso di caricamento di un documento non corretto è possibile procedere all’eliminazione tramite il tasto
“Rimuovi”. Non sarà però possibile rimuovere eventuali documenti errati dopo l’invio della richiesta di cambio
titolarità tramite la scheda “3.Invia Richiesta”.
I documenti caricati possono essere visualizzati tramite il tasto “Vedi”, e a seguito dell’invio telematico della
richiesta i documenti saranno visibili anche nell’account del subentrante.
s.
A seguito del caricamento di ogni documento il sistema restituirà il messaggio di conferma sottostante, per
procedere cliccare su “OK”;
36
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
t.
Nella fase di caricamento dei documenti sarà possibile scaricare il Modulo di Richiesta di Trasferimento di
Titolarità tramite il relativo pulsante “Stampa Documento”. Sarà necessario ricaricare tale modulo firmato da
entrambi i soggetti, cedente e subentrante (nel caso di società apporre anche il timbro societario);
u.
Dopo aver effettuato il caricamento di tutti i documenti cliccare sulla tasto “Prosegui” per completare la richiesta
di trasferimento di titolarità tramite la scheda “3.Invia Richiesta”;
37
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
v.
La scheda “3.Invia Richiesta” riepilogherà la corretta compilazione e il caricamento dei documenti nelle altre
schede. Per inviare definitivamente la richiesta di cambio titolarità sarà necessario cliccare sul tasto “Salva” in
fondo alla scheda.
N.B. dopo aver confermato la richiesta non sarà più possibile modificare le schede 1 e 2, né eliminare la richiesta di
trasferimento di titolarità.
w. Il sistema genererà un messaggio di conferma di invio della richiesta, per proseguire cliccare su “OK”;
ATTENZIONE: una volta effettuato l’invio telematico della richiesta di cambio titolarità la convenzione passerà
nello stato “IN CAMBIO TITOLARITÁ”, i pagamenti si sospenderanno automaticamente e saranno riattivati solo a
seguito di accettazione del cambio titolarità e sblocco della convenzione da parte del subentrante.
x.
A seguito della conferma sarà possibile visualizzare la Ricevuta di Invio della Richiesta di cambio titolarità
accedendo alla sezione “Comunicazioni da GSE”;
38
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
y.
Effettuare la ricerca tramite Numero Identificativo GSE e visualizzare la ricevuta;
5.1. Richiesta di Cambio Titolarità per impianti Multi-sezione o impianti con Potenziamento
Nel caso di impianto Multi-sezione la richiesta di trasferimento titolarità del Conto Energia dovrà essere inserita sulla sezione
dell’impianto con numero pratica minore tra quelle afferenti a convenzioni nello stato “Attiva” ed il sistema erediterà la richiesta
in automatico anche per le altre sezioni. La regola rimane valida anche se le sezioni afferiscono a Conti Energia differenti.
Esempio 1. La prima sezione attiva dell’impianto è la n 30000,01: la richiesta andrà effettuata per questa sezione e il sistema
replicherà la richiesta su tutte le successive sezioni afferenti a convenzioni attive.
Esempio 2. La prima sezione attiva è la 30000,02 in quanto la sezione 30000,01 non è stata ammessa all’incentivo: la richiesta
dovrà essere effettuata per la sezione ,02 e il sistema replicherà la richiesta su tutte le successive sezioni afferenti a convenzioni
attive.
Nel caso di potenziamenti è necessario effettuare la richiesta di cambio titolarità sia per la convenzione di Conto Energia
dell’impianto potenziato che alla convenzione dell’impianto potenziante.
N.B. In entrambe le casistiche il soggetto subentrante deve essere lo stesso per tutte le sezioni dell’impianto.
5.2. Integrazione documentale della richiesta di cambio di titolarità
Una volta che la richiesta di cambio titolarità è presa in carico dal GSE, qualora la documentazione caricata non fosse conforme
o sufficiente, sarà inviata una comunicazione via e-mail al Referente Comunicazioni indicato nel modulo di trasferimento di
titolarità, contenente la Richiesta di Integrazione Documentale. La richiesta di integrazione sarà anche visibile da parte del
cedente e del subentrante all’interno dei loro account nella sezione “Messaggi” della Richiesta di Trasferimento di Titolarità.
L’integrazione della richiesta di trasferimento della titolarità può essere effettuata solo accedendo tramite l’account del cedente.
NB. Non sarà possibile rispondere tramite e-mail alla richiesta di integrazione ricevuta, poiché l’indirizzo non è abilitato
alla ricezione ma l’utente dovrà integrare la documentazione seguendo la procedura di seguito descritta:
a.
Ricercare la pratica all’interno della sezione “Cambio Titolarità”: la richiesta si troverà in stato “Da Integrare”;
39
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
Il “Contatore Giorni” indicherà da quanto tempo la richiesta di trasferimento si trova in stato “Da Integrare”.
L’utente avrà a disposizione 30 giorni per fornire la documentazione richiesta. La mancata integrazione entro il
suddetto termine potrà essere motivo di rigetto da parte del GSE della richiesta.
b.
Cliccare su “Richiedi” per accedere alla gestione della Richiesta di Trasferimento di Titolarità;
c.
Accedere alla scheda “2.Carica Allegati” cliccando sul tasto “Prosegui”;
40
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
d.
Accedendo alla scheda “2.Carica Allegati” i documenti da caricare saranno identificati da una “X” rossa; nella
parte bassa della maschera cliccando su “Leggi Messaggio” sarà possibile prendere visione della richiesta di
integrazione già pervenuta tramite e-mail;
Laddove la richiesta di cambio sia corredata dall’istanza di voltura dell’Autorizzazione Unica presentata all’Amministrazione
interessata, a partire dal 1 gennaio 2016 sarà necessario fornire anche la copia dell’Autorizzazione Unica volturata. In mancanza
di tale atto, in fase di valutazione il GSE porrà la richiesta di cambio titolarità in stato “Da Integrare” sino a quando l’utente non
avrà trasmesso telematicamente il documento richiesto. Il procedimento di trasferimento di titolarità rimarrà quindi
necessariamente sospeso, congiuntamente al riconoscimento degli incentivi, fino all’invio della copia dell’Autorizzazione Unica
volturata.
e.
Cliccando su “Vedi Documenti a Supporto” sarà possibile visualizzare e scaricare eventuale documentazione a
supporto inviata da parte del GSE e necessaria per il cambio di titolarità;
41
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
f.
Per procedere al caricamento della documentazione integrativa richiesta cliccare sull’icona “Carica”.
g.
Selezionare il documento tramite la funzionalità “Sfoglia”;
h.
Caricare il documento cliccando su “Carica Documento”;
42
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
i.
Il sistema restituirà un messaggio di conferma del caricamento, cliccare su “OK” per proseguire;
j.
Effettuare il caricamento di tutti i documenti contrassegnati dalla “X” rossa, prestando attenzione che siano
conformi ai requisiti indicati nella descrizione laterale (come sotto evidenziato) e nella presente guida;
k.
Dopo aver caricato la documentazione integrativa, l’utente potrà aggiungere un eventuale messaggio
nell’apposita sezione, il messaggio dovrà essere salvato cliccando sul tasto “Salva Messaggio”;
43
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
l.
Una volta cliccato su “Salva Messaggio”, selezionare “OK” per confermare il salvataggio;
m. Il sistema genererà una conferma di salvataggio del messaggio, per proseguire cliccare su “OK”;
Il messaggio inserito potrà essere modificato oppure eliminato solo prima dell’invio definitivo della
documentazione integrativa tramite la scheda “3.Invia Richiesta”.
Non è possibile inviare messaggi al GSE senza allegare la documentazione richiesta.
n.
Per confermare le operazioni effettuate accedere alla scheda “3.Invia Richiesta” cliccando sul tasto “Prosegui”;
44
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
o.
Cliccare sul tasto “Invia Richiesta”;
p.
Il sistema restituirà un messaggio di conferma dell’operazione, cliccare su “OK”.
5.3. Riattivazione della convenzione di Conto Energia a seguito dell’accettazione della richiesta di
cambio titolarità: inserimento dei dati bancari, dati referente comunicazioni e dei dati sul
regime fiscale
A seguito dell’accettazione del cambio titolarità da parte del GSE, l’utente riceverà un’e-mail automatica dal sistema indicante la
procedura da seguire ai fini della riattivazione delle convenzioni e necessaria per l’erogazione dei pagamenti. Qualora l’utente
dovesse aver smarrito o erroneamente eliminato l’e-mail inviata dal sistema potrà riattivare le convenzioni collegandosi al sito
www.gse.it con le credenziali del subentrante, seguendo per ciascuna convenzione la procedura dedicata di riattivazione, di
seguito descritta.
N.B. La riattivazione delle convenzioni dipende solo ed esclusivamente dal compimento delle azioni di seguito descritte da
parte dell’utente subentrante.
45
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
a.
Accedere alla sezione FTV-SR e selezionare il Conto Energia di riferimento;
b.
Accedere alla sezione “Convenzioni” tramite la voce di menù laterale “Gestione Contratti”;
c.
Inserire nell’apposito campo il Numero Identificativo GSE e cliccare su “Cerca”;
46
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
d.
Cliccare sull’icona rotante “€”;
e.
Si aprirà una nuova scheda dove inserire i dati bancari del subentrante e i dati del referente delle comunicazioni.
Dopo aver compilato tutti i campi cliccare sul tasto “Salva Dati Bancari”;
f.
Il sistema restituirà un messaggio di conferma del salvataggio dei dati inseriti, per procedere cliccare su “OK”;
47
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
g.
Per procedere alla riattivazione della convenzione cliccare sulla scheda “Regime Fiscale”;
h.
Per le convenzioni di Primo, Secondo e Terzo Conto Energia: si aprirà una finestra relativa alla ritenuta
d’acconto. Inserire i dati richiesti e selezionare “SI” nel menù a tendina denominato “Conferma Dati”; cliccare
sul tasto “Conferma” in fondo alla scheda;
48
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
i.
Cliccare sul tasto “Conferma” in fondo alla scheda. La convenzione tornerà nello stato “Attiva”.
j.
Per le convenzioni di Quarto e Quinto Conto Energia: il sistema restituirà un messaggio informativo sul regime
fiscale, per procedere cliccare su “OK”;
k.
Procedere alla compilazione del regime fiscale del soggetto subentrante e cliccare su “Conferma”. La
convenzione tornerà nello stato “Attiva”.
49
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
5.4. Lettera di Accettazione del cambio di titolarità del Conto Energia
A seguito della riattivazione della convenzione sarà disponibile per l’utente la “Lettera di Accettazione” del cambio di titolarità.
La lettera sarà presente sia nell’account del cedente che in quello del subentrante, ma sarà possibile visualizzarla e scaricarla solo
dopo aver riattivato la pratica inserendo i dati bancari, i dati del referente comunicazioni e i dati sul regime fiscale relativi al
subentrante.
a.
Tornare alla sezione “Cambio Titolarità” e ricercare la pratica tramite il “Numero Identificativo GSE”;
b.
Scaricare la lettera di accettazione del cambio titolarità cliccando sull’icona “Lettera di Accettazione” in
corrispondenza della richiesta di cambio di titolarità, che sarà “Accettata”.
50
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
6. Procedura di cambio di titolarità per la convenzione di Scambio Sul Posto
6.1. Richiesta di trasferimento di titolarità per la convenzione di Scambio Sul Posto
La richiesta di trasferimento della titolarità è a cura del soggetto responsabile che cede l’impianto (di seguito denominato
“cedente”) :
a.
Effettuare il login nella sezione “AREA CLIENTI”;
b.
Il sistema genererà il seguente messaggio di errore relativo al certificato di protezione, l’utente web deve
cliccare su “Continuare con il sito Web (scelta non consigliata)”;
c.
Selezionare l’applicativo per il quale si deve effettuare in maniera telematica il trasferimento della titolarità:
SSP;
51
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
d.
Cliccare sul menù a tendina “Gestione Convenzioni” e selezionare la voce “Trasferimento Titolarità”;
e.
Inserire nel campo “Codice Convenzione” il numero di convenzione di Scambio Sul Posto ed effettuare la
ricerca o semplicemente cliccare su “Ricerca”;
f.
Selezionare la voce “Richiedi Trasferimento Titolarità” in riferimento alla convenzione per la quale si intende
richiedere il trasferimento di titolarità;
g.
Si aprirà la maschera per effettuare la richiesta di trasferimento di titolarità. Selezionare dall’apposito menù a
tendina la Tipologia di cambio, inserire il codice fiscale/p.iva dell’operatore subentrante e cliccare sul tasto
“Controlla Dati”;
N.B. Qualora l’impianto oggetto di cambio di titolarità fosse di potenza maggiore di 20 kW il soggetto subentrante dovrà essere
dotato di P.IVA. In caso contrario il sistema non consentirà di procedere con la richiesta di trasferimento di titolarità.
52
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
h.
Il sistema restituirà i dati del soggetto subentrante registrato e abilitato all’applicativo SSP, quali Ragione
Sociale e Tipo Soggetto;
i.
Compilare tutti i campi obbligatori presenti nella maschera, tra cui i “Dati Referente Cambio Titolarità” la
sezione “Dati Convenzioni Associate all’Impianto”, e la sezione relativa alle dichiarazioni rese dalle parti.
NB. compilare con attenzione la sezione relativa alle dichiarazioni rese dalle parti: le dichiarazioni selezionate
andranno a confluire nel modulo di richiesta di trasferimento di titolarità che cedente e subentrante dovranno
sottoscrivere e inoltrare al GSE.
La dichiarazione di voler richiedere il cambio di titolarità per la sola convenzione di Scambio Sul Posto in
adempimento alla Delibera 578/2013/R/EEL autorizzerà il GSE a procedere con il trasferimento della sola
convenzione SSP, qualora ne sussistano i presupposti (rif. paragrafo 2.2).
NB. i contatti del Referente Cambio Titolarità inseriti saranno presi come riferimento per eventuali richieste di
integrazione o chiarimenti e per la conferma del cambio di titolarità.
j.
Dopo aver inserito tutte le informazioni richieste cliccare sul tasto “Salva” in fondo alla maschera;
53
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
k.
Il sistema restituirà un pop-up di conferma del corretto inserimento dei dati richiesti; in caso di inserimento
errato sarà comunque possibile variare i dati o eliminare totalmente la richiesta (come successivamente indicato)
finché quest’ultima non sarà inviata definitivamente al GSE;
l.
Scaricare il modulo di Richiesta Trasferimento Titolarità tramite l’apposito pulsante e ricaricarlo firmato da
entrambi i soggetti, cedente e subentrante (nel caso di società apporre anche il timbro societario). Accanto al
modulo sono disponibili ulteriori documenti che l’utente può scaricare a seconda del caso specifico di
trasferimento di titolarità;
m. Effettuare il caricamento di tutti i documenti contrassegnati dalla “X” rossa, prestando attenzione che siano
conformi ai requisiti indicati nella descrizione laterale e nella presente guida;
54
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
n.
Cliccare quindi sull’icona “Carica”, selezionare dal proprio computer il file da caricare tramite il pulsante
“Sfoglia” ed infine cliccare su “Carica File”;
o.
Dopo aver effettuato il caricamento di tutti i documenti, per inviare definitivamente la richiesta di cambio
titolarità sarà necessario cliccare sul tasto “Invia Richiesta al GSE” in fondo alla scheda;
N.B. dopo aver confermato la richiesta non sarà più possibile modificare i dati o i documenti inseriti, ne eliminare la richiesta di
trasferimento di titolarità.
p.
Il sistema genererà un messaggio di conferma di invio della richiesta, per proseguire cliccare su “OK”;
55
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
q.
Dopo aver inviato la richiesta sarà disponibile, accedendo alla sezione Gestione Convenzioni/Trasferimento
Titolarità, la Ricevuta di Invio Richiesta Trasferimento Ttitolarità;
NB. Prima di effettuare l’invio al GSE della Richiesta Trasferimento di Titolarità, qualora l’utente avesse inserito dei dati o dei
documenti errati e volesse eliminare totalmente la richiesta, potrà compiere tale operazione attraverso la funzionalità “Elimina”
presente nella sezione Gestione Convenzioni/Trasferimento Titolarità
ATTENZIONE: una volta effettuato l’invio telematico della richiesta di cambio titolarità la Convenzione passerà nello stato
“IN CAMBIO TITOLARITÁ”. I pagamenti resteranno sospesi fino all’accettazione del cambio titolarità da parte del GSE e
sblocco della convenzione da parte del subentrante.
6.2. Integrazione documentale della richiesta di cambio di titolarità
Una volta che la richiesta di cambio titolarità è presa in carico dal GSE, qualora la documentazione caricata non fosse conforme
o sufficiente, sarà inviata una comunicazione via e-mail al Referente Comunicazioni indicato nel modulo di trasferimento di
titolarità, contenente la Richiesta di Integrazione Documentale. La richiesta di integrazione sarà anche visibile da parte del
cedente e del subentrante all’interno dei loro account nella sezione “Messaggi” della Richiesta di Trasferimento di Titolarità.
L’integrazione della richiesta di trasferimento della titolarità può essere effettuata solo accedendo tramite l’account del cedente.
N.B. Non sarà possibile rispondere tramite e-mail alla richiesta di integrazione ricevuta, poiché l’indirizzo non è abilitato
alla ricezione ma l’utente dovrà integrare la documentazione seguendo la procedura di seguito descritta:
a.
Ricercare la pratica all’interno della sezione Gestione Convenzioni/Trasferimento Titolarità: la richiesta si
troverà in stato “Da Integrare”.
Il “Contatore Giorni” indicherà da quanto tempo la richiesta di trasferimento si trova in stato “Da Integrare”.
L’utente avrà a disposizione 30 giorni per fornire la documentazione richiesta; la mancata integrazione entro il
suddetto termine potrà essere motivo di rigetto da parte del GSE della richiesta.
56
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
b.
Cliccare su “Richiedi Trasferimento Titolarità” per accedere ai dettagli della richiesta;
c.
I documenti da caricare saranno identificati da una “X” rossa; nella parte bassa della maschera cliccando su
“Visualizza Messaggio” sarà possibile prendere visione della richiesta di integrazione già pervenuta tramite email;
d.
Cliccando su “Documenti a Supporto” sarà possibile visualizzare e scaricare eventuale documentazione a
supporto inviata da parte del GSE e necessaria per il cambio di titolarità;
e.
Effettuare il caricamento di tutti i documenti contrassegnati dalla “X” rossa: cliccare quindi sull’icona “Carica”,
selezionare dal proprio computer il file da caricare tramite il pulsante “Sfoglia” ed infine cliccare su “Carica
File”;
57
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
f.
Dopo aver caricato la documentazione integrativa, l’utente potrà aggiungere un eventuale messaggio
nell’apposita sezione, il messaggio dovrà essere salvato cliccando sul tasto “Salva Messaggio”. Il messaggio
inserito potrà essere modificato oppure eliminato tramite gli appositi pulsanti solo prima dell’invio definitivo
della documentazione integrativa.
Non è possibile inviare messaggi al GSE senza allegare la documentazione richiesta.
Laddove la richiesta di cambio sia corredata dall’istanza di voltura dell’Autorizzazione Unica presentata all’Amministrazione
interessata, a partire dal 1 gennaio 2016 sarà necessario fornire anche la copia dell’Autorizzazione Unica volturata. In mancanza
di tale atto, in fase di valutazione il GSE procederà a richiedere il documento. Il procedimento di trasferimento di titolarità
rimarrà necessariamente sospeso, congiuntamente al riconoscimento degli incentivi, fino all’invio della copia
dell’Autorizzazione Unica volturata.
g.
Dopo aver effettuato il caricamento di tutti i documenti, per inviare definitivamente la documentazione
integrativa sarà necessario cliccare sul tasto “Conferma Integrazione” in fondo alla scheda;
N.B. dopo aver confermato l’integrazione non sarà più possibile eliminare i documenti inseriti.
58
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
h.
Il sistema restituirà un messaggio di conferma dell’invio della documentazione e la Richiesta di Trasferimento di
Titolarità passerà nello stato “Integrata”;
6.3. Riattivazione della convenzione di Scambio Sul Posto a seguito dell’accettazione della richiesta
di cambio titolarità: inserimento dei dati bancari, dati referente comunicazioni e dei dati sul
regime fiscale
A seguito dell’accettazione del cambio titolarità da parte del GSE, l’utente riceverà un’e-mail automatica dal sistema indicante la
procedura da seguire ai fini della riattivazione delle convenzioni e necessaria per l’erogazione dei pagamenti. Qualora l’utente
dovesse aver smarrito o erroneamente eliminato l’e-mail inviata dal sistema potrà riattivare le convenzioni collegandosi al sito
www.gse.it con le credenziali del subentrante, seguendo per ciascuna convenzione la procedura dedicata di riattivazione, di
seguito descritta.
N.B. La riattivazione delle convenzioni dipende solo ed esclusivamente dal compimento delle azioni di seguito descritte da
parte dell’utente subentrante.
a.
Accedere alla sezione SSP e dal menù a tendina “Gestione Convenzioni” e selezionare la voce “Convenzioni
esistenti”
b.
Richiamare la pratica per Codice Convenzione oppure semplicemente cliccare su “Ricerca”. In corrispondenza
della convenzione per la quale è stato effettuato il cambio di titolarità cliccare sull’icona “Sblocca”
59
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
c.
Inserire i dati mancanti nella schede “4) Referenti convenzioni”, “5) Dati amministrativi” e cliccare sul tasto
“Salva” in fondo ad ogni scheda;
d.
Terminare la procedura accedendo alla scheda “6) Conferma convenzione” e controllare che le sezioni
riepilogate siano tutte contrassegnate da un visto verde. Qualora dovessero apparire delle X rosse in
corrispondenza di alcuni dati sarà necessario accedere alle relative schede o alla sezione anagrafica generale ed
inserire le informazioni mancanti.
e.
A seguito di riepilogo positivo di tutti i dati cliccare su “Conferma operazioni effettuate”: la convenzione tornerà
nello stato precedente alla richiesta di trasferimento titolarità (Attiva o Chiusa).
60
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
6.4. Lettera di Accettazione del cambio di titolarità dello Scambio Sul Posto
A seguito di accettazione del cambio di titolarità sarà disponibile per l’utente la “Lettera di Accettazione”. La lettera sarà
presente sia nell’account del cedente che in quello del subentrante, e potrà essere scaricata seguento la procedura di seguito
descritta:
c.
Tornare alla sezione Gestione Convenzioni/Trasferimento Titolarità e ricercare la convenzione tramite il “Codice
Convenzione”;
d.
Scaricare la lettera di accettazione del cambio di titolarità cliccando sull’icona “Lettera di Accettazione” in
corrispondenza della richiesta di cambio di titolarità, che si troverà nello stato “Accettata”.
61
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
7. Procedura di cambio di titolarità per la convenzione di Ritiro Dedicato
7.1. Richiesta di trasferimento di titolarità per la convenzione di Ritiro Dedicato
La richiesta di trasferimento della titolarità è a cura del soggetto responsabile che cede l’impianto (di seguito denominato
“cedente”):
a.
Effettuare il login nella sezione “AREA CLIENTI”;
b.
Il sistema genererà il seguente messaggio di errore relativo al certificato di protezione, l’utente web deve
cliccare su “Continuare con il sito Web (scelta non consigliata)”;
62
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
c.
Selezionare l’applicativo per il quale si deve effettuare in maniera telematica il trasferimento della titolarità:
RID;
d.
Selezionare dal menù Convenzioni la voce “Convenzioni Esistenti”;
e.
Richiamare la pratica per numero Istanza o Codice impianto oppure semplicemente cliccare su “Ricerca”;
63
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
f.
Selezionare la voce “Cambio Titolarità” in relazione alla convenzione per la quale deve essere effettuata la
richiesta;
g.
Il sistema rimanderà alla scheda “1. Richiesta Cambio”;
h.
Selezionare il caso specifico dal menu “Tipologia Cambio”;
64
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
i.
Nella sezione “Dati Subentrante” inserire il codice fiscale e la partita iva (ove prevista) e cliccare su “Controlla
Dati”;
j.
Il sistema restituirà in automatico la ragione sociale del soggetto subentrante.
N.B. Nel caso in cui il sistema non restituisse alcun risultato, si invita a verificare la registrazione e le
abilitazioni, come specificato al paragrafo “Registrazione del soggetto subentrante”;
k.
Inserire i Dati del Referente per le comunicazioni relative alla richiesta di cambio titolarità e cliccare “Salva e
Prosegui”.
NB: L’indirizzo e-mail inserito sarà preso come riferimento per eventuali richieste di integrazione o
chiarimenti e per la conferma del cambio di titolarità.
65
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
l.
Il sistema restituirà un messaggio di richiesta di conferma dell’operazione; per proseguire cliccare su “OK”;
m. Sarà visibile un messaggio di conferma del salvataggio dei dati e contenente le istruzioni necessarie per
completare la richiesta; per proseguire nella richiesta cliccare su “OK”;
n.
Cliccare sulla scheda “2. Invio Documenti”;
66
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
o.
Scaricare il modulo di “Richiesta Trasferimento Titolarità”;
p.
Aprire/salvare il modulo di “Richiesta Trasferimento Titolarità”, procedere alla stampa e alla sottoscrizione da
parte di entrambi i soggetti, cedente e subentrante (nel caso di società apporre anche il timbro societario);
q.
Selezionare il record relativo alla “Richiesta Trasferimento Titolarità” e all’apertura dell’apposita sezione
selezionare il file di riferimento;
67
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
r.
Effettuare l’upload del modulo di “Richiesta Trasferimento Titolarità” cliccando sul pulsante “Carica file” ed
inserire eventuali note (non obbligatorie) relative al documento;
s.
Il sistema genererà un messaggio di richiesta di conferma del caricamento del documento; per procedere con
l’operazione cliccare su “OK”;
t.
In corrispondenza del documento caricato saranno visibili lo “stato” di upload (per verificare se il documento
risulta correttamente caricato), la funzione “carica”, la funzione “vedi” (per visualizzare un file caricato) ed
“elimina” (per eliminare un file erroneamente caricato).
N.B. è possibile caricare un solo file per ogni documento richiesto e sarà possibile effettuare l’eliminazione
di un documento caricato solo finché non sarà completata la procedura tramite la conferma nella scheda
3.
68
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
u.
Effettuare la stessa procedura di upload per gli altri documenti obbligatori, contrassegnati da un asterisco rosso,
e se necessario anche per i documenti non obbligatori ed inserire eventuali note relative al documento caricato;
v.
Accedere alla scheda “3.Conferma” per verificare la completezza di quanto inserito nelle schede 1 e 2;
w. Completare la richiesta di trasferimento di titolarità cliccando su “Conferma Richiesta Cambio Titolarità”;
ATTENZIONE: affinché la richiesta di cambio titolarità venga valutata dal GSE è necessario cliccare su “Conferma
Richiesta Cambio Titolarità”. La richiesta di trasferimento di titolarità del ritiro dedicato è dematerializzata, pertanto
eventuali richieste inviate in formato cartaceo via posta alla sede del GSE non verranno prese in considerazione.
69
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
x.
All’apertura del messaggio di conferma dell’operazione cliccare su “OK”;
Il GSE prenderà in carico la richiesta di cambio titolarità: qualora la documentazione caricata non fosse conforme o sufficiente
verrà inviata al referente comunicazioni, indicato nel modulo di trasferimento titolarità, una comunicazione via e-mail
contenente la richiesta di chiarimenti e/o di integrazione; qualora invece la documentazione fosse adeguata il GSE accetterà il
cambio di titolarità e lo stesso verrà notificato tramite e-mail
Laddove la richiesta di cambio sia corredata dall’istanza di voltura dell’Autorizzazione Unica presentata all’Amministrazione
interessata, a partire dal 1 gennaio 2016 sarà necessario fornire anche la copia dell’Autorizzazione Unica volturata. In mancanza
di tale atto, in fase di valutazione il GSE procederà a richiedere il documento. Il procedimento di trasferimento di titolarità
rimarrà necessariamente sospeso, congiuntamente al riconoscimento degli incentivi, fino all’invio della copia
dell’Autorizzazione Unica volturata.
ATTENZIONE: una volta effettuato l’invio telematico della richiesta di cambio titolarità la convenzione passerà nello stato “IN
CAMBIO TITOLARITA”, i pagamenti si sospenderanno automaticamente e saranno riattivati solo a seguito di accettazione del
cambio titolarità e sblocco della convenzione da parte del subentrante.
70
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
7.2. Riattivazione della convenzione di Ritiro Dedicato a seguito dell’accettazione della richiesta di
cambio titolarità: inserimento dei dati bancari, dati referente comunicazioni e dei dati sul
regime fiscale
A seguito dell’accettazione del cambio titolarità da parte del GSE, l’utente riceverà un’e-mail automatica dal sistema indicante la
procedura da seguire ai fini della riattivazione delle convenzioni e necessaria per l’erogazione dei pagamenti. Qualora l’utente
dovesse aver smarrito o erroneamente eliminato l’e-mail inviata dal sistema potrà riattivare le convenzioni collegandosi al sito
www.gse.it con le credenziali del subentrante, seguendo per ciascuna convenzione la procedura dedicata di riattivazione, di
seguito descritta.
N.B. La riattivazione delle convenzioni dipende solo ed esclusivamente dal compimento delle azioni di seguito descritte da
parte dell’utente subentrante.
a.
Accedere alla sezione RID e dal menù a tendina Convenzioni selezionare la voce “Convenzioni Esistenti”
b.
Richiamare la pratica per numero Istanza o Codice impianto oppure semplicemente cliccare su “Ricerca”;
c.
Individuare la convenzione per la quale è stato effettuato il cambio di titolarità e cliccare su “Dettagli”;
71
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
d.
Inserire i dati mancanti nella scheda “3) Dati comunicazioni” e salvare
72
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
e.
Accedere alla scheda “5)Conferma” e salvare le informazioni inserite. A seguito di tale operazione la
convenzione tornerà nello stato Attivo;
8. Procedura di richiesta del cambio titolarità per convenzioni PMG - ML (Prezzi Minimi Garantiti
– Mercato Libero)
La richiesta di trasferimento della titolarità per impianti che hanno stipulato con il GSE una Convenzione per l’applicazione dei
Prezzi Minimi Garantiti nel caso in cui l’energia elettrica sia commercializzata al Mercato Libero ai sensi dell’articolo 15
dell’allegato A alla deliberazione 280/07 e s.m.i., non prevede una procedura telematica.
In caso di trasferimento dell’impianto sarà pertanto necessario comunicare la variazione di titolarità inviando l’apposito modulo
allegato
al
presente
Manuale
(Sezione
“3.Modulistica”),
debitamente
compilato
e
sottoscritto,
alla
casella [email protected], completo di tutta la documentazione attestante il trasferimento della disponibilità
dell’impianto in base alla casistica di riferimento.
73
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
9. Procedura di richiesta del cambio titolarità per i certificati GO
La richiesta di trasferimento della titolarità è a cura del soggetto responsabile che cede l’impianto (di seguito denominato
“cedente”):
a.
Effettuare il login nella sezione “AREA CLIENTI”;
b.
Il sistema genererà il seguente messaggio di errore relativo al certificato di protezione, l’utente web deve
cliccare su “Continuare con il sito Web (scelta non consigliata)”;
c.
Selezionare l’applicativo per il quale si deve effettuare in maniera telematica il trasferimento della titolarità:
GO;
74
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
d.
Dal menù a tendina denominato Gestione Impianti selezionare la voce “Trasferisci Impianto”;
e.
Individuare e selezionare l’impianto per il quale deve essere richiesto il trasferimento di titolarità;
f.
Nella sezione Seleziona Operatore cliccare sulla Lente di ricerca;
75
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
g.
Selezionare l’operatore subentrante;
h.
Indicare la “Data Decorrenza” che dovrà coincidere con la data di registrazione dell’atto sottostante la richiesta
di trasferimento titolarità;
76
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
i.
Nel record relativo agli allegati cliccare sulla voce “Template” che permetterà di scaricare il modulo di richiesta
di trasferimento titolarità. Compilare il modulo in tutte le sue parti avendo di cura di farlo firmare al cedente ed
al subentrante, apponendo anche i timbri societari;
j.
Cliccare sull’icona corrispondente alla voce “Allegato”;
77
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
k.
Si aprirà una finestra tramite la quale sarà possibile selezionare e caricare il modulo di Richiesta di
Trasferimento Titolarità completo degli allegati specifici del caso;
l.
Cliccare sul dischetto per salvare il caricamento dei documenti;
78
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
m. Quando il sistema restituirà un messaggio di conferma del caricamento procedere cliccando su “Chiudi”;
n.
Il sistema chiederà conferma sulla volontà di procedere con la richiesta di trasferimento di titolarità; selezionare
“OK” per confermare;
79
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
o.
Un messaggio confermerà l’inserimento della richiesta, cliccare su “Chiudi”;
Il GSE prenderà in carico la richiesta di cambio titolarità: qualora la documentazione caricata non fosse conforme o sufficiente
verrà inviata al referente comunicazioni, indicato nel modulo di trasferimento titolarità, una comunicazione via e-mail
contenente la richiesta di chiarimenti e/o di integrazione; qualora invece la documentazione fosse adeguata il GSE accetterà il
cambio di titolarità e lo stesso verrà notificato tramite e-mail.
ATTENZIONE: Nel momento in cui viene effettuata telematicamente la richiesta di cambio titolarità i pagamenti vengono
sospesi (le fee risulteranno in stato SOSPESA) e saranno riattivati solo a seguito di accettazione del cambio titolarità.
80
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
10. Procedura di richiesta del cambio titolarità per FER - Elettriche
La richiesta di trasferimento della titolarità per impianti alimentati da fonti rinnovabili diverse dalla fotovoltaica, ai sensi del
D.M. 6 luglio 2012, c.d. FER-Elettriche, non prevede ancora una procedura telematica. In caso di richiesta di trasferimento della
titolarità dell’impianto sarà necessario, che il soggetto subentrante effettui la registrazione sul portale applicativo GWA,
sottoscriva l’applicazione FER-E e invii la richiesta di variazione utilizzando l’apposito modulo allegato al presente Manuale
(Sezione 3 “Modulistica”), debitamente compilato e sottoscritto, alla casella [email protected] Sarà necessario allegare
al suddetto modulo tutta la documentazione attestante il trasferimento della disponibilità dell’impianto, in base alla casistica di
riferimento indicata nel presente Manuale. All’invio della documentazione la casella di posta elettronica dedicata restituirà una
e-mail di risposta automatica riportante una tabella che dovrà essere obbligatoriamente compilata in tutti i suoi campi.
Laddove la richiesta di cambio sia corredata dall’istanza di voltura dell’Autorizzazione Unica presentata all’Amministrazione
interessata, a partire dal 1 gennaio 2016 sarà necessario fornire anche la copia dell’Autorizzazione Unica volturata. In mancanza
di tale atto, in fase di valutazione il GSE procederà a richiedere il documento. Il procedimento di trasferimento di titolarità
rimarrà necessariamente sospeso, congiuntamente al riconoscimento degli incentivi, fino all’invio della copia
dell’Autorizzazione Unica volturata.
N.B. Ai sensi del D.M. 6 luglio 2012 è vietata la cessione degli impianti iscritti a Registro e alle Aste, prima dell’entrata in
esercizio accertata dal GSE sulla base di quanto indicato nelle “Procedure Applicative del DM 6 luglio 2012, contenenti i
regolamenti operativi per le procedure d’Asta e per le procedure di iscrizione ai Registri”.
La richiesta di cambio di titolarità potrebbe far venir meno i requisiti per il mantenimento degli incentivi nei seguenti casi:
1)
qualifiche FER Elettriche inizialmente rilasciate a Pubbliche Amministrazioni:
-
2)
sulla base dell’art. 4, comma 3, lettera h) del DM 6 luglio 2012, “gli impianti realizzati con procedure ad evidenza
pubblica da Amministrazioni pubbliche, aventi potenza fino al doppio del livello massimo indicato alle lettere da a) a
c)” accedono direttamente ai meccanismi di incentivazione.
qualifiche FER Elettriche inizialmente rilasciate ad Aziende Agricole:
- sulla base dell’art. 10, comma 3 lettera a) del DM 6 luglio 2012, gli “impianti di proprietà di aziende agricole, singole
o associate, alimentati da biomasse e biogas” hanno goduto, ai fini della formazione della graduatoria, di un vantaggio;
-
sulla base dell’art. 26 del D.Lgs. 28/2011 (richiamato dall’art. 29 del DM 6 luglio 2012), “per i soli impianti di potenza
elettrica fino a 1 MW, di proprietà di aziende agricole o gestiti in connessione con aziende agricole, agro-alimentari, di
allevamento e forestali, alimentati da biogas, biomasse e bioliquidi sostenibili, a decorrere dall’entrata in esercizio
commerciale, con altri incentivi pubblici non eccedenti il 40% del costo dell’investimento” (il cumulo fino al 40%, per
tutti gli altri impianti, è fino alla potenza di 0,2 MW).
11. Procedura di richiesta del cambio titolarità per gli impianti qualificati come impianto alimentato
a fonte rinnovabile - IAFR
La richiesta di trasferimento della titolarità di impianti qualificati come Impianto Alimentato a Fonti Rinnovabili (IAFR) che
percepiscono Certificati Verdi (CV) non prevede una procedura telematica; in caso di trasferimento della qualifica sarà pertanto
necessario comunicare la variazione di titolarità inviando l’apposito modulo allegato nel presente Manuale (Sezione
“3.Modulistica”), debitamente compilato e sottoscritto, alla casella [email protected]
Qualora alla qualifica IAFR non fosse associata alcuna convenzione di Ritiro Dedicato (RID) o Tariffa Omnicompensiva (TO),
il produttore dovrà inviare alla suddetta casella di posta elettronica il modulo di cambio titolarità CV allegato al presente
Manuale allegandovi tutta la documentazione attestante il trasferimento della disponibilità dell’impianto, in base alla casistica di
riferimento, così come previsto dalla “Procedura applicativa per l’emissione, la gestione e il ritiro dei Certificati Verdi”
pubblicata nell’apposita sezione del sito web istituzionale del GSE.
Nel caso in cui invece all’impianto fosse associata una convenzione di Ritiro Dedicato (RID) o Tariffa Omnicompensiva (TO) il
produttore dovrà effettuare la richiesta di cambio titolarità RID/ TO, seguendo la procedura indicata nel presente manuale e
dovrà inviare alla suddetta casella di posta elettronica soltanto il modulo di cambio titolarità CV.
81
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
Laddove la richiesta di cambio sia corredata dall’istanza di voltura dell’Autorizzazione Unica presentata all’Amministrazione
interessata, a partire dal 1 gennaio 2016 sarà necessario fornire anche la copia dell’ Autorizzazione Unica volturata. In mancanza
di tale atto, in fase di valutazione il GSE procederà a richiedere il documento. Il procedimento di trasferimento di titolarità
rimarrà necessariamente sospeso, congiuntamente al riconoscimento degli incentivi, fino all’invio della copia
dell’Autorizzazione Unica volturata.
11.1. Lettera di Accettazione del cambio di titolarità per IAFR che percepiscono CV
A seguito dell’accettazione della richiesta di cambio per IAFR che percepiscono i Certificati Verdi, sarà inviata via posta
ordinaria/raccomandata al cedente e al subentrante la “Lettera di Accettazione” del cambio di titolarità, attestante l’accoglimento
della domanda. Nel caso in cui all’impianto sia associata anche una convenzione RID tale comunicazione sarà relativa anche alla
variazione di titolarità con riferimento al ritiro dell’energia.
12. Procedura di richiesta del cambio titolarità per i Certificati Bianchi
Il “Soggetto Titolare del Progetto”, come definito dall’art. 1.1 delle Linee Guida approvate con la delibera EEN 9/11
dell’Autorità per l’energia elettrica il gas ed il sistema idrico del 27 ottobre 2011 e ss.mm.ii, è colui che ricorrendone i requisiti
ha acquisito il diritto ai Certificati Bianchi.
Qualsiasi situazione o evento che comporti una variazione del Soggetto Titolare del Progetto deve essere notificata al GSE
seguendo le modalità di cui al Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità dei Progetti di Efficienza
Energetica, presente nella sezione “Certificati Bianchi” del sito GSE.
In caso di richiesta di trasferimento della titolarità sarà necessario che il soggetto subentrante effettui la registrazione sul portale
applicativo GWA, si accrediti sul portale “Efficienza Energetica”, seguendo le istruzioni operative presenti nella sezione
“Accreditamento Operatori” reperibili nella pagina “Certificati Bianchi”.
Il Subentrante deve inoltre sottoscrivere l’applicazione CB e inviare la richiesta di variazione utilizzando l’apposito modulo
allegato al suddetto Manuale, debitamente compilato e sottoscritto, e completo di tutta la documentazione necessaria, alla casella
di posta elettronica dedicata.
13. Annullamento della Richiesta di Trasferimento di Titolarità
Qualora si volesse procedere all’annullamento della richiesta di cambio di titolarità sarà necessario inviare una specifica istanza
di annullamento sottoscritta da entrambi i soggetti interessati (cedente e subentrante) recante i numeri identificativi delle
Convenzioni, la motivazione, corredata dei documenti di identità in corso di validità. La dichiarazione, disponibile in allegato al
presente Manuale, resa ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. 28/12/2000, n. 445 e s.m.i. dovrà essere trasmessa a mezzo
raccomandata A/R al seguente indirizzo: Gestore dei Servizi Energetici GSE S.p.A – Divisione Operativa - Direzione Contratti Unità Monitoraggio e Attività contrattuali, Viale Maresciallo Pilsudski n.92 - 00197 Roma.
Il GSE valuterà la richiesta di annullamento: in caso di accoglimento l’operatore riceverà un’e-mail di conferma e la
convenzione tornerà nello stato “Attiva”, viceversa riceverà una richiesta di integrazione.
82
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
Sezione 3:
Modulistica
83
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
14. Modulo del contratto di Comodato d’uso gratuito
CONTRATTO DI COMODATO D’USO GRATUITO*
Con il presente contratto, il/la Sig./Sig.ra …………………………….., nato/a il ……………… a ………………… e residente a
…………………………….., in …………………………….., Codice Fiscale …………………………….. (di seguito
comodante) e il Sig./Sig.ra …………………………….., nato/a il ……………….. a …………………………….. e residente a
…………………………….., in …………………………….., Codice Fiscale …………………………….. (di seguito
comodatario) convengono quanto segue:
1. OGGETTO
Il comodante da in comodato d’uso gratuito al comodatario, che accetta, l’impianto situato a …………………………………,
Via ………………………………………………………….……………., avente le seguenti caratteristiche:
-
Tipologia impianto (fotovoltaico, eolico, idroelettrico, altro): ………………………………………………………………..
-
Codice Censimp: ……………………………………………………………………...…………………….………………..
-
Nome Impianto: …………………………………………………………………………………………...……………….....
-
Potenza Impianto: ……………………………………………………………………………………………………………..
-
Entrata in Esercizio: …………………………………………………………………………………………………………..
-
Numero Pratica FTV: …………………………………………………………………………………………...…………….
-
Codice Convenzione SSP/RID: …………………………………………………………………………………………........
-
Codice POD: …………………………………………………………………………………………...……………………..
All’atto della sottoscrizione del presente contratto, il comodatario dichiara di avere visionato l’impianto e di averlo trovato in
buono stato di conservazione, esente da vizi ed idoneo alla funzione convenuta tra le parti.
All’atto della sottoscrizione del presente contratto, il comodatario dichiara di avere visionato l’impianto e di averlo trovato in
buono stato di conservazione, esente da vizi ed idoneo alla funzione convenuta tra le parti.
2. OBBLIGHI DEL COMODATARIO
Il comodatario si obbliga a conservare e custodire il bene comodato con la dovuta diligenza, e non potrà concederne a terzi il
godimento, neppure temporaneo, sia a titolo gratuito sia a titolo oneroso.
3. DURATA E RESTITUZIONE DEL BENE COMODATO
Il comodato è stabilito a tempo indeterminato.
Il comodante potrà recedere in qualunque momento ed a suo insindacabile giudizio, a mezzo richiesta inviata al comodatario con
lettera raccomandata a.r. spedita almeno trenta giorni prima della data fissata per la restituzione del bene concesso in comodato.
Le parti contraenti si impegnano, altresì, a comunicare, in forma scritta a firma congiunta, al Gestore dei Servizi Energetici –
GSE S.p.A. il recesso dal presente contratto ed il reintegro del comodante nel pieno possesso del bene.
Il comodatario si impegna a restituire il bene concesso in comodato nello stato in cui viene consegnato, salvo il normale
deterioramento per effetto dell’uso.
4. DISCIPLINA DEL CONTRATTO
Per tutto quanto non espressamente stabilito e contemplato nel presente contratto, si applicheranno le norme del Codice Civile.
Per ogni controversia sorgente dal presente contratto è competente il Foro dove il comodante ha il proprio domicilio.
Pag. 1/2
84
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
5. SPESE
Tutte le spese del presente atto, oneri di registrazione compresi, sono a carico del comodatario.
Le spese ordinarie di manutenzione e ripristino di eventuali anomalie sostenute per il buon funzionamento del bene comodato,
saranno a carico esclusivo del comodatario.
Alla scadenza del contratto, le migliorie, riparazioni o modifiche eseguite dal comodatario al bene resteranno acquisite al
comodante senza obbligo di compenso, anche se eseguite con il consenso del comodante. Il comodatario ha diritto al rimborso
delle spese straordinarie sostenute per la conservazione del bene, se ritenute necessarie ed urgenti, come da art. 1808 cod. civ.
Il comodatario è costituito custode dell’impianto de quo ed è direttamente ed esclusivamente responsabile verso il comodante ed
i terzi per danni derivanti da danneggiamenti sia dolosi sia per cause naturali atmosferiche, manomissioni, ecc.
……………., lì ……………
IL COMODANTE
…………………………….
IL COMODATARIO
…………………………….
*Soggetto ad obbligo di registrazione.
Pag. 2/2
85
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
15. Modulo della Dichiarazione sostitutiva di atto notorio e Liberatoria degli eredi
DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO E LIBERATORIA DEGLI EREDI
(rese ai sensi degli artt.46 e 47 del D.P.R. 28/12/2000, n.445 e s.m.i.)
I sottoscritti:
COGNOME E NOME
LUOGO E DATA DI NASCITA
CODICE FISCALE
nella loro qualità di eredi di ………………………………………………………………………………………………………….
nato/a a ………………………………………………………….…… il ……………………………………………………………
e deceduto/a a ………………………………………………………. il…………………………………………………………….,
ai sensi degli articoli 46 e 47 del D.P.R. 28 dicembre 2000, n.445 e secondo le modalità di cui all’art.38 del medesimo D.P.R.,
nella consapevolezza della decadenza dai benefici eventualmente conseguiti e delle sanzioni penali previste per le ipotesi di
falsità in atti e dichiarazioni mendaci di cui agli artt.75 e 76 del suddetto decreto, dichiarano che non esistono ulteriori eredi
aventi diritto.
Ai sensi e per gli effetti degli art.1105 e seguenti del Codice Civile, i medesimi nominano il/la sig./sig.ra
…………………..…………………………………………………………,
amministratore
dell’impianto
denominato
………………………………………………..., nonché titolare della seguenti convenzioni 1 stipulate con il GSE:
1)
………………………………………………………………………….
2)
………………………………………………………………………….
Gli eredi autorizzano pertanto il GSE S.p.A. a versare all’amministratore dell’impianto sopraindicato, i corrispettivi derivanti dai
rapporti contrattuali sopraelencati (per i quali si richiede il trasferimento della titolarità) sul conto corrente bancario/postale ad
esso/essa intestato, i cui estremi dovranno essere indicati successivamente mediante le procedure informatiche adottate dal GSE,
e lo liberano da ogni eventuale responsabilità connessa o derivante da quanto sopra dichiarato.
I sottoscritti dichiarano inoltre di essere informati, ai sensi e per gli effetti di cui all'art. 13 del D. Lgs. n. 196/03, che i dati
personali raccolti saranno trattati, anche con strumenti informatici, esclusivamente nell'ambito del procedimento per il quale la
presente dichiarazione viene resa.
Luogo e data ………………..
Firme eredi
………………………………………….
………………………………………….
………………………………………….
………………………………………….
………………………………………….
Si allegano fotocopie leggibili (fronte retro) di un documento di riconoscimento in corso di validità di ciascun erede.
1
Indicare il numero identificativo di tutte le convenzioni stipulate con il GSE per l’impianto in questione (es. RID123456, SSP12345678, FTV123456, IGO12345, FER123456, ecc.)
86
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
16. Modulo di comunicazione di subentro nella titolarità di impianto di produzione di energia
elettrica e Modulo di dichiarazione di esenzione
COMUNICAZIONE DI SUBENTRO NELLA TITOLARITÁ DI IMPIANTO DI PRODUZIONE DI ENERGIA
ELETTRICA
Dichiarazione resa ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R n.445/2000 e s.m.i., consapevole delle sanzioni penali previste dagli artt. 75 e 76 del medesimo D.P.R.
per le ipotesi di falsità in atti e dichiarazioni mendaci ivi indicate, nonché dell’art. 23 del D. Lgs 28/2011
Da inviare all’Ente che ha rilasciato il titolo Autorizzativo/Abilitativo (Regione, Provincia, Comune, altro).
Modulo valido solo per i titoli diversi dall’Autorizzazione Unica (D.I.A., S.C.I.A., C.I.A./C.I.L., P.A.S., Permesso a Costruire,
altro).
Per le persone Fisiche
Il/la
sottoscritto/a
……………………………………………
nato/a
a………………………………………………,
il
…………..…., residente in Via …………………………….……………………………….……., n. ……....... , Comune
………………………………………………….., codice fiscale ………………………………………….
Per le persone Giuridiche
Il/la sottoscritto/a ………………………………………………………codice fiscale ………………………..….., in qualità di
rappresentante legale della società …………………..…………………………………………………………………..,
codice fiscale …………………………………………., P.IVA ……………………………………………………….
COMUNICA
a
codesto
spettabile
Ente
il
subentro
in
data
…………………
nella
titolarità
dell’impianto
…………………………………………………........ (indicare la tipologia di impianto: fotovoltaico, eolico, idroelettrico,
termoelettrico, altro), di potenza pari a ….………. kW, sito in Via ………….………….……………………………….
…………………………………………………………………… n. ………., Comune …......................……………..………….
precedentemente intestato a .………………...………..…………………………………………………………., codice fiscale
..……………………………………….....…., P. Iva …………………………………………..…, autorizzato con titolo:
 D.I.A. n°…………………………………………………………………………….
 S.C.I.A. n°………………………………………………………………………….
 C.I.L. n°…………………………………………………………………………….
 P.A.S n°…………………………………………………………………………….
 Altro ……………………………………………….. n°……………………………
Data: ../ .. / ….
Firma
…..……………………………………….
87
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
DICHIARAZIONE DI ESENZIONE DALL’OBBLIGO DI PRESENTAZIONE DELLA COMUNICAZIONE DI
SUBENTRO NELLA TITOLARITA’ DI IMPIANTO DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA
Da fornire al GSE nel caso di impianto di potenza minore o uguale a 6 kW considerato pertinenza dell’immobile sul quale è
installato.
Dichiarazione resa ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R n.445/2000 e s.m.i., consapevole delle sanzioni penali previste dagli artt. 75 e 76 del medesimo D.P.R.
per le ipotesi di falsità in atti e dichiarazioni mendaci ivi indicate, nonché dell’art. 23 del D. Lgs 28/2011
Per le persone Fisiche
Il/la
sottoscritto/a
……………………………………………
nato/a
a………………………………………………,
il
…………..…., residente in Via …………………………….……………………………….……., n. ……....... , Comune
………………………………………………….., codice fiscale ………………………………………….
Per le persone Giuridiche
Il/la sottoscritto/a ………………………………………………………codice fiscale ………………………..….., in qualità di
rappresentante legale della società …………………..…………………………………………………………………..,
codice fiscale …………………………………………., P.Iva
……………………………………………………….
DICHIARA
di essere esente dall’obbligo di comunicazione alle Amministrazioni che hanno rilasciato il titolo autorizzativo/abilitativo del
subentro nella titolarità dell’impianto di produzione di energia elettrica, in quanto trattasi di impianto da considerarsi pertinenza
dell’immobile e di potenza inferiore o uguale a 6 kW.
-
Tipologia impianto (fotovoltaico, eolico, idroelettrico, altro): ……………………………………….
-
Numero Pratica FTV:
…………………………………………………………………….......
-
Codice Convenzione SSP/RID:
……………………………………………………………………......
-
Potenza Impianto:
…………………………………………………………………….......
-
Codice POD:
……………………………………………………………………......
Data: ../ .. / ….
Firma
…..……………………………………….
88
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
17. Modulo di Liberatoria del comproprietario dell’immobile sul quale è installato l’impianto
DICHIARAZIONE LIBERATORIA DEL COMPROPRIETARIO
Dichiarazione resa ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R n.445/2000 e s.m.i., consapevole delle sanzioni penali previste dagli artt. 75 e 76 del medesimo D.P.R.
per le ipotesi di falsità in atti e dichiarazioni mendaci ivi indicate, nonché dell’art. 23 del D. Lgs 28/2011
Il/la sottoscritto/a ………………………………………………… nato/a a……………………..………….., il………………….,
residente a …………………...………..………………..……….., in Via ……………………..…………………………., n …….,
CAP ……………..., Comune …………………………………………….…, Provincia …………….……………………….….,
codice fiscale …………………………………….., in qualità di comproprietario dell’immobile sito nel Comune di
……………………………………………………, in via …………………………………………, n. ………, individuato in
Catasto al Foglio ………….., part. ……………, sub… …………, e dell’impianto fotovoltaico sul medesimo immobile
installato, consapevole delle sanzioni penali previste dagli artt.75 e 76 del D.P.R. 28.12.2000, n.445 per le ipotesi di falsità in atti
e dichiarazioni mendaci ivi indicate.
AUTORIZZA
Il/la Sig./Sig.ra ……………………………………………………………… codice fiscale …………..…………………………
ad assumere la qualità di amministratore del suddetto impianto, identificato con codice Censimp ………………….., codice
POD ………………..………………………. , di potenza pari a …………. kW, e ad essere intestatario delle seguenti
convenzioni stipulate con il GSE:
1) Conto Energia n. ……………………………………………………
2) Scambio Sul Posto/Ritiro Dedicato n. ……………………………..
Data: .. / .. / ….
Firma del dichiarante
…………………………………..
Si allega fotocopia leggibile (fronte e retro) di un documento di riconoscimento in corso di validità del dichiarante.
89
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
18. Modulo di Richiesta trasferimento titolarità per impianti per i quali non è stata ancora stipulata
una convenzione con il GSE
MODULO DI RICHIESTA TRASFERIMENTO TITOLARITÁ PER IMPIANTI PER I QUALI NON È STATA ANCORA
STIPULATA UNA CONVENZIONE DI CONTO ENERGIA CON IL GSE
(resa ai sensi dell’art. 46 e 47 del D.P.R. 28/12/2000, n. 445 e s.m.i. consapevole delle sanzioni penali previste dagli artt. 75 e 76 del D.P.R. 28.12.2000, n. 445
per le ipotesi di falsità in atti e dichiarazioni mendaci ivi indicate)
Spett.le
Gestore dei Servizi Energetici – GSE S.p.A.
Divisione Operativa
Unità Monitoraggio e Attività Contrattuali
Viale M. Pilsudski, 92
00197 – Roma
Oggetto:
Richiesta di trasferimento di titolarità per convenzioni non attive dell’impianto con numero identificativo
FTV ……………………………………… di potenza pari a
………… kW sito nel Comune di
………………..……… Via …………………………………………………...
Il sottoscritto/La società (cedente)..……………………………………… (nome e cognome/ragione sociale), Codice Fiscale
…………………………….., P.IVA …………………….., rappresentata da ……………………………………….. (nome e
cognome del rappresentante legale), visto l’avvenuto trasferimento della disponibilità/titolarità dell’impianto in oggetto, chiede
al Gestore dei Servizi Energetici - GSE S.p.A. (di seguito GSE) che le Convenzioni non attive di seguito indicate e i diritti e gli
obblighi ad esse correlate siano trasferiti a favore di (subentrante) .……...………………………………………….…… (nome e
cognome/ragione sociale), Codice Fiscale ………………………………….., P.IVA …………………….., rappresentata da
.……………………………………….. (nome e cognome del rappresentante legale).

Numero pratica Conto Energia: …………………………………….

Convenzione Scambio Sul Posto: ..………………………………….

Convenzione Ritiro Dedicato: ………………………………………..
Dati identificativi dell’impianto :

Codice Censimp: …………………………………………………….

Potenza Impianto: ……………………………………………………

Codice POD: …………………………………………………..………
Ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. n. 445 e s.m.i., consapevole delle sanzioni penali previste dagli artt. 75 e 76 del medesimo
D.P.R. per le ipotesi di falsità in atti e dichiarazioni mendaci ivi indicate, nonché dell’art.23 del D.Lgs. 28/2011, le parti
dichiarano che:
-
-
il subentrante ha provveduto alla registrazione sul portale applicativo GWA del GSE ed ha ì sottoscritto la relativa
applicazione FTV-SR;
il subentrante è titolare, alla data odierna, di tutte le autorizzazioni necessarie per la costruzione e l’esercizio
dell’impianto rilasciate da…..(Amministrazione) in data…………………..;
in caso di titoli autorizzativi/abilitativi diversi dall’Autorizzazione Unica, di aver comunicato alle Amministrazioni
coinvolte il cambio di titolarità dell’impianto rispetto al quale:
 è stato rilasciato atto di assenso, che si allega
 non è stato manifestato dissenso,
di impegnarsi a comunicare tempestivamente al GSE ogni eventuale riscontro che le Amministrazioni competenti
dovessero rendere in merito al trasferimento di titolarità del titolo;
in caso di Autorizzazione Unica, alla data odierna, il subentrante è titolare della voltura del titolo autorizzativo; in
alternativa di aver presentato istanza di voltura dell’Autorizzazione Unica all’Amministrazione competente, che si
90
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
allega, e di essere consapevoli che, nelle more del rilascio dell’atto di voltura, il procedimento di trasferimento di
titolarità dell’impianto rimarrà necessariamente sospeso, congiuntamente al riconoscimento degli incentivi;
in caso di soggetto sottoposto alla verifica antimafia ai sensi del D. Lgs. 159/2011 e s.m.i., hanno provveduto all’inoltro
al GSE della documentazione prevista dal medesimo Decreto Legislativo, mediante l’apposita sezione denominata
“Documentazione Antimafia” del portale applicativo GWA.
-
Si allega la documentazione comprovante il trasferimento della titolarità per la seguente motivazione
............................................................... (prendere visione delle casistiche indicate nel Manuale Utente Per il Trasferimento di
Titolarità):
-
-
-
-
-
-
-
fotocopia leggibile (fronte retro) di un documento di riconoscimento in corso di validità del cedente/rappresentante
legale della ditta/società*;
fotocopia leggibile (fronte retro) di un documento di riconoscimento in corso di validità del subentrante/rappresentante
legale della ditta/società*;
copia di una bolletta recente dalla quale si evincano il codice POD e i dati dell’intestatario dell’utenza. Nel caso in cui
all’impianto sia associata una convenzione di Scambio Sul Posto la bolletta dovrà obbligatoriamente essere intestata al
subentrante; in alternativa sarà possibile fornire copia della richiesta di voltura inoltrata all’Impresa di Vendita o
un'autocertificazione con la quale si dichiara che è stata richiesta la voltura dell'utenza a favore del subentrante (resa
ai sensi del D.P.R. 445/2000, sottoscritta e con indicazione del codice POD e dell'indirizzo di fornitura dell’energia
elettrica); il GSE si riserva la facoltà di richiedere successivamente una bolletta intestata al subentrante*;
nel caso di trasferimento di impianto di potenza maggiore di 20 kW, atto pubblico registrato/scrittura privata
registrata con autentica delle firme da parte del notaio con l’indicazione di tutti i dati identificativi dell’impianto e
della eventuale convenzione RID/SSP ad esso associata; nel caso di trasferimento di impianto di potenza inferiore o
uguale a 20 kW è possibile in alternativa presentare una scrittura privata registrata presso l’Agenzia delle Entrate*;
visura camerale storica aggiornata della ditta/società cedente (con validità 6 mesi dalla data di rilascio); qualora la
ditta/società cedente fosse cessata, l’operatore dovrà comunque fornire una visura camerale storica aggiornata da cui
si evinca la cessazione/cancellazione oppure il certificato di cessazione di attività qualora il soggetto non sia sottoposto
all’obbligo di iscrizione alla Camera di Commercio;
visura camerale storica aggiornata della ditta/società subentrante (con validità 6 mesi dalla data di rilascio) che attesti
lo stato attivo della stessa; qualora dalla visura la ditta/società risulti inattiva è necessario allegare anche la denuncia
di inizio attività (nel caso in cui il subentrante sia una ditta individuale/società);
copia dell’ Autorizzazione Unica volturata;
copia dell’istanza di voltura dell’Autorizzazione Unica presentata all’Amministrazione competente. In tale ipotesi il
procedimento volto al cambio di titolarità di competenza del GSE rimarrà necessariamente sospeso, congiuntamente al
riconoscimento degli incentivi, fino al conseguimento dell’atto di voltura;*
in caso di titoli autorizzativi/abilitativi diversi dalla Autorizzazione Unica: copia della comunicazione con la quale
viene reso noto alle Amministrazioni che hanno rilasciato il titolo, il trasferimento di titolarità, rispetto al quale non sia
stato manifestato dissenso (la comunicazione dovrà essere completa di protocollo di ricezione dell'ente o di ricevuta di
trasmissione a/r, fax, pec, e-mail, ecc ) oppure dichiarazione di esenzione dall’obbligo di comunicazione ;*
copia della licenza di officina elettrica rilasciata dall'Agenzia delle Dogane a favore del subentrante o della richiesta
di rilascio della licenza (accompagnata dalla ricevuta di ritorno della raccomandata A/R) - obbligatoria solo per
impianti superiori a 20 kW;
*documenti obbligatori. In aggiunta ai documenti obbligatori è necessario fornire i documenti richiesti dal Manuale Utente per
la casistica di riferimento.
Si solleva il GSE da ogni responsabilità per eventuali ritardi nel perfezionamento del trasferimento, ai sensi dell'art. 1406 c.c.,
della convenzione/contratto in oggetto dovuti alla presentazione di documentazione incompleta o non conforme .
Il contraente subentrante dichiara di assumere i diritti e gli obblighi del contraente cedente nell'ambito del contratto ceduto ai
sensi dell’art. 1409 c.c., proseguendo in tutti i relativi rapporti anteriori al trasferimento di titolarità.
Data …/../….
Il Cedente
(lasciare in bianco per le cause morte e fusione societaria)
……...…..…………………………………..
Il Subentrante
…………….…..…..………………………..
91
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
Dati Referente Comunicazioni per il cambio di Titolarità (OBBLIGATORI):
Nome e Cognome/Società: ……………………………………………………………………………........
Telefono: ………………………………………………… Cellulare: …………………………………….
E-mail: ……………………………………….
L’utilizzo del presente modulo è consentito esclusivamente nei casi in cui il soggetto che ha richiesto la convenzione di Conto
Energia non possa procedere alla sua stipula poiché sono intervenute cause che hanno comportato una variazione del soggetto
responsabile (ad es. nel caso di Conto Energia in corso di valutazione o non stipulabile per causa morte, variazioni societarie,
cessione di impianto, ecc.).
Modulo da trasmettere via e-mail all’indirizzo di posta elettronica: [email protected]
Il Gestore dei Servizi Energetici – GSE S.p.A. tratta i dati personali dei soggetti fruitori dei servizi offerti nel pieno rispetto di quanto previsto dal decreto
legislativo n. 196/03 e successive modifiche.
Manifestando il consenso alla registrazione e utilizzando le applicazioni web presenti sul portale del GSE, il soggetto fruitore del servizio garantisce la
correttezza dei dati personali forniti; impegnandosi, altresì, in caso di modifica dei suddetti dati a richiedere tempestivamente la variazione affinché questi siano
mantenuti costantemente aggiornati.
Informativa ai sensi dell’articolo 13 del decreto legislativo n. 196/03
Titolare del trattamento dei dati è il Gestore dei Servizi Energetici – GSE S.p.A. (di seguito anche “GSE”) con sede legale in viale M.llo Pilsudski, 92 – 00197
Roma, nella persona del legale rappresentante pro tempore, il responsabile del trattamento dei dati è il Direttore della Divisione Operativa del GSE pro tempore.
A tale riguardo si informa che l’acquisizione dei dati richiesti è il presupposto indispensabile ai fini del procedimento in oggetto.
I dati forniti saranno utilizzati solo con modalità e procedure strettamente necessarie al suddetto scopo e non saranno oggetto di comunicazione e diffusione fuori
dai casi individuati da espresse disposizioni normative.
Il trattamento dei dati personali è effettuato - nel rispetto di quanto previsto dal d.lgs. n. 196/03 e successive modificazioni e integrazioni – anche con l’ausilio di
strumenti informatici, ed è svolto dal personale del GSE e/o da soggetti terzi che abbiano con esso rapporti di servizio.
Diritto di accesso ai dati personali ed altri diritti ai sensi dell’articolo 7 del decreto legislativo n. 196/03
Il soggetto interessato ha diritto di ottenere la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardino, anche se non ancora registrati, e la loro
comunicazione in forma intelligibile. Ha altresì il diritto di farli aggiornare, integrare, rettificare o cancellare, chiederne il blocco e opporsi al loro trattamento.
L'interessato ha diritto di opporsi, in tutto o in parte al trattamento dei dati personali che lo riguardino, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta.
I diritti di cui all'articolo 7 possono essere esercitati con richiesta rivolta senza formalità, anche per il tramite di un incaricato, al titolare o al responsabile del
trattamento dei dati, domiciliato per la carica presso il Gestore dei Servizi Energetici – GSE S.p.A. con sede in viale M.llo Pilsudski, 92 – 00197, Roma.
92
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
MODULO DI RICHIESTA TRASFERIMENTO TITOLARITÁ PER IMPIANTI NON INCENTIVATI PER I QUALI NON
È STATA ANCORA STIPULATA UNA CONVENZIONE DI SCAMBIO SUL POSTO/ RITIRO DEDICATO CON IL GSE
(resa ai sensi dell’art. 46 e 47 del D.P.R. 28/12/2000, n. 445 e s.m.i. consapevole delle sanzioni penali previste dagli artt. 75 e 76 del D.P.R. 28.12.2000, n. 445
per le ipotesi di falsità in atti e dichiarazioni mendaci ivi indicate)
Spett.le
Gestore dei Servizi Energetici – GSE S.p.A.
Divisione Operativa
Unità Monitoraggio e Attività Contrattuali
Viale M. Pilsudski, 92
00197 – Roma
Oggetto:
Richiesta di trasferimento di titolarità per convenzioni non attive dell’impianto con numero istanza SSP/RID
……………………………………… di potenza pari a di ………… kW
sito nel Comune di
………………..……… via …………………………………………………...
Il sottoscritto/La società (cedente)..……………………………………… (nome e cognome/ragione sociale), Codice Fiscale
…………………………….., P.IVA …………………….., rappresentata da ……………………………………….. (nome e
cognome del rappresentante legale), visto l’avvenuto trasferimento della disponibilità/titolarità dell’impianto in oggetto, chiede
al Gestore dei Servizi Energetici - GSE S.p.A. (di seguito GSE) che le Convenzioni non attive di seguito indicate e i diritti e gli
obblighi ad esse correlate siano trasferiti a favore di (subentrante) .……...………………………………………….…… (nome e
cognome/ragione sociale), Codice Fiscale ………………………………….., P.IVA …………………….., rappresentata da
.……………………………………….. (nome e cognome del rappresentante legale).

Pratica Scambio Sul Posto/ Ritiro Dedicato: ...………………………………….
Dati identificativi dell’impianto :

Codice Censimp: ………………………………………………………………...

Potenza Impianto: ……………………………………………………………….

Codice POD: ……………………………………………………………………..
Ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. n. 445 e s.m.i., consapevoli delle sanzioni penali previste dagli artt. 75 e 76 del medesimo
D.P.R. per le ipotesi di falsità in atti e dichiarazioni mendaci ivi indicate, nonché dell’art.23 del D.Lgs. 28/2011, le parti
dichiarano che:
il subentrante ha provveduto alla preventiva registrazione sul portale applicativo GWA del GSE ed ha sottoscritto la
relativa applicazione SSP/RID;
il subentrante è titolare, alla data odierna, di tutte le autorizzazioni necessarie per la costruzione e l’esercizio
dell’impianto rilasciate da…..(Amministrazione) in data……;
in caso di titoli autorizzativi/abilitativi diversi dall’Autorizzazione Unica, di aver comunicato alle Amministrazioni
coinvolte il cambio di titolarità dell’impianto rispetto al quale:
 è stato rilasciato atto di assenso, che si allega
 non è stato manifestato dissenso,
di impegnarsi a comunicare tempestivamente al GSE ogni eventuale riscontro che le Amministrazioni competenti
dovessero rendere in merito al trasferimento di titolarità del titolo;
in caso di Autorizzazione Unica, alla data odierna, il subentrante è titolare della voltura del titolo autorizzativo; in
alternativa di aver presentato istanza di voltura dell’Autorizzazione Unica all’Amministrazione competente, che si
allega, e di essere consapevoli che, nelle more del rilascio dell’atto di voltura, il procedimento di trasferimento di
titolarità dell’impianto rimarrà necessariamente sospeso, congiuntamente al riconoscimento degli incentivi;
in caso di soggetti sottoposti alla verifica antimafia ai sensi del D. Lgs. 159/2011 e s.m.i., hanno provveduto all’inoltro
al GSE della documentazione prevista dal medesimo Decreto Legislativo, mediante l’apposita sezione denominata
“Documentazione Antimafia” del portale applicativo GWA.
Si allega la documentazione comprovante il trasferimento della titolarità per la seguente motivazione
............................................................... (prendere visione delle casistiche indicate nel Manuale Utente Per il Trasferimento di
Titolarità):
93
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
-
-
-
-
-
-
-
-
fotocopia leggibile (fronte retro) di un documento di riconoscimento in corso di validità del cedente/rappresentante
legale della ditta/società*;
fotocopia leggibile (fronte retro) di un documento di riconoscimento in corso di validità del subentrante/rappresentante
legale della ditta/società*;
copia di una bolletta recente dalla quale si evincano il codice POD e i dati dell’intestatario dell’utenza. Nel caso in cui
all’impianto sia associata una convenzione di Scambio Sul Posto la bolletta dovrà obbligatoriamente essere intestata al
subentrante; in alternativa sarà possibile fornire copia della richiesta di voltura inoltrata all’Impresa di Vendita o
un'autocertificazione con la quale si dichiara che è stata richiesta la voltura dell'utenza a favore del subentrante (resa
ai sensi del D.P.R. 445/2000, sottoscritta e con indicazione del codice POD e dell'indirizzo di fornitura dell’energia
elettrica); il GSE si riserva la facoltà di richiedere successivamente una bolletta intestata al subentrante*;
nel caso di trasferimento di impianto di potenza maggiore di 20 kW non incentivato: atto pubblico registrato/scrittura
privata registrata con autentica delle firme da parte del notaio con l’indicazione di tutti i dati identificativi
dell’impianto e della pratica RID/SSP ad esso associata; nel caso di trasferimento di impianto di potenza inferiore o
uguale a 20 kW non è richiesta alcuna scrittura privata o atto pubblico;
visura camerale storica aggiornata della ditta/società cedente (con validità 6 mesi dalla data di rilascio); qualora la
ditta/società cedente fosse cessata, l’operatore dovrà comunque fornire una visura camerale storica aggiornata da cui
si evinca la cessazione/cancellazione oppure il certificato di cessazione di attività qualora il soggetto non sia
sottoposto all’obbligo di iscrizione alla Camera di Commercio;
visura camerale storica aggiornata della ditta/società subentrante (con validità 6 mesi dalla data di rilascio) che attesti
lo stato attivo della stessa; qualora dalla visura la ditta/società risulti inattiva è necessario allegare anche la denuncia
di inizio attività (nel caso in cui il subentrante sia una ditta individuale/società);
copia dell’ Autorizzazione Unica volturata;
copia dell’istanza di voltura dell’Autorizzazione Unica presentata all’Amministrazione competente. In tale ipotesi il
procedimento volto al cambio di titolarità di competenza del GSE rimarrà necessariamente sospeso, congiuntamente al
riconoscimento degli incentivi, fino al conseguimento dell’atto di voltura;
in caso di titoli autorizzativi/abilitativi diversi dalla Autorizzazione Unica: copia della comunicazione con la quale
viene reso noto alle Amministrazioni che hanno rilasciato il titolo, il trasferimento di titolarità, rispetto al quale non sia
stato manifestato dissenso(la comunicazione dovrà essere completa di protocollo di ricezione dell'ente o di ricevuta di
trasmissione a/r, fax, pec, e-mail, ecc ) oppure dichiarazione di esenzione dall’obbligo di comunicazione;
copia della licenza di officina elettrica rilasciata dall'Agenzia delle Dogane a favore del subentrante o della richiesta
di rilascio della licenza (accompagnata dalla ricevuta di ritorno della raccomandata A/R) - obbligatoria solo per
impianti superiori a 20 kW;
copia della voltura della Concessione di derivazione delle acque (solamente per impianti idroelettrici).
*documenti obbligatori. In aggiunta ai documenti obbligatori è necessario fornire i documenti richiesti dal Manuale Utente per
la casistica di riferimento.
Si solleva il GSE da ogni responsabilità per eventuali ritardi nel perfezionamento del trasferimento, ai sensi dell'art. 1406 c.c.,
della convenzione/contratto in oggetto dovuti alla presentazione di documentazione incompleta o non conforme .
Il contraente subentrante dichiara di assumere i diritti e gli obblighi del contraente cedente nell'ambito del contratto ceduto ai
sensi dell’art. 1409 c.c., proseguendo in tutti i relativi rapporti anteriori al trasferimento di titolarità.
Data …/../….
Il Cedente
(lasciare in bianco per le cause morte e fusione societaria)
……...…..…………………………………..
Il Subentrante
…………….…..…..………………………..
Dati Referente Comunicazioni per il cambio di Titolarità (OBBLIGATORI):
Nome e Cognome/Società: ……………………………………………………………………………........
Telefono: ………………………………………………… Cellulare: …………………………………….
E-mail: ……………………………………….
94
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
L’utilizzo del presente modulo è consentito esclusivamente nei casi in cui il soggetto che ha richiesto la convenzione SSP o RID
non possa procedere alla sua stipula poiché sono intervenute cause che hanno comportato una variazione del produttore (ad es.
nel caso di Ritiro Dedicato/Scambio Sul Posto non attivabile per mancanza di P.IVA o non stipulabile per causa morte,
variazioni societarie, cessione di impianto, ecc.).
Modulo da trasmettere via e-mail all’indirizzo di posta elettronica: [email protected]
Il Gestore dei Servizi Energetici – GSE S.p.A. tratta i dati personali dei soggetti fruitori dei servizi offerti nel pieno rispetto di quanto previsto dal decreto
legislativo n. 196/03 e successive modifiche.
Manifestando il consenso alla registrazione e utilizzando le applicazioni web presenti sul portale del GSE, il soggetto fruitore del servizio garantisce la
correttezza dei dati personali forniti; impegnandosi, altresì, in caso di modifica dei suddetti dati a richiedere tempestivamente la variazione affinché questi siano
mantenuti costantemente aggiornati.
Informativa ai sensi dell’articolo 13 del decreto legislativo n. 196/03
Titolare del trattamento dei dati è il Gestore dei Servizi Energetici – GSE S.p.A. (di seguito anche “GSE”) con sede legale in viale M.llo Pilsudski, 92 – 00197
Roma, nella persona del legale rappresentante pro tempore, il responsabile del trattamento dei dati è il Direttore della Divisione Operativa del GSE pro tempore.
A tale riguardo si informa che l’acquisizione dei dati richiesti è il presupposto indispensabile ai fini del procedimento in oggetto.
I dati forniti saranno utilizzati solo con modalità e procedure strettamente necessarie al suddetto scopo e non saranno oggetto di comunicazione e diffusione fuori
dai casi individuati da espresse disposizioni normative.
Il trattamento dei dati personali è effettuato - nel rispetto di quanto previsto dal d.lgs. n. 196/03 e successive modificazioni e integrazioni – anche con l’ausilio di
strumenti informatici, ed è svolto dal personale del GSE e/o da soggetti terzi che abbiano con esso rapporti di servizio.
Diritto di accesso ai dati personali ed altri diritti ai sensi dell’articolo 7 del decreto legislativo n. 196/03
Il soggetto interessato ha diritto di ottenere la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardino, anche se non ancora registrati, e la loro
comunicazione in forma intelligibile. Ha altresì il diritto di farli aggiornare, integrare, rettificare o cancellare, chiederne il blocco e opporsi al loro trattamento.
L'interessato ha diritto di opporsi, in tutto o in parte al trattamento dei dati personali che lo riguardino, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta.
I diritti di cui all'articolo 7 possono essere esercitati con richiesta rivolta senza formalità, anche per il tramite di un incaricato, al titolare o al responsabile del
trattamento dei dati, domiciliato per la carica presso il Gestore dei Servizi Energetici – GSE S.p.A. con sede in viale M.llo Pilsudski, 92 – 00197, Roma.
95
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
19. Modulo di Richiesta trasferimento titolarità per PMG ML
MODULO DI RICHIESTA TRASFERIMENTO TITOLARITÁ PER PMG ML
(resa ai sensi dell’art. 46 e 47 del D.P.R. 28/12/2000, n. 445 e s.m.i. consapevole delle sanzioni penali previste dagli artt. 75 e 76 del D.P.R. 28.12.2000, n. 445
per le ipotesi di falsità in atti e dichiarazioni mendaci ivi indicate)
Spett.le
Gestore dei Servizi Energetici – GSE S.p.A.
Divisione Operativa
Unità Monitoraggio e Attività Contrattuali
Viale M. Pilsudski, 92
00197 – Roma
Oggetto:
Richiesta di trasferimento di titolarità per l’istanza PMG-ML ……………………. relativa all’impianto di
potenza
pari
a
……………
kW,
codice
SAPR
……..………
sito
nel
Comune
di
………………..………………………..…………….., via ………………………………………………….................
Il sottoscritto/La società (cedente)..……………………………………… (nome e cognome/ragione sociale), Codice Fiscale
…………………………….., P.IVA …………………….., rappresentata da ……………………………………….. (nome e
cognome del rappresentante legale), visto l’avvenuto trasferimento della disponibilità/titolarità dell’impianto in oggetto, chiede
al Gestore dei Servizi Energetici - GSE S.p.A. (di seguito GSE) che l’istanza PMG-ML e i diritti e gli obblighi ad essa correlati
siano trasferiti a favore di (subentrante) .……...………………………………………….……………………. (nome e
cognome/ragione sociale), Codice Fiscale ………………………………….., P.IVA …………………….., rappresentata da
.……………………………………….. (nome e cognome del rappresentante legale) che sottoscrive il presente atto per integrale
accettazione di quanto in esso contenuto.
Ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. n. 445 e s.m.i., consapevoli delle sanzioni penali previste dagli artt. 75 e 76 del medesimo
D.P.R. per le ipotesi di falsità in atti e dichiarazioni mendaci ivi indicate, nonché dell’art.23 del D.Lgs. 28/2011, le parti
dichiarano che:
-
sono a conoscenza che il trasferimento di titolarità di cui in oggetto, in caso di impianto fotovoltaico, comporta la
richiesta di trasferimento di titolarità della convenzione di Conto Energia eventualmente stipulata, da effettuarsi
mediante portale informatico;
il subentrante ha provveduto alla preventiva registrazione sul portale applicativo GWA del GSE ed ha sottoscritto la
relativa applicazione RID;
in caso di soggetti sottoposti alla verifica antimafia ai sensi del D. Lgs. 159/2011 e s.m.i., hanno provveduto all’inoltro
al GSE della documentazione prevista dal medesimo Decreto Legislativo, mediante l’apposita sezione denominata
“Documentazione Antimafia” del portale applicativo GWA.
-
Si allega la documentazione comprovante il trasferimento della titolarità per la seguente motivazione
.............................................................................. (prendere visione delle casistiche indicate nel Manuale Utente Per il
Trasferimento di Titolarità):
-
fotocopia leggibile (fronte retro) di un documento di riconoscimento in corso di validità del cedente/rappresentante
legale della ditta/società;*
fotocopia leggibile (fronte retro) di un documento di riconoscimento in corso di validità del subentrante/rappresentante
legale della ditta/società;*
copia di una bolletta recente dalla quale si evincano il codice POD e i dati dell’intestatario dell’utenza oppure copia
del mandato senza rappresentanza per l’utilizzo del POD (atto n.54/07 AEEG);*
nel caso di trasferimento di impianto di potenza maggiore di 20 kW non incentivato: atto pubblico registrato/scrittura
privata registrata con autentica delle firme da parte del notaio con l’indicazione di tutti i dati identificativi
dell’impianto e della pratica RID/SSP ad esso associata; nel caso di trasferimento di impianto di potenza inferiore o
uguale a 20 kW non è richiesta alcuna scrittura privata o atto pubblico;*
Nel caso di trasferimento di impianto di potenza maggiore di 20 kW incentivato: atto pubblico registrato/scrittura
privata registrata con autentica delle firme da parte del notaio con l’indicazione di tutti i dati identificativi
96
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
-
-
-
-
dell’impianto e delle relative convenzioni, nel caso di trasferimento della disponibilità di un impianto di potenza
maggiore di 20 kW; nel caso di trasferimento della disponibilità di un impianto di potenza inferiore o uguale a 20 kW è
possibile in alternativa presentare una scrittura privata registrata presso l’Agenzia delle Entrate;*
visura camerale storica aggiornata della ditta/società cedente (con validità 6 mesi dalla data di rilascio); qualora la
ditta/società cedente fosse cessata, l’operatore dovrà comunque fornire una visura camerale storica aggiornata da cui
si evinca la cessazione/cancellazione oppure il certificato di cessazione di attività qualora il soggetto non sia
sottoposto all’obbligo di iscrizione alla Camera di Commercio;
visura camerale storica aggiornata della ditta/società subentrante (con validità 6 mesi dalla data di rilascio) che attesti
lo stato attivo della stessa; qualora dalla visura la ditta/società risulti inattiva è necessario allegare anche la denuncia
di inizio attività (nel caso in cui il subentrante sia una ditta individuale/società);
copia della licenza di officina elettrica rilasciata dall'Agenzia delle Dogane a favore del subentrante o della richiesta
di rilascio della licenza (accompagnata dalla ricevuta di ritorno della raccomandata A/R) - obbligatoria solo per
impianti superiori a 20 kW;
copia della voltura della Concessione di derivazione delle acque (solamente per impianti idroelettrici).
*documenti obbligatori. In aggiunta ai documenti obbligatori è necessario fornire i documenti richiesti dal Manuale Utente per la casistica di
riferimento.
Si solleva il GSE da ogni responsabilità per eventuali ritardi nel perfezionamento del trasferimento, ai sensi dell'art. 1406 c.c.,
della convenzione/contratto in oggetto dovuti alla presentazione di documentazione incompleta o non conforme .
Il contraente subentrante dichiara di assumere i diritti e gli obblighi del contraente cedente nell'ambito del contratto ceduto ai
sensi dell’art. 1409 c.c., proseguendo in tutti i relativi rapporti anteriori al trasferimento di titolarità.
Data …/../….
Il Cedente
Il Subentrante
(lasciare in bianco per le cause morte e fusione societaria)
……...…..…………………………………..
…………….…..…..………………………
Dati Referente Comunicazioni per il cambio di Titolarità (OBBLIGATORI):
Nome e Cognome/Società: ……………………………………………………………………………........
Telefono: ………………………………………………… Cellulare: …………………………………….
E-mail: ……………………………………….……………………………………………………………..
Modulo da trasmettere via e-mail all’indirizzo di posta elettronica: [email protected]
Il Gestore dei Servizi Energetici – GSE S.p.A. tratta i dati personali dei soggetti fruitori dei servizi offerti nel pieno rispetto di quanto previsto dal decreto legislativo n.
196/03 e successive modifiche.
Manifestando il consenso alla registrazione e utilizzando le applicazioni web presenti sul portale del GSE, il soggetto fruitore del servizio garantisce la correttezza dei dati
personali forniti; impegnandosi, altresì, in caso di modifica dei suddetti dati a richiedere tempestivamente la variazione affinché questi siano mantenuti costantemente
aggiornati.
Informativa ai sensi dell’articolo 13 del decreto legislativo n. 196/03
Titolare del trattamento dei dati è il Gestore dei Servizi Energetici – GSE S.p.A. (di seguito anche “GSE”) con sede legale in viale M.llo Pilsudski, 92 – 00197 Roma, nella
persona del legale rappresentante pro tempore, il responsabile del trattamento dei dati è il Direttore della Divisione Operativa del GSE pro tempore.
A tale riguardo si informa che l’acquisizione dei dati richiesti è il presupposto indispensabile ai fini del procedimento in oggetto.
I dati forniti saranno utilizzati solo con modalità e procedure strettamente necessarie al suddetto scopo e non saranno oggetto di comunicazione e diffusione fuori dai casi
individuati da espresse disposizioni normative.
Il trattamento dei dati personali è effettuato - nel rispetto di quanto previsto dal d.lgs. n. 196/03 e successive modificazioni e integrazioni – anche con l’ausilio di strumenti
informatici, ed è svolto dal personale del GSE e/o da soggetti terzi che abbiano con esso rapporti di servizio.
Diritto di accesso ai dati personali ed altri diritti ai sensi dell’articolo 7 del decreto legislativo n. 196/03
Il soggetto interessato ha diritto di ottenere la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardino, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in
forma intelligibile. Ha altresì il diritto di farli aggiornare, integrare, rettificare o cancellare, chiederne il blocco e opporsi al loro trattamento.
L'interessato ha diritto di opporsi, in tutto o in parte al trattamento dei dati personali che lo riguardino, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta.
I diritti di cui all'articolo 7 possono essere esercitati con richiesta rivolta senza formalità, anche per il tramite di un incaricato, al titolare o al responsabile del trattamento dei
dati, domiciliato per la carica presso il Gestore dei Servizi Energetici – GSE S.p.A. con sede in viale M.llo Pilsudski, 92 – 00197, Roma
97
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
20. Modulo di Richiesta trasferimento titolarità per FER-E
MODULO DI RICHIESTA TRASFERIMENTO TITOLARITÁ PER FER-ELETTRICHE
(resa ai sensi dell’art. 46 e 47 del D.P.R. 28/12/2000, n. 445 e s.m.i. consapevole delle sanzioni penali previste dagli artt. 75 e 76 del D.P.R. 28.12.2000, n. 445
per le ipotesi di falsità in atti e dichiarazioni mendaci ivi indicate)
Spett.le
Gestore dei Servizi Energetici – GSE S.p.A.
Divisione Operativa
Unità Monitoraggio e Attività Contrattuali
Viale M. Pilsudski, 92
00197 – Roma
Oggetto:
Richiesta di trasferimento di titolarità dell’impianto denominato …...………………………., FER-E
……………., di potenza pari..……….. kW sito nel Comune di ………………………, codice Censimp
…...……………., intestato a ……………………………….. (Ragione sociale cedente).
Il sottoscritto/La società (cedente)..……………………………………… (nome e cognome/ragione sociale), Codice Fiscale
…………………………….., P.IVA …………………….., rappresentata da ……………………………………….. (nome e
cognome del rappresentante legale), visto l’avvenuto trasferimento della disponibilità/titolarità dell’impianto in oggetto, chiede
al Gestore dei Servizi Energetici - GSE S.p.A. (di seguito GSE) che la pratica FER-E in oggetto e i diritti e gli obblighi ad essa
correlati siano trasferiti a favore di (subentrante) .……...………………………………………….…… (nome e cognome/ragione
sociale),
Codice
Fiscale
…………………………………..,
P.IVA
……………………..,
rappresentata
da
……..……………………………………….. (nome e cognome del rappresentante legale).
Ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. n. 445 e s.m.i., consapevole delle sanzioni penali previste dagli artt. 75 e 76 del medesimo
D.P.R. per le ipotesi di falsità in atti e dichiarazioni mendaci ivi indicate, nonché dell’art.23 del D.Lgs. 28/2011, le parti
dichiarano che:
-
il subentrante ha provveduto alla registrazione sul portale applicativo GWA del GSE ed ha sottoscritto la relativa
applicazione FER-E;
il subentrante è titolare, alla data odierna, di tutte le autorizzazioni necessarie per la costruzione e l’esercizio
dell’impianto rilasciate da…..(Amministrazione) in data…………………...;
in caso di titoli autorizzativi/abilitativi diversi dall’Autorizzazione Unica, di aver comunicato alle Amministrazioni
coinvolte, il cambio di titolarità dell’impianto rispetto al quale:
 è stato rilasciato atto di assenso, che si allega
 non è stato manifestato dissenso,
di impegnarsi a comunicare tempestivamente al GSE ogni eventuale riscontro che le Amministrazioni competenti
dovessero rendere in merito al trasferimento di titolarità del titolo;
in caso di Autorizzazione Unica, alla data odierna, il subentrante è titolare della voltura del titolo autorizzativo; in
alternativa di aver presentato istanza di voltura dell’Autorizzazione Unica all’Amministrazione competente, che si
allega, e di essere consapevoli che, nelle more del rilascio dell’atto di voltura, il procedimento di trasferimento di
titolarità dell’impianto rimarrà necessariamente sospeso, congiuntamente al riconoscimento degli incentivi;
in caso di soggetti sottoposti alla verifica antimafia ai sensi del D. Lgs. 159/2011 e s.m.i., hanno provveduto all’inoltro
al GSE della documentazione prevista dal medesimo Decreto Legislativo, mediante l’apposita sezione denominata
“Documentazione Antimafia” del portale applicativo GWA.
-
-
-
Si allega la documentazione comprovante il trasferimento della titolarità per la seguente motivazione
............................................................... (prendere visione delle casistiche indicate nel Manuale Utente Per il Trasferimento di
Titolarità):
-
-
atto pubblico registrato/scrittura privata registrata con autentica delle firme da parte del notaio con l’indicazione di
tutti i dati identificativi dell’impianto, del numero di pratica FER ed altre eventuali convenzioni ad esso associate, nel
caso di trasferimento di impianto di potenza maggiore di 20 kW; nel caso di trasferimento di impianto di potenza
inferiore o uguale a 20 kW il cedente ha facoltà di presentare una scrittura privata registrata presso l’Agenzia delle
Entrate*;
fotocopia leggibile (fronte retro) di un documento di riconoscimento in corso di validità del cedente/rappresentante
legale della ditta/società*;
98
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
-
-
-
-
-
-
-
fotocopia leggibile (fronte retro) di un documento di riconoscimento in corso di validità del subentrante/rappresentante
legale della ditta/società*;
visura camerale storica aggiornata della ditta/società cedente (con validità 6 mesi dalla data di rilascio); qualora la
ditta/società cedente fosse cessata l’operatore dovrà comunque fornire una visura camerale storica aggiornata da cui
si evinca la cessazione/cancellazione oppure il certificato di cessazione di attività qualora il soggetto non sia
sottoposto all’obbligo di iscrizione alla Camera di Commercio;
visura camerale storica aggiornata della ditta/società subentrante (con validità 6 mesi dalla data di rilascio) che attesti
lo stato attivo della stessa; qualora dalla visura la ditta/società risulti inattiva è necessario allegare anche la denuncia
di inizio attività (nel caso in cui il subentrante sia una ditta individuale/società);
copia di una bolletta recente dalla quale si evincano il codice POD e i dati dell’intestatario dell’utenza. Nel caso in cui
all’impianto sia associata una convenzione di Scambio Sul Posto la bolletta dovrà obbligatoriamente essere intestata al
subentrante; in alternativa sarà possibile fornire copia della richiesta di voltura inoltrata all’Impresa di Vendita o
un'autocertificazione con la quale si dichiara che è stata richiesta la voltura dell'utenza a favore del subentrante (resa
ai sensi del D.P.R. 445/2000, sottoscritta e con indicazione del codice POD e dell'indirizzo di fornitura dell’energia
elettrica); il GSE si riserva la facoltà di richiedere successivamente una bolletta intestata al subentrante*;
copia dell’ Autorizzazione Unica volturata;
copia dell’istanza di voltura dell’Autorizzazione Unica presentata all’Amministrazione competente. In tale ipotesi il
procedimento volto al cambio di titolarità di competenza del GSE rimarrà necessariamente sospeso, congiuntamente al
riconoscimento degli incentivi, fino al conseguimento dell’atto di voltura*;
in caso di titoli autorizzativi/abilitativi diversi dalla Autorizzazione Unica: copia della comunicazione con la quale
viene reso noto alle Amministrazioni che hanno rilasciato il titolo, il trasferimento di titolarità, rispetto al quale non sia
stato manifestato dissenso (la comunicazione dovrà essere completa di protocollo di ricezione dell'ente o di ricevuta di
trasmissione a/r, fax, pec, e-mail, ecc ) oppure dichiarazione di esenzione dall’obbligo di comunicazione;*
copia della licenza di officina elettrica rilasciata dall'Agenzia delle Dogane a favore del subentrante o della richiesta
di rilascio della licenza (accompagnata dalla ricevuta di ritorno della raccomandata A/R) - obbligatoria solo per
impianti superiori a 20 kW;
copia della voltura della Concessione di derivazione delle acque (solamente per impianti idroelettrici).
*documenti obbligatori
Si solleva il GSE da ogni responsabilità per eventuali ritardi nel perfezionamento del trasferimento, ai sensi dell'art. 1406 c.c.,
della convenzione/contratto in oggetto dovuti alla presentazione di documentazione incompleta o non conforme .
Il contraente subentrante dichiara di assumere i diritti e gli obblighi del contraente cedente nell'ambito del contratto ceduto ai
sensi dell’art. 1409 c.c., proseguendo in tutti i relativi rapporti anteriori al trasferimento di titolarità.
Data …/../….
Il Cedente
(lasciare in bianco per la causa morte o fusione societaria)
……...…..…………………………………..
Il Subentrante
…………….…..…..………………………..
Dati Referente Comunicazioni per il cambio di Titolarità per il Cedente:
Nome e Cognome/Società: ……………………………………………………………………………........
Telefono: ………………………………………………… Cellulare: …………………………………….
E-mail: ………………………………………………………………………………………………………
Dati Referente Comunicazioni per il cambio di Titolarità per il Subentrante:
Nome e Cognome/Società: ……………………………………………………………………………........
Telefono: ………………………………………………… Cellulare: …………………………………….
E-mail: ………………………………………………………………………………………………………
Modulo da trasmettere via e-mail all’indirizzo di posta elettronica: [email protected]
99
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
Il Gestore dei Servizi Energetici – GSE S.p.A. tratta i dati personali dei soggetti fruitori dei servizi offerti nel pieno rispetto di quanto previsto dal decreto
legislativo n. 196/03 e successive modifiche.
Manifestando il consenso alla registrazione e utilizzando le applicazioni web presenti sul portale del GSE, il soggetto fruitore del servizio garantisce la
correttezza dei dati personali forniti; impegnandosi, altresì, in caso di modifica dei suddetti dati a richiedere tempestivamente la variazione affinché questi siano
mantenuti costantemente aggiornati.
Informativa ai sensi dell’articolo 13 del decreto legislativo n. 196/03
Titolare del trattamento dei dati è il Gestore dei Servizi Energetici – GSE S.p.A. (di seguito anche “GSE”) con sede legale in viale M.llo Pilsudski, 92 – 00197
Roma, nella persona del legale rappresentante pro tempore, il responsabile del trattamento dei dati è il Direttore della Divisione Operativa del GSE pro tempore.
A tale riguardo si informa che l’acquisizione dei dati richiesti è il presupposto indispensabile ai fini del procedimento in oggetto.
I dati forniti saranno utilizzati solo con modalità e procedure strettamente necessarie al suddetto scopo e non saranno oggetto di comunicazione e diffusione fuori
dai casi individuati da espresse disposizioni normative.
Il trattamento dei dati personali è effettuato - nel rispetto di quanto previsto dal d.lgs. n. 196/03 e successive modificazioni e integrazioni – anche con l’ausilio di
strumenti informatici, ed è svolto dal personale del GSE e/o da soggetti terzi che abbiano con esso rapporti di servizio.
Diritto di accesso ai dati personali ed altri diritti ai sensi dell’articolo 7 del decreto legislativo n. 196/03
Il soggetto interessato ha diritto di ottenere la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardino, anche se non ancora registrati, e la loro
comunicazione in forma intelligibile. Ha altresì il diritto di farli aggiornare, integrare, rettificare o cancellare, chiederne il blocco e opporsi al loro trattamento.
L'interessato ha diritto di opporsi, in tutto o in parte al trattamento dei dati personali che lo riguardino, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta.
I diritti di cui all'articolo 7 possono essere esercitati con richiesta rivolta senza formalità, anche per il tramite di un incaricato, al titolare o al responsabile del
trattamento dei dati, domiciliato per la carica presso il Gestore dei Servizi Energetici – GSE S.p.A. con sede in viale M.llo Pilsudski, 92 – 00197, Roma.
100
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
21. Modulo di Richiesta trasferimento titolarità per Certificati Verdi
MODULO DI RICHIESTA TRASFERIMENTO TITOLARITÁ PER CERTIFICATI VERDI
(resa ai sensi dell’art. 46 e 47 del D.P.R. 28/12/2000, n. 445 e s.m.i. consapevole delle sanzioni penali previste dagli artt. 75 e 76 del D.P.R. 28.12.2000, n. 445
per le ipotesi di falsità in atti e dichiarazioni mendaci ivi indicate)
Spett.le
Gestore dei Servizi Energetici - GSE S.p.A.
Divisione Operativa
Direzione Contratti
Viale M. Pilsudski, 92
00197 - Roma
Oggetto:
Richiesta di trasferimento di titolarità dell’impianto denominato …...………………………., IAFR
……………., di potenza di kW ..……….. sito nel Comune di ………………………, codice Censimp
…...……………., eventuale numero istanza RID ………………… intestata a ………………………………..
(Ragione sociale cedente).
La società ………….……………………………………………………………………….. (cedente), codice fiscale
……………………………., P.IVA ………..…………….……………, rappresentata da ………..……………..…
………………………………………………, visto l’avvenuto trasferimento della disponibilità/titolarità dell’impianto in
oggetto, chiede al Gestore dei Servizi Energetici - GSE S.p.A. (di seguito GSE) che la qualifica IAFR e i diritti e gli obblighi ad
essa correlati siano trasferiti a favore della società ………………………………………………………………………..
(subentrante), codice fiscale ……………………….., Partita IVA ………………………, rappresentata da
……………………..……… ………….…………………., che sottoscrive il presente atto per integrale accettazione di quanto in
esso contenuto.
Ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. n. 445 e s.m.i., consapevole delle sanzioni penali previste dagli artt. 75 e 76 del medesimo
D.P.R. per le ipotesi di falsità in atti e dichiarazioni mendaci ivi indicate, nonché dell’art.23 del D.Lgs. 28/2011, le parti
dichiarano che:
il subentrante ha provveduto alla registrazione sul portale applicativo GWA del GSE ed ha sottoscritto la relativa
applicazione ECV;
il subentrante è titolare, alla data odierna, di tutte le autorizzazioni necessarie per la costruzione e l’esercizio
dell’impianto rilasciate da…..(Amministrazione) in data………………………..;
in caso di titoli autorizzativi/abilitativi diversi dall’Autorizzazione Unica, di aver comunicato alle Amministrazioni
coinvolte il cambio di titolarità dell’impianto rispetto al quale:
 è stato rilasciato atto di assenso, che si allega;
 non è stato manifestato dissenso;
di impegnarsi a comunicare tempestivamente al GSE ogni eventuale riscontro che le Amministrazioni competenti
dovessero rendere in merito al trasferimento di titolarità del titolo;
in caso di Autorizzazione Unica, alla data odierna, il subentrante è titolare della voltura del titolo autorizzativo; in
alternativa di aver presentato istanza di voltura dell’Autorizzazione Unica all’Amministrazione competente, che si
allega, e di essere consapevoli che, nelle more del rilascio dell’atto di voltura, il procedimento di trasferimento di
titolarità dell’impianto rimarrà necessariamente sospeso, congiuntamente al riconoscimento degli incentivi;
in caso di soggetti sottoposti alla verifica antimafia ai sensi del D. Lgs. 159/2011 e s.m.i., hanno provveduto all’inoltro
al GSE della documentazione prevista dal medesimo Decreto Legislativo, mediante l’apposita sezione denominata
“Documentazione Antimafia” del portale applicativo GWA.
Si allega la seguente documentazione comprovante il trasferimento della titolarità per la seguente motivazione
................................................................................ (prendere visione delle casistiche indicate nel Manuale Utente Per il
Trasferimento di Titolarità):
-
atto pubblico registrato/scrittura privata registrata con autentica delle firme da parte del notaio con l’indicazione di
tutti i dati identificativi dell’impianto, del numero di qualifica IAFR e della eventuale convenzione RID ad esso
associata, nel caso di trasferimento di impianto di potenza maggiore di 20 kW; nel caso di trasferimento di impianto di
potenza inferiore o uguale a 20 kW il cedente ha facoltà di presentare una scrittura privata registrata presso l’Agenzia
delle Entrate*;
101
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
-
-
-
-
-
-
-
fotocopia leggibile (fronte retro) di un documento di riconoscimento in corso di validità del cedente/rappresentante
legale della ditta/società*;
fotocopia leggibile (fronte retro) di un documento di riconoscimento in corso di validità del subentrante/rappresentante
legale della ditta/società*;
visura camerale storica aggiornata della ditta/società cedente (con validità 6 mesi dalla data di rilascio); qualora la
ditta/società cedente fosse cessata l’operatore dovrà comunque fornire una visura camerale storica aggiornata da cui
si evinca la cessazione/cancellazione oppure il certificato di cessazione di attività qualora il soggetto non sia sottoposto
all’obbligo di iscrizione alla Camera di Commercio;
visura camerale storica aggiornata della ditta/società subentrante (con validità 6 mesi dalla data di rilascio) che attesti
lo stato attivo della stessa; qualora dalla visura la ditta/società risulti inattiva è necessario allegare anche la denuncia
di inizio attività (nel caso in cui il subentrante sia una ditta individuale/società);
copia di una bolletta recente dalla quale si evincano il codice POD e i dati dell’intestatario dell’utenza. Nel caso in cui
all’impianto sia associata una convenzione di Scambio Sul Posto la bolletta dovrà obbligatoriamente essere intestata al
subentrante; in alternativa sarà possibile fornire copia della richiesta di voltura inoltrata all’Impresa di Vendita o
un'autocertificazione con la quale si dichiara che è stata richiesta la voltura dell'utenza a favore del subentrante (resa
ai sensi del D.P.R. 445/2000, sottoscritta e con indicazione del codice POD e dell'indirizzo di fornitura dell’energia
elettrica); il GSE si riserva la facoltà di richiedere successivamente una bolletta intestata al subentrante*;
copia dell’Autorizzazione Unica volturata;
copia dell’istanza di voltura dell’Autorizzazione Unica presentata all’Amministrazione competente. In tale ipotesi il
procedimento volto al cambio di titolarità di competenza del GSE rimarrà necessariamente sospeso, congiuntamente al
riconoscimento degli incentivi, fino al conseguimento dell’atto di voltura;*
in caso di titoli autorizzativi/abilitativi diversi dalla Autorizzazione Unica: copia della comunicazione con la quale
viene reso noto alle Amministrazioni che hanno rilasciato il titolo, il trasferimento di titolarità, rispetto al quale non sia
stato manifestato dissenso (la comunicazione dovrà essere completa di protocollo di ricezione dell'ente o di ricevuta di
trasmissione a/r, fax, pec, e-mail, ecc ) oppure dichiarazione di esenzione dall’obbligo di comunicazione;*
copia della licenza di officina elettrica rilasciata dall'Agenzia delle Dogane a favore del subentrante o della richiesta
di rilascio della licenza (accompagnata dalla ricevuta di ritorno della raccomandata A/R) - obbligatoria solo per
impianti superiori a 20 kW;
copia della voltura della Concessione di derivazione delle acque (solamente per impianti idroelettrici).
*documenti obbligatori
Si solleva il GSE da ogni responsabilità per eventuali ritardi nel perfezionamento del trasferimento, ai sensi dell'art. 1406 c.c.,
della convenzione/contratto in oggetto dovuti alla presentazione di documentazione incompleta o non conforme.
Il contraente subentrante dichiara di assumere i diritti e gli obblighi del contraente cedente nell'ambito del contratto ceduto ai
sensi dell’art. 1409 c.c., proseguendo in tutti i relativi rapporti anteriori al trasferimento di titolarità.
Il cedente e il subentrante dichiarano che eventuali partite economiche relative ai CV ……… (inserire anno di competenza dei
CV), già emessi e venduti dal cedente al momento della variazione, verranno regolate con accordo separato tra le parti.
Data …/../….
Il Cedente
(lasciare in bianco per la causa morte o fusione societaria)
……...…..…………………………………..
Il Subentrante
….…..…..……………………………………..
Dati Referente Comunicazioni per il cambio di Titolarità:
Nome e Cognome/Società: ……………………………………………………………………………....................................
Indirizzo: ………………………………………………… CAP: …………………………………………………………….
Comune: …………………………………………………. Provincia: ………………………………….................................
Telefono: ………………………………………………… Cellulare: ………………………………………………………..
Fax: ……………………………………………………… E-mail: …………………………………………………………..
102
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
Modulo da trasmettere via e-mail all’indirizzo di posta elettronica: [email protected]
Il Gestore dei Servizi Energetici – GSE S.p.A. tratta i dati personali dei soggetti fruitori dei servizi offerti nel pieno rispetto di quanto previsto dal decreto
legislativo n. 196/03 e successive modifiche.
Manifestando il consenso alla registrazione e utilizzando le applicazioni web presenti sul portale del GSE, il soggetto fruitore del servizio garantisce la
correttezza dei dati personali forniti; impegnandosi, altresì, in caso di modifica dei suddetti dati a richiedere tempestivamente la variazione affinché questi siano
mantenuti costantemente aggiornati.
Informativa ai sensi dell’articolo 13 del decreto legislativo n. 196/03
Titolare del trattamento dei dati è il Gestore dei Servizi Energetici – GSE S.p.A. (di seguito anche “GSE”) con sede legale in viale M.llo Pilsudski, 92 – 00197
Roma, nella persona del legale rappresentante pro tempore, il responsabile del trattamento dei dati è il Direttore della Divisione Operativa del GSE pro tempore.
A tale riguardo si informa che l’acquisizione dei dati richiesti è il presupposto indispensabile ai fini del procedimento in oggetto.
I dati forniti saranno utilizzati solo con modalità e procedure strettamente necessarie al suddetto scopo e non saranno oggetto di comunicazione e diffusione fuori
dai casi individuati da espresse disposizioni normative.
Il trattamento dei dati personali è effettuato - nel rispetto di quanto previsto dal d.lgs. n. 196/03 e successive modificazioni e integrazioni – anche con l’ausilio di
strumenti informatici, ed è svolto dal personale del GSE e/o da soggetti terzi che abbiano con esso rapporti di servizio.
Diritto di accesso ai dati personali ed altri diritti ai sensi dell’articolo 7 del decreto legislativo n. 196/03
Il soggetto interessato ha diritto di ottenere la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardino, anche se non ancora registrati, e la loro
comunicazione in forma intelligibile. Ha altresì il diritto di farli aggiornare, integrare, rettificare o cancellare, chiederne il blocco e opporsi al loro trattamento.
L'interessato ha diritto di opporsi, in tutto o in parte al trattamento dei dati personali che lo riguardino, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta.
I diritti di cui all'articolo 7 possono essere esercitati con richiesta rivolta senza formalità, anche per il tramite di un incaricato, al titolare o al responsabile del
trattamento dei dati, domiciliato per la carica presso il Gestore dei Servizi Energetici – GSE S.p.A. con sede in viale M.llo Pilsudski, 92 – 00197, Roma.
103
Manuale Utente per la Richiesta di Trasferimento di Titolarità
22. Modulo di istanza di annullamento della Richiesta di Trasferimento di Titolarità
MODULO DI ISTANZA DI ANNULLAMENTO DELLA RICHIESTA DI TRASFERIMENTO TITOLARITÁ
(resa ai sensi dell’art. 46 e 47 del D.P.R. 28/12/2000, n. 445 e s.m.i. consapevole delle sanzioni penali previste dagli artt. 75 e 76 del D.P.R. 28.12.2000, n. 445
per le ipotesi di falsità in atti e dichiarazioni mendaci ivi indicate)
Spett.le
Gestore dei Servizi Energetici – GSE S.p.A.
Divisione Operativa
Unità Monitoraggio e Attività Contrattuali
Viale M. Pilsudski, 92
00197 – Roma
Oggetto:
Istanza di Annullamento della richiesta di trasferimento di titolarità dell’impianto denominato
…………….…...………………………., di potenza di kW ……...……….. sito nel Comune di
………………….………………………………………, codice Censimp …………...……………., intestata a
……………………………….. (Ragione sociale cedente).
Il sottoscritto/La società (cedente)..……………………………………… (nome e cognome/ragione sociale), Codice Fiscale
…………………………….., P.IVA …………………….., rappresentata da ……………………………………….. (nome e
cognome del rappresentante legale), e il sottoscritto/la società (subentrante) .……...………………………………………….……
(nome e cognome/ragione sociale), Codice Fiscale ………………………………….., P.IVA …………………….., rappresentata
da ……..……………………………………….. (nome e cognome del rappresentante legale), chiedono al Gestore dei Servizi
Energetici - GSE S.p.A. (di seguito GSE) l’annullamento della richiesta di cambio di titolarità relativa all’impianto in oggetto,
presentata per le seguenti pratiche/convenzioni:
Conto Energia n.……………………………………
Scambio Sul Posto n………………………………..
Ritiro Dedicato n……………………………………
Garanzia d’Origine n………………………………..
FER Elettrica n……………………………………….
L’annullamento della richiesta di trasferimento di titolarità è richiesto per la seguente motivazione:
………………………………………………………………………………………………………………………..
Data …/../….
Il Cedente
……...…..…………………………………..
Il Subentrante
….…..…..……………………………………
Si allegano fotocopie leggibili (fronte retro) di un documento di riconoscimento in corso di validità dei dichiaranti.
Informativa ai sensi dell’articolo 13 del decreto legislativo n. 196/03
Il Gestore dei Servizi Energetici – GSE S.p.A. tratta i dati personali dei soggetti fruitori dei servizi offerti nel pieno rispetto di quanto previsto dal decreto legislativo n.
196/03 e successive modifiche.
Manifestando il consenso alla registrazione e utilizzando le applicazioni web presenti sul portale del GSE, il soggetto fruitore del servizio garantisce la correttezza dei dati
personali forniti; impegnandosi, altresì, in caso di modifica dei suddetti dati a richiedere tempestivamente la variazione affinché questi siano mantenuti costantemente
aggiornati. Informativa ai sensi dell’articolo 13 del decreto legislativo n. 196/03: Titolare del trattamento dei dati è il Gestore dei Servizi Energetici – GSE S.p.A. (di
seguito anche “GSE”) con sede legale in viale M.llo Pilsudski, 92 – 00197 Roma, nella persona del legale rappresentante pro tempore, il responsabile del trattamento dei
dati è il Direttore della Divisione Operativa del GSE pro tempore. A tale riguardo si informa che l’acquisizione dei dati richiesti è il presupposto indispensabile ai fini del
procedimento in oggetto. I dati forniti saranno utilizzati solo con modalità e procedure strettamente necessarie al suddetto scopo e non saranno oggetto di comunicazione e
diffusione fuori dai casi individuati da espresse disposizioni normative. Il trattamento dei dati personali è effettuato - nel rispetto di quanto previsto dal d.lgs. n. 196/03 e
successive modificazioni e integrazioni – anche con l’ausilio di strumenti informatici, ed è svolto dal personale del GSE e/o da soggetti terzi che abbiano con esso rapporti
di servizio. Diritto di accesso ai dati personali ed altri diritti ai sensi dell’articolo 7 del decreto legislativo n. 196/03
Il soggetto interessato ha diritto di ottenere la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardino, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in
forma intelligibile. Ha altresì il diritto di farli aggiornare, integrare, rettificare o cancellare, chiederne il blocco e opporsi al loro trattamento.
L'interessato ha diritto di opporsi, in tutto o in parte al trattamento dei dati personali che lo riguardino, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta.
I diritti di cui all'articolo 7 possono essere esercitati con richiesta rivolta senza formalità, anche per il tramite di un incaricato, al titolare o al responsabile del trattamento dei
dati, domiciliato per la carica presso il Gestore dei Servizi Energetici – GSE S.p.A. con sede in viale M.llo Pilsudski, 92 – 00197, Roma.
104
Fly UP