...

Vittoria Tutela Futuro - Classic

by user

on
Category: Documents
5

views

Report

Comments

Transcript

Vittoria Tutela Futuro - Classic
FASCICOLO INFORMATIVO
Assicurazione Vita Temporanea
capitale e premio costante - tar. 107C
Vittoria Tutela Futuro - Classic
Per garantire il futuro che vuoi, alle persone che ami
Il presente Fascicolo Informativo contiene:
 Informativa ex art.13 del D.lgs.196 del 30/6/2003
 Nota Informativa
 Condizioni di Polizza
 Glossario
 Moduli amministrativi
 Fac-simile proposta
deve essere consegnato al Contraente prima della sottoscrizione della proposta
Prima della sottoscrizione leggere attentamente la Nota Informativa
per Forze Armate - Personale Civile del
Ministero della Difesa - Polizia di Stato
Guardia di Finanza - Corpo Nazionale dei
Vigili del Fuoco - Corpo Forestale dello Stato
Capogruppo del Gruppo Vittoria Assicurazioni
Indice
Informativa ex art. 13 del D.Lgs. 30 giugno 2003 n. 196
(A) Trattamento dei dati personali per finalità assicurative
(B) Modalità d'uso dei dati personali
(C) Diritti dell'interessato
pag.
pag.
pag.
1
2
2
pag.
pag.
1
1
pag.
pag.
1
3
pag.
pag.
pag.
4
5
5
pag.
pag.
pag.
pag.
pag.
6
7
7
7
8
pag. 1
di 1
I
N
D
I
C
E
Nota Informativa
A. INFORMAZIONI SULL'IMPRESA DI ASSICURAZIONE
1. Informazioni generali
2. Informazioni sulla situazione patrimoniale della Società
B. INFORMAZIONI SULLE PRESTAZIONI ASSICURATIVE E SULLE GARANZIE OFFERTE
3. Prestazioni assicurative e garanzie offerte
4. Premi
C. INFORMAZIONI SUI COSTI, SCONTI, REGIME FISCALE
5. Costi
6. Sconti
7. Regime fiscale
D. ALTRE INFORMAZIONI SUL CONTRATTO
8. Modalità di perfezionamento del Contratto
9. Risoluzione del contratto e sospensione del pagamento dei premi
10. Riscatto e riduzione
11. Revoca della proposta
12. Diritto di recesso
13. Documentazione da consegnare alla Società per la liquidazione delle
prestazioni e termini di prescrizione
14. Legge applicabile al Contratto
15. Lingua in cui è redatto il Contratto
16. Reclami
17. Informativa in corso di Contratto
18. Comunicazioni del Contraente alla Società
19. Conflitto di interessi
pag. 8
pag. 8
pag. 8
pag. 9
pag. 10
pag. 10
pag. 10
TAR.
107C
Condizioni di Polizza
Art. 1 - Prestazioni
Art. 2 - Entrata in vigore del Contratto
Art. 3 - Facoltà di revoca della Proposta
Art. 4 - Diritto di recesso dal Contratto
Art. 5 - Pagamento dei premi
Art. 6 - Interruzione del pagamento del premi. Riattivazione
Art. 7 - Dichiarazioni del Contraente e dell’Assicurato
Art. 8 - Definizione di Fumatore e Non-Fumatore
Art. 9 - Rischi assicurati ed esclusioni
Art. 10 - Clausola di Carenza
Art. 11 - Assicurazione Complementare Infortuni
Art. 12 - Assicurazione Complementare dell’esonero dal pagamento
dei premi in caso di invalidità
Art. 13 - Beneficiari
Art. 14 - Cessione, pegno e vincolo
Art. 15 - Prestiti
Art. 16 - Pagamenti della Società
Art. 17 - Foro Competente
Moduli
Fac-simile proposta
1
1
1
1
2
2
2
2
3
3
4
pag.
pag.
pag.
pag.
pag.
pag.
6
8
8
8
9
9
VITTORIA TUTELA FUTURO - CLASSIC
Glossario
pag.
pag.
pag.
pag.
pag.
pag.
pag.
pag.
pag.
pag.
pag.
pag. 1
di 2
I
N
F
O
R
M
A
T
I
V
A
VITTORIA TUTELA FUTURO - CLASSIC
TAR.
107C
Informativa ai sensi dell’articolo 13 del D.Lgs. 30
giugno 2003 n.196
Ai sensi della vigente normativa in materia di protezione dei dati personali (di seguito il
“Codice”), Vittoria Assicurazioni S.p.A. (di seguito la “Società”) in qualità di “Titolare” del
trattamento La informa sull’uso dei Suoi dati personali e sui Suoi diritti1.
(A) Trattamento dei dati personali per finalità assicurative2
Al fine di fornirLe i servizi e/o i prodotti assicurativi richiesti o in Suo favore previsti, la nostra
Società deve disporre di dati personali che La riguardano dati raccolti presso di Lei o
presso altri soggetti3 e/o dati che devono essere forniti da Lei o da terzi per obblighi di
legge 4 - e deve trattarli, nel quadro delle finalità assicurative, secondo le ordinarie e
molteplici attività e modalità operative dell'assicurazione. Le chiediamo, di conseguenza, di
esprimere il consenso per il trattamento dei Suoi dati strettamente necessari per la fornitura
dei suddetti servizi e/o prodotti assicurativi. Il consenso che Le chiediamo riguarda anche
gli eventuali dati sensibili 5 strettamente inerenti alla fornitura dei servizi e/o prodotti
assicurativi citati il trattamento dei quali, come il trattamento delle altre categorie di dati
oggetto di particolare tutela6, è ammesso, nei limiti in concreto strettamente necessari,
dalle relative autorizzazioni di carattere generale rilasciate dal Garante per la protezione dei
dati personali. Inoltre, esclusivamente per le finalità sopra indicate e sempre limitatamente a
quanto di stretta competenza in relazione allo specifico rapporto intercorrente tra Lei e la
nostra Società, i dati, secondo i casi, possono o debbono essere comunicati ad altri
soggetti appartenenti al settore assicurativo o correlati con funzione meramente
organizzativa o aventi natura pubblica che operano in Italia o all'estero come autonomi
titolari, soggetti tutti così costituenti la c.d. "catena assicurativa”7. Il consenso che Le
chiediamo riguarda, pertanto, oltre alle nostre comunicazioni e trasferimenti, anche gli
specifici trattamenti e le comunicazioni e trasferimenti all'interno della "catena assicurativa"
effettuati dai predetti soggetti. Precisiamo che senza i Suoi dati non potremmo fornirLe, in
tutto o in parte, i servizi e/o i prodotti assicurativi citati.
1 Come previsto dall'art. 13 del Codice (decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196).
2 La "finalità assicurativa" richiede necessariamente, tenuto conto anche della raccomandazione del Consiglio d'Europa
REC(2002)9, che i dati siano trattati per: predisposizione e stipulazione di polizze assicurative; raccolta dei premi; liquidazione
dei sinistri o pagamento di altre prestazioni; riassicurazione; coassicurazione; prevenzione e individuazione delle frodi
assicurative e relative azioni legali; costituzione, esercizio e difesa di diritti dell'Assicuratore; adempimento di altri specifici
obblighi di legge o contrattuali; analisi di nuovi mercati assicurativi; gestione e controllo interno; attività statistiche.
3 Ad esempio: altri soggetti inerenti al rapporto che La riguarda (contraenti di assicurazioni in cui Lei risulti assicurato, beneficiario
ecc.; coobbligati); altri operatori assicurativi (quali agenti, broker di assicurazione, imprese di assicurazione ecc.); soggetti che,
per soddisfare le Sue richieste (quali una copertura assicurativa, la liquidazione di un sinistro ecc.), forniscono informazioni
commerciali; organismi associativi e consortili propri del settore assicurativo (v. nota 7, punto d e punto e); ¬altri soggetti
pubblici (v. nota 7, punto f).
4 Ad esempio, ai sensi della normativa contro il riciclaggio di denaro di cui al decreto Legislativo n.231 del 21/11/2007 e al decreto
legislativo n. 109 del 22/6/2007 e successive modifiche. In adempimento alle suddette normative la Società è tenuta alla
identificazione della clientela anche ai fini della individuazione delle operazioni anomale da segnalare all’UIF. Pertanto la mancata
fornitura dei dati richiesti potrebbe determinare l’impossibilità di eseguire l’operazione richiesta.
5 Cioè dati di cui all'art. 4, comma 1, lett. d), del Codice, quali dati relativi allo stato di salute, alle opinioni politiche, sindacali, religiose.
6 Ad esempio: dati relativi a procedimenti giudiziari o indagini.
7 Secondo il particolare rapporto assicurativo, i dati possono essere comunicati a taluni dei seguenti soggetti:
a. assicuratori, coassicuratori (indicati nel contratto) e riassicuratori; agenti, subagenti, mediatori di assicurazione e di
riassicurazione, produttori, ed altri canali di acquisizione di contratti di assicurazione; banche, società di gestione del
risparmio, sim; legali;
b. società di servizi per il quietanzamento; società di servizi a cui siano affidati la gestione, la liquidazione ed il pagamento delle
prestazioni; società di servizi informatici e telematici o di archiviazione; società di servizi postali (per trasmissione,
imbustamento, trasporto e smistamento delle comunicazioni alla clientela) (indicate sul plico postale); società di revisione e di
consulenza (indicata negli atti di bilancio); società di informazione commerciale per rischi finanziari; società di servizi per il
controllo delle frodi; (v. tuttavia anche nota 10);
c. società del Gruppo a cui appartiene la nostra Società (controllanti, controllate o collegate, anche indirettamente, ai sensi delle
vigenti disposizioni di legge);
d. ANIA Associazione nazionale fra le imprese assicuratrici (Via della Frezza, 70 Roma), per la raccolta, elaborazione e
reciproco scambio con le imprese assicuratrici, alle quali i dati possono essere comunicati, di elementi, notizie e dati
strumentali all'esercizio dell'attività assicurativa e alla tutela dei diritti dell'industria assicurativa rispetto alle frodi;
e. Organismi associativi e consortili propri del settore assicurativo – che operano in reciproco scambio con tutte le imprese di
assicurazione consorziate, alle quali i dati possono essere comunicati – individuati in base ai contratti e ai rami assicurativi interessati;
− IVASS – Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni (Via del Quirinale, 21 – Roma);
− CONSAP – Concessionaria Servizi Assicurativi Pubblici (Via Yser, 14 - Roma) la quale, in base alle specifiche normative,
(B) Modalità d’uso dei dati personali
I dati sono trattati8 dalla nostra Società titolare del trattamento solo con modalità e
procedure, anche informatiche e telematiche, strettamente necessarie per fornirLe i servizi
e/o prodotti assicurativi richiesti o in Suo favore previsti, ovvero, qualora vi abbia
acconsentito, per ricerche di mercato, indagini statistiche e attività promozionali; sono
utilizzate le medesime modalità e procedure anche quando i dati vengono comunicati – in
Italia o all'estero per i suddetti fini ai soggetti in precedenza già indicati nella presente
informativa, i quali a loro volta sono impegnati a trattarli usando solo modalità e procedure
strettamente necessarie per le specifiche finalità indicate nella presente informativa e
conformi alla normativa. Nella nostra Società, i dati sono trattati da tutti i dipendenti e
collaboratori nell'ambito delle rispettive funzioni e in conformità delle istruzioni ricevute,
sempre e solo per il conseguimento delle specifiche finalità indicate nella presente
informativa; lo stesso avviene presso i soggetti già indicati nella presente informativa a cui i
dati vengono comunicati. Per talune attività utilizziamo soggetti di nostra fiducia - operanti
talvolta anche all'estero che svolgono per nostro conto compiti di natura tecnica od
organizzativa9; lo stesso fanno anche i soggetti già indicati nella presente informativa a cui i
dati vengono comunicati. Il consenso sopra più volte richiesto comprende, ovviamente,
anche le modalità, procedure, comunicazioni e trasferimenti qui indicati.
pag. 2
di 2
I
N
F
O
R
M
A
T
I
V
A
(C) Diritti dell’interessato
Lei ha il diritto di conoscere, in ogni momento, quali sono i Suoi dati presso i singoli titolari
di trattamento, cioè presso la nostra Società o presso i soggetti sopra indicati a cui li
comunichiamo, e come vengono utilizzati; ha inoltre il diritto di farli aggiornare, integrare,
rettificare o cancellare, di chiederne il blocco e di opporsi al loro trattamento 10 . Per
l'esercizio dei Suoi diritti, nonché per informazioni più dettagliate circa i soggetti o le
categorie di soggetti ai quali i dati sono comunicati o che ne vengono a conoscenza in
qualità di responsabili o incaricati, Lei può rivolgersi a: Vittoria Assicurazioni S.p.A. –
Assistenza Clienti, Via Ignazio Gardella n. 2 – 20149 Milano (N. verde 800.016611, e-mail
[email protected]).
TAR.
107C
Sulla base di quanto sopra, Lei può esprimere il consenso per gli specifici
trattamenti, comprese le comunicazioni e i trasferimenti, effettuati dalla nostra
Società e per gli altrettanto specifici trattamenti, comprese le comunicazioni e i
trasferimenti, effettuati dai soggetti della "catena assicurativa".
VITTORIA TUTELA FUTURO - CLASSIC
gestisce tra gli altri: il Fondo di garanzia per le vittime della strada; Il Fondo di garanzia per le vittime della caccia; il Fondo di
rotazione per la solidarietà alle vittime dei reati di tipo mafioso, dell’estorsione e dell’usura; il Fondo dei “rapporti dormienti”;
la Stanza di compensazione, prevista dal D.P.R. n. 254 del 18 luglio 2006 per i sinistri r.c. auto liquidati ai sensi della
convenzione CARD, ecc.;
− Ufficio Centrale Italiano – UCI. S.c. a r.l. (Corso Sempione, 39 – Milano), il quale gestisce e liquida i sinistri provocati in Italia
da veicoli immatricolati in Stati esteri alle condizioni cui all’art. 6 della legge 24 dicembre 1969, n. 990, come modificato dalla
legge 7 agosto 1990, n. 242; garantisce le “carte verdi” emesse dalle imprese assicuratrici socie; garantisce il rimborso dei
sinistri causati all’estero da veicoli immatricolati in Italia non assicurati o assicurati presso imprese assicuratrici poste in
liquidazione coatta amministrativa;
− COVIP – Commissione di vigilanza sui fondi pensione (Via in Arcione, 71 – Roma);
− Banca d’Italia - UIF – Unità di Informazione Finanziaria (Via IV Fontane, 123 – Roma), ai sensi della normativa antiriciclaggio;
− CONSOB - Commissione Nazionale per le Società e la Borsa - Via Martiri 3, Roma;
− Istituti nazionali che operano con finalità assistenziali e previdenziali, quali, a titolo esemplificativo ma non esaustivo: l’INPS –
Istituto Nazionale per la previdenza Sociale (Via Ciro il Grande, 21 – Roma) e l’INAIL – Istituto nazionale per l’Assicurazione
contro gli Infortuni sul Lavoro (P.le Pastore, 6 – Roma);
− Istituti scientifici di studi assicurativi, di istruzione professionale e stampa tecnica assicurativa;
− Enti e organi nazionali nei quali le imprese di assicurazione sono rappresentante;
− Altri soggetti o banche dati nei confronti dei quali la comunicazione dei dati è obbligatoria.
L’elenco completo di tutti i predetti soggetti è costantemente aggiornato e può essere conosciuto agevolmente e gratuitamente
chiedendolo al Servizio indicato nell’informativa oppure consultando il sito internet www.vittoriaassicurazioni.com.
8 Il trattamento può comportare le seguenti operazioni previste dall'art. 4, comma 1, lett. a), del Codice: raccolta, registrazione,
organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco,
comunicazione, cancellazione, distruzione di dati; è invece esclusa l'operazione di diffusione di dati.
9 Questi soggetti sono società o persone fisiche nostre dirette collaboratrici e svolgono le funzioni di responsabili del nostro
trattamento dei dati. Nel caso invece che operino in autonomia come distinti "titolari" di trattamento rientrano, come detto, nella
c.d. "catena assicurativa" con funzione organizzativa (v. nota 7 b).
10Tali diritti sono previsti e disciplinati dagli artt. 7 10 del Codice. La cancellazione e il blocco riguardano i dati trattati in violazione di legge.
Per l'integrazione occorre vantare un interesse. L'opposizione può essere sempre esercitata nei riguardi del materiale commerciale
pubblicitario, della vendita diretta o delle ricerche di mercato; negli altri casi l'opposizione presuppone un motivo legittimo.
pag. 1
di 10
N
O
T
A
I
N
F
O
R
M
A
T
I
V
A
TAR.
107C
Nota Informativa
La presente Nota informativa è redatta secondo lo schema predisposto dall’IVASS,
ma il suo contenuto non è soggetto alla preventiva approvazione dell’IVASS.
Il Contraente deve prendere visione delle condizioni di polizza prima della
sottoscrizione del contratto.
A. INFORMAZIONI SULL'IMPRESA DI ASSICURAZIONE
1. Informazioni generali
a) Vittoria Assicurazioni S.p.A. - Gruppo Vittoria Assicurazioni;
b) Sede e Direzione - Rami Vita: Italia, 20149 Milano, Via Ignazio Gardella n. 2;
c) Telefono +39 02 48 21 91 - Fax +39 02 48 21 95 71;
Sito web: www.vittoriaassicurazioni.com;
Posta elettronica: [email protected];
d) La Società, costituita nel 1921, è stata autorizzata all’esercizio delle assicurazioni a
norma dell’art. 65 del R.D.L. 29/04/1923 n. 966. La Compagnia è autorizzata
all’esercizio delle attività ricomprese nei Rami I, II, III, IV, V e VI di cui all’art. 2, comma 1,
D.Lgs. 7 settembre 2005, n. 209.
Iscritta all’Albo Imprese di Assicurazione e Riassicurazione sez. I n. 1.00014 – Capogruppo
del Gruppo Vittoria Assicurazioni iscritto all’Albo dei Gruppi Assicurativi n. 008.
2. Informazioni sulla situazione patrimoniale della Società
Il patrimonio netto dell’Impresa ammonta a 353.228.631 euro 1 : il capitale sociale è
67.378.924 euro, mentre le riserve patrimoniali sono pari a 285.849.707 euro. L’indice di
solvibilità riferito alla gestione vita è 1,8. Esso rappresenta il rapporto tra l’ammontare del
margine di solvibilità disponibile e l’ammontare del margine di solvibilità richiesto dalla
normativa vigente.
B. INFORMAZIONI SULLE PRESTAZIONI ASSICURATIVE E SULLE
GARANZIE OFFERTE
VITTORIA TUTELA FUTURO - CLASSIC
3. Prestazioni assicurative e garanzie offerte
La durata del contratto viene stabilita dal Contraente al momento della sottoscrizione della
Polizza; in ogni caso la durata non può risultare inferiore ad un anno né superiore a trenta
anni.
Il capitale massimo assicurabile può essere pari a 300.000,00 euro, ove vengano
rispettate le condizioni assuntive previste nel proseguo del presente fascicolo.
1 Al netto del dividendo distribuito.
Il contratto prevede le seguenti prestazioni assicurative:
pag. 2
di 10
a) Prestazione assicurata in caso di decesso dell’Assicurato (copertura base)
In caso di decesso dell’Assicurato nel corso della durata contrattuale la Società garantisce
il pagamento del capitale assicurato ai Beneficiari designati in polizza dal Contraente.
La tariffa prevede una diversa modalità di calcolo del premio a seconda dello stato
tabagico dell’Assicurato, cioè a seconda che l’Assicurato sia fumatore o non fumatore.
A tale scopo si definisce non fumatore l’Assicurato che non abbia mai fumato (sigarette,
sigari e/o pipa) o che abbia smesso di fumare da almeno un anno.
Il sesso dell’Assicurato è ininfluente nella determinazione del premio, in quanto i tassi sono
indistinti per uomini e donne.
Avvertenza: questo contratto richiede il preventivo accertamento delle condizioni di salute
dell’Assicurato mediante visita medica. È tuttavia possibile, nel caso in cui l’età contrattuale
dell’Assicurato sia compresa tra i 18 ed i 60 anni, limitarsi alla compilazione di un
questionario, ma in tal caso l’efficacia della garanzia risulterà limitata per alcuni mesi
(carenza). In tali casi rimane convenuto che, qualora il decesso dell’Assicurato avvenga
entro i primi sei mesi dal perfezionamento del Contratto per cause naturali (ossia per motivi
diversi dall’infortunio), ed il Contratto stesso sia al corrente con il pagamento dei premi, la
Società corrisponderà in luogo del capitale assicurato una somma pari all’importo dei premi
versati al netto dei diritti di cui al seguente Punto 5.1). Si rinvia all’articolo 9 delle Condizioni
per gli aspetti di dettaglio sui rischi assicurati e sulle esclusioni.
Modalità assuntive specifiche sono previste per la garanzia relativa al decesso dovuto ad
infezione da H.I.V. (AIDS e patologie ad essa collegate), come indicato nell’articolo 10 delle
Condizioni di Polizza.
b) Prestazione assicurata in via complementare per il caso di Infortunio (copertura
complementare facoltativa)
N
O
T
A
I
N
F
O
R
M
A
T
I
V
A
TAR.
107C
All’atto della sottoscrizione della Proposta il Contraente può decidere se sottoscrivere
anche la copertura complementare per il caso di infortunio. In tal caso la Società
garantisce il pagamento di un ulteriore capitale nel caso in cui, nel corso della durata
contrattuale, l’Assicurato subisca un infortunio la cui conseguenza sia il decesso. Qualora
l’infortunio sia conseguente alla circolazione su mezzi di trasporto terrestri tale capitale sarà
raddoppiato.
Ai fini della presente copertura si considera infortunio l’evento dovuto a causa fortuita,
violenta ed esterna che produca lesioni corporali obiettivamente constatabili, le quali siano
causa diretta ed esclusiva della morte dell’Assicurato.
Si rinvia all’articolo 11 delle Condizioni per gli aspetti di dettaglio.
c) Prestazione assicurata in via complementare per l’esonero del pagamento premi
in caso di invalidità (copertura complementare facoltativa)
VITTORIA TUTELA FUTURO - CLASSIC
All’atto della sottoscrizione della Proposta, purché la durata della copertura base sia al
massimo pari a 20 anni e l’età dell’Assicurato alla scadenza non sia superiore ad anni 65, il
Contraente può decidere se sottoscrivere anche la copertura complementare di esonero
pagamento premi in caso di invalidità. In tal caso la Società si impegna ad esonerare il
Contraente dal pagamento dei premi dovuti per l’assicurazione principale che scadono
successivamente alla data di denuncia dell’invalidità e a sospendere l’obbligo del
pagamento dei premi dovuti per l’assicurazione accessoria.
Si intende colpito da invalidità totale e permanente l’Assicurato che, per sopravvenuta
malattia organica o lesione fisica, comunque indipendenti dalla sua volontà ed
oggettivamente accertabili, abbia ridotto, in modo presumibilmente permanente, la propria
capacità all’esercizio della sua professione o mestiere e di ogni altra proficua attività, in
misura almeno pari al 66%.
pag. 3
di 10
N
O
T
A
I
N
F
O
R
M
A
T
I
V
A
VITTORIA TUTELA FUTURO - CLASSIC
TAR.
107C
Poiché i premi versati si riferiscono esclusivamente alla copertura del rischio morte e di
eventuali altre coperture di rischio (invalidità, infortunio), nessuna prestazione è prevista in
caso di sopravvivenza dell’Assicurato alla scadenza del contratto.
Si rinvia all’articolo 12 delle Condizioni per gli aspetti di dettaglio.
Si invita il Contraente a leggere le raccomandazioni e le avvertenze contenute in Proposta
e relative alla compilazione del questionario sanitario.
4. Premi
L’entità del premio dipende dall’ammontare del capitale assicurato, dall’età e dallo stato
tabagico dell’Assicurato, nonché dalle durate contrattuali. Altri elementi che possono
incidere sull’entità del premio sono legati allo stato di salute, lo stile di vita, la professione e
le attività sportive dell’Assicurato.
È di fondamentale importanza che le dichiarazioni rese siano complete e veritiere per
evitare il rischio di successive, legittime, contestazioni da parte della Società che
potrebbero anche pregiudicare il diritto dei Beneficiari ad ottenere il pagamento della
prestazione.
Il Contraente acquisisce tutti i diritti contrattuali con il pagamento in via anticipata (ossia
all’inizio di ogni annualità contrattuale) di un premio il cui importo non può essere inferiore,
al netto di eventuali sovrappremi, a 100,00 euro nel caso di frazionamento del premio
annuale e 50,00 euro, per ciascuna rata di premio versata, nel caso di frazionamenti
infrannuali. Il premio resta costante per tutta la durata contrattuale.
Sul premio annuo pattuito, a copertura delle spese di amministrazione e commerciali
sostenute dalla Società, vengono applicati i costi illustrati al successivo Punto 5.1).
A discrezione del Contraente il contratto può stabilire che il pagamento del premio annuo
avvenga mediante la corresponsione di rate semestrali, quadrimestrali, trimestrali o mensili,
in tali casi gli importi delle rate di premio saranno maggiorati degli interessi di frazionamento
illustrati al successivo Punto 5.1. Nel caso in cui venga prescelto il frazionamento mensile
del premio, la rata da corrispondere alla sottoscrizione del contratto è trimestrale e non è
gravata da alcun interesse di frazionamento.
Il presente contratto viene stipulato tra il Contraente e la Società in virtù di un accordo
(Convenzione) stipulato tra Vittoria Assicurazioni S.p.A. e il Datore di lavoro che tratterrà
sulla busta paga del Contraente il premio mensile dovuto da quest’ultimo e lo verserà alla
Società. A tal fine, congiuntamente alla Proposta, il Contraente è chiamato a compilare
apposita Scheda di Delega indirizzata al proprio Datore di lavoro che è parte integrante
della proposta stessa. Con tale modalità di pagamento il premio annuo viene frazionato
mensilmente senza l’applicazione di alcun interesse.
All’eventuale venir meno del rapporto di lavoro o in caso di congedo, il Contraente ha la
facoltà di non interrompere il contratto facendosi direttamente carico del pagamento dei
premi residui. In tale circostanza le rate di premio potranno essere corrisposte direttamente
a favore di Vittoria Assicurazioni S.p.A. o a favore dell’Intermediario presso il quale il
Contraente deciderà di appoggiare la polizza, mediante:
• pagamento in moneta elettronica;
• assegno circolare o assegno bancario non trasferibile;
• bonifico bancario.
Il mancato pagamento anche di una sola rata di premio determina, trascorsi trenta giorni
dalla sua scadenza, la risoluzione del contratto e i premi versati restano acquisiti dalla
Società senza diritto a capitale ridotto o a valore di riscatto.
Il premio del primo anno, anche se frazionato in più rate, è dovuto per intero.
A giustificazione del mancato pagamento del premio il contraente non può opporre che la
Società non abbia inviato alcun avviso di scadenza né provveduto all’incasso a domicilio.
Si rinvia agli articoli 5 e 6 delle Condizioni di Polizza per gli aspetti di dettaglio.
Di seguito vengono fornite alcune esemplificazioni degli importi richiesti per la specifica
copertura assicurativa. Gli importi indicati, comprensivi dei diritti fissi, non tengono conto
delle valutazioni del rischio attinenti ad esempio alla professione ed allo stato di salute
dell’Assicurato. Tali valutazioni possono essere effettuate dalla Società solo dopo che
l’Assicurando abbia reso le necessarie informazioni e compilato il questionario sanitario o,
se previsto, si sia assoggettato a visita medica.
C. INFORMAZIONI SUI COSTI, SCONTI, REGIME FISCALE
5. Costi
5.1 Costi gravanti direttamente sul Contraente
La sottoscrizione del presente contratto comporta a carico diretto del Contraente dei costi
certi, quelli cioè che gravano sul premio versato, e dei costi eventuali che il Contraente
deve sostenere se opta per un pagamento frazionato del premio annuo e/o se la
sottoscrizione della polizza avviene con preliminari accertamenti sanitari.
pag. 4
di 10
N
O
T
A
I
N
F
O
R
M
A
T
I
V
A
5.1.1 Costi gravanti sul premio
A copertura delle spese commerciali ed amministrative del contratto la Società trattiene:
Tipologia di costo
Costo
Spese di emissione
5,00 euro
Diritti
Dirittididiquietanzamento
quietanzamento
1,50 euro
euro
1,50
Costo fisso
Costo fisso
26,00 euro
26,00 euro
Caricamento percentuale
Caricamento percentuale
14,0%
11,00%
Descrizione
Applicate
Applicate sulla
sulla sola
sola prima
prima rata.
rata. InIncaso
casodidi
recesso,
di
cui
al
successivo
Punto
recesso, di cui al successivo Punto 12),
12),
lala Società
Società tratterrà
tratterrà tale
tale importo.
importo.
Applicati
ogni rata
Applicati
susu ogni
ratadi premio
di premio
successiva
alla
prima.
successiva alla prima.
Applicato sull’importo
sull’importo didi premio
premioannuo,
annuo,
al
netto
dei
diritti
e
delle
spese
di di
al netto dei
e delle spese
emissione. emissione.
Applicato sull’importo
sull’importo didi premio
premioannuo,
annuo,
al netto
netto del
del costo
costo fisso,
fisso, dei
dei diritti
dirittieedelle
delle
spese di emissione.
spese di emissione.
TAR.
107C
Per il Contraente che, in virtù della Convenzione di cui al precedente Punto 4), corrisponda
i premi dovuti tramite trattenuta sul proprio stipendio non verrà applicato alcun interesse di
frazionamento.
Qualora il Contraente richieda il frazionamento del premio annuo, l’importo delle rate sarà
determinato applicando interessi di frazionamento in dipendenza della rateazione prescelta. Nella
Tabella I vengono indicati gli interessi applicati in caso delle possibili diverse rateazioni del premio.
VITTORIA TUTELA FUTURO - CLASSIC
L’incidenza percentuale dei costi applicati sul premio dipende esclusivamente dall’importo
di quest’ultimo e, data la presenza del costo fisso, tale incidenza tende a ridursi
all’aumentare dell’importo del premio.
pag. 5
di 10
Tabella I - Interessi di frazionamento
Rateazione
N
O
T
A
I
N
F
O
R
M
A
T
I
V
A
Semestrale
Quadrimestrale
Trimestrale
Mensile
Tasso annuo
di interesse
1,00%
1,25%
1,50%
2,00%
Come illustrato al precedente Punto 3, la sottoscrizione di questo contratto può richiedere
il preventivo accertamento delle condizioni di salute dell’Assicurato mediante visita medica,
d’altra parte, anche nei casi in cui per la sottoscrizione è richiesta solo la compilazione di
un questionario sanitario, l’Assicurato può comunque sottoporsi a visita medica per ovviare
al periodo di carenza, ossia al periodo iniziale durante il quale la copertura in caso morte da
malattia è limitata. In ogni caso il costo della visita medica è sempre a carico del
Contraente, e dipende dalla natura degli accertamenti sanitari e dalle strutture sanitarie
presso le quali questi vengono svolti.
* * *
Con riferimento all’intero flusso dei costi summenzionati, in base alle rilevazioni contabili relative
all’ultimo esercizio, la quota parte percepita dagli intermediari risulta essere pari al 35,90%.
6. Sconti
TAR.
107C
Avvertenza: la Società o l’intermediario hanno la facoltà di prevedere specifici sconti, in
tal caso informazioni dettagliate sulla loro misura e sulle relative modalità di applicazione
verranno messe a disposizione presso la rete di vendita della Società medesima.
7. Regime fiscale
Di seguito vengono illustrati il regime fiscale previsto per i premi e le prestazioni dalla
normativa in vigore al momento della redazione della presente Nota Informativa.
7.1 Tassazione del premio
Il premio relativo alla copertura base versato sul presente contratto non è gravato da alcun
tipo di imposta a carico del Contraente. Sul premio della eventuale complementare
infortuni viene applicata un’imposta pari al 2,50%.
VITTORIA TUTELA FUTURO - CLASSIC
7.2 Detrazione fiscale del premio
Le Assicurazioni sulla vita aventi per oggetto il rischio di morte danno diritto annualmente
ad una detrazione dall’imposta sul reddito delle persone fisiche dichiarato dal Contraente
alle condizioni e nei limiti del plafond di detraibilità fissati dalla Legge.
In virtù della riduzione di imposta della quale il Contraente viene così a beneficiare, il costo
effettivo dell’assicurazione risulta inferiore al premio versato.
7.3 Tassazione delle somme assicurate
Le somme corrisposte in caso di morte dell’Assicurato sono esenti da imposte e non
concorrono nella costituzione del reddito imponibile dei Beneficiari.
D. ALTRE INFORMAZIONI SUL CONTRATTO
pag. 6
di 10
8. Modalità di perfezionamento del Contratto
Il contratto viene stipulato dal Contraente compilando e sottoscrivendo la Proposta e la
Scheda di Delega per l’addebito delle rate di premio incluse nel presente Fascicolo. La
Proposta sarà valutata dalla Società che si riserva il diritto di richiedere ulteriori informazioni,
visite mediche e/o accertamenti sanitari prima di decidere se accettare o meno la
sottoscrizione del contratto. In caso di accettazione della proposta la Società, sulla scorta
della Scheda di Delega sottoscritta dal Contraente, si farà carico di richiedere al Datore di
lavoro di quest’ultimo l’attivazione delle trattenute sullo stipendio delle rate di premio mensili
pattuite. Una volta ottenuta conferma dell’attivazione delle trattenute, la Società emetterà il
contratto inviandone duplice copia al Contraente che tratterà la copia di propria
competenza e restituirà alla Società, sottoscritta, quella di competenza di quest’ultima.
Il contratto si considera concluso nel momento in cui il Contraente riceve dalla Società le
copie del contratto da sottoscrivere. Tutte le garanzie assicurative saranno efficaci a partire
dalla data di decorrenza indicata nel contratto, che sarà fissata al giorno 27 del mese in cui
sarà stata effettuata la prima trattenuta sullo stipendio del Contraente.
Nel caso in cui la prima rata di premio dovuta venisse trattenuta sullo stipendio del
Contraente in data antecedente alla decorrenza del contratto, la copertura in caso di
decesso è da intendersi attiva fin dalla data di tale eventuale primo addebito.
Nel caso in cui, per qualsiasi motivo e nonostante la conferma da parte del Datore di
lavoro dell’attivazione delle trattenute, queste ultime non dovessero aver luogo entro i
successivi sessanta giorni dalla data di decorrenza il contratto deve intendersi inefficace
fino a quando alla Società non vengano corrisposte tutte le rate di premio nel frattempo
scadute. Trascorso il termine di sessanta giorni dalla data di decorrenza senza il
pagamento di alcun premio la Società si riserva il diritto di svolgere le opportune verifiche
presso il Datore di lavoro e, se del caso, ad annullare il contratto dandone comunicazione
scritta al Contraente.
N
O
T
A
I
N
F
O
R
M
A
T
I
V
A
TAR.
107C
A) Emissione del Contratto presso l’Intermediario (emissione decentrata)
Nel caso in cui:
• al questionario allegato alla Proposta, contenente la richiesta di informazioni di carattere
medico/sanitario e sportivo/professionale relative all’Assicurato, siano state date tutte
risposte negative;
• l’età dell’Assicurato sia non superiore a 60 anni;
• l’Assicurato decida di non sottoporsi a visita medica;
• l’Assicurato accetti l’applicazione del periodo di carenza di cui all’art. 10 delle Condizioni
di Polizza;
il Contratto sarà emesso, direttamente presso l’intermediario, contestualmente al
pagamento della rata di premio di perfezionamento.
Nel caso in cui una o più condizioni riportate alla lettera A) non si realizzi, la Proposta sarà
vagliata dalla Direzione della Società che si riserva il diritto di richiedere ulteriori
informazioni, visite mediche, ecc. prima di decidere se accettare o meno la Proposta. In
caso di accettazione della Proposta la Società consegnerà al Contraente, dietro
pagamento della rata di premio di perfezionamento, il simplo di Polizza.
In entrambi i casi il Contratto si considera concluso, sempreché sia stato effettuato il
pagamento della rata di premio di perfezionamento, all’atto della consegna da parte
VITTORIA TUTELA FUTURO - CLASSIC
B) Emissione del Contratto in Direzione (emissione direzionale)
pag. 7
di 10
N
O
T
A
I
N
F
O
R
M
A
T
I
V
A
TAR.
107C
dell’incaricato della Società del simplo di Polizza o, in mancanza, al ricevimento della
comunicazione scritta inviata dalla Società contenente l’accettazione della Proposta.
Le garanzie vengono attivate a partire dalla data di decorrenza indicata sul simplo di Polizza
sempreché sia stato regolarmente corrisposto il premio di perfezionamento.
8.1 Condizioni per la sottoscrizione
La scelta della durata va effettuata in relazione agli obiettivi perseguiti e compatibilmente
con l’età dell’Assicurato; in ogni caso sono in vigore i seguenti limiti tariffari:
• età contrattuale dell’Assicurato alla decorrenza: compresa tra i 18 ed i 75 anni;
• età contrattuale dell’Assicurato alla scadenza: non superiore ad anni 80.
Per età contrattuale dell’Assicurato si intende l’età, espressa in anni, compiuta all’ultimo
compleanno. Qualora alla data di decorrenza siano trascorsi dall’ultimo compleanno sei
mesi o più, l’età computabile viene aumentata di un anno.
Si rimanda per ulteriori aspetti di dettaglio all’articolo 2 delle Condizioni di Polizza.
9. Risoluzione del contratto e sospensione del pagamento dei premi
La risoluzione del contratto, con la conseguente decadenza di tutte le garanzie e di tutti gli
impegni contrattuali, può avvenire a seguito di:
• recesso da parte del Contraente: nei limiti e nelle modalità illustrate al successivo Punto 12);
• decesso dell’Assicurato;
• interruzione del pagamento dei premi. Avvertenza: il mancato pagamento anche di una
sola rata di premio determina, trascorsi trenta giorni dalla scadenza di ciascuna rata, la
risoluzione del contratto e i premi versati restano acquisiti dalla Società senza diritto a
capitale ridotto o a valore di riscatto. A giustificazione del mancato pagamento del
premio il Contraente non può opporre che la Società non abbia inviato alcun avviso di
scadenza né provveduto all’incasso a domicilio.
9.1 Ripresa del pagamento dei premi, riattivazione del contratto
Il pagamento di ciascuna rata di premio è dovuto alla relativa data di scadenza. Qualora il
pagamento avvenga nei trenta giorni successivi a tale data non è applicato alcun interesse
per ritardato pagamento. Avvertenza: se il premio non viene pagato entro i trenta giorni
successivi a ciascuna scadenza, la garanzia assicurativa decade.
Il Contratto può tuttavia essere riattivato nei 12 mesi che seguono la scadenza della prima
rata non pagata, versando gli importi arretrati aumentati degli interessi calcolati al saggio
legale di interesse. La riattivazione è comunque subordinata alla verifica dello stato di
salute dell’Assicurato. Trascorsi 24 mesi dalla scadenza della prima rata non pagata,
l’assicurazione non può più essere riattivata.
Si rimanda per ulteriori aspetti di dettaglio all’articolo 6 delle Condizioni di Polizza.
VITTORIA TUTELA FUTURO - CLASSIC
10. Riscatto e riduzione
La presente forma tariffaria non prevede valori di riscatto o di riduzione.
11. Revoca della proposta
Nella fase che precede la conclusione del Contratto, il Contraente ha sempre la facoltà di
revocare la Proposta di emissione del contratto senza l’addebito di alcun onere, dandone
comunicazione alla Società con lettera raccomandata, contenente gli elementi identificativi
del contratto, indirizzata al seguente recapito:
pag. 8
di 10
Vittoria Assicurazioni S.p.A. - Direzione Vita – Via Ignazio Gardella 2 - 20149 Milano
N
O
T
A
Entro trenta giorni dal ricevimento della comunicazione della revoca la Società rimborsa al
Contraente il premio da questi eventualmente corrisposto.
12. Diritto di recesso
Il Contraente ha diritto di recedere dal contratto entro trenta giorni dal momento in cui il
contratto è concluso, dandone comunicazione alla Direzione della Società con le
medesime modalità indicate al precedente Punto 11).
La conclusione del contratto si considera avvenuta quando la rata di perfezionamento è stata versata
ed il Contraente ha ricevuto la comunicazione dell’accettazione della Proposta da parte della Società
o, in luogo di tale accettazione, l’originale di Polizza sottoscritto dalla medesima. Il recesso ha l’effetto
di liberare le Parti da qualsiasi obbligazione derivante dal contratto a decorrere dalle ore 24 del giorno
di spedizione della comunicazione di recesso quale risulta dal timbro postale di invio.
Entro trenta giorni dal ricevimento della comunicazione del recesso la Società rimborsa al
Contraente, previa consegna della Polizza e delle eventuali appendici, il premio da questi
eventualmente corrispostole al netto della parte relativa al rischio corso per il periodo
durante il quale il Contratto ha avuto effetto e delle spese effettive sostenute per
l’emissione del contratto di cui al precedente Punto 5.1.
I
N
F
O
R
M
A
T
I
V
A
13. Documentazione da consegnare alla Società per la liquidazione
delle prestazioni e termine di prescrizione
Il pagamento da parte della Società del capitale assicurato in caso di decesso avviene entro il
termine massimo di 30 giorni dalla data di presentazione di tutti i documenti necessari, elencati
all’articolo 16 delle Condizioni di Polizza. Decorso tale termine, sono dovuti gli interessi moratori al
saggio legale di interesse, a partire dal termine stesso, a favore dei Beneficiari.
Si ricorda che il Codice Civile (art. 2952) dispone che i diritti derivanti dal contratto di
assicurazione si prescrivono in dieci anni, come previsto dall’articolo 22 del D.L. n. 179 del
18/10/2012 (entrato in vigore il 20/10/2012), e convertito dalla L. 17/12/2012 n. 221, da
quando si è verificato il fatto su cui il diritto stesso si fonda, avuto riguardo a quanto previsto
in materia di rapporti dormienti (Legge n. 266 del 23/12/2005 e successive modificazioni ed
integrazioni). In particolare il D.L. 155/2008, convertito nella Legge 4 dicembre 2008 n. 190,
ha stabilito che le somme dovute su polizze per le quali sia maturata la prescrizione, vengano
versate al fondo che, come richiesto dalla Legge Finanziaria 2006, è stato istituito presso il
Ministero delle Finanze a favore delle vittime delle frodi finanziarie.
Ogni pagamento viene effettuato dalla Società a favore degli aventi diritto tramite
l’Intermediario in cui il contratto è stato stipulato oppure mediante bonifico bancario sul
conto corrente indicato dal Beneficiario.
Al contratto si applica la legge italiana.
15. Lingua in cui è redatto il contratto
Il contratto e tutte le comunicazioni ad esso relative vengono redatti in lingua italiana, salvo
che le parti non ne concordino la redazione in un’altra lingua.
VITTORIA TUTELA FUTURO - CLASSIC
14. Legge applicabile al contratto
TAR.
107C
pag. 9
di 10
N
O
T
A
I
N
F
O
R
M
A
T
I
V
A
VITTORIA TUTELA FUTURO - CLASSIC
TAR.
107C
16. Reclami
Fatta salva in ogni caso la facoltà di adire l’Autorità Giudiziaria, eventuali reclami aventi
ad oggetto la gestione del rapporto contrattuale, segnatamente sotto il profilo dell’attribuzione
di responsabilità della effettività della prestazione, della quantificazione ed erogazione
delle somme dovute all’avente diritto, devono essere inoltrati per iscritto alla Vittoria
Assicurazioni S.p.A. – Servizio Reclami, Viale Renato Serra, n. 46 - 20149 Milano
(fax 02/48.20.47.37 – tel. 02/482.199.53 – e-mail [email protected]).
Qualora l’esponente non si ritenga soddisfatto dall’esito del reclamo o in caso di assenza di
riscontro nel termine massimo di quarantacinque giorni, potrà rivolgersi all’IVASS – Via del
Quirinale n. 21 – 00187 Roma.
Devono essere presentati direttamente all’IVASS, in quanto di competenza esclusiva, i
reclami concernenti:
a) l’accertamento dell’osservanza delle disposizioni del Decreto Legislativo 7 settembre 2005,
n. 209 – Codice delle Assicurazioni – e delle relative norme di attuazione, nonché delle
norme sulla commercializzazione a distanza di servizi finanziari al consumatore, da parte
delle imprese di assicurazione e di riassicurazione, degli intermediari e dei periti assicurativi;
b) le liti transfrontaliere in materia di servizi finanziari per le quali il reclamante chiede
l’attivazione della procedura FIN-NET.
In particolare i reclami indirizzati all’IVASS dovranno contenere:
– nome, cognome e domicilio del reclamante con eventuale recapito telefonico;
– individuazione del/i soggetto/i di cui si lamenta l’operato;
– breve descrizione del motivo di lamentela;
– copia del reclamo già presentato direttamente all’impresa corredato dell’eventuale
riscontro fornito dalla stessa;
– ogni documento utile a descrivere compiutamente le circostanze del reclamo.
Non rientrano nella competenza dell’IVASS:
a) i reclami relativi alla quantificazione delle prestazioni assicurative e all’attribuzione di
responsabilità, che devono essere indirizzati direttamente all’impresa: in caso di
ricezione l’IVASS provvederà ad inoltrarli all’impresa di assicurazione entro 90 giorni dal
ricevimento, dandone contestuale notizia ai reclamanti;
b) i reclami per i quali sia già stata adita l’Autorità Giudiziaria: l’IVASS provvederà ad
informare i reclamanti che gli stessi esulano dalla propria competenza;
c) i reclami concernenti l’accertamento dell’osservanza delle disposizioni del Testo Unico
dell’intermediazione finanziaria e delle relative norme di attuazione disciplinanti la
sollecitazione all’investimento di prodotti finanziari emessi da imprese di assicurazione,
nonché il comportamento dei soggetti abilitati e delle imprese di assicurazione,
relativamente alla vendita diretta, nella sottoscrizione e nel collocamento dei prodotti
finanziari emessi da imprese di assicurazione, i quali vanno inviati alla CONSOB –
Via G.B. Martini 3 – 00198 Roma;
d) i reclami concernenti l’accertamento dell’osservanza delle disposizioni del D.Lgs. 5
dicembre 2005, n. 252 e delle relative norme di attuazione disciplinanti la trasparenza e
le modalità di offerta al pubblico delle forme pensionistiche complementari, i quali vanno
inviati alla COVIP – Via in Arcione 71 – 00187 Roma.
In caso di ricezione dei reclami di cui alle lettere c) e d), l’IVASS provvederà ad inoltrarli
senza ritardo alle competenti Autorità, dandone contestuale notizia ai reclamanti.
17. Informativa in corso di contratto
pag. 10
di 10
La Società fornirà per iscritto al Contraente le eventuali variazioni delle informazioni
contenute nella presente Nota Informativa che dovessero intervenire anche per effetto di
modifiche alla normativa successive alla conclusione del contratto.
La Società fornisce riscontro per iscritto ad ogni richiesta di informazione presentata dal
Contraente o dagli aventi diritto in merito all’evoluzione del rapporto assicurativo e alle
modalità di determinazione della prestazione assicurativa entro venti giorni dalla ricezione
della richiesta scritta.
Il Contraente per eventuali richieste di informazioni in merito al rapporto assicurativo,
diverse dai reclami, può:
- contattare il numero verde 800.016611
- inviare una e-mail all’indirizzo di posta elettronica [email protected]
18. Comunicazioni del Contraente alla Società
A norma di quanto previsto dall’art. 1926 del codice civile, si segnala che è comunque
incluso nella garanzia assicurativa, senza obbligo di comunicazione da parte del
Contraente, il rischio derivante da qualunque cambiamento relativo all’attività professionale
purché intervenuto successivamente alla stipulazione del Contratto.
Nel caso in cui alla sottoscrizione della Proposta l’Assicurato abbia dichiarato di essere non
fumatore e, nel corso della durata contrattuale, abbia ripreso a fumare sia il Contraente che
l’Assicurato sono tenuti a darne informazione, a mezzo lettera raccomandata, alla Società.
N
O
T
A
I
N
F
O
R
M
A
T
I
V
A
19. Conflitto di interessi
Vittoria Assicurazioni, in presenza di un potenziale conflitto di interessi, opera in modo da
non recare pregiudizio ai Contraenti e cercando di perseguire i migliori risultati per i
Contraenti stessi.
* * *
TAR.
107C
AREA RISERVATA
In ottemperanza al Provvedimento IVASS n. 7 del 16 luglio 2013, si comunica che sul sito
internet della Compagnia www.vittoriaassicurazioni.com è disponibile la nuova Area Riservata
dedicata ai Clienti Vittoria. Registrandosi al servizio il Contraente potrà consultare la sua
posizione assicurativa in modo semplice e veloce, senza limitazione di orario e senza recarsi
in Agenzia, attraverso un semplice collegamento internet. Per registrarsi all’Area Riservata
sarà sufficiente inserire il numero di una qualsiasi polizza Vittoria Assicurazioni attiva, il Codice
Fiscale o la Partita IVA, un indirizzo e-mail valido e seguire delle semplici istruzioni che
verranno inviate dal sistema via mail. Per ottenere maggiori informazioni sul servizio o ottenere
assistenza sull’utilizzo del sistema è attivo il numero verde 800 01.66.11.
Vittoria Assicurazioni S.p.A. è responsabile della veridicità e della completezza dei
dati e delle notizie contenuti nella presente Nota Informativa.
Data dell’ultimo aggiornamento: 1° ottobre 2013
VITTORIA TUTELA FUTURO - CLASSIC
L’Amministratore Delegato
Roberto Guarena
pag. 1
di 9
Condizioni di polizza
Tariffa temporanea caso morte a capitale e a premio costanti (tariffa 107C)
C
O
N
D
I
Z
I
O
N
I
Art. 1 - Prestazioni
In caso di decesso dell’Assicurato prima della scadenza contrattuale la Società garantisce,
a favore dei Beneficiari designati, il pagamento immediato del capitale assicurato. Tale
capitale, definito dal Contraente in sede di sottoscrizione del Contratto, è costante per tutta
la durata del Contratto. Il capitale massimo assicurabile, qualora siano soddisfatti tutti i
criteri di assunzione del rischio, è pari a 300.000,00 euro.
In caso di sopravvivenza dell’Assicurato alla data di scadenza della Polizza questa si
intenderà estinta ed i premi pagati resteranno acquisiti dalla Società.
Il presente contratto non ammette valore di riscatto.
D
I
Art. 2 - Entrata in vigore del contratto
P
O
L
I
Z
Z
A
TAR.
107C
Il contratto entra in vigore, purché sia stata regolarmente pagata la rata dovuta al
perfezionamento, alla data di decorrenza indicata nel simplo di Polizza consegnato al
Contraente dall’incaricato della Società o, in mancanza, dal giorno in cui la Società ha
inviato per iscritto al Contraente comunicazione del proprio assenso.
Qualora la polizza preveda una data di decorrenza successiva, l’assicurazione non può entrare
in vigore prima di tale giorno, semprechè sia stata pagata la rata di perfezionamento.
Art. 3 - Facoltà di revoca della proposta
Nella fase che precede la conclusione del contratto, il Contraente ha sempre la facoltà di
revocare la proposta di emissione del contratto senza l’addebito di alcun onere.
L’esercizio della facoltà di revoca richiede da parte del Contraente apposita comunicazione
scritta alla Società.
Quest’ultima, entro trenta giorni dal ricevimento di detta comunicazione, rimborsa al
Contraente il premio eventualmente corrisposto.
VITTORIA TUTELA FUTURO - CLASSIC
Art. 4 - Diritto di recesso dal contratto
Il Contraente ha diritto di recedere dal contratto entro trenta giorni dal momento in cui il
contratto è concluso, dandone comunicazione alla Direzione della Società con lettera
raccomandata contenente gli elementi identificativi del contratto.
La conclusione del contratto si considera avvenuta quando la rata di perfezionamento è
stata versata ed il Contraente ha ricevuto la comunicazione dell’accettazione della
Proposta da parte della Società o, in luogo di tale accettazione, l’originale di Polizza
sottoscritto dalla medesima.
Il recesso ha l’effetto di liberare le Parti da qualsiasi obbligazione derivante dal contratto a
decorrere dalle ore 24 del giorno di spedizione della comunicazione di recesso quale
risulta dal timbro postale di invio.
Entro trenta giorni dal ricevimento della comunicazione del recesso la Società rimborsa al
Contraente, previa consegna dell’originale di polizza e delle eventuali appendici, il premio
eventualmente corrispostole, diminuito della parte relativa al rischio corso per il periodo
durante il quale il Contratto ha avuto effetto e dei diritti di emissione indicati in Polizza.
Art. 5 - Pagamento dei premi
pag. 2
di 2
A fronte del capitale assicurato indicato in polizza, il Contraente è tenuto al pagamento di
un premio annuo costante anticipato; tale premio è dovuto per tutta la durata contrattuale
ma non oltre l’anno di decesso dell’Assicurato.
Il Contratto è stipulabile per un importo di premio annuo, al netto di eventuali sovrappremi,
che non può risultare inferiore a 100,00 euro nel caso di frazionamento annuale e 50 euro
per ciascuna rata di premio versata, nel caso di frazionamenti sub-annuali. Il premio resta
costante per tutto il periodo pagamento premi.
Su richiesta del Contraente il premio annuo può essere corrisposto in rate semestrali,
quadrimestrali, trimestrali o mensili anticipate con l’applicazione di interessi dipendenti dal
frazionamento stesso. Nel caso di frazionamento mensile del premio, la prima rata dovuta
alla sottoscrizione del contratto è trimestrale senza l’applicazione di interessi di
frazionamento. Il premio di primo anno, anche se frazionato in più rate, è dovuto per intero.
Qualora il pagamento dei premi non avvenisse tramite il Datore di lavoro del Contraente, a
discrezione di quest’ultimo il premio annuo può essere corrisposto in rate semestrali,
quadrimestrali, trimestrali o mensili con l’applicazione di interessi dipendenti dal
frazionamento stesso.
Le rate di premio debbono essere pagate alle scadenze pattuite, contro ricevuta emessa dalla
Società, presso il domicilio di quest’ultima o dell’Intermediario cui è assegnata la Polizza.
C
O
N
D
I
Z
I
O
N
I
D
I
P
O
L
I
Z
Z
A
Art. 6 - Interruzione del pagamento del premi. Riattivazione
Il mancato pagamento anche di una sola rata del premio determina, trascorsi 30 giorni
dalla scadenza della rata, la risoluzione del Contratto, qualunque sia il numero dei premi
annui corrisposti con eventuali frazioni, ed i premi versati resteranno acquisiti dalla Società
senza diritto a capitale ridotto od a valore di riscatto.
A giustificazione del mancato pagamento del premio il Contraente non può in nessun caso
opporre che la Società non gli abbia inviato avvisi di scadenza o provveduto all’incasso a
domicilio del premio.
Entro dodici mesi dalla scadenza della prima rata di premio non pagata, il Contraente ha
comunque diritto di riattivare l’assicurazione pagando le rate di premio arretrate aumentate
degli interessi legali. La riattivazione può avvenire solo dietro espressa domanda del
Contraente e accettazione scritta della Società, che può richiedere nuovi accertamenti
sanitari e decidere circa la riattivazione tenendo conto del loro esito.
In ogni caso di riattivazione, l’assicurazione entra nuovamente in vigore, per l’intero suo
valore, alle ore 24 del giorno del pagamento dell’importo dovuto.
Trascorsi 24 mesi dalla scadenza della prima rata non pagata, l’assicurazione non può più
essere riattivata.
TAR.
107C
Art. 7 - Dichiarazioni del Contraente e dell’Assicurato
Art. 8 - Definizione di Fumatore e Non-Fumatore
Ai fini del presente Contratto si intende non fumatore l’Assicurato che non abbia mai
VITTORIA TUTELA FUTURO - CLASSIC
Decorsi sei mesi dall’entrata in vigore dell’assicurazione o dalla sua riattivazione, la Polizza
è incontestabile per reticenze o dichiarazioni erronee rese dal Contraente e dall’Assicurato
nella Proposta di assicurazione e negli altri documenti, salvo il caso che la verità sia stata
alterata o taciuta in malafede, e salvo la rettifica del capitale assicurato in base all’età
dell’Assicurato o allo stato tabagico, qualora quelli dichiarati risultino errati.
pag. 3
di 9
C
O
N
D
I
Z
I
O
N
I
D
I
fumato (sigarette, sigari e/o pipa) o che abbia smesso di fumare da almeno un anno. Tale
definizione determina lo stato tabagico iniziale dell’Assicurato.
Nel caso di modifica dello stato tabagico dell’Assicurato, intervenuta nel corso della durata
del Contratto, il Contraente e l’Assicurato sono tenuti a darne informazione alla Società a
mezzo lettera raccomandata. La Società, ricevuta la comunicazione del fatto che
l’Assicurato ha iniziato, o ricominciato, a fumare provvederà a ricalcolare il premio annuo
dovuto per Assicurati fumatori determinato in base all’età e alla durata fissate alla
decorrenza del Contratto.
La Società prenderà atto di tale passaggio di stato mediante Appendice indicando il nuovo
premio che sarà dovuto a partire dalla rata successiva alla comunicazione.
In caso di mancata comunicazione dello stato tabagico dell’Assicurato, la Società pagherà
in caso di decesso, in luogo del capitale assicurato riportato in Polizza, un importo ridotto
che si ottiene moltiplicando il capitale assicurato per il rapporto tra il premio di polizza ed il
premio dovuto se l’Assicurato si fosse dichiarato fumatore.
Art. 9 - Rischi assicurati ed esclusioni
P
O
L
I
Z
Z
A
TAR.
107C
Il presente Contratto assicura il rischio di morte qualunque possa esserne la causa, senza
limiti territoriali e senza tener conto dei cambiamenti di professione dell’Assicurato.
È escluso dalla garanzia soltanto il decesso causato da:
• dolo del Contraente o del Beneficiario;
• partecipazione attiva dell’Assicurato a delitti dolosi;
• partecipazione attiva dell’Assicurato a fatti di guerra, salvo che non derivi da
obblighi verso lo Stato Italiano; in questo caso la garanzia può essere prestata, su
richiesta del Contraente, alle condizioni stabilite dal competente Ministero;
• incidente di volo, se l’Assicurato viaggia a bordo di aeromobile non autorizzato al
volo o con pilota non titolare di brevetto idoneo e, in ogni caso, se viaggia in
qualità di membro dell’equipaggio;
• suicidio, se avviene nei primi due anni dall’entrata in vigore dell’assicurazione o,
trascorso questo periodo, nei primi dodici mesi dell’eventuale riattivazione
dell’assicurazione.
In questi casi la Società paga il solo importo della riserva matematica calcolato al momento
del decesso.
Art. 10 - Clausola di Carenza
Le disposizioni contenute in questo articolo sono applicabili qualora specificatamente
richiamate nel testo di Polizza.
VITTORIA TUTELA FUTURO - CLASSIC
A) Carenza “senza visita medica”
Premesso che l’Assicurato può richiedere che gli venga accordata la piena copertura
assicurativa senza periodo di carenza, purché si sottoponga a visita medica accettando le
modalità e gli eventuali oneri che ne dovessero derivare, qualora il presente contratto
venga assunto senza visita medica rimane convenuto che, qualora il decesso
dell’Assicurato avvenga entro i primi sei mesi dal perfezionamento della polizza e la polizza
stessa sia al corrente col pagamento dei premi, la Compagnia corrisponderà, in luogo del
capitale assicurato, una somma pari all’importo dei premi versati, al netto dei diritti indicati
in Polizza.
La Compagnia non applicherà entro i primi sei mesi dal perfezionamento del contratto la
limitazione sopra indicata e pertanto la somma da essa dovuta sarà pari all’intero capitale
assicurato, qualora il decesso sia conseguenza diretta:
a) di una delle seguenti malattie infettive acute sopravvenute dopo l’entrata in vigore della
polizza: tifo, paratifo, difterite, scarlattina, morbillo, vaiolo, poliomielite anteriore acuta,
meningite cerebro-spinale, polmonite, encefalite epidemica, carbonchio, febbri
puerperali, tifo esantematico, epatite virale A e B, leptospirosi, ittero emorragica, colera,
brucellosi, dissenteria bacillare, febbre gialla, febbre Q, salmonellosi, botulismo,
mononucleosi infettiva, parotite epidemica, peste, rabbia, pertosse, rosolia, vaccinia
generalizzata, encefalite post-vaccinica;
b) di shock anafilattico sopravvenuto dopo l’entrata in vigore della polizza;
c) di infortunio avvenuto dopo l’entrata in vigore della polizza, intendendo per infortunio
(fermo quanto disposto all’art. 7 delle Condizioni di Polizza) l’evento dovuto a causa
fortuita, improvvisa, violenta ed esterna che produca lesioni corporali obiettivamente
constatabili che abbiano come conseguenza la morte.
pag. 4
di 9
C
O
N
D
I
Z
I
O
N
I
Rimane inoltre convenuto che qualora il decesso dell’Assicurato avvenga entro i primi
cinque anni dal perfezionamento della polizza e sia dovuto alla sindrome di
immunodeficienza acquisita (AIDS), ovvero ad altra patologia ad essa collegata, il capitale
assicurato non sarà pagato.
D
I
P
O
L
I
Z
Z
A
B) Carenza “senza test HIV”
Rimane inoltre convenuto che qualora il decesso dell’Assicurato avvenga entro i primi sette
anni dal perfezionamento della polizza e:
• sia dovuto alla sindrome di immunodeficienza acquisita (AIDS), ovvero ad altra patologia
ad essa collegata;
• l’Assicurato si sia rifiutato di aderire, all’atto della sottoscrizione del contratto, alla
richiesta della Società di eseguire gli esami clinici necessari per l’accertamento
dell’eventuale stato di sieropositività o di malattia da HIV;
• il capitale assicurato non sarà pagato.
TAR.
107C
Art. 11 - Assicurazione Complementare Infortuni
Le disposizioni contenute in questo articolo sono applicabili qualora specificatamente
richiamate nel testo di Polizza.
11.1 - Definizione di Infortunio
VITTORIA TUTELA FUTURO - CLASSIC
È considerato infortunio l’evento dovuto a causa fortuita, violenta ed esterna che produca
lesioni corporali obiettivamente constatabili, le quali siano causa diretta ed esclusiva della
morte dell’Assicurato.
Sono considerati infortuni:
• l’asfissia non di origine morbosa;
• gli avvelenamenti acuti da ingestione o assorbimento di sostanze;
• le affezioni conseguenti a morsi di animali o punture di aracnidi o di insetti, escluse, per
questi ultimi, quelle delle quali gli insetti siano portatori necessari;
• l’annegamento;
• l’assideramento o congelamento;
• la folgorazione;
• i colpi di sole o di calore;
• le lesioni determinate da sforzi (esclusi gli infarti e le ernie);
• gli infortuni derivanti da tumulti popolari, atti di terrorismo, vandalismi, attentati, a
pag. 5
di 9
C
O
N
D
I
Z
I
O
N
I
D
I
P
O
L
I
Z
Z
A
VITTORIA TUTELA FUTURO - CLASSIC
TAR.
107C
condizione che l’Assicurato non vi abbia preso parte attiva.
Sono compresi in garanzia:
• gli infortuni derivanti da malore ed incoscienza;
• gli infortuni derivanti da imprudenze e negligenze anche gravi.
11.2 - Oggetto della garanzia
La Società liquiderà la somma assicurata qualora:
1) l’infortunio provochi la morte dell’Assicurato, anche se successiva alla scadenza del
contratto, ma verificatasi entro due anni dal giorno nel quale è avvenuto l’infortunio
stesso.
La somma assicurata viene corrisposta ai Beneficiari caso morte indicati in Polizza.
2) l’infortunio sia conseguente ad incidente della circolazione. Per infortunio conseguente
ad incidente della circolazione s’intende quell’infortunio:
a. cagionato da veicoli o mezzi meccanici in circolazione su strade di uso pubblico o su
aree a queste equiparate, nonché su aree private, in cui l’Assicurato rimanga vittima
come pedone, conducente o passeggero;
b. occorso all’Assicurato in qualità di passeggero di qualsiasi mezzo di locomozione e
trasporto pubblico, terrestre, marittimo o aereo.
La liquidazione di questo capitale avverrà con le stesse modalità previste in ciascun
caso di operatività dell’assicurazione complementare infortuni.
11.3 - Limiti di garanzia
Salvo patto speciale non sono compresi nell’assicurazione gli infortuni derivanti:
a) dalla pratica di: pugilato, atletica pesante, lotta nelle sue varie forme, alpinismo
con scalata di rocce o accesso a ghiacciai (salvo, in questo ultimo caso, nelle
aree appositamente attrezzate per la pratica dello sci), salto dal trampolino con
sci o idrosci, guidoslitta, immersioni con autorespiratore, speleologia,
paracadutismo, deltaplano e sport aerei in genere, equitazione, sci acrobatico,
bob, rugby;
b) da partecipazioni a gare e corse (e relative prove) calcistiche e ciclistiche, salvo
che esse abbiano carattere ricreativo; da partecipazione a gare e corse (e relative
prove) con veicoli e natanti a motore, salvo che si tratti di regolarità pura;
c) gli infortuni derivanti da guerra, insurrezione, movimenti tellurici, inondazioni ed
eruzioni vulcaniche; da delitti dolosi compiuti o tentati dall’Assicurato;
d) gli infortuni che siano conseguenza diretta od indiretta di trasmutazione del
nucleo dell’atomo e di radiazioni provocate artificialmente dall’accelerazione di
particelle atomiche e da esposizione a radiazioni ionizzanti;
e) gli infortuni derivanti da stato di ubriachezza, dall’abuso di alcoolici o
psicofarmaci o da uso non terapeutico di stupefacenti ed allucinogeni, da guida
di veicoli o natanti senza l’abilitazione prescritta dalle norme vigenti;
f) gli infortuni occorsi in occasione di partecipazione ad imprese temerarie, salvo in
questo ultimo caso che si tratti di atti compiuti dall’Assicurato per dovere di
solidarietà umana o per legittima difesa;
g) le lesioni determinate da sforzi ed in ogni caso gli infarti;
h) le conseguenze di operazioni chirurgiche e di accertamenti e cure mediche non
resi necessari da infortunio;
i) gli infortuni derivanti da incidenti di volo, quando l’Assicurato si trovi a bordo di
aeromobili non autorizzati al trasporto pubblico o comunque in qualità di pilota o
membro dell’equipaggio.
In ogni caso resta inteso che tale copertura non comprende gli infortuni
conseguenti a contaminazioni nucleari, biologiche e chimiche prodotte da atti di
terrorismo.
pag. 6
di 8
C
O
N
D
I
Z
I
O
N
I
11.4 - Infortuni aeronautici
L’assicurazione è estesa agli infortuni che colpiscano l’Assicurato durante voli effettuati in qualità
di passeggero su aeromobili, compresi gli elicotteri, da trasporto pubblico di imprese di linee
aeree regolari anche durante i viaggi straordinari e speciali. In ogni caso la garanzia è operativa
sino alla concorrenza della somma assicurata, purché non superi euro 516.000,00.
11.5 - Rinuncia al diritto di surroga
La Società rinuncia a favore dell’Assicurato e dei suoi aventi diritto alla surrogazione, di cui
all’art. 1916 del Codice Civile, verso i terzi responsabili dell’infortunio.
D
I
Art. 12 - Assicurazione Complementare dell’esonero dal pagamento
dei premi in caso di invalidità
P
O
L
I
Z
Z
A
Le disposizioni contenute in questo articolo sono applicabili qualora specificatamente
richiamate nel testo di Polizza. Tale copertura è sottoscrivibile purché:
• l’età dell’Assicurato al termine del contratto sia non superiore ad anni 65;
• la durata del contratto non sia superiore ad anni 20;
• la durata della garanzia di esonero pagamento premi sia uguale a quella della copertura
principale.
12.1 - Prestazioni
TAR.
107C
In caso di invalidità totale e permanente dell’Assicurato verificatasi entro la durata della
presente assicurazione accessoria, e comunque non oltre il compimento del 65° anno di
età, la Società si impegna ad esonerare il Contraente dal pagamento dei premi dovuti per
l’assicurazione principale che scadono successivamente alla data di denuncia dell’invalidità
e a sospendere l’obbligo del pagamento dei premi dovuti per l’assicurazione accessoria.
In conseguenza all’accertamento dell’invalidità, l’assicurazione principale, liberata dal
pagamento di ulteriori premi, resta in vigore per le garanzie tutte da questa prestate come
se il relativo premio fosse regolarmente pagato alle scadenze annuali.
12.2 - Definizione dell’invalidità totale e permanente
Si intende colpito da invalidità totale e permanente l’Assicurato che, per sopravvenuta
malattia organica o lesione fisica, comunque indipendenti dalla sua volontà ed
oggettivamente accertabili, abbia ridotto, in modo presumibilmente permanente, la propria
capacità all’esercizio della sua professione o mestiere e di ogni altra proficua attività, in
misura almeno pari al 66%.
Sono esclusi dalla garanzia i casi di invalidità permanente dovuti alle stesse cause
per le quali l’art. 9 delle Condizioni di Polizza esclude la copertura del rischio di
morte.
Sono altresì esclusi dalla garanzia i casi di invalidità permanente non derivanti da
infortunio insorti entro 6 mesi dalla entrata in vigore dell’assicurazione accessoria.
In questo caso la Società corrisponderà l’importo dei premi incassati per la presente
assicurazione accessoria al netto delle imposte.
VITTORIA TUTELA FUTURO - CLASSIC
12.3 - Esclusioni
pag. 7
di 9
C
O
N
D
I
Z
I
O
N
I
D
I
P
O
L
I
Z
Z
A
TAR.
107C
12.4 - Denuncia dell’invalidità ed obblighi relativi
Verificatasi l’invalidità permanente, il Contraente o l’Assicurato od altra persona in loro vece
deve farne denuncia alla Società per i necessari accertamenti facendo pervenire alla
Società medesima, a mezzo lettera raccomandata, il certificato del medico curante redatto
sul modulo fornito dalla Società e corredato della documentazione clinica idonea a
dimostrare l’esistenza dello stato di invalidità.
A richiesta della Società, il Contraente e l’Assicurato sono obbligati a rendere, con verità ed
esattezza, le dichiarazioni ed a fornire le prove che potessero apparire utili per
l’accertamento delle cause dell’invalidità permanente.
La Società si impegna ad accertare l’esistenza dell’invalidità permanente entro 30 giorni
dalla data di ricevimento della denuncia.
12.5 - Rivedibilità dello stato di invalidità permanente
L’Assicurato, riconosciuto invalido permanente, è obbligato anche in seguito e sino al
termine del periodo di esonero dal pagamento dei premi, ad assoggettarsi, entro 30 giorni
dalla richiesta della Società e non più di una volta all’anno, alle visite ed esami medici di
controllo che venissero richiesti; in caso contrario trova applicazione quanto stabilito
dall’Art. 6 delle Condizioni di Polizza per il caso di mancato pagamento del premio.
L’Assicurato è tenuto a rispondere in modo veritiero e completo alle domande della Società
ed a fornire le indicazioni e prove utili per accertare, a quel momento, lo stato di invalidità
permanente.
In caso di disaccordo sugli esiti del riesame dello stato di invalidità richiesto dalla Società, il
Contraente o l’Assicurato ha facoltà di promuovere la decisione di un Collegio Medico con
le modalità previste al successivo art. 12.6.
12.6 - Collegio Medico
In caso di disaccordo sul riconoscimento dell’invalidità permanente, il Contraente o l’Assicurato
ha facoltà, entro 30 giorni dalla comunicazione avutane, di promuovere, mediante lettera
raccomandata con ricevuta di ritorno indirizzata alla Direzione Generale della Società, la
decisione di un Collegio Medico, composto da tre medici, di cui uno nominato dalla Società,
l’altro dal Contraente ed il terzo scelto di comune accordo dalle due parti. In caso di mancato
accordo la scelta del terzo medico sarà demandata al Consiglio dell’Ordine dei Medici avente
giurisdizione nel luogo dove deve riunirsi il Collegio Medico che risiederà nel comune sede di
Istituto di Medicina Legale più vicino al luogo di residenza dell’Assicurato.
Il Collegio Medico decide a maggioranza, come amichevole compositore, senza formalità di
procedura, con parere vincolante anche se uno dei componenti rifiuta di firmare il relativo verbale.
I medici, ove lo ritengano opportuno, potranno esperire qualsiasi accertamento sanitario di
carattere preliminare o incidentale (visite mediche, esami di laboratorio, ecc.).
Ciascuna delle parti sopporta le spese e le competenze del proprio medico e metà di
quelle del terzo. Tutte le altre spese sono a carico della parte soccombente.
VITTORIA TUTELA FUTURO - CLASSIC
12.7 - Regolazione dell’assicurazione accessoria
Il premio della presente assicurazione accessoria, dovuto per la durata della stessa a
condizione che l’Assicurato sia in vita e non sia colpito da invalidità permanente, è
conglobato con quello dell’assicurazione principale.
La presente assicurazione accessoria non ammette valori di riduzione o di riscatto e viene
annullata in caso di annullamento dell’assicurazione principale.
Denunciata l’invalidità permanente, il Contraente sospende il pagamento delle rate di
premio dovute per l’assicurazione principale e per quella accessoria ed aventi scadenza
successiva alla data della denuncia, ferme restando le garanzie in corso.
Se l’invalidità viene riconosciuta dalla Società, l’obbligo del pagamento dei premi cessa
definitivamente e la Società rimborsa le rate di premio con scadenza successiva alla data di
denuncia dell’invalidità che fossero state eventualmente corrisposte. Qualora invece
l’invalidità non venga riconosciuta dalla Società, il Contraente è tenuto, entro 30 giorni dalla
comunicazione avutane ed ancorché abbia promosso la decisione di un Collegio Medico ai
sensi dell’art. 12.6, a versare i premi non corrisposti, scaduti successivamente alla data di
denuncia dell’invalidità, aumentati degli interessi di riattivazione nella misura stabilita dalle
Condizioni Speciali dell’assicurazione principale; in caso contrario trova applicazione quanto
stabilito all’art. 6 delle Condizioni di Polizza per il caso di mancato pagamento del premio.
L’assicurazione accessoria ha scadenza coincidente con quella dell’assicurazione
principale.
pag. 8
di 9
C
O
N
D
I
Z
I
O
N
I
12.8 - Garanzie complementari
Se la garanzia è stata accordata senza visita medica, l’assicurazione complementare di
esonero dal pagamento dei premi in caso di invalidità è soggetta ad un periodo di carenza
di 6 mesi; pertanto se l’invalidità si verifica entro tale periodo di carenza, l’assicurazione
complementare si annulla e la Società restituirà il relativo sovrappremio.
Inoltre se la polizza prevede anche l’assicurazione complementare per il caso di morte in
seguito ad infortunio (Assicurazione Complementare Infortuni), tale garanzia cessa al
momento stesso in cui l’Assicurato viene riconosciuto invalido ai sensi dell’art. 12.1.
D
I
P
O
L
I
Z
Z
A
Art. 13 - Beneficiari
Il Contraente designa, al momento della sottoscrizione del contratto, il Beneficiario e può in
qualsiasi momento revocare o modificare tale designazione per iscritto (artt. 1920 e 1921
C.C.), con le modalità indicate nell’ultimo capoverso.
La designazione dei Beneficiari non può essere revocata e modificata nei seguenti casi:
• dopo che il Contraente ed il Beneficiario abbiano dichiarato per iscritto alla Società,
rispettivamente, la rinuncia al potere di revoca e l’accettazione del beneficio;
• dopo la morte del Contraente;
• dopo che, verificatosi l’evento previsto, il Beneficiario abbia comunicato per iscritto alla
Società di volersi avvalere del beneficio.
In tali casi, le operazioni di recesso, pegno o vincolo di polizza, richiedono l’assenso scritto
dei Beneficiari.
La dichiarazione di revoca o modifica del Beneficiario deve essere fatta a mezzo
raccomandata o disposta per testamento, purché la designazione testamentaria
faccia riferimento in maniera espressa alla polizza vita.
TAR.
107C
Art. 14 - Cessione, pegno e vincolo
Art. 15 - Prestiti
Sul presente Contratto non possono, in nessun caso, essere concessi prestiti al
Contraente da parte della Società.
VITTORIA TUTELA FUTURO - CLASSIC
Il Contraente può cedere ad altri il contratto, così come può darlo in pegno o comunque
vincolare le somme assicurate.
Tali atti diventano efficaci solo quando la Società ne faccia annotazione sull’originale di
polizza o su appendice.
pag. 9
di 9
Art. 16 - Pagamenti della Società
Tutti i pagamenti della Società avvengono dietro espressa richiesta degli aventi diritto.
C
O
N
D
I
Z
I
O
N
I
D
I
P
O
L
I
Z
Z
A
VITTORIA TUTELA FUTURO - CLASSIC
TAR.
107C
La richiesta di liquidazione viene formulata compilando il corrispondente modulo allegato alle presenti
condizioni o comunque fornendo le informazioni ivi richieste, allegando i documenti necessari a
verificare l’effettiva esistenza dell’obbligo di pagamento e ad individuare gli aventi diritto.
La richiesta di liquidazione può essere consegnata all’Intermediario presso cui è stato
stipulato il contratto o essere inviata direttamente alla Direzione della Società. In ogni caso
la richiesta deve essere indirizzata a:
Vittoria Assicurazioni S.p.A. - Direzione Vita/ Ufficio Liquidazioni Vita
Via Ignazio Gardella, 2 – 20149 Milano
La Società esegue il pagamento dovuto al più tardi entro trenta giorni dal ricevimento della
documentazione di cui sopra.
Decorso tale termine sono dovuti gli interessi moratori calcolati a partire dal termine stesso
in base al saggio legale di interesse.
Il pagamento viene effettuato direttamente mediante bonifico bancario sul conto corrente
indicato dal Beneficiario o tramite l’Intermediario presso il quale il contratto è stato stipulato.
• Liquidazioni per decesso dell’assicurato derivante anche da infortunio
Alla richiesta di liquidazione a seguito di decesso dell’Assicurato devono essere allegati i
seguenti documenti:
• originale di polizza, o dichiarazione di smarrimento della stessa, ed eventuali appendici;
• certificato anagrafico di morte dell’Assicurato;
• relazione sanitaria del medico curante sulle cause del decesso dell’Assicurato, redatta
su apposito modulo fornito dalla Società ed eventuale ulteriore documentazione di
carattere sanitario per verificare l’esattezza delle dichiarazioni dell’Assicurato relative alle
circostanze che hanno influenzato la valutazione del rischio, oppure, se il decesso è
conseguente ad infortunio, copia del documento rilasciato dall’autorità competente da
cui si desumano le precise circostanze del decesso;
• qualora la designazione dei Beneficiari fosse stata resa in forma generica (ad esempio il
coniuge, i figli, ecc.) la documentazione idonea a certificare gli aventi diritto;
• copia di un documento di riconoscimento in corso di validità di ogni avente diritto;
• decreto del Giudice Tutelare che indichi la persona designata a riscuotere la prestazione
di polizza, in caso di Beneficiari minorenni o incapaci;
• in presenza di pegno o vincolo, atto di assenso alla richiesta sottoscritta dal creditore o
dal vincolatario;
ed inoltre, solo nel caso in cui Contraente ed Assicurato siano la stessa persona:
• atto notorio o dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà contenente anche
l’indicazione che il Contraente è deceduto senza lasciare testamento; nel caso in cui
esista un testamento è necessario fornire copia autentica di quest’ultimo.
Art. 17 - Foro Competente
Per le eventuali controversie relative al presente contratto il Foro Competente è quello del
luogo di residenza o di domicilio del Consumatore.
Data dell’ultimo aggiornamento: 1° ottobre 2013
Glossario
pag. 1
di 3
G
L
O
S
S
A
R
I
O
Per agevolare la comprensione dei termini assicurativi che con maggior frequenza ricorrono
nel presente fascicolo, di seguito si riportano quelli d’uso più comune con le relative
definizioni:
Appendice
Documento che forma parte integrante del Contratto e che viene emesso unitamente o in
seguito a questo ai fini dell’efficacia delle modifiche del Contratto.
Assicurato
È la persona fisica, che può coincidere o meno con il Contraente, sulla cui vita è stipulato il
Contratto di assicurazione. Le prestazioni del Contratto sono determinate in funzione dei
suoi dati anagrafici e degli eventi attinenti alla sua vita.
Beneficiari
Sono le persone fisiche o giuridiche designate dal Contraente che hanno il diritto di
riscuotere le prestazioni assicurate al verificarsi degli eventi previsti dal contratto.
Capitale assicurato
Nelle tariffe a capitale costante è il capitale iniziale indicato in polizza, determinato in
funzione del premio unico o annuo versato, e in base al quale sono calcolate le prestazioni
contrattuali. Nel caso delle tariffe a capitale decrescente rappresenta il capitale che, in ogni
epoca contrattuale, può essere liquidato ai Beneficiari nel caso in cui si verifichino gli eventi
assicurati.
TAR.
107C
Carenza contrattuale
Periodo di tempo che intercorre fra l’entrata in vigore del Contratto e l’inizio della garanzia.
Cessione
È la possibilità del Contraente di trasferire diritti ed obblighi contrattuali a terzi.
Conclusione del contratto
È l’atto che esprime l’accettazione da parte della Società della proposta di contratto
sottoscritta dal Contraente. L’accettazione può avvenire mediante espressa comunicazione
scritta da parte della Società o con la consegna dell’originale di polizza sottoscritta dalla
medesima.
Condizioni di Polizza
Insieme delle clausole che disciplinano il contratto di assicurazione.
Contraente
È la persona fisica o giuridica che stipula il contratto con la Società, paga il premio e
dispone dei diritti derivanti dal contratto stesso.
VITTORIA TUTELA FUTURO - CLASSIC
Conflitto di interesse
Insieme di tutte quelle situazioni in cui l’interesse della Società può collidere con quello del
Contraente.
pag. 2
di 3
G
L
O
S
S
A
R
I
O
Costi gravanti sul premio
Parte del premio versato dal Contraente destinata a coprire i costi commerciali e
amministrativi della Società.
Data di decorrenza
È la data d’inizio del contratto e, sempre che il premio sia stato regolarmente corrisposto,
dalla quale decorre l’efficacia del contratto.
Durata contrattuale
È l’arco di tempo che intercorre tra la data di decorrenza e quella di scadenza del
contratto, periodo durante il quale sono operanti le garanzie assicurative.
Età contrattuale
Per età contrattuale dell’Assicurato si intende l’età, espressa in anni, compiuta all’ultimo
compleanno. Qualora alla data di decorrenza siano trascorsi dall’ultimo compleanno sei
mesi o più, l’età computabile viene aumentata di un anno
Fascicolo informativo
L’insieme della documentazione informativa da consegnare al potenziale cliente, composto da:
• Informativa sulla privacy e sulle tecniche di comunicazione a distanza;
• Nota Informativa;
• Condizioni di Polizza;
• Glossario:
• Proposta.
TAR.
107C
IVASS
Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni, che svolge funzioni di vigilanza nei confronti delle
imprese di assicurazione sulla base delle linee di politica assicurativa determinate dal
Governo.
Nota Informativa
Documento redatto secondo le disposizioni dell’IVASS che la Società deve consegnare al
Contraente prima della sottoscrizione del contratto di assicurazione, e che contiene
informazioni relative alla Società, al Contratto stesso e alle caratteristiche assicurative e
finanziarie del Contratto.
Pegno
È l’atto mediante il quale la polizza viene data in pegno a favore di terzi. Tale atto diventa
efficace solo a seguito di annotazione sulla polizza o su appendice.
VITTORIA TUTELA FUTURO - CLASSIC
Periodo di pagamento premi
È il periodo, pari od inferiore alla durata contrattuale, nel corso del quale è previsto il
pagamento dei premi.
Polizza
È il documento che comprova l’esistenza del contratto. Essa è rappresentata dal simplo di
polizza appositamente predisposto dalla Società o, in suo difetto, dalla proposta di polizza
corredata dalla comunicazione della Società di accettazione della stessa.
Premio
È la somma che il Contraente paga a fronte delle prestazioni assicurate dal contratto; esso
può essere richiesto una sola volta nel corso della durata contrattuale, in particolare al
momento della sottoscrizione della Proposta (premio unico), o a determinate ricorrenze di
pagamento per tutta la durata contrattuale (premio annuo) o per un periodo di pagamento
inferiore (premio annuo limitato).
pag. 3
di 3
G
L
O
S
S
A
R
I
O
Proposta
È il documento mediante il quale è manifestata la volontà del Contraente – in qualità di
Proponente – di stipulare il contratto ed in cui vengono raccolti i dati necessari per
l’emissione di quest’ultimo.
Recesso
Consiste nella facoltà del Contraente di annullare il contratto entro trenta giorni dalla sua
conclusione.
Revoca della Proposta
È la possibilità del Contraente di annullare la proposta fino al momento della conclusione
del contratto.
Società
È l’impresa autorizzata ad esercitare l’attività assicurativa. Nel presente contratto il termine
Società viene utilizzato per indicare Vittoria Assicurazioni S.p.A.
Vincolo
È l’atto in base al quale le somme assicurate dal contratto possono essere vincolate a
favore di terzi. Il vincolo diventa efficace solo con specifica annotazione sulla polizza o su
appendice.
TAR.
107C
VITTORIA TUTELA FUTURO - CLASSIC
Data dell’ultimo aggiornamento: 1° ottobre 2013
Vittoria Assicurazioni S.p.A. - Cap. Soc. Euro 67.378.924 int. vers.
P. IVA, C.F. e Reg. Imprese di Milano n. 01329510158 - Sede e Direzione:
Italia 20149 - Milano - Via Ignazio Gardella, 2 - Iscritta all’Albo Imprese di
Assicurazione e Riassicurazione sezione I n.1.00014 - Capogruppo del
Gruppo Vittoria Assicurazioni iscritto all’Albo dei Gruppi Assicurativi n. 008
Direzione Vita/Ufficio Gestione
AS
SICURAZI
ON
2° UFFICIO
ATTI PRIVATI
DEMANIO
MILANO
I S . p. A.
Mod.Var. Ord. 10/13
VITTORIA
pag.11
pag.
di 2 di 2
Vittoria Assicurazioni S.p.A. - Cap. Soc. Euro 67.378.924 int. vers.
P. IVA, C.F. e Reg. Imprese di Milano n. 01329510158 - Sede e Direzione:
Italia 20149 - Milano - Via Ignazio Gardella, 2 - Iscritta all’Albo Imprese di
Assicurazione e Riassicurazione sezione I n.1.00014 - Capogruppo del
Gruppo Vittoria Assicurazioni iscritto all’Albo dei Gruppi Assicurativi n. 008
Direzione Vita/Ufficio Liquidazioni
AS
SICURAZI
ON
Mod.Sin. 10/13
2° UFFICIO
ATTI PRIVATI
DEMANIO
MILANO
I S . p. A.
VITTORIA
pag.2 2
pag.
didi 22
PROGRAMMA
OGGI
per il
V
I
DOMANI
T A
E
Proposta di Assicurazione
FA
C
-S
IM
IL
per Forze Armate e Personale Civile
del Ministero della Difesa, Polizia di
Stato, Guardia di Finanza e Corpo
Nazionale dei Vigili del Fuoco
800-083435
800 083435
PROGRAMMA
OGGI
per il
V
I
DOMANI
T A
E
Gentile Cliente,
IM
del nostro Paese.
IL
La ringraziamo innanzi tutto per la preferenza
accordata al piano assicurativo “Programma
Oggi per il Domani”, predisposto da Vittoria
Assicurazioni per garantire tutti coloro che si
stanno preparando o hanno già assunto un
compito particolarmente importante all'interno
Il consulente Vittoria Le avrà già sicuramente
illustrato nel dettaglio le informazioni relative a
"Programma Oggi per il Domani": questo
fascicolo ne riporta invece gli aspetti formali.
-S
Nel Fascicolo Informativo, di cui la presente
proposta è parte integrante, potrà trovare tutti i
riferimenti normativi relativi al contratto, nonché
le modalità per la denuncia di eventuali sinistri.
FA
C
Sottoscrivendo
tale
programma,
comprendente anche la specifica delega al
pagamento tramite trattenuta sullo stipendio
che
sarà
effettuata
direttamente
dall’Amministrazione a cui Lei fa capo, darà
corso al piano assicurativo prescelto.
A tal proposito precisiamo che in tempi
successivi
Le
sarà
recapitata
la
documentazione attestante la copertura
assicurativa e La informiamo che, per qualsiasi
chiarimento o comunicazione, potrà contattare
il Servizio Clienti Vittoria, al Numero Verde
riportato in copertina.
Nel ringraziarLa infine per la Sua scelta,
desideriamo formularLe i nostri migliori saluti.
Vittoria Assicurazioni S.p.A.
E
Riconosciuta per affidabilità ed efficienza,
Vittoria Assicurazioni opera oggi in tutti i settori
assicurativi e fonda la propria attività su una
IL
lunga esperienza maturata fin dal 1921,
sempre in primo piano nella tutela assicurativa
e previdenziale delle realtà sia familiari che
aziendali, con una capillare organizzazione
IM
commerciale costituita da oltre 600 punti
vendita tra Agenzie e Sub-Agenzie e diversi
Istituti Bancari.
FA
C
-S
Grazie alla maturata esperienza nel campo
assicurativo nell’arco di quasi un secolo, oggi
si può tranquillamente affermare che la
professionalità, l’impegno e la serietà con cui
Vittoria Assicurazioni tutela i propri clienti, uniti
alla trasparenza dei contratti e la massima
chiarezza verso i suoi assicurati, abbiano
riscontrato la piena soddisfazione ed i
consensi di molte realtà socio-economiche
con cui la compagnia assicurativa interagisce,
in particolare le 300.000 famiglie italiane che
affidano la propria tutela a Vittoria
Assicurazioni.
PROGRAMMA
OGGI
SOCIETÀ PER AZIONI - CAP. SOC. EURO 67.378.924 INT. VERS. - P.IVA, C.F. E REG.
IMPRESE DI MILANO N. 01329510158 - SEDE E DIREZIONE: ITALIA - 20149 MILANO - VIA
IGNAZIO GARDELLA 2- ISCRITTA ALL’ALBO IMPRESE DI ASSICURAZIONE E
RIASSICURAZIONE SEZIONE I N.1.00014 - CAPOGRUPPO DEL GRUPPO VITTORIA
ASSICURAZIONI ISCRITTO ALL’ALBO DEI GRUPPI ASSICURATIVI N. 008
per il
DOMANI
V
T A
I
QUESTIONARIO PER LA VALUTAZIONE DELL’ADEGUATEZZA AI SENSI DELL’ART. 52 DEL REGOLAMENTO ISVAP 5/2006
NOME
COGNOME
L’ADEGUATEZZA DEL
GENTILE CLIENTE, IL PRESENTE QUESTIONARIO HA LO SCOPO DI ACQUISIRE, NEL SUO INTERESSE, INFORMAZIONI NECESSARIE A VALUTARE L’ADE
CONTRATTO CHE INTENDE SOTTOSCRIVERE NEL RISPETTO DELLE SUE ESIGENZE, TENENDO PRESENTE CHE LA MANCANZA DI TALI INFORMAZIONI OSTACOLA
LA
OSTA
VALUTAZIONE DELLA CONGRUITÀ DELLA POLIZZA, QUALORA LEI NON INTENDA FORNIRE TALI INFORMAZIONI, LE CHIEDIAMO GENTILMENTE DI SOTTOSCRIVERE
LA
SOTTO
“DICHIARAZIONE DI RIFIUTO DI FORNIRE LE INFORMAZIONI RICHIESTE” SOTTO RIPORTATA.
INVESTIMENTO
PREVIDENZA
E
1. OBIETTIVI ASSICURATIVI-PREVIDENZIALI CHE INTENDE PERSEGUIRE CON IL CONTRATTO: intendo
PERSEGUIRE RENDIMENTI FINANZIARI INTERESSANTI ASSUMENDO UN CERTO GRADO DI RISCHIO FINANZIARIO TALE PER CUI IL RISULTATO
RISULTATO FINALE
POTREBBE RISULTARE INFERIORE ALLE ATTESE, AL LIMITE ANCHE ALLA SOMMA INIZIALMENTE INVESTITA.
COSTITUIRE UNA PENSIONE INTEGRATIVA DA PERCEPIRE ALLA MATURAZIONE DEI DIRITTI PENSIONISTICI DI BASE. INTENDO ASSICURARMI LA
CONTINUITÀ DI REDDITO MEDIANTE UNA RENDITA VITALIZIA DA PERCEPIRE IMMEDIATAMENTE IMPIEGANDO UN CAPITALE GIÀ DISPONIBILE.
PERSEGUIRE RENDIMENTI FINANZIARI CARATTERIZZATI DA UNA CERTA STABILITÀ NEL TEMPO CON LA GARANZIA DI UN RENDIMENTO MINIMO.
PROTEZIONE
ATTIVARE DELLE COPERTURE ASSICURATIVE SULLA MIA PERSONA CONTRO EVENTI INATTESI A TUTELA DEI MIEI FAMILIARI E/O DELLE NECESSITÀ
CHE POSSONO EMERGERE IN ETÀ AVANZATA.
1.A SITUAZIONE ASSICURATIVA ATTUALE
ATTUALMENTE POSSIEDE ALTRI CONTRATTI VITA?
INVESTIMENTO
PREVIDENZA
IL
RISPARMIO
RISPARMIO
PROTEZIONE
NESSUNO
BASSA
POCO PROBABILE
ALTA
3. ALTRI SOGGETTI DA TUTELARE
SI
IM
2. ASPETTATIVE DI LIQUIDITÀ DELL’INVESTIMENTO:
come ritiene la necessità di dover ricorrere anticipatamente, rispetto al previsto, alle risorse impiegate nell’investimento?
PROBABILE
HO DELLE PERSONE A CARICO (NON NECESSARIAMENTE E NON SOLO FISCALMENTE) QUALI CONIUGE, FIGLI O ALTRE
NO
4. RISCHIO FINANZIARIO CHE INTENDE ASSUMERE CON L’INVESTIMENTO
BASSO
MEDIO
ALTO
NON SONO DISPOSTO AD ACCETTARE OSCILLAZIONI DEL VALORE DEL MIO INVESTIMENTO NEL TEMPO E DI CONSEGUENZA ACCETTO RENDIMENTI
MODESTI MA SICURI NEL TEMPO.
SONO DISPOSTO AD ACCETTARE POSSIBILI LIMITATE OSCILLAZIONI DEL VALORE DEL MIO INVESTIMENTO NEL TEMPO CON LA PROSPETTIVA DI UNA
LIMITATA OTTIMIZZAZIONE DEI RENDIMENTI.
SONO DISPOSTO AD ACCETTARE POSSIBILI OSCILLAZIONI DEL VALORE DEL MIO INVESTIMENTO NEL TEMPO CON LA PROSPETTIVA DI UNA
RISULTATI INFERIORI AL CAPITALE INVESTITO.
OTTIMIZZAZIONE DEI RENDIMENTI E NELLA CONSAPEVOLEZZA CHE CIÒ COMPORTA IL RISCHIO DI RISU
-S
NULLO
SONO DISPOSTO AD ACCETTARE POSSIBILI FORTI OSCILLAZIONI DEL VALORE DEL MIO INVESTIMENTO NEL TEMPO CON LA PROSPETTIVA DI UNA FOR
FORTE
RISU
OTTIMIZZAZIONE DEI RENDIMENTI E NELLA CONSAPEVOLEZZA CHE CIÒ COMPORTA IL RISCHIO DI RISULTATI
ANCHE NOTEVOLMENTE INFERIORI AL CAPITALE INVESTITO.
5. ORIZZONTE TEMPORALE PER LA REALIZZAZIONE DEGLI OBIETTIVI
NON OLTRE I 5 ANNI
FA
C
BREVE
M MEDIO
NON OLTRE I 10 ANNI
M LUNGO
OLTRE I 10 ANNI
NON OLTRE 50.000 EURO
M ALTA
OLTRE 50.000 EURO
6. DISPONIBILITÀ PATRIMONIALE PER L’INVESTIMENTO
BASSA
NON OLTRE 10.000 EURO
M MEDIA
7. INFORMAZIONI SULLO STATO OCCUPAZIONALE
OCCUPATO CON:
AUTONOMO/LIBERO PROFESSIONISTA
CONTRATTO A TEMPO INDETERMINATO
PENSIONATO
NON OCCUPATO
CONTRATTO TEMPORANEO, CO.CO.CO, A PROGETTO, ECC.
7.A CRESCITA FUTURA DEL REDDITO ANNUO: RITENGO CHE IN FUTURO IL MIO REDDITO ANNUO
AUMENTI
M RESTI INVARIATO O DIMINUISCA
8. CAPACITÀ DI RISPARMIO ANNUO (TENUTO CONTO DELLA SUA ATTUALE SITUAZIONE FINANZIARIA)
BASSA
NON OLTRE 5.000 EURO
M MEDIA
NON OLTRE 15.000 EURO
M ALTA
OLTRE 15.000 EURO
DICHIARAZIONE DI ADEGUATEZZA DEL CONTRATTO
DICHIARO DI ESSERE STATO INFORMATO DAL QUI PRESENTE INTERMEDIARIO CHE, SULLA BASE DELLE INFORMAZIONI DA ME FORNITE, LA PROPOSTA ASSICURATIVA
RISULTA ADEGUATA ALLE MIE ESIGENZE ASSICURATIVE
DATA
FIRMA DELL’INTERMEDIARIO
FIRMA DEL CONTRAENTE
DICHIARAZIONE DI RIFIUTO DI FORNIRE LE INFORMAZIONI
DICHIARO DI NON VOLER RISPONDERE ALLE DOMANDE RIPORTATE NEL “QUESTIONARIO PER LA VALUTAZIONE DELL’ADEGUATEZZA DEL CONTRATTO”, NELLA
CONSAPEVOLEZZA CHE CIÒ OSTACOLA LA VALUTAZIONE DELL’ADEGUATEZZA DEL CONTRATTO ALLE MIE ESIGENZE ASSICURATIVE.
DATA
FIRMA DEL CONTRAENTE
FIRMA DELL’INTERMEDIARIO
DICHIARAZIONE DI VOLONTÀ DI SOTTOSCRIZIONE DEL CONTRATTO IN CASO DI POSSIBILE INADEGUATEZZA
MOTIVO DELL’INADEGUATEZZA DELL’OFFERTA: _______________________________________________________________________________________________________________________________
DICHIARO DI ESSERE STATO INFORMATO DAL QUI PRESENTE INTERMEDIARIO DEI MOTIVI PER I QUALI, SULLA BASE DELLE INFORMAZIONI DISPONIBILI, LA PROPOSTA ASSICURATIVA
NON RISULTA, O POTREBBE NON RISULTARE, ADEGUATA ALLE MIE ESIGENZE ASSICURATIVE. DICHIARO ALTRESÌ DI VOLER COMUNQUE SOTTOSCRIVERE IL RELATIVO CONTRATTO.
VITTORIA
VITTORIA
FIRMA DEL CONTRAENTE
I S . p. A.
O N I S . p. A.
ON
SICSUIRCAUZRI AZI
AS AS
DATA
2° UFFICIO
2° UFFICIO
PRIVATI
ATTIATTI
PRIVATI
DEMANIO
DEMANIO
MILANO
MILANO
FIRMA DELL’INTERMEDIARIO
PROGRAMMA
OGGI
SOCIETÀ PER AZIONI - CAP. SOC. EURO 67.378.924 INT. VERS. - P.IVA, C.F. E REG.
IMPRESE DI MILANO N. 01329510158 - SEDE E DIREZIONE: ITALIA - 20149 MILANO - VIA
IGNAZIO GARDELLA 2- ISCRITTA ALL’ALBO IMPRESE DI ASSICURAZIONE E
RIASSICURAZIONE SEZIONE I N.1.00014 - CAPOGRUPPO DEL GRUPPO VITTORIA
ASSICURAZIONI ISCRITTO ALL’ALBO DEI GRUPPI ASSICURATIVI N. 008
per il
DOMANI
V
T A
I
PROPOSTA DI ASSICURAZIONE - PROGRAMMA VITA
PROPOSTA N.
AGENZIA /CODICE
CODICE PRODUTTORE
SUBCODICE PRODUTTORE
CONTRAENTE/ASSICURATO
TITOLO - COGNOME E NOME
CODICE FISCALE
N.
RECAPITO TELEFONICO
LUOGO DI NASCITA
COD. SOTTOGR.
PROV.
FUMATORE
COD. GRUPPO
NON FUMATORE
DOCUMENTO IDENTIFICATIVO VALIDO
N. DOCUMENTO
RILASCIATO DA
ASSICURATO (DA COMPILARE OVE NON SIA COINCIDENTE CON IL CONTRAENTE)
TITOLO - COGNOME E NOME
N.
IN DATA
/
/
LOCALITÀ
INDIRIZZO E-MAIL
DATA DI NASCITA
LUOGO DI NASCITA
PROV.
/
FUMATORE
NON FUMATORE
PROV.
CAP
IM
RECAPITO TELEFONICO
STATO TABAGICO
CAP
CODICE FISCALE
RESIDENZA - INDIRIZZO
/
PROFESSIONE
/
IL
/
PROV.
INDIRIZZO E-MAIL
DATA DI NASCITA
STATO TABAGICO
LOCALITÀ
E
RESIDENZA - INDIRIZZO
PROFESSIONE
FORMA ASSICURATIVA OGGI PER IL DOMANI - VITA CROCESEGNARE LA FORMA DI ASSICURAZIONE (O LE FORME) PRESCELTA (PRESCELTE)
PROGRAMMA VITTORIA
VITA INTERA
SENZA TEMPO OGGI PER IL DOMANI
PROGRAMMA
PROGRAMMA VITTORIA
CAPITALEIN
DIFFERITO
CRESCITA - COSTANTE
PROGRAMMA
PROGRAMMA
TEMPORANEA
CASO
MORTE
PROGRAMMA
VITTORIA
TUTELA
FUTURO
- CLASSIC
PROGRAMMA
LTC
PROGRAMMA VITTORIA FIANCO A FIANCO - LTC
(TAR. 321 N
M – FASCICOLO INF. MOD. PB(TAR.
001.182.1011
E PROGETTO
PERSONALIZZATO)
002.023.1212
321 N - FASCICOLO
INF.ESEMPLIFICATIVO
MOD. PB 002.023.1013
E PROGETTO ESEMPLIFICATIVO PERSONALIZZATO)
-S
(TAR. 372 A - FASCICOLO
PB 001.193.1011
PROGETTO
ESEMPLIFICATIVO
PERSONALIZZATO)PERSONALIZZATO)
(TAR. 372INF.
A -MOD.
FASCICOLO
INF. MOD. EPB
001.193.1013
E PROGETTO ESEMPLIFICATIVO
(TAR. 107 C
A(TAR.
- MOD.
INFORMATIVO
001.191.1011)
107FASCICOLO
C - FASCICOLO
INF. MOD.PB
PB002.021.1212
002.021.1013)
002.022.1212
(TAR. 112 C
A - MOD. FASCICOLO INFORMATIVO
001.192.1011)
(TAR. 112 C -PB
FASCICOLO
INF. MOD. PB 002.022.1013)
PROGRAMMA VITA
N. DI MENSILITÀ
FA
C
VITTORIA
SENZA
TEMPO
INTERA
(TAR.
321 OGGI
M)
N PER IL DOMANI (TAR. 321 N)
VITA
VITTORIA
IN
CRESCITA
COSTANTE
CAPITALE
DIFFERITO
(TAR.
372 A) (TAR. 372 A)
VITTORIA
TUTELA
FUTURO
CLASSIC
107(TAR.
A) 107 C)
C
TEMPORANEA CASO MORTE (TAR.
VITTORIA
FIANCO
A FIANCO - LTC (TAR. 112 C)
(TAR.
112 C
A)
LTC
120
120
120
180
180 240
180
180 240
180
180 240
RATA MENSILE (EURO) COMPRENSIVA DEL DIRITTO DI EMISSIONE/QUIETANZAMENTO € 1,50
300
240
240
300
240
€ 50
€ 50
VITALIZIA
€ 75
€ 75
€ 15
€ 25
15
€ 85
€ 85
€ 25
€ 50
25
€ 100
€ 100
GARANZIE COMPLEMENTARI
ASSICURAZIONE COMPLEMENTARE INFORTUNI
ESONERO PAGAMENTO PREMI (PROGRAMMA 107 CA)
(SOLO PER I PROGRAMMI 321 N
M E 107 C
A)
APPENDICI RICHIESTE
SENZA VISITA MEDICA
VINCOLO A FAVORE DI
BENEFICIARI IN CASO DI MORTE DELL’ASSICURATO (PROGRAMMI 321 NM,
N 372 A E 107 C
A - DA NON CROCESEGNARE PER IL PROGRAMMA 112 C
A)
GLI EREDI TESTAMENTARI LEGITTIMI
I FIGLI IN PARTI UGUALI
IL CONIUGE
____________________________________________________________________________
BENEFICIARIO/I IN CASO DI VITA DELL’ASSICURATO A SCADENZA (PROGRAMMA 372 A)
_____________________________________________________________________________________________________
______________________________________________________________________________________________________________
IN CASO DI PIÙ DI UN BENEFICIARIO, INDICARE LA PERCENTUALE DEL BENEFICIO
DICHIARAZIONI
IL CONTRAENTE/ASSICURANDO PRENDE ATTO CHE:
A) LE DICHIARAZIONI NON VERITIERE, INESATTE O RETICENTI RESE DAL SOGGETTO LEGITTIMATO A FORNIRE LE INFORMAZIONI RICHIESTE PER LA CONCLUSIONE DEL CONTRATTO
POSSONO COMPROMETTERE IL DIRITTO ALLA PRESTAZIONE;
B) PRIMA DELLA SOTTOSCRIZIONE DELLA PROPOSTA CONTENENTE IL QUESTIONARIO, IL SOGGETTO DI CUI ALLA LETTERA A) DEVE VERIFICARE L’ESATTEZZA DELLE
DICHIARAZIONI RIPORTATE NEL QUESTIONARIO STESSO;
C) ANCHE NEI CASI NON ESPRESSAMENTE PREVISTI DALL’IMPRESA, L’ASSICURANDO PUÒ CHIEDERE DI ESSERE SOTTOPOSTO A VISITA MEDICA PER CERTIFICARE
L’EFFETTIVO STATO DI SALUTE, SOPPORTANDONE LE SPESE CONSEGUENTI.
N DEL PROGRAMMA “TEMPORANEA CASO MORTE” (107 C
PER LA SOTTOSCRIZIONE DEL PROGRAMMA “VITA INTERA” (321 M),
A) E/ O DEL PROGRAMMA “LTC” (112 C
A) E’
NECESSARIO CHE L’ASSICURANDO RISPONDA ALLE SOTTOSTANTI 12 DOMANDE (LA COMPILAZIONE NON E’ RICHIESTA PER IL PROGRAMMA “CAPITALE DIFFERITO” - 372 A). IN
CASO DI RISPOSTA POSITIVA AD UNA O PIU’ DOMANDE, L’ATTIVAZIONE DEL PROGRAMMA E’ SUBORDINATA AGLI ACCERTAMENTI SANITARI CHE LA SOCIETA’ SI RISERVA DI
SVOLGERE, RICHIEDENDO ALL’ASSICURANDO IDONEA DOCUMENTAZIONE IN PROPOSITO.
PROGRAMMA
OGGI
SOCIETÀ PER AZIONI - CAP. SOC. EURO 67.378.924 INT. VERS. - P.IVA, C.F. E REG.
IMPRESE DI MILANO N. 01329510158 - SEDE E DIREZIONE: ITALIA - 20149 MILANO - VIA
IGNAZIO GARDELLA 2- ISCRITTA ALL’ALBO IMPRESE DI ASSICURAZIONE E
RIASSICURAZIONE SEZIONE I N.1.00014 - CAPOGRUPPO DEL GRUPPO VITTORIA
ASSICURAZIONI ISCRITTO ALL’ALBO DEI GRUPPI ASSICURATIVI N. 008
per il
DOMANI
V
T A
I
PROPOSTA DI ASSICURAZIONE - PROGRAMMA VITA
DICHIARAZIONI
1 L’ASSICURANDO SVOLGE UNA DELLE SEGUENTI PROFESSIONI?
VELEN
AUTOTRASPORTATORE DI MATERIALE ESPLOSIVO, PIROTECNICO, ADDETTO A LAVORI IN POZZI, CAVE, GALLERIE O MINIERE, GAS E MATERIE VELENOSE,
APPART
PALOMBARO, SOMMERGIBILISTA, PARACADUTISTA, MILITARE CHE PARTECIPA A MISSIONI ALL’ESTERO, ADDETTI ALLA SICUREZZA PUBBLICA APPARTENENTI
A
ALL’ESTERO?
CORPI SPECIALI, ADDETTI ALLA SICUREZZA PRIVATA IN MISSIONI ALL’ESTERO, ADDETTI AD ORGANI DI INFORMAZIONE IN ATTIVITÀ ALL’ESTERO?
SI NO
PROFESSIONE_____________________________________________________________________________________________________________________________________
INDICARE PROFESSIONE_____________________________________________________________________________________________________________________________________
E
2 L’ASSICURANDO SVOLGE UNA ATTIVITÀ SPORTIVA PERICOLOSA COME:
C ON
ALPINISMO (OLTRE IL 3° GRADO UIAA), SCI ALPINO FUORI PISTA, BOBLEIGH (GUIDOSLITTA), SKELETON (SLITTINO), IMMERSIONI SUBACQUEE CON
AUTORESPIRATORE, SPELEOLOGIA, SALTI DAL TRAMPOLINO CON SCI O IDROSCI, GARE DI AUTOMOBILISMO E/O MOTOCICLISMO, MOTONAUTICA,
PARACADUTISMO, PARAPENDIO, DELTAPLANO E ATTIVITÀ AFFINI?
SI NO
SPORTIVA_______________________________________________________________________________________________________________________________
INDICARE ATTIVITÀ SPORTIVA_______________________________________________________________________________________________________________________________
IL
3 IL PESO DELL’ASSICURANDO ESPRESSO IN CHILOGRAMMI SUPERA DI 15 LA PARTE DECIMALE DELLA SUA ALTEZZA ESPRESSA IN METRI?
4 LA PRESSIONE ARTERIOSA DELL’ASSICURANDO È SUPERIORE A 150 DI MASSIMA OD A 90 DI MINIMA?
5 L’ASSICURANDO SOFFRE O HA SOFFERTO DI MALATTIE O MENOMAZIONI PSICO - FISICHE, TALI DA ALTERARE IL NORMALE BUONO STATO DI SALUT
SALUTE E PER LE QUALI
SIA STATO RICOVERATO? (AD ESCLUSIONE DI: ERNIE, APPENDICITE, COLECISTI, TONSILLE, VENE VARICOSE, EMORROIDI, PATOLOGIE TRAUMATIC
TRAUMATICHE)
6 L’ASSICURANDO È IN TRATTAMENTO FARMACOLOGICO CONTINUATIVO PER MALATTIE CRONICHE?
IM
7 L’ASSICURANDO HA EFFETTUATO TEST PER EPATITE B, C O HIV CHE ABBIANO AVUTO ESITO POSITIVO?
8. L’ASSICURANDO È AFFETTO DA ALCOLISMO, FA O HA MAI FATTO USO DI SOSTANZE STUPEFACENTI?
SI NO
SI NO
SI NO
SI NO
SI
NO
SI
NO
RISPONDERE ALLE ULTERIORI 4 DOMANDE ESCLUSIVAMENTE NEL CASO DI STIPULA DEL PROGRAMMA “LTC” 112 C
A.
9. BENEFICIA DI ESENZIONE TOTALE DAL TICKET SANITARIO IN RAGIONE DI PATOLOGIE CRONICHE, E/O RARE OPPURE HA FATTO RICHIESTA PER O
OTTENERLA?
10.LE VIENE O LE E’ STATA RICONOSCIUTA UNA PENSIONE DI INVALIDITA’ SUPERIORE OD UGUALE AL 10%, OPPURE HA GIA’ FATTO RICHIESTA PER LA PENSIONE DI INVALIDI
INVALIDITÀ?
11.NEGLI ULTIMI 5 ANNI, E’ STATO SOTTOPOSTO A TERAPIE DI DURATA SUPERIORE A 3 SETTIMANE (TRAMITE FARMACI, KINESITERAPIA. PSICOT
PSICOTERAPIA, ALTRI) PER AFFEZIONI
DIVERSE DA IPERCOLESTEROLEMIA, MALATTIE DELLA TIROIDE O MENOPAUSA?
SI NO
-S
12. DEVE SOTTOPORSI A BREVE AD ANALISI CLINICHE, AD UN TRATTAMENTO FARMACOLOGICO, AD UN INTERVENTO CHIRURGICO O ESSERE RICOVERA
RICOVERATO IN OSPEDALE?
SI NO
SI
NO
SI
NO
L’ASSICURANDO:
- SI OBBLIGA, QUANDO CIÒ SIA PREVISTO DALLA FORMA DI ASSICURAZIONE STIPULATA, A PRODURRE ALLA SOCIETA' ED A LASCIARE IN PROPRIET
PROPRIETA' DELLA STESSA, LA
GRADIMEN
DOCUMENTAZIONE SANITARIA CHE GLI E' STATA RICHIESTA, E CHE POTRA' PREVEDERE IL TEST HIV. DOVRA' RIVOLGERSI A MEDICI DI GRADIMENTO
DELLA SOCIETA'
UTILIZZANDO SUPPORTI DALLA STESSA PREDISPOSTI E SARA' TENUTO A REGOLARE DIRETTAMENTE LE SPESE CONSEGUENTI.
- PROSCIOGLIE DAL SEGRETO PROFESSIONALE TUTTI I MEDICI CHE LO HANNO CURATO O VISITATO E LE ALTRE PERSONE, GLI ENTI ASSISTENZIAL
ASSISTENZIALI, LE CASE DI CURA, ECC. AI
AL
QUALI LA VITTORIA ASSICURAZIONI CREDERA', IN OGNI TEMPO, ANCHE DOPO LA SUA MORTE, DI RIVOLGERSI PER INFORMAZIONI. ACCONSENTE ALTRESI'
CHE TALI
INFORMAZIONI SIANO, PER FINALITA' TECNICHE, STATISTICHE, ASSICURATIVE E RIASSICURATIVE COMUNICATE AD ALTRI ENTI.
FA
C
Il SOTTOSCRITTO CONTRAENTE/ASSICURANDO DICHIARA DI AVER PRESO ATTO DELL'INFORMATIVA RESA AI FINI DELL'ART. 13 DEL DECRETO LEGIS
LEGISLATIVO 30/06/2003, N. 196,
E ACCONSENTE AL TRATTAMENTO ED ALLA COMUNICAZIONE DEI PROPRI DATI PERSONALI, NELL'AMBITO E CON I LIMITI INDICATI NELL'INFORMATI
NELL'INFORMATIVA, A CONDIZIONE CHE
SIANO RISPETTATE LE DISPOSIZIONI DELLA NORMATIVA VIGENTE.
PRENDE INOLTRE ATTO CHE IL PREMIO E/O LE GARANZIE ASSICURATIVE PRESTATE RIPORTATI SUL SIMPLO DI POLIZZA POTREBBERO RISULTARE DI
DIVERSI DA QUELLI INDICATI IN PROPOSTA
(AD ES. PER L’ESCLUSIONE DI UNA GARANZIA ACCESSORIA RISCHIESTA). IN TAL CASO SI CONSIDERERANNO VALIDI ED EFFICACI LE GARANZIE E I PREMI INDICATI SULLA POLIZZA.
LUOGO E DATA
IL CONTRAENTE/ASSICURANDO
GENERALITÀ E FIRMA DI CHI RACCOGLIE I DATI
IL CONTRAENTE DICHIARA:
POLIZZA, DI AVERNE PRESO
- DI AVER RICEVUTO IL FASCICOLO INFORMATIVO RELATIVO AL PROGRAMMA/ AI PROGRAMMI VITA SCELTO/I, CONTENENTE/I LE CONDIZIONI DI POL
1
VISIONE E DI ACCETTARLE COME PARTE INTEGRANTE DEL CONTRATTO/I E IN PARTICOLARE, AI SENSI E PER GLI EFFETTI DEGLI ARTT. 1341 E 1342
DEL CODICE CIVILE DI
APPROVARE ESPRESSAMENTE LE CONDIZIONI EVENTUALMENTE PREVISTE E QUI RICHIAMATE:
- STATO TABAGICO - RISCHI ASSICURATI ED ESCLUSIONI - INTERRUZIONE DEL PAGAMENTO DEI PREMI. RIATTIVAZIONE - RIDUZIONE - RISCATTO - DIRITTO DI RECESSO DI
CONTRATTO; CLAUSOLA DI CARENZA CONTRATTUALE; ASSICURAZIONE COMPLEMENTARE INFORTUNI; COMPLEMENTARE ESONERO PREMI; RIVEDIBILITA’ DELLA NON
AUTOSUFFICIENZA
- DI ESSERE A CONOSCENZA CHE LA PRESENTE PROPOSTA È REVOCABILE IN QUALSIASI MOMENTO FINCHÈ IL CONTRATTO NON SIA CONCLUSO, SENZA ADDEBITO DI ALCUN
ONERE DA PARTE DELLA SOCIETÀ.
- DI ESSERE A CONOSCENZA CHE UNA VOLTA STIPULATO IL CONTRATTO EGLI PUÒ RECEDERE DAL MEDESIMO ENTRO 30 GIORNI DALLA SUA CONCLUSIONE MEDIANTE
COMUNICAZIONE A MEZZO RACCOMANDATA, PERCEPENDO IL RIMBORSO DEL PREMIO VERSATO AL NETTO DELLE SPESE DI EMISSIONE SOPRA INDICATE.
- DI PRENDERE ATTO CHE LA MODALITÀ DI PAGAMENTO E’ LA TRATTENUTA MENSILE DALLO STIPENDIO, PREVIA COMPILAZIONE E SOTTOSCRIZIONE DELLA ALLEGATA
SCHEDA DI DELEGA, E SOTTOSCRIZIONE DELLA DICHIARAZIONE DI BENESTARE DA PARTE DELL’AMMINISTRAZIONE DELEGATA (DATORE DI LAVORO) SULLA MEDESIMA
SCHEDA DI DELEGA.
ATTENZIONE: IL PAGAMENTO DEL PREMIO NON POTRA’ ESSERE EFFETTUATO CON MODALITA’ DIFFERENTI DA QUELLA DELLA TRATTENUTA DALLO STIPENDIO ATTUATA
NEI TERMINI E MODALITA’ CONCORDATE CON L’AMMINISTRAZIONE DELEGATA.
IL CONTRAENTE
il CONTRAENTE DICHIARA DI AVER RICEVUTO IL FASCICOLO INFORMATIVO DEL/ DEI PROGRAMMA/I SOTTOSCRITTO/I, COME PREVISTO DALLE VIGENTI DISPOSIZIONI IVASS,
ISVAP, ED IL
PROGETTO ESEMPLIFICATIVO PERSONALIZZATO OVE CONTEMPLATO DALLA NORMA.
S IC U R A Z
AS SICURAI
Z
IL CONTRAENTE
I S . p. A.
IOSN.p.A.
V IT T OR
VITTORIA IA
ON
2°ASUFFICIO I
ATTI
2° PRIVATI
UFFICIO
DEMANIO
ATTI PRIVATI
MILANO
DEMANIO
MILANO
COPIA PER IL CLIENTE
PROGRAMMA
OGGI
SOCIETÀ PER AZIONI - CAP. SOC. EURO 67.378.924 INT. VERS. - P.IVA, C.F. E REG.
IMPRESE DI MILANO N. 01329510158 - SEDE E DIREZIONE: ITALIA - 20149 MILANO - VIA
IGNAZIO GARDELLA 2- ISCRITTA ALL’ALBO IMPRESE DI ASSICURAZIONE E
RIASSICURAZIONE SEZIONE I N.1.00014 - CAPOGRUPPO DEL GRUPPO VITTORIA
ASSICURAZIONI ISCRITTO ALL’ALBO DEI GRUPPI ASSICURATIVI N. 008
per il
DOMANI
V
T A
I
ISTANZA DI DELEGAZIONE DI PAGAMENTO PER CONTRATTI DI ASSICURAZIONE CONFORME ALL’ALLEGATO D) DELLA CIRC.17/1/11 DEL M.E.F.
ASPEVI
ROMA S.R.L.
ASPEVI
MILANO
AMMINISTRAZIONE DI APPARTENENZA
AGENZIA
.A. - VIA
AGENZIASPECIALE
SPECIALEDIDIVITTORIA
VITTORIAASSICURAZIONI
ASSICURAZIONIS.P
S.P.A.
- VIAABRUZZI,
ANIENE, 4
2
00187
ROMA
- NUMERO
VERDE
800.083435
- FAX
06.6798680
20151
MILANO
- NUMERO
VERDE
800.083435
- FAX
02.40.91.29.25
IL SOTTOSCRITTO
NOME
COGNOME
PROV.
LUOGO DI NASCITA
INDIRIZZO
N.
PARTITA STIPENDIALE
TELEFONO
CODICE FISCALE
PROV.
LOCALITÀ
GRADO
REPARTO DI APPARTENENZA
CEL.
FAX
E
DATA DI NASCITA
CAP
MATRICOLA
POSTA ELETTRONICA
IM
IL
RISERVATA DELLA PRESENTE ISTANZA, ATTESTANDO LA
IL SOTTOSCRITTO HA STIPULATO UN CONTRATTO CON VITTORIA ASSICURAZIONI, CHE DAL CANTO SUO, HA COMPILATO E SOTTOSCRITTO LA PARTE RISERVATA
PRESENZA DI UNA POLIZZA ASSICURATIVA AFFERENTE A RISCHI CONNESSI, IN SENSO LATO, ALLA PERSONA UMANA; VISTA LA CIRCOLARE 17 GENNAIO
GENNAIO 2011 N.1/RGS, RECANTE ISTRUZIONI IN MATERIA DI
TRATTENUTE MENSILI SUGLI STIPENDI DEI DIPENDENTI PUBBLICI, MEDIANTE DELEGAZIONE DI PAGAMENTO
CHIEDE DI AVVALERSI DELLA DELEGAZIONE DI PAGAMENTO PER QUANTO CONCERNE IL PAGAMENTO DEI PREMI ASSICURATIVI SOTTO SPECIFICATI E, PER L’EFFETTO,
L’EFFETTO,
AUTORIZZA LA PROPRIA AMMINISTRAZIONE E CON ESSA L’UFFICIO CHE GESTISCE LA PROPRIA PARTITA STIPENDIALE A:
1) TRATTENERE IRREVOCABILMENTE DALLE COMPETENZE MENSILI SPETTANTI L’IMPORTO SOTTO INDICATO;
2) EFFETTUARE LE TRATTENUTE NELLA MISURA SOTTO ESPOSTA, ANCHE QUALORA LE PROPRIE SPETTANZE FOSSERO TEMPORANEAMENTE RIDOTTE PER QUALSIASI
QUALSIASI RAGIONE, A CONDIZIONE CHE SIA GARANTITA LA CONSERVAZIONE DELLA METÀ DELLO STIPENDIO, AL NETTO DI RITENUTE FISCALI E PREVIDENZIALI, IN GODIMENTO PRIMA DELLA RIDUZIONE PER LA DELEGAZIONE,
DELEGAZIONE, ESCLUDENDO COMUNQUE DAL CALCOLO IL TRATTAMENTO DI FAMIGLIA;
ALL’ATTO DEL RIPRISTINO DELLE SPETTANZE STESSE;
3) RIPRENDERE AD EFFETTUARE LE TRATTENUTE, IN CASO DI LORO SOSPENSIONE PER LA TEMPORANEA RIDUZIONE DELLE PROPRIE SPETTANZE, ALL’ATTO
4) VERSARE
VERSARE QUANTO
QUANTO TRATTENUTO
TRATTENUTO IN
IN ESECUZIONE
ESECUZIONE DELLA
DELLA DELEGAZIONE
DELEGAZIONESUL
SULCONTO
CONTOCORRENTE
CORRENTEPOSTALE
POSTALEIBAN
IBAN IT
63 Z 07601 01600 000022419204,
A VITTORIA
ASSICURAZIONI
SU ALTRO
CONTO
000022419204, INTESTATO
IT63Z0760101600000022419204,
INTESTATO
A VITTORIA
ASSICURAZIONIS.P.A.,
S.P.A.OVVERO
O SUL CONTO
CORRENTE
DI VITTORIAINTESA
ASSICURAZIONI,
DIETRO
RICHIESTA DELLA STESSA. INTESTATO AD ASPEVI MLANO S.R.L., OVVERO SU ALTRO CONTO DI VITTORIA ASSICURAZIONI, DIETRO FORMALE RICHIESTA DELLA STESSA.
BANCARIO
SAN PAOLO
IBANFORMALE
IT49L0306912711100000008349
IL SOTTOSCRITTO PRENDE
PRENDE ATTO CHE L'EFFETTUAZIONE
L’EFFETTUAZIONE DELLA TRATTENUTA
TRATTENUTA DELLO
DELLO STIPENDIO
STIPENDIO VARRÀ
VARRÀ COME
COME CERTIFICAZIONE
CERTIFICAZIONE DI
DI PAGAMENTO
PAGAMENTO PER
PER LE
LE SCADENZE
SCADENZE MENSILI
MENSILI DELLA
DELLA POLIZZA
POLIZZA EE CHE
CHE IN
IN CASO DI CESSAZIONE
DEL RAPPORTO DI LAVORO, IL SALDO DELLE RATE ANCORA A SCADENZA, A COMPLETAMENTO DELL'ANNUALITÀ
COMPETONO NEL LIMITE DELL'AMMONTARE
DELL’ANNUALITÀ IN CORSO GLI VERRÀ TRATTENUTO SULLE INDENNITÀ CHE GLI COMPETONO
DELL’AMMONTARE
DELLO
CASO DI VIGILE
FUOCO, VITTORIA
ASSICURAZIONI
SARÀ
AD AGEVOLAZIONI
AVVALERSI DIRETTAMENTE
SOTTOSCRITTO/DEBITORE/ISTANTE.
DALLA ANNUALITÀ
NON DIVERSE.
AVRÀ PIÙ
DELLOSTESSO.
STESSO;ININOLTRE
DALLADEL
ANNUALITA’
SUCCESSIVA
NON AVRÀ
PIÙAUTORIZZATA
DIRITTO ALLE
PREVISTESUL
DALLA
CONVENZIONE, MANTENENDOINOLTRE
LE MEDESIME
GARANZIESUCCESSIVA
A CONDIZIONI
DIRITTO
ALLE
AGEVOLAZIONI
PREVISTE
DALLA
CONVENZIONE,
MANTENENDO
LE
MEDESIME
GARANZIE
A
CONDIZIONI
DIVERSE.
I
VOLONTARI
IN
FERMA
PREFISSATA,
ALLIEVI
UFFICIALI,
ALLIEVI
MARESCIALLI,
CON
LA PAGAMENTO
CESSAZIONE
I VOLONTARI IN FERMA PREFISSATA, ALLIEVI UFFICIALI, ALLIEVI MARESCIALLI, CON LA CESSAZIONE DEL RAPPORTO DI LAVORO (CONGEDO) - PER QUALSIASI MOTIVO - NON SONO ESONERATI DAL
DEL
RAPPORTO
DI LAVORO
(CONGEDO)
- PERILQUALSIASI
MOTIVO
- NON SONORIMANE
ESONERATI
DAL PAGAMENTO
DELLE
MENSILITÀ MANCANTI, IN QUANTO IL CONTRATTO ASSICURATIVO RIMANE IN VIGORE A CONDIZIONI STANDARD.
DELLE
MENSILITÀ
MANCANTI,
IN QUANTO
CONTRATTO
ASSICURATIVO
IN VIGORE
A CONDIZIONI
STANDARD.
PARTE RISERVATA A VITTORIA ASSICURAZIONI S.P.A. (Istituto Delegatario)
PROGRAMMA VITA
N. DI MENSILITÀ
-S
N. PRATICA
VITTORIA INDIFFERITO
CRESCITA - COSTANTE (TAR. 372 A)
CAPITALE
TEMPORANEA
CASO
C C)
VITTORIA
TUTELA
FUTUROMORTE
- CLASSIC (TAR. 107
LTC
C A FIANCO - LTC (TAR. 112 C)
VITTORIA
FIANCO
M)
N PER IL DOMANI (TAR. 321 N)
VITA
INTERA
VITTORIA
SENZA (TAR.
TEMPO321
OGGI
(TAR. 372 A)
(TAR. 107 A)
180 240 240
180
300
€ 50
€ 75
€ 85
€ 100
120
120
180 240 240
180
€ 50
€ 75
€ 85
€ 100
120
120
180 240 240
180
300
€ 15
€ 25
€ 15
25
€ 25
50
VITALIZIA
(TAR. 112 A)
AMMONTARE PREMIO MENSILE (IN CIFRE)
AMMONTARE PREMIO MENSILE (IN LETTERE)
EURO
FA
C
EURO
RATA MENSILE (EURO)
120
120
DATA INIZIO RITENUTE __________ / ___________ / _____________________ PER LA DURATA E GLI IMPORTI RIFERITI ALLA PROPOSTA SOTTOSCRITTA
DURATA
MESI,
180
240
MESI,
IN
EE CON
DURATA
DEL
IL
LIMITE
DEL CONTRATTO
E DEIDELLA
SUCCESSIVI
RINNOVI
DURATADELEGA:
DELEGA:120
120MESI
MESI,CON
180MESI,
MESI,
240DELLA
MESI,DURATA
INFUNZIONE
FUNZIONE
CONILILLIMITE
LIMITE
DELLA
DURATA
DELCONTRATTO
CONTRATTOEEDEI
DEISUCCESSIVI
SUCCESSIVIRINNOVI
RINNOVI
LUOGO E DATA
L’INTERMEDIARIO (TIMBRO E FIRMA)
LE COPERTURE ASSICURATIVE SELEZIONATE NELLA PROPOSTA DECORRONO DALLE ORE 24,00 DEL GIORNO 27 DEL MESE IN CUI L’AMMINISTRAZIONE MILITARE HA EFFETTUATO LA PRIMA
TRATTENUTA SULLO STIPENDIO DEL CONTRAENTE.
INFINE L’ISTANTE SI IMPEGNA A COMUNICARE TEMPESTIVAMENTE ALL’ISTITUTO DELEGATARIO OGNI SUO TRASFERIMENTO E A CONFERIRE ANALOGO MANDATO PER LA PROSECUZIONE DEL
RIMAS INEVASI, LE AZIONI PREVISTE DALLA LEGGE.
PAGAMENTO DEL PREMIO, ESSENDO CONSAPEVOLE CHE VITTORIA ASSICURAZIONI POTRÀ ESPERIRE NEI PROPRI CONFRONTI, PER I PAGAMENTI RIMASTI
LUOGO E DATA
FIRMA DELL’ISTANTE
COMPILARE SOLO IN CASO DI SOSTITUZIONE DELLA RITENUTA - LA RITENUTA AUTORIZZATA CON IL PRESENTE ATTO SOSTITUISCE QUELLA CORRENTE DI EURO________________________
N. PRATICA ________________________________________________________________ CHE SI INTENDE REVOCATA DAL __________ / ___________ / _____________________
LUOGO E DATA
FIRMA DELL’ISTANTE
AUTENTICAZIONE DELLE SOTTOSCRIZIONI (ai sensi degli Artt. 21 e 38 del D.P.R. n. 445/2000)
AUTENTICAZIONE MEDIANTE COPIA FOTOGRAFICA NON AUTENTICATA DEL DOCUMENTO D’IDENTITÀ ALLEGATO.
OPPURE
IL PRESENTE ATTO È SOTTOSCRITTO IN MIA PRESENZA DALLA PERSONA ISTANTE, IDENTIFICATO A MEZZO _________________________________________________________________________________
LUOGO E DATA
IL FUNZIONARIO (TIMBRO E FIRMA)
ALLEGATI ________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________
DICHIARAZIONE DI BENESTARE DELL’AMMINISTRAZIONE DELEGATA - QUESTA AMMINISTRAZIONE DICHIARA DI AVER RICEVUTO L’ORIGINALE DELLA DELEGA E DI CONSEGUENZA SI
IMPEGNA AD EFFETTUARE LA RITENUTA, IN MODO CONTINUATIVO, NELLA MISURA E PER LA DURATA CONVENUTI
VITTORIA
VITTORIA
S IC U R A Z
AS SSICURAI ZI
A
I S . p. A.
OINS.p.A.
ON
LUOGO E DATA
2° UFFICIO
2°PRIVATI
UFFICIO
ATTI
ATTI PRIVATI
DEMANIO
DEMANIO
MILANO
TIMBRO E FIRMA
MILANO
COPIA PER IL CLIENTE
Il presente Fascicolo Informativo è stato aggiornato in data 01/10/2013
Vittoria Assicurazioni S.p.A. - Cap. Soc. Euro 67.378.924 int. vers. - P. iva, c.f. e Reg. Imprese
di Milano n. 01329510158 - Sede e Direzione: Italia 20149 Milano Via Ignazio Gardella, 2
Iscritta all’Albo Imprese di Assicurazione e Riassicurazione sezione I n.1.00014 - Capogruppo del Gruppo Vittoria Assicurazioni iscritto all’Albo dei Gruppi Assicurativi n. 008
Capogruppo del Gruppo Vittoria Assicurazioni
PB 002.021.1013 - VITTORIA TUTELA FUTURO - classIC
Fly UP