...

Carta dei Servizi Comunali

by user

on
Category: Documents
3

views

Report

Comments

Transcript

Carta dei Servizi Comunali
COMUNE DI SAMATZAI
CARTA DEI SERVIZI
COMUNE DI SAMATZAI
PROVINCIA DI CAGLIARI
P.zza Guido Rossa, 2 – 09020 Samatzai (CA) – Tel 070/910023 – Fax
070/910635
Cod. Fisc. 82001850922 – P. IVA 01324720927
CARTA DEI SERVIZI DEL COMUNE
COMUNE DI SAMATZAI
CARTA DEI SERVIZI
INTRODUZIONE
La Carta dei servizi è un documento che ogni Ufficio della Pubblica Amministrazione è
tenuto a fornire ai propri utenti. In esso sono descritti finalità, modi , criteri e strutture
attraverso cui il servizio viene attuato, diritti e doveri , modalità e tempi di partecipazione,
procedure di controllo che l’utente ha a sua disposizione. La Carta è lo strumento
fondamentale con il quale si attua il principio di trasparenza, attraverso la esplicita
dichiarazione dei diritti e dei doveri sia del personale, sia degli utenti. Si ispira agli articoli 3,
30, 33, 34 della Costituzione Italiana, che sanciscono e tutelano il rispetto dei principi di
uguaglianza, imparzialità, tutela della dignità della persona, e che vietano ogni forma di
discriminazione basata sul sesso, sull’appartenenza etnica, sulle convinzioni religiose, e
impegna tutti gli operatori e la struttura nel rispetto di tali principi.
La “Carta dei Servizi” è, dunque, il mezzo attraverso il quale qualsiasi soggetto che eroga un
servizio pubblico individua gli standard della propria prestazione, dichiarando i propri
obiettivi e riconoscendo specifici diritti in capo al cittadino-utente-consumatore.
Attraverso la Carta dei Servizi i soggetti erogatori di servizi pubblici si impegnano, dunque, a
rispettare determinati standard qualitativi e quantitativi, con lo scopo di monitorare e
migliorare le modalità di fornitura e somministrazione.
Con la Finanziaria 2008, all'Art. 54-ter (Tutela degli utenti dei servizi pubblici locali) si
rafforza la tutela dei cittadini attraverso le "Carte della Qualità e dei servizi".
La Carta dei Servizi del Comune di Samatzai è stata realizzata in ottemperanza della Direttiva
del Presidente del Consiglio dei Ministri del 27 Gennaio 1994 “Principi sull’erogazione dei
Servizi Pubblici”, la quale prevede che, attraverso la redazione della Carta dei Servizi gli Enti
erogatori di Servizi pubblici mirino “a garantire il godimento dei diritti della persona,
Costituzionalmente tutelati”.
RIFERIMENTI NORMATIVI
La Carta dei Servizi, strumento di tutela dei cittadini, è stata formulata nel rispetto delle normative di
riferimento ed in particolare della:
· direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri del 27 gennaio 1994 –
“Principi sull’erogazione dei servizi pubblici”;
· Legge n.273 del 1995
· D.lsg. 30 luglio 1999, n. 286 – “Qualità dei servizi pubblici e carte dei servizi”in cui è stabilito che le
aziende e gli enti che erogano servizi pubblici sono tenuti ad elaborare la propria“Carta dei Servizi”.
Con riferimento alla direttiva del PCDM del 1994 i contenuti della carta dei servizi si ispirano ai
seguenti principi:
1. EGUAGLIANZA
L’Amministrazione Comunale si impegna ad erogare i propri servizi secondo il principio di
eguaglianza dei cittadini senza distinzione di sesso, età, razza, lingua, religione ed opinioni politiche.
Le regole e l’accesso ai servizi pubblici sono uguali per tutti.
Uguaglianza intesa come divieto di ogni ingiustificata discriminazione e contemporaneamente come
adozione di modalità adeguate di prestazioni nei confronti di particolari condizioni personali e sociali
degli utenti.
COMUNE DI SAMATZAI
CARTA DEI SERVIZI
2. IMPARZIALITA’
Questo principio è complementare al precedente. Sono assicurati nei confronti dei cittadini criteri di
obiettività, giustizia ed imparzialità.
3. CONTINUITA’
l’Amministrazione Comunale si impegna ad erogare i servizi in modo continuo nel tempo, soprattutto
per quanto riguarda quelli di maggior interesse per la comunità o per specifici gruppi di utenza (servizi
essenziali).
Nel caso in cui il funzionamento irregolare o l’interruzione siano dovuti a cause di forza maggiore,
verranno presi tutti i provvedimenti che consentano di arrecare il minor disagio possibile ai cittadini
interessati.
4. DIRITTO DI SCELTA
Ove sia consentito dalla legislazione vigente, l’utente ha diritto di scegliere tra i soggetti che erogano
il servizio. Il diritto di scelta riguarda , in particolare, i servizi distribuiti sul territorio
5. PARTECIPAZIONE
L’Amministrazione Comunale favorisce la partecipazione alle prestazioni del servizio pubblico, sia
per tutelare la corretta erogazione del servizio sia per favorire la collaborazione, garantendo l’accesso
alle informazioni, dando riscontro alle segnalazioni ed alle proposte ed adottando metodi di
rilevazione periodica della valutazione del cittadino riguardo la qualità del servizio erogato.
6. EFFICACIA ED EFFICIENZA
Il Comune di Samatzai dà garanzia al cittadino che si sono attuate le procedure finalizzate al
miglioramento continuo dell’efficacia e dell’efficienza dei propri processi operativi.
E’ posta particolare attenzione all’efficienza dei servizi erogati poiché le risorse finanziare utilizzate
sono fornite direttamente ed indirettamente dai cittadini stessi.
7. CORTESIA, DISPONIBILITA’E PROFESSIONALITA’
La cortesia ed il rispetto nei confronti dei cittadini sono considerati aspetti fondamentali della qualità
del servizio. Viene posta la massima attenzione perché da parte dei dipendenti che svolgono attività di
front office ( o front line, personale preposto alla fase di erogazione del servizio e quindi a contatto
diretto con il cittadino) sia adottato un linguaggio semplice ed essenziale e che venga manifestata la
disponibilità a risolvere i problemi di qualsiasi natura che possano insorgere.
L’adeguamento ed il miglioramento della professionalità dei propri dipendenti, finalizzati a creare le
condizioni affinché il cittadino possa trovare negli operatori comunali cui si rivolge degli interlocutori
efficaci, sono assicurati attraverso opportune e specifiche azioni, con particolare attenzione alle attività
formative.
STRUMENTI
L’Amministrazione Comunale è impegnata a superare la “cultura dell’adempimento”, improntata
prevalentemente al rispetto formale delle varie norme di legge che la disciplinano, basando lo sviluppo
delle attività sulla “cultura della soddisfazione dei bisogni della collettività”.
A tal fine ha adottato la Carta dei Servizi che ha come punti cardine di riferimento l’individuazione dei
fattori qualità, cioè quelle caratteristiche che conferiscono al servizio la capacità di soddisfare le
esigenze degli utenti, l’identificazione di indicatori che consentono di “misurare” i fattori qualità, e
quindi la qualità del servizio, e la definizione di standard che costituiscono gli obiettivi di qualità che
l’Ente si propone di raggiungere.
a) I fattori qualità, che caratterizzano tutte le attività svolte, sono stati raggruppati in quattro
espressioni:
Rapporti con gli utenti
Gestione delle procedure
Informazione degli utenti
Gestione dei reclami
In particolare:
Fattori di qualità riferiti ai rapporti con gli utenti
Questi fattori riguardano il modo con cui gli operatori si relazionano con il pubblico durante
l’erogazione dei servizi e le strutture messe a disposizione.Si possono individuare in:
COMUNE DI SAMATZAI
CARTA DEI SERVIZI
Cortesia
Disponibilità
Presenza
Chiarezza nell’esposizione
Capacità di ascolto
Conoscenze possedute
Facilità d’accesso agli uffici
Pulizia dei locali
Assenza di barriere architettoniche
Disponibilità di facilitazioni
L’Amministrazione Comunale stanzia risorse finanziarie per ciò che riguarda le strutture e intraprende
iniziative di coinvolgimento dei propri dipendenti nelle gestione delle attività, come per esempio
indagini riguardanti le loro opinioni ed il gradimento della propria posizione all’interno
nell’organizzazione, al fine di sensibilizzare il personale al rispetto dei suddetti fattori.
Per venire incontro alle diverse esigenze dei cittadini, gli uffici comunali e l’URP sono stati aperti
anche di pomeriggio (martedì e giovedì).
Fattori qualità riferiti alla gestione delle procedure
Per razionalizzare e semplificare le procedure sono stati ottimizzati i formulari e sono stati individuati
i seguenti fattori:
· Facilitazione delle richieste e degli adempimenti ( telefono, fax, via telematica, posta, e-mail)
· Rapidità di espletamento
· Competenze specifiche degli operatori
Fattori qualità riferiti all’informazione degli utenti
La verifica della completa informazione degli utenti, circa le modalità di prestazione dei servizi,è
realizzata tenendo conto dei seguenti fattori:
· Semplicità e chiarezza dei mezzi utilizzati per dare informazioni ( linguaggio, scritti, grafici etc.)
· Precisione e completezza
· Tempestività di comunicazione delle variazioni avvenute
· Segmentazione delle informazioni ( da un livello di informazioni generali ad un livello di dettaglio)
Al fine di garantire che il cittadino sia informato su tutte le procedure e le iniziative che possono
interessarlo sono utilizzati in generale tutti i mezzi di comunicazione di massa, compreso il sito
internet del Comune, ed in particolare l’ufficio URP ed il SUAP.
Fattori qualità riferiti alla gestione dei reclami
Sono state implementate procedure della gestione del reclamo nel rispetto dei seguenti fattori:
· Metodologia di ricezione dei reclami
·Capacità spiegare il risultato dell’analisi del reclamo (e far accettare anche l’eventuale rifiuto)
· Rapidità della messa in atto delle eventuali Azioni Correttive
Le modalità di gestione dei reclami sono riportate di seguito.
La customer satisfaction, da considerarsi indicatore di qualità non predefinito, sarà rilevata in una
prima fase mediante l’osservazione attenta della considerazione del cittadino dei servizi ottenuti e
della fiducia nei riguardi dell’Amministrazione Comunale. In seguito verranno preparati e
somministrati appositi questionari.
Nella consapevolezza che definire uno standard vuol dire non solo fissare un obiettivo da raggiungere
ma anche assumere un impegno da rispettare, l’Amministrazione Comunale si è posta come obiettivo
generale (standard generale) il miglioramento del complesso delle prestazioni rese.
Inoltre, in accordo con la ricerca del miglioramento a passi sostenibili, l’Amministrazione Comunale
si è posta come standard specifico principale, che possiamo definire l’impegno diretto assunto nei
confronti dei cittadini, la realizzazione dei prodotti dei servizi progressivamente in tempi più brevi
rispetto a quelli previsti dalle varie leggi.
COMUNE DI SAMATZAI
CARTA DEI SERVIZI
PUBBLICAZIONE, DISTRIBUZIONE E REVISIONE
I Cittadini possono consultare la Carta dei Servizi disponibile sul sito Internet
www.comune.samatzai.ca.it
La Carta dei servizi è aggiornata ogni qualvolta se ne ravvisi la necessità.
LA VOCE DEI CITTADINI:
RECLAMI, SEGNALAZIONI E SUGGERIMENTI
Il Comune di Samatzai, attraverso il proprio sistema di gestione per la qualità, utilizza diversi
strumenti per raccogliere la voce dell’utenza. La prima modalità si attua con la presentazione di
suggerimenti, segnalazioni e reclami:
I Cittadini possono presentare reclamo per segnalare disservizi, oppure:
presentare suggerimenti per il miglioramento dei servizi offerti; i reclami o i suggerimenti,
preferibilmente in forma scritta, possono essere:
• presentati direttamente o depositati presso le sedi del Comune;
• inviati tramite fax, posta ordinaria o elettronica.
Nel presentare il reclamo l’Utente deve fare il possibile per individuare tutti gli elementi utili alla
esplicitazione del problema o della segnalazione. Per i reclami è previsto un tempo di risposta scritta
entro 30 giorni dalla protocollazione del reclamo stesso.
Un’ulteriore modalità per raccogliere i pareri dell’utenza è l’effettuazione di indagini di soddisfazione
sui servizi erogati.
COMUNE DI SAMATZAI
CARTA DEI SERVIZI
GLI ORGANI DEL COMUNE
Il consiglio comunale e’ stato eletto nel 2010 ed è composto da 12 consiglieri.
La durata del mandato e’ di 5 anni.
Alla data di pubblicazione del presente documento risultano in carica i seguenti consiglieri.
Consigliere Farris Corrado
Consigliere Boi Agostina
Consigliere Melis Andrea
Consigliere Nonnis Enrico
Consigliere Pibiri Susanna
Consigliere Onnis Federico
Consigliere Medda Fabrizio
Consigliere Vacca Erica
Consigliere Sitzia Luciano
Consigliere Ortu Massimiliano
Consigliere Vacca Cinzia
Consigliere Mossa Debora
Consigliere capogruppo maggioranza Medda Fabrizio
Consigliere capogruppo minoranza Sitzia Luciano
SINDACO PILLONI Alberto [email protected]
La giunta comunale è composta, oltre che dal sindaco che la presiede, da quattro assessori:
VICE SINDACO FARRIS Corrado
ASSESSORI:
BOI Agostina;
Dr.ssa VACCA Erica
SEGRETARIO COMUNALE
SEGRETARIO COMUNALE.
E’ nominato dal Sindaco, scelto fra gli iscritti all’Albo dei Segretari Comunali e Provinciali, gestito,
dal 01/06/2010, dal Ministero dell’Interno.
Il Segretario Comunale svolge soprattutto un’azione di consulenza interna, di tipo giuridico amministrativo, nei confronti degli organi politici, in ordine alla conformità dell’azione
amministrativa, alle Leggi, allo Statuto Comunale e ai Regolamenti comunali.
Il Segretario sovrintende allo svolgimento delle funzioni dei dirigenti e ne coordina l'attività.
Partecipa alle riunioni del Consiglio Comunale e della Giunta e ne cura la verbalizzazione.
Il Segretario inoltre:
a) può rogare tutti i contratti nei quali l'ente è parte ed autenticare scritture private ed atti unilaterali
nell'interesse dell'ente;
b) esercita ogni altra funzione attribuitagli dallo statuto o dai Regolamenti, o conferitagli dal sindaco;
L’Ente si avvale anche del supporto del Revisore dei Conti e del Nucleo di Valutazione.
COMUNE DI SAMATZAI
CARTA DEI SERVIZI
REVISORE DEI CONTI: Dr.ssa Maria Carmela SIRIGU
Il Revisore dei Conti è un organo di garanzia della regolarità contabile e finanziaria, nell’ambito
della gestione dell’Ente
NUCLEO DI VALUTAZIONE
La funzione di valutazione è un servizio gestito in forma associata dall’Unione dei Comuni del Basso
Campidano.
PRESIDENTE – Segreterio Comunale protempore
COMPONENTE D.ssa Emanuela Sias SEGRETARIO UNIONE Dott. Matteo Muntoni
COMUNE DI SAMATZAI
CARTA DEI SERVIZI
SETTORE AFFARI GENERALI -SERVIZI SEGRETERIA - AFFARI
GENERALI – PERSONALE (parte giuridica)
RESPONSABILE DEL SETTORE: Sig. PILLONI ALBERTO – SINDACO
Personale addetto al Servizio:
Sig.ra MEREU MARIA ELENA, Istruttore Amministrativo – Responsabile del Procedimento
SEDE: PIAZZA GUIDO ROSSA
TELEFONI: 070 910023 Fax: 070 910635
Pec: [email protected]
ORARIO DI APERTURA AL PUBBLICO:
DAL LUNEDÌ AL VENERDI’ dalle ore 11,00 alle ore 13,00
SERVIZIO CULTURA E PUBBLICA ISTRUZIONE
RESPONSABILE DEL SERVIZIO : L’ASSESSORE AGOSTINA BOI
SEDE: PIAZZA GUIDO ROSSA
TELEFONI: 070 910023 - Fax: 070 910635
E-mail: [email protected]
Pec: [email protected]
Personale addetto al Servizio:
Sig.ra MEREU MARIA ELENA, Istruttore Amministrativo – Responsabile del Procedimento
- Tel 070/910023
ORARIO DI APERTURA AL PUBBLICO:
DAL LUNEDÌ AL VENERDI’ dalle ore 11,00 alle ore 13,00
Servizio Pubblica Istruzione
Trasporto alunni Scuole Secondarie di 2° grado.
Il Comune, ai sensi delle disposizioni di legge vigenti, contribuisce al rimborso delle spese viaggio per
gli studenti delle Scuole Secondarie di 2° grado.
I modelli di domanda sono disponibili presso il Comune e scaricabili dal Sito istituzionale del
Comune.
Contributi all’Istituto comprensivo per attività parascolastiche.
Compatibilmente con le risorse finanziarie l’Amministrazione Comunale si dimostra sensibile ai
problemi della scuola concedendo contributi all’Istituto Comprensivo per finanziare o cofinanziare
tutte le attività parascolastiche programmate dai docenti, ai sensi della L.R. 31/84. Si forniscono alla
scuola i registri per gli insegnanti, il materiale di cancelleria e generi di pulizia per i locali.
AREA AMMINISTRATIVA
COMUNE DI SAMATZAI
CARTA DEI SERVIZI
Mensa scolastica
Il Comune assicura agli alunni della Scuola dell’Infanzia e Secondaria di 1° grado che frequentano le
classi a tempo prolungato il servizio di refezione scolastica. Il servizio consiste nella fornitura e
distribuzione nella sala mensa delle Scuole di un pasto caldo, per il tramite di una ditta appaltatrice.
A carico delle famiglie grava una quota della spesa.
Fornitura gratuita libri di testo agli studenti delle Scuole Secondarie di 1° e 2°, ai sensi dell’art. 27
della Legge n. 448/98 e dal D.P.C.M. 5/8/99 n. 320 come modificato dal D.P.C.M. n. 226 del
4/7/2000
Gli studenti che adempiono all’obbligo scolastico e gli studenti che frequentano la scuola secondaria
di 1° e 2° che appartengono a nuclei familiari il cui indicatore della situazione economica equivalente
(ISEE) non è superiore ad € 14.650,00 possono accedere al beneficio della fornitura gratuita o
semigratuita dei libri di testo .
Ogni anno il Comune pubblica il bando per la presentazione delle domande per la richiesta del
beneficio in argomento.
Borse di studio, per reddito e merito
Gli alunni delle Scuole Secondarie di I e II grado che appartengono a nuclei familiari il cui indicatore
della situazione economica equivalente (ISEE) non è superiore ad € 20.000,00 possono accedere al
beneficio della fornitura delle Borse di studio previste dalle LL.RR. 31/84 E 3/2008.
Ogni anno il Comune pubblica il bando per la presentazione delle domande per la richiesta del
beneficio in argomento.
Borse di studio, per rimborso spese sostenute per l’istruzione
Gli alunni delle Scuole Primarie e Secondarie di I e II grado che appartengono a nuclei familiari il cui
indicatore della situazione economica equivalente (ISEE) non è superiore ad € 14.650,00 possono
accedere al beneficio ai sensi della Legge 62/2000.
Ogni anno il Comune pubblica il bando per la presentazione delle domande per la richiesta del
beneficio in argomento.
SERVIZI DEL SETTORE: BIBLIOTECA
RESPONSABILE DEL SERVIZIO : L’ASSESSORE AGOSTINA BOI
SEDE: VIA NUORO 2
TELEFONI: 070 910621 - Fax: 070 910635
E-mail: [email protected]
Personale addetto al Servizio:
Sig.ra MEREU MARIA ELENA, Istruttore Amministrativo – Responsabile del Procedimento
- Tel 070/910023
Un operatore Assistente Bibliotecario
Orari di apertura estivo:
Lunedì
16,00 19,00
Mercoledì
9,30-12,30 e 16:00-19:00
Venerdì
9,30-12,30
Orari di apertura invernale:
Lunedì
15,00 18,00
Mercoledì
9,30-12,30 e 15:00-18:00
Venerdì
9,30-12,30
AREA AMMINISTRATIVA
COMUNE DI SAMATZAI
CARTA DEI SERVIZI
Il Servizio Biblioteca è un servizio pubblico di base, che risponde al bisogno di informazione, cultura
e formazione permanente della comunità, garantendo a tutti la fruizione del proprio patrimonio
librario.
La Biblioteca Comunale è stata istituita con atto deliberativo del Consiglio Comunale n. 3 del
05/02/1977. Possiede un patrimonio librario la cui consistenza complessiva è di circa n. 10.000
volumi, una collezione di circa 300 VHS DVD di vario genere (film, documentari ecc.).
Possono essere consultate anche riviste.
La sezione ragazzi è ricca di opere di avventura, gialli, fantascienza, di classici della letteratura per
ragazzi, fumetti e piccoli brividi. La biblioteca è aperta 12 ore settimanali di cui 6 pomeridiane e 6
antimeridiane per venire incontro alle esigenze della popolazione scolastica..
Il servizio è articolato in: lettura in sede, prestito di opere, informazione bibliografica, consulenza e
guida alla lettura e alle ricerche scolastiche. Inoltre viene offerto gratuitamente agli utenti l’accesso a
Internet come ulteriore strumento di informazione rispetto alle fonti tradizionali.
SERVIZIO SPORT E SPETTACOLO
RESPONSABILE DEL SERVIZIO : IL SINDACO PILLONI ALBERTO
SEDE: PIAZZA GUIDO ROSSA
TELEFONI: 070 910023 - Fax: 070 910635
E-mail: [email protected]
Personale addetto al Servizio:
Sig.ra MEREU MARIA ELENA, Istruttore Amministrativo – Responsabile del Procedimento
- Tel 070/910023
Orario di apertura al pubblico:
DAL LUNEDÌ AL VENERDI’ dalle ore 11,00 alle ore 13,00
Sport
Ogni anno l’Amministrazione Comunale pubblica il Bando per l’assegnazione di contributi per le
Società sportive operanti nel territorio di Samatzai, ai sensi della legge 36/2009.
Le richieste di contributo devono essere presentate al Comune nei termini indicati da bando.
Spettacoli
Ogni anno l’Amministrazione Comunale pubblica il Bando per l’assegnazione di contributi per
manifestazioni di spettacolo.
Le richieste di contributo devono essere presentate al Comune nei termini indicati dal bando.
AREA AMMINISTRATIVA
COMUNE DI SAMATZAI
CARTA DEI SERVIZI
SETTORE AFFARI GENERALI
SERVIZIO PROTOCOLLO - ARCHIVIO
RESPONSABILE DEL SERVIZIO: SINDACO Alberto PILLONI
SEDE: PIAZZA GUIDO ROSSA
TELEFONI: 070 910023 - Fax: 070 910635
Pec: [email protected]
Personale addetto al Servizio:
Sig.ra Maria Giuseppina DEPLANO –tel.070/910023
Orario Di Apertura Al Pubblico:
DAL LUNEDÌ AL VENERDI’ dalle ore 11,00 alle ore 13,00 GIOVEDI’ dalle ore 15.30 – 17.00
Attività di Front-Office
Chiunque abbia necessità di inviare atti o documenti di qualsiasi tipo (richieste, segnalazioni,
dichiarazioni, ecc.) al Comune di Samatzai può, in alternativa al servizio postale, consegnarli
direttamente al Protocollo Generale.
Gli utenti che consegnano personalmente un documento possono richiedere al personale dell’Ufficio
che lo riceve, di porre un timbro su una copia dell’atto per attestare l’avvenuta
ricezione da parte del Comune con la relativa data.
Nel timbro non può sempre essere indicato il numero di protocollo, poiché la registrazione può avvenire
anche in un momento successivo.
Tutti gli interessati possono ottenere in tempo reale informazioni relative agli estremi di registrazione
degli atti da essi inviati al Comune di Samatzai e sull’effettivo ricevimento dei documenti da parte dei
vari uffici comunali.
Protocollo
L’Ufficio Protocollo è l’Ufficio che certifica l’arrivo e la partenza di ogni documento da e per il
Comune: si occupa pertanto della ricezione, registrazione e smistamento della corrispondenza in
arrivo. La registrazione e trasmissione di quella in partenza del documento stesso è curata dal
responsabile del procedimento di ciascun ufficio.
Tutti i documenti in arrivo e in partenza sono soggetti alla protocollazione, che si esegue registrando il
documento con un numero progressivo, data ed una serie di altre informazioni che consentono poi una
corretta archiviazione ed individuazione del documento stesso.
Il numero di protocollo consente infatti di individuare ciascun documento in maniera inequivocabile e
gli altri riferimenti permettono di rintracciarlo agevolmente fra gli atti del Comune in qualsiasi
momento.
Il protocollo viene gestito con un sistema informatizzato e i documenti protocollati in arrivo sono
conservati in forma digitale L’attività relativa alla protocollazione avviene nel seguente modo: la posta
in arrivo, perviene all’ufficio attraverso la consegna diretta a mano da parte del cittadino durante il
normale orario di apertura al pubblico, una parte viene ritirata dal personale presso l’ufficio postale di
Samatzai ed una parte arriva tramite fax, e-mail, posta certificata .
AREA AMMINISTRATIVA
COMUNE DI SAMATZAI
CARTA DEI SERVIZI
UFFICIO DEI SERVIZI DEMOGRAFICI
RESPONSABILE DEL SERVIZIO: SINDACO ALBERTO PILLONI
ADDETTO AL SERVIZIO: Simonetta Baldussi
SEDE: PIAZZA GUIDO ROSSA snc
TELEFONO: 070 910023 - FAX: 070 910635
E-MAIL: [email protected]
P.E.C.: [email protected]
ORARIO DI APERTURA AL PUBBLICO
LUNEDÌ
11,00 – 13,00
MARTEDÌ
11,00 – 13,00 15,30 – 18,00
MERCOLEDÌ 11,00 – 13,00
GIOVEDÌ
11,00 – 13,00 15,30 – 17,00
VENERDÌ
11,00 – 13,00
UFFICIO DELLO STATO CIVILE
DICHIARAZIONE DI NASCITA
DESCRIZIONE:
La dichiarazione di nascita è resa entro dieci giorni dall’evento, presso l’ufficio dello Stato Civile del
Comune in cui è avvenuta la nascita o in quello di residenza dei genitori:
per i genitori uniti in matrimonio: da un solo genitore, da entrambi, da un loro procuratore speciale,
dal medico o dall’ostetrica o da altra persona che assistito al parto;
per i genitori non uniti in matrimonio: dalla sola madre che intende riconoscere il figlio, dal padre e
dalla madre congiuntamente, se intendono riconoscere entrambi il figlio.
DOCUMENTAZIONE NECESSARIA
Documento di identità in corso di validità dei genitori
Attestazione di nascita dell'ospedale
MODALITA’ DI ACCESSO
Allo sportello
TEMPI RILASCIO
Immediato
COSTI
Nessuno
PUBBLICAZIONE DI MATRIMONIO
DESCRIZIONE
AREA AMMINISTRATIVA
COMUNE DI SAMATZAI
CARTA DEI SERVIZI
La pubblicazione di matrimonio è una forma di pubblicità/notizia che ha lo scopo di rendere nota
l’intenzione di contrarre matrimonio da parte delle due persone interessate.
E’ richiesta all’Ufficiale dello Stato Civile del Comune dove ha la residenza uno dei futuri sposi, anche in
caso di matrimonio religioso valido agli effetti civili. La richiesta della pubblicazione deve essere effettuata
da entrambi gli sposi presentandosi personalmente all’Ufficio dello Stato Civile o tramite persona che da
essi ha ricevuto speciale incarico.
L'Ufficiale dello Stato Civile accerta l'insussistenza di impedimenti alla celebrazione del matrimonio e
pubblicizza l'intenzione degli sposi mediante la pubblicazione dell’atto all'Albo Pretorio online del
Comune, per otto giorni. Il nulla-osta a contrarre matrimonio o il certificato di eseguita pubblicazione viene
rilasciato decorsi ulteriori tre giorni dal termine della pubblicazione.
DOCUMENTAZIONE NECESSARIA
Documento di identità in corso di validità;
Per i cittadini comunitari ed extracomunitari: documento di identità in corso di validità e nulla osta
rilasciato dalle autorità straniere competenti, ai sensi dell’art.116 del codice civile;
Richiesta del parroco o ministro di culto se trattasi di matrimonio religioso.
MODALITA’ DI ACCESSO
Allo sportello
TEMPI RILASCIO
5 gg dalla data di presentazione della domanda, esclusi i tempi per gli adempimenti delle altre P.A., e in
relazione alla data di matrimonio (le pubblicazioni hanno validità massimo 6 mesi)
COSTI
Imposta di bollo
MATRIMONIO CIVILE
Viene celebrato dal Sindaco o suo delegato nella Casa Comunale, in una sala aperta al pubblico, con
immediata sottoscrizione dell'atto da parte dei nubendi e di due testimoni.
Prima di procedere alla celebrazione del matrimonio civile è necessario eseguire le pubblicazioni di
matrimonio. A pubblicazione avvenuta si potrà procedere a stabilire la data del matrimonio.
I matrimoni vengono celebrati dal Lunedì al Sabato mattina.
Nei giorni antecedenti al matrimonio gli sposi compileranno apposito modulo con l’indicazione dei dati
relativi ai testimoni e al regime patrimoniale scelto. Successivamente al matrimonio, il regime patrimoniale
può essere modificato con convenzione stipulata davanti a un notaio.
DOCUMENTAZIONE NECESSARIA
Certificato di eseguita pubblicazione di matrimonio.
TEMPI RILASCIO
In relazione alla scadenza delle pubblicazioni di matrimonio
COSTI
Imposta di bollo
CITTADINANZA ITALIANA
La cittadinanza italiana si acquista:
per nascita (è cittadino italiano il figlio di padre o madre cittadini);
per nascita sul territorio italiano solo nel caso in cui i genitori siano ignoti o apolidi, oppure se i
genitori stranieri non trasmettono la loro cittadinanza al figlio secondo le leggi del loro stato di
appartenenza;
AREA AMMINISTRATIVA
COMUNE DI SAMATZAI
CARTA DEI SERVIZI
a seguito di nascita avvenuta in Italia lo straniero, all’età di 18 anni, può dichiarare entro un anno dal
raggiungimento della maggiore età, di volere acquistare la Cittadinanza Italiana se ha sempre risieduto
in Italia fin dalla nascita;
per riconoscimento o dichiarazione giudiziale di filiazione durante la minore età;
per adozione;
per matrimonio;
per residenza;
per naturalizzazione;
per convivenza quale figlio minore di genitore che acquista o riacquista la cittadinanza.
La cittadinanza si perde:
per rinuncia quando si possiede anche altra cittadinanza o si stabilisca la residenza all'estero;
per revoca di adozione;
per incompatibilità con gli obblighi di fedeltà alla Repubblica.
Si riacquista:
prestando servizio militare nelle FF.AA.;
assumendo pubblico impiego alle dipendenze dello Stato;
dichiarando di voler riacquistare la cittadinanza e stabilendo entro un anno dalla dichiarazione la
residenza in Italia, in modo automatico dopo un anno di residenza in Italia salvo espressa rinuncia.
DOCUMENTAZIONE NECESSARIA
data la complessità della materia rivolgersi direttamente allo sportello per le indicazioni a seconda del
caso.
TEMPI
Previsti dalla legge
DICHIARAZIONE DI MORTE
DESCRIZIONE
La dichiarazione di morte viene resa all’Ufficiale dello Stato Civile del Comune ove questa è avvenuta,
entro 24 ore dal decesso, da parte di un familiare o dall'impresa di pompe funebri delegata per il disbrigo
degli ulteriori adempimenti.
DOCUMENTAZIONE NECESSARIA
Certificato necroscopico;
Scheda Istat;
Avviso del decesso, in caso di morte avvenuta presso la comunità alloggio per anziani;
Nulla osta dell’autorità giudiziaria se il decesso è avvenuto in seguito ad incidente stradale, omicidio,
suicidio, ecc.
MODALITA’ DI ACCESSO
Allo sportello
TEMPI RILASCIO
Immediato
Costi
Nessuno
ESUMAZIONI ED ESTUMULAZIONI SALME
DESCRIZIONE
AREA AMMINISTRATIVA
COMUNE DI SAMATZAI
CARTA DEI SERVIZI
L’ufficio si occupa del rilascio delle autorizzazioni per l’esumazione e l’estumulazione di salme, tumulate
presso il Cimitero del Comune di Samatzai, per la successiva tumulazione in altre aree o loculi cimiteriali
nello stesso Cimitero o destinate a Cimiteri siti in altri Comuni.
DOCUMENTAZIONE NECESSARIA
Richiesta scritta degli aventi diritto;
Documento d’identità in corso di validità.
MODALITA’ DI ACCESSO
Allo sportello
Per posta
via fax , via p.e.c.
TEMPI RILASCIO
40 gg
COSTI
Imposta di bollo
ificati, atti di Stato Civile
RILASCIO CERTIFICATI - ESTRATTI DI STATO CIVILE
DESCRIZIONE
I certificati di stato civile attestano i dati desumibili dai registri di stato civile, in particolare:
certificato di nascita (da cui risulta luogo e data di nascita)
certificato di matrimonio (da cui risulta luogo e data di matrimonio)
certificato di morte (da cui risulta luogo e data di morte)
estratto per riassunto dell'atto di nascita (certificazione di nascita completa di eventuali annotazioni)
estratto per riassunto dell'atto di matrimonio (certificazione di matrimonio completa di eventuali
annotazioni);
estratto per riassunto dell'atto di morte (certificazione di morte completa di eventuali annotazioni).
Ai sensi della Legge 183/2011, a partire dal 1° gennaio 2012, agli uffici pubblici è vietato rilasciare
certificati da esibire ad altre pubbliche amministrazioni e ai privati gestori di pubblici servizi (art. 40 D.P.R.
445/2000).
Pertanto i cittadini possono richiedere i certificati e gli estratti dello stato civile solo se da presentare ai
privati.
DOCUMENTAZIONE NECESSARIA
per il rilascio di certificati:
Allo sportello: esibizione documento di identità in corso di validità.
Per posta, fax, mail, p.e.c.: richiesta scritta con allegata fotocopia del documento in corso di validità.
per il rilascio di estratti:
Allo sportello:
- esibizione documento di identità in corso di validità;
- richiesta scritta con allegata fotocopia del documento in corso di validità, se la richiesta viene
effettuata da terze persone.
- Per posta, fax, mail, p.e.c.: richiesta scritta con allegata fotocopia del documento in corso di validità.
MODALITA’ DI ACCESSO
Allo sportello
AREA AMMINISTRATIVA
COMUNE DI SAMATZAI
CARTA DEI SERVIZI
Per posta
via fax , via p.e.c. (solo richiesta)
TEMPI RILASCIO
Allo sportello:
- Immediato, per il rilascio dei certificati.
- 10 gg, per il rilascio di estratti.
Per posta:
- 10 gg, per il rilascio dei certificati.
- 20 gg, per il rilascio di estratti.
COSTI
Allo sportello: nessuno.
Per posta: alla richiesta è necessario allegare busta affrancata con l’indicazione dell’indirizzo di
destinazione per l’invio del documento rilasciato.
Italiani
UFFICIO ANAGRAFE
RESIDENZA IN TEMPO REALE
DESCRIZIONE
L'art. 5 del decreto-legge 9 febbraio 2012 n.5, convertito in legge 4 aprile 2012 n. 35, introduce nuove
disposizioni in materia anagrafica a partire dal 9 maggio 2012, riguardanti le modalità con le quali
effettuare le seguenti dichiarazioni anagrafiche
- ISCRIZIONE ANAGRAFICA CON PROVENIENZA DA ALTRO COMUNE O DALL'ESTERO
- CAMBIO DI ABITAZIONE ALL'INTERNO DEL COMUNE
- EMIGRAZIONE ALL'ESTERO
nonché il procedimento di registrazione e di controllo successivo delle dichiarazioni rese.
Per i dettagli e la modulistica, vedasi apposita sezione nella home page del sito on-line del Comune:
RESIDENZA IN TEMPO REALE.
DOCUMENTAZIONE NECESSARIA
Cittadini italiani
I cittadini dovranno rendere le dichiarazioni anagrafiche attraverso la compilazione di moduli disponibili
sul sito internet del Comune di Samatzai, conformi a quelli pubblicati sul sito internet del Ministero
dell'Interno, compilati in tutte le parti indicate come obbligatorie.
Alla dichiarazione deve essere allegata:
copia del documento d'identità in corso di validità del richiedente e delle persone che trasferiscono la
residenza unitamente al richiedente che, se maggiorenni, devono sottoscrivere il modulo;
Codice fiscale;
Dati relativi alle patenti convalidate in Italia e ai veicoli intestati.
Cittadini comunitari e stranieri
Oltre a quanto specificato per i cittadini italiani,
Il cittadino di Stato non appartenente all'Unione Europea deve allegare la documentazione indicata
nell'allegato A);
Il cittadino di Stato appartenente all'Unione Europea deve allegare la documentazione indicata nell'
allegato B);
Il cittadino proveniente da uno Stato estero, ai fini della registrazione in anagrafe del rapporto di
parentela con altri componenti della famiglia, deve allegare la relativa documentazione, in regola con
le disposizioni in materia di traduzione e legalizzazione dei documenti.
MODALITA’ DI ACCESSO:
Allo sportello;
AREA AMMINISTRATIVA
COMUNE DI SAMATZAI
CARTA DEI SERVIZI
Per raccomandata, indirizzata a: Comune di Samatzai - Ufficio Anagrafe - Piazza Guido Rossa snc –
09020 SAMATZAI (Ca);
per fax al numero 070/910635;
per posta elettronica semplice al seguente indirizzo: [email protected]
per posta elettronica certificata al seguente indirizzo: [email protected]
L'invio telematico è consentito ad una delle seguenti condizioni:
- che la dichiarazione sia sottoscritta con firma digitale;
- che l'autore sia identificato dal sistema informatico con l'uso della Carta d'identità elettronica, della
carta nazionale dei servizi, o comunque con strumenti che consentano l'individuazione del soggetto
che effettua la dichiarazione;
- che la dichiarazione sia trasmessa attraverso la casella di posta elettronica certificata del dichiarante;
- che la copia della dichiarazione recante la firma autografa e la copia del documento d'identità del
dichiarante siano acquisite mediante scanner e trasmesse tramite posta elettronica semplice.
TEMPI RILASCIO
L’Ufficio Anagrafe, a seguito della dichiarazione resa, effettuerà le relative registrazioni nei due giorni
lavorativi successivi, con decorrenza dalla data di presentazione della dichiarazione stessa.
Entro 45 giorni dalla data di presentazione della dichiarazione, l’ufficio dispone accertamenti per verificare
la dimora abituale e la regolarità della documentazione presentata e comunica al cittadino interessato, entro
lo stesso termine, l'eventuale esito negativo.
Se, decorso tale termine, il cittadino non riceve alcuna comunicazione da parte del Comune, la pratica si
considera definitivamente accettata, con applicazione della regola del silenzio - assenso.
CONSEGUENZE IN CASO DI DICHIARAZIONI MENDACI
Qualora dagli accertamenti dei requisiti risulti che le dichiarazioni rese non corrispondono al vero, si
applicano gli articoli 75 e 76 del D.P.R. n. 445/2000, i quali dispongono rispettivamente la decadenza dai
benefici acquisiti per effetto della dichiarazione, nonché il rilievo penale della dichiarazione mendace.
L'Ufficiale d'Anagrafe, inoltre, provvederà a segnalare alle Autorità di Pubblica Sicurezza le discordanze
tra le dichiarazioni rese dagli interessati e gli esiti degli accertamenti esperiti.
CARTA D’IDENTITA’
DESCRIZIONE
È il documento che attesta l'identità della persona e i soli cittadini italiani possono richiederlo con validità
per l'espatrio.
Dal 25 giugno 2008 la carta di identità per i maggiorenni ha validità 10 anni e se rilasciata o rinnovata
dopo l'entrata in vigore del D.L. 9 febbraio 2012 n. 5, art.7, ha validità fino alla data corrispondente al
giorno e mese di nascita del titolare immediatamente successiva alla scadenza che sarebbe altrimenti
prevista per il documento medesimo. Può essere rinnovata da 180 giorni prima della sua scadenza, con le
stesse modalità previste per il rilascio.
N.B.: non è necessario rinnovare la carta d’identità in occasione di cambi di indirizzo e di residenza.
RILASCIO CARTA DI IDENTITÀ PER MINORENNI
Con D.L. n. 70 del 13 maggio 2011 è stato soppresso il limite minimo di età per il rilascio della carta di
identità, precedentemente fissato in anni quindici, ed è stata stabilita una validità temporale di tale
documento, diversa a seconda dell’età del minore.
N.B. La presenza del minore e' sempre necessaria
La richiesta del documento del minore deve avvenire in presenza di entrambi i genitori e del minore
stesso. E’ possibile la presenza di un solo genitore che accompagna il minore, se la carta d’identità viene
rilasciata non valida per l’espatrio.
DOCUMENTAZIONE NECESSARIA
AREA AMMINISTRATIVA
COMUNE DI SAMATZAI
CARTA DEI SERVIZI
3 foto tessera tutte uguali, a colori su sfondo chiaro e con il capo scoperto (vedere le prescrizioni
dettate dal Ministero dell'Interno – allegate nel sito istituzionale del Comune- relativamente alle foto
per il passaporto, applicabili in analogia anche alla carta d'identita').
carta di identità precedente o denuncia di smarrimento/furto.
Oltre a quanto sopra indicato, il richiedente cittadino straniero o appartenente all'Unione Europea deve
presentare:
documento d’identità in corso di validità, rilasciato dal paese d’origine;
permesso di soggiorno o carta di soggiorno, in corso di validità (solo per gli stranieri non appartenenti
all’Unione Europea).
MODALITA’ DI ACCESSO
Allo sportello;
A domicilio, in casi straordinari per residenti impediti, previo appuntamento.
TEMPI RILASCIO
Allo sportello, entro 3 gg dalla richiesta;
A domicilio entro 10 gg dalla richiesta.
COSTO
€ 5,42;
€ 10,58, in caso di deterioramento,smarrimento o furto.
PROROGA DELLA VALIDITÀ DELLE CARTE DI IDENTITÀ GIÀ EMESSE
Ai sensi del D.L. n. 112 del 25.06.2008, la validità delle carte d'identità emesse a partire dal 26.06.2003 è
prorogata di diritto per altri 5 anni.
Il timbro di proroga potrà essere ottenuto presentandosi all’ufficio anagrafe del Comune.
MODALITA’ DI ACCESSO
Allo sportello.
TEMPI RILASCIO
Immediato
COSTO
Nessuno
CERTIFICATI ANAGRAFICI
I certificati anagrafici sono attestazioni che riguardano i dati contenuti nei registri della popolazione
residente nel Comune (residenza, stato di famiglia, cittadinanza, stato libero, ecc.). Vengono rilasciati
dall’anagrafe del Comune di residenza.
Ai sensi della Legge 183/2011, a partire dal 1° gennaio 2012, agli uffici pubblici è vietato rilasciare
certificati da esibire ad altre pubbliche amministrazioni e ai privati gestori di pubblici servizi(art. 40 D.P.R.
445/2000).
Pertanto i cittadini possono richiedere i certificati anagrafici solo se da presentare ai privati.
DOCUMENTAZIONE NECESSARIA
Allo sportello:
- esibizione documento di identità in corso di validità.
- Richiesta scritta con allegata fotocopia del documento in corso di validità, se effettuata da terze
persone.
Per posta, fax, mail: Richiesta scritta con allegata fotocopia del documento in corso di validità.
AREA AMMINISTRATIVA
COMUNE DI SAMATZAI
CARTA DEI SERVIZI
MODALITA’ DI ACCESSO
Allo sportello
Per posta
Via fax , via p.e.c. (solo richiesta)
TEMPI RILASCIO
Allo sportello: immediato
Per posta: 10 gg.
COSTI
Imposta di bollo, salvo specifiche esenzioni, e diritti di segreteria.
per posta: alla richiesta è necessario allegare busta affrancata con l’indicazione dell’indirizzo di
destinazione per l’invio del documento rilasciato.
AUTOCERTIFICAZIONI
Dal 1° gennaio 2012 agli uffici pubblici è vietato rilasciare certificati destinati ad altre pubbliche
amministrazioni e gestori di pubblico servizio. Pertanto i cittadini che devono attestare la propria
condizione anagrafica o di stato civile (nascita, stato di famiglia, cittadinanza etc.) ad una pubblica
amministrazione o ad un gestore di pubblico servizio, devono obbligatoriamente avvalersi
dell'autocertificazione e tutte le amministrazioni pubbliche sono obbligate ad accettarle, salvo poi disporre
delle facoltà di verifica previste dalla legge.
Le certificazioni rilasciate dagli uffici anagrafici comunali sono tutte soggette all'imposta di bollo (salvo
specifiche esenzioni) e possono ancora essere richieste esclusivamente nell'ambito dei rapporti con soggetti
privati (banche, imprese, assicurazioni, società sportive, etc.) ma anche in questi casi è possibile far valere
l'autocertificazione, previo consenso del soggetto privato richiedente.
L’autocertificazione sostituisce un elenco di certificati specificati dalla Legge, attestanti stati, fatti e qualità
personali, quali:
data e luogo di nascita;
residenza;
cittadinanza;
godimento dei diritti civili e politici;
stato di celibe, coniugato, vedovo o stato libero;
stato di famiglia;
esistenza in vita;
nascita del figlio, decesso del coniuge, dell’ascendente o del discendente;
iscrizione in albi, in elenchi tenuti da pubbliche amministrazioni;
appartenenza a ordini professionali;
titolo di studio, esami sostenuti;
qualifica professionale posseduta, titolo di specializzazione, abilitazione, formazione, aggiornamento e
qualifica tecnica;
situazione reddituale o economica anche ai fini della concessione dei benefici di qualsiasi tipo previsti
da leggi speciali;
assolvimento di specifici obblighi contributivi con l’indicazione dell’ammontare corrisposto;
possesso e numero del codice fiscale, della partita IVA e di qualsiasi dato presente nell’archivio
dell’anagrafe tributaria;
stato di disoccupazione;
qualità di pensionato e categoria di pensione;
qualità di studente;
qualità di legale rappresentante di persone fisiche o giuridiche, di tutore, di curatore e simili;
iscrizione presso associazioni o formazioni sociali di qualsiasi tipo;
tutte le situazioni relative all’adempimento degli obblighi militari, ivi comprese quelle attestate nel
foglio matricolare dello stato di servizio;
AREA AMMINISTRATIVA
COMUNE DI SAMATZAI
CARTA DEI SERVIZI
di non aver riportato condanne penali e di non essere destinatario di provvedimenti che riguardano
l’applicazione di misure di prevenzione, di decisioni civili e di provvedimenti amministravi iscritti nel
casellario giudiziale ai sensi della vigente normativa;
di non essere a conoscenza di essere sottoposto a procedimenti penali;
qualità di vivenza a carico;
di non trovarsi nello stato di liquidazione o di fallimento e di non aver presentato domanda di
concordato;
tutti i dati a diretta conoscenza dell’interessato contenuti nei registri dello stato civile.
Le autocertificazioni possono essere sottoscritte dall’interessato:
in presenza del personale allo sportello dell’ente richiedente;
inviate tramite fax o servizio postale all’ente richiedente, con allegata fotocopia della Carta di identità.
Le irregolarità o le omissioni emerse dal controllo delle dichiarazioni rilasciate, se non costituiscono falsità,
comportano la sospensione del procedimento, per il quale la dichiarazione è stata fornita, fino alla loro
rettifica o integrazione.
La non veridicità delle dichiarazioni rilasciate dal cittadino produce l’immediato decadimento dei benefici
conseguiti e l’applicazione delle sanzioni penali previste dalla Legge.
Non è consentito sostituire mediante l’autocertificazione:
certificati medici, sanitari e veterinari;
attestati di origine e conformità;
marchi e brevetti.
Costi:
nessuno
DICHIARAZIONI SOSTITUTIVE DELL’ATTO DI NOTORIETA’
DESCRIZIONE
La dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà è il documento con cui il cittadino può dichiarare stati,
qualità personali o fatti che lo riguardano o di cui è a conoscenza, non autocertificabili perché non compresi
dalla relativa Legge sull’autocertificazione.
Il documento non può contenere dichiarazioni di intenzioni, assunzioni di impegni, rinunce, accettazione di
incarichi, propositi per il futuro, procure e atti negoziali.
DOCUMENTAZIONE NECESSARIA
Documento d’identità in corso di validità
MODALITA’ DI ACCESSO
Allo sportello
TEMPI RILASCIO
Immediato
Costi
Imposta di bollo e diritti di segreteria, salvo specifiche esenzioni.
AUTENTICAZIONI DI FIRME, COPIE DI DOCUMENTI, E LEGALIZZAZIONE DI
FOTOGRAFIE
DESCRIZIONE
Autenticazioni di firme, di copie, di documenti e di fotografie: l’autenticazione è l’attestazione da parte del
pubblico ufficiale che una firma è apposta dal dichiarante in sua presenza ed è quindi autentica; che la
fotografia corrisponde alla persona che ne richiede la legalizzazione; e che la copia del documento è
conforme all’originale.
AREA AMMINISTRATIVA
COMUNE DI SAMATZAI
CARTA DEI SERVIZI
DOCUMENTAZIONE NECESSARIA
Documento d’identità in corso di validità
Documento originale completo in tutte le sue parti;
non si autentica la firma su atti scritti in lingua straniera;
Una fotografia da legalizzare esclusivamente per il rilascio di documenti personali e la presenza
dell’interessato.
MODALITA’ DI ACCESSO:
Allo sportello
A domicilio, per le persone impedite, previo appuntamento
TEMPI RILASCIO:
Immediato allo sportello
A domicilio entro 5 gg
COSTI:
Imposta di bollo e diritti di segreteria, salvo specifiche esenzioni
UFFICIO ELETTORALE
ALBO PRESIDENTI DI SEGGIO ELETTORALE
DESCRIZIONE
Per poter svolgere la funzione di Presidente di Seggio elettorale è necessario essere inseriti nell’apposito
Albo, depositato presso l’Ufficio Elettorale del Comune, nel quale sono inseriti tutti gli elettori del Comune
che hanno presentato domanda di iscrizione e che sono in possesso dei seguenti requisiti:
titolo di studio: diploma di scuola media superiore;
E che non rientrano in alcuna delle seguenti condizioni:
- aver superato il 70° anno di età alla data delle elezioni;
- essere dipendenti dei Ministeri dell’Interno, delle Poste e Telecomunicazioni e dei Trasporti;
- appartenere a Forze Armate in servizio;
- essere medici provinciali, ufficiali sanitari e medici condotti;
- essere segretari comunali e dipendenti dei Comuni, addetti o comandati a prestare servizio presso
gli Uffici Elettorali Comunali;
- essere candidati alle elezioni per le quali si svolge la votazione.
DOCUMENTAZIONE NECESSARIA
Richiesta di inclusione, da presentare entro il mese di ottobre di ogni anno;
fotocopia documento di identità in corso di validità.
MODALITA’ DI ACCESSO
Allo sportello
Per posta, fax, via e-mail e P.E.C.
TEMPI RILASCIO
L’iscrizione viene effettuata entro il mese di febbraio dell’anno successivo alla presentazione della richiesta
(termini di legge).
COSTI
Nessuno
AREA AMMINISTRATIVA
COMUNE DI SAMATZAI
ALBO DELLE
ELETTORALE
PERSONE
CARTA DEI SERVIZI
IDONEE
ALL’UFFICIO
DI
SCRUTATORE
DI
SEGGIO
DESCRIZIONE
Per poter svolgere la funzione di scrutatore di seggio elettorale è necessario essere inseriti nell’Albo Unico
delle persone idonee all’ufficio di scrutatore, depositato presso l’Ufficio Elettorale del Comune.
Nell’Albo degli scrutatori di seggio elettorale vengono inseriti tutti gli elettori del Comune che hanno
presentato domanda e che sono in possesso dei seguenti requisiti:
titolo di studio: aver assolto gli obblighi scolastici;
e che non rientrano in alcuna delle seguenti condizioni:
- aver superato il 70° anno di età alla data delle elezioni;
- essere dipendenti dei Ministeri dell’Interno, delle Poste e Telecomunicazioni e dei Trasporti;
- appartenere a Forze Armate in servizio;
- essere medici provinciali, ufficiali sanitari e medici condotti;
- essere segretari comunali e dipendenti dei Comuni, addetti o comandati a prestare servizio presso
gli Uffici Elettorali Comunali;
- essere candidati alle elezioni per le quali si svolge la votazione.
La Commissione Elettorale Comunale procede, mediante sorteggio, alla nomina degli scrutatori necessari
alla costituzione degli Uffici elettorali presso ciascuna sezione. Inoltre, procede alla formazione della
graduatoria dei supplenti per la sostituzione degli scrutatori nominati che non possono partecipare alle
operazioni di seggio per grave impedimento. Anche per la formazione della graduatoria dei supplenti, la
Commissione procede mediante sorteggio. I sorteggi vengono effettuati mediante l’utilizzo di una
procedura informatica ad estrazione casuale, nel periodo compreso tra il 25° ed il 20° giorno antecedente la
data della votazione.
Chi è già iscritto all’albo non deve rinnovare la domanda.
DOCUMENTAZIONE NECESSARIA
Richiesta di inclusione, da presentare entro il mese novembre di ogni anno;
fotocopia documento di identità in corso di validità.
MODALITA’ DI ACCESSO
Allo sportello;
Per posta, fax, via e-mail e P.E.C.
TEMPI RILASCIO
L’iscrizione viene effettuata entro il 15 gennaio dell’anno successivo alla presentazione della richiesta
(termini di legge).
COSTI
Nessuno
ALBI GIUDICI POPOLARI
SDDDDERVIZIO
DESCRIZIONE
L’albo dei Giudici Popolari è l’elenco delle persone qualificate a ricoprire le funzioni di giudice popolare
presso la Corte D’Assise di primo e secondo grado.
Ogni due anni (negli anni dispari) i cittadini, che possiedono i requisiti di legge e non sono già iscritti negli
albi dei giudici popolari, possono presentare domanda d’'iscrizione.
Requisiti per l’inserimento nell’Albo dei giudici popolari di Corte d’Assise:
AREA AMMINISTRATIVA
COMUNE DI SAMATZAI
CARTA DEI SERVIZI
Residenza anagrafica nel Comune;
Cittadinanza italiana e godimento dei diritti politici;
Buona condotta morale;
Età non inferiore ad anni 30 e non superiore ad anni 65;
Titolo di studio di scuola media di primo grado di qualsiasi tipo.
Requisiti per l’inserimento nell’Albo dei giudici popolari di Corte d’Assise d’Appello:
Residenza anagrafica nel Comune;
Cittadinanza italiana e godimento dei diritti politici;
Buona condotta morale;
Età non inferiore ad anni 30 e non superiore ad anni 65;
Titolo di studio di scuola media superiore di secondo grado.
Esclusioni
Sono esclusi dalla funzione di Giudice Popolare:
i Magistrati ed i funzionari in attività di servizio appartenenti o addetti all'Ordine Giudiziario;
gli appartenenti alle Forze Armate dello Stato ed a qualsiasi organo di Polizia anche se non dipendente
dallo Stato, in attività di servizio;
i Ministri di qualsiasi culto ed i religiosi di ogni ordine e congregazione.
DOCUMENTAZIONE NECESSARIA
Richiesta di iscrizione, mediante l’apposita modulistica, da presentarsi nel periodo compreso tra i mesi
di aprile (in corrispondenza con la pubblicazione dello specifico avviso pubblico) e di luglio degli anni
dispari;
Fotocopia del documento in corso di validità.
MODALITA’ DI ACCESSO
Allo sportello;
Per posta, fax, e-mail o posta certificata.
TEMPI RILASCIO
Iscrizione entro il 30/08 dello stesso anno.
COSTI
Nessuno
TESSERE ELETTORALI
La tessera elettorale è rilasciata a chi è residente ed è già iscritto nelle liste elettorali del Comune. E’
strettamente personale, ha carattere permanente e costituisce titolo per l’esercizio del diritto di voto. A tal
fine al momento del voto la tessera elettorale deve essere esibita al Presidente di seggio unitamente ad un
documento di identità.
Aggiornamento: L’Ufficio Elettorale provvede, in caso di variazione di alcuni dati contenuti nella tessera
elettorale, all’aggiornamento automatico mediante l’invio di un tagliando adesivo contenente i dati
aggiornati che l’elettore deve applicare negli appositi spazi della tessera stessa.
Duplicato: In caso di deterioramento, smarrimento, furto o di esaurimento spazio l’elettore può richiedere
un duplicato della tessera elettorale presentando domanda all’Ufficio Elettorale su modulo prestampato.
SERVIZIO
DOCUMENTAZIONE NECESSARIA
Documento di identità in corso di validità;
tessera vecchia in caso di nuova residenza;
esibizione tessera esaurita, in caso di esaurimento degli spazi.
AREA AMMINISTRATIVA
COMUNE DI SAMATZAI
CARTA DEI SERVIZI
MODALITA’ DI ACCESSO
primo rilascio: consegna all’indirizzo di residenza;
rilasci successivi: allo sportello
TEMPI RILASCIO
Primo rilascio: subito dopo l’iscrizione nelle liste elettorali del Comune;
Rilasci successivi: a presentazione della richiesta da parte dell’interessato.
COSTI
Nessuno
UFFICIO LEVA
CERTIFICAZIONI
DESCRIZIONE
Pur essendo stato sospeso il servizio di Leva militare obbligatoria, l’ufficio è tenuto comunque a
compilare la Lista di leva dell’anno di riferimento.
L'ultima classe chiamata a prestare servizio militare è stata quella dei nati nell'anno 1985. Dal 1° gennaio
2005 l'arruolamento è divenuto esclusivamente su base volontaria ed a carattere professionale.
E’ possibile il rilascio di certificati relativi all’iscrizione nelle liste di leva e l’esito di leva. Il servizio e’
rivolto ai cittadini iscritti nelle liste di leva del Comune.
Ai sensi della Legge 183/2011, a partire dal 1° gennaio 2012, agli uffici pubblici è vietato rilasciare
certificati da esibire ad altre pubbliche amministrazioni e ai privati gestori di pubblici servizi (art. 40 D.P.R.
445/2000).
Pertanto i cittadini possono richiedere i certificati solo se da presentare ai privati.
DOCUMENTAZIONE NECESSARIA
Richiesta scritta
Documento d’identità in corso di validità
MODALITA’ DI ACCESSO
Allo sportello
Per posta
via fax , via p.e.c. (solo richiesta)
TEMPI RILASCIO
entro 30 gg dalla richiesta
COSTI
Nessuno.
per posta: alla richiesta è necessario allegare busta affrancata con l’indicazione dell’indirizzo di
destinazione per l’invio del documento rilasciato.
AREA AMMINISTRATIVA
COMUNE DI SAMATZAI
CARTA DEI SERVIZI
UFFICIO PATRIMONIO – SERVIZI CIMITERIALI
CONCESSIONE AREE E LOCULI CIMITERIALI
DESCRIZIONE
Al momento del decesso, i familiari richiedono la concessione di un’area o loculo cimiteriale per la
tumulazione del defunto nel Cimitero del Comune.
Le aree cimiteriali non possono essere concesse a persone non decedute.
I loculi cimiteriali possono essere concessi anche ai viventi, solo se:
- sono parenti di primo o secondo grado o al coniuge del defunto;
- hanno superato i 65 anni di età.
E’ possibile anche l’uso temporaneo dei loculi cimiteriali.
DOCUMENTAZIONE NECESSARIA
Area cimiteriale
Richiesta scritta;
Documento d’identità in corso di validità.
Loculo cimiteriale
Richiesta scritta;
Copia documento d’identità in corso di validità.
MODALITA’ DI ACCESSO
Richiesta:
Allo sportello
TEMPI RILASCIO
90 gg, per la stipula dell’atto di concessione dell’area o loculo cimiteriale.
COSTI
Imposta di bollo;
€ 2.190,00 – Area cimiteriale (durata concessione: 30 anni);
€ 500,00 – Loculo cimiteriale (durata concessione: 30 anni);
€ 65,00 – Loculo cimiteriale (occupazione temporanea: massimo 6 mesi).
AREA AMMINISTRATIVA
COMUNE DI SAMATZAI
CARTA DEI SERVIZI
UFFICIO DI POLIZIA LOCALE
Responsabile del Servizio: Sindaco – Pilloni Alberto
Agente di Polizia Locale - Responsabile del Procedimento: Piroddi Lucia Carmela
SEDE: Piazza Guido Rossa – 09020 Samatzai
TELEFONO: 070910023 - FAX: 1782720448
E-Mail: [email protected]
PEC: [email protected]
ORARIO DI APERTURA AL PUBBLICO
Dal lunedì al venerdì dalle ore 11:00 alle ore 13:00 e il giovedì dalle ore 15.00 alle ore 17.30.
Funzioni
La Polizia Locale svolge le seguenti funzioni:
- attribuite dalle norme e disposizioni locali;
- la vigilanza sull’osservanza delle leggi, dei regolamenti, delle ordinanze e altri provvedimenti
amministrativi dello Stato, della Regione e degli enti locali, nell’ambito delle competenze dell’ente di
appartenenza;
- il controllo della mobilità e della sicurezza stradale, nel rispetto della legislazione statale vigente;
- le funzioni ausiliarie di pubblica sicurezza demandate dallo Stato;
- le funzioni di polizia giudiziaria, ai sensi dell’articolo 57, comma 2, lettera b), del Codice di
procedura penale;
- il soccorso in caso di calamità, disastri o altri eventi o casi di privato infortunio e la collaborazione
nelle attività di protezione civile di competenza dell’ente di appartenenza;
- la tutela dei consumatori con particolare riguardo al controllo dei prezzi ed alla repressione delle
forme di commercio irregolari;
- i servizi d’onore e di vigilanza;
- l’attività di vigilanza e di tutela urbanistica, ambientale e del demanio, anche in cooperazione con i
competenti organi regionali;
- l’attività di educazione stradale e promozione dello spirito civico a favore di studenti, sulla base di
intese con le autorità scolastiche;
- ogni altro compito di polizia amministrativa, ivi compreso il controllo sui tributi di competenza;
- il supporto agli organi sanitari nelle attività di controllo igienico sanitarie;
- il controllo e la tutela del patrimonio pubblico;
- il supporto agli organi di vigilanza e il controllo in ambito di polizia amministrativa sulla base di
accordi con le rispettive amministrazioni competenti.
Gestione amministrativa violazioni codice della strada. Ricorsi
Il trasgressore, il proprietario del veicolo o qualsiasi altro obbligato in solido può beneficiare della
riduzione del 30% dell’importo delle sanzioni amministrative pecuniarie, per le violazioni al Codice
della Strada, se il pagamento della sanzione viene effettuato entro 5 giorni dalla contestazione o dalla
notificazione del verbale.
La riduzione del 30% è applicata alla maggior parte delle violazioni previste dal Codice della Strada,
anche a quelle elencate all'art.195, comma 2-bis C.d.S., le cui sanzioni pecuniarie in misura ridotta
AREA AMMINISTRATIVA
COMUNE DI SAMATZAI
CARTA DEI SERVIZI
sono aumentate di un terzo se l'infrazione è commessa dopo le ore 22.00 e prima delle ore 07.00.
La riduzione è invece esclusa nei seguenti casi:
- violazioni per le quali non è consentito il pagamento in misura ridotta
- violazioni di natura penale (es. guida in stato di ebbrezza)
- violazioni per cui è prevista la sanzione accessoria della confisca del veicolo (non è compresa la
confisca, eventuale, prevista dall'art. 193, c.4, C.d.S. - mancanza di assicurazione -)
- violazioni per cui è prevista la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di
guida.
Ai sensi dell’art. 203 del cds - ricorso al Prefetto, il trasgressore o gli altri soggetti indicati nell’art.
196, nel termine di giorni sessanta dalla contestazione o dalla notificazione, qualora non sia stato
effettuato il pagamento in misura ridotta nei casi in cui è consentito, possono proporre ricorso al
Prefetto di Cagliari, da presentarsi all’ufficio cui appartiene l’organo accertatore ovvero da inviarsi
allo stesso con raccomandata con ricevuta di ritorno. Con il ricorso possono essere presentati i
documenti ritenuti idonei e può essere richiesta l’audizione personale.
Il suddetto ricorso può essere presentato direttamente al Prefetto mediante lettera raccomandata con
avviso di ricevimento. In tale caso, per la necessaria istruttoria, il Prefetto trasmette all’ufficio o
comando cui appartiene l’organo accertatore il ricorso, corredato dei documenti allegati dal ricorrente,
nel termine di trenta giorni dalla sua ricezione. Il responsabile dell’ufficio cui appartiene l’organo
accertatore, è tenuto a trasmettere gli atti al Prefetto nel termine di sessanta giorni dal deposito o dal
ricevimento del suddetto ricorso e/o dal ricevimento degli atti.
Qualora nei termini previsti non sia stato proposto ricorso e non sia avvenuto il pagamento in misura
ridotta, il verbale, in deroga alle disposizioni di cui all’art. 17 della legge 24 novembre 1981, n. 689,
costituisce titolo esecutivo per una somma pari alla metà del massimo della sanzione amministrativa
edittale e per le spese di procedimento.
Ai sensi dell’art. 204-bis - Ricorso al Giudice di Pace, alternativamente alla proposizione del ricorso al
Prefetto di Cagliari, il trasgressore o gli altri soggetti indicati nell’articolo 196, qualora non sia stato
effettuato il pagamento in misura ridotta nei casi in cui è consentito, possono proporre opposizione
davanti all’autorità giudiziaria ordinaria. L’opposizione è regolata dall’articolo 7 del decreto
legislativo 1° settembre 2011, n. 1501.
Il pagamento delle sanzioni dovrà essere effettuato con le seguenti modalità:
- versamento su c/c postale n° 16661092, intestato al Comune di Samatzai – Servizio di tesoreria,
riportando nella causale il numero del verbale.
- versamento su c/c bancario n° IT80N0101586050000070077835 - Banco di Sardegna – Nuraminis,
intestato al Comune di Samatzai – Servizio di tesoreria, riportando nella causale il numero del verbale.
Termine per la conclusione del procedimento: entro i termini di legge.
Gestione amministrativa violazioni amministrative
Le violazioni amministrative sono tutte quelle per le quali è prevista una sanzione amministrativa
pecuniaria. Tali violazioni sono previste da leggi, regolamenti ed ordinanze sindacali o dirigenziali
relative a varie materie. La violazione, quando è possibile, deve essere contestata immediatamente
tanto al trasgressore quanto alla persona che sia obbligata in solido al pagamento della somma dovuta
per la violazione stessa.
Se non è avvenuta la contestazione immediata per tutte o per alcune delle persone indicate nel comma
precedente, gli estremi della violazione devono essere notificati agli interessati residenti nel territorio
AREA AMMINISTRATIVA
COMUNE DI SAMATZAI
CARTA DEI SERVIZI
della Repubblica entro il termine di novanta giorni e a quelli residenti all'estero entro il termine di
trecentosessanta giorni dall'accertamento.
E' ammesso il pagamento di una somma in misura ridotta pari alla terza parte del massimo della
sanzione prevista per la violazione commessa o, se più favorevole e qualora sia stabilito il minimo
della sanzione edittale, pari al doppio del relativo importo, oltre alle spese del procedimento, entro il
termine di sessanta giorni dalla contestazione immediata o, se questa non vi è stata, dalla notificazione
degli estremi della violazione.
Qualora non sia stato effettuato il pagamento in misura ridotta, il rapporto, con la prova delle eseguite
contestazioni o notificazioni, è trasmesso all'ufficio periferico cui sono demandati attribuzioni e
compiti del Ministero nella cui competenza rientra la materia alla quale si riferisce la violazione o, in
mancanza, o al prefetto.
Per le violazioni dei regolamenti provinciali e comunali il rapporto è presentato, rispettivamente, al
Presidente della giunta provinciale o al Sindaco. Entro 30 giorni dalla contestazione o notificazione
della violazione, gli interessati possono presentare scritti difensivi e documenti al Sindaco di questo
Comune e possono chiedere di essere sentiti dal medesimo. Qualora entro i predetti termini non siano
stati presentati scritti difensivi e non sia avvenuto il pagamento in misura ridotta, il presente
verbale, con la prova delle eseguite contestazioni o notificazioni, verrà inviato al citato Sindaco per le
determinazioni di competenza.
Termine per la conclusione del procedimento: entro i termini di legge.
Autorizzazione Regionale per l’esercizio della caccia in Sardegna
L’ufficio di Polizia Locale è incaricato del rilascio delle autorizzazioni regionali per l’esercizio della
caccia in Sardegna. Per il rilascio dell’autorizzazione l’interessato deve presentare:
-
La richiesta su modulistica predisposta dall’Ufficio.
Dichiarazione sostitutiva di certificazione e dell’atto di notorietà, in cui si autocertifica il
luogo di residenza e si dichiara il possesso della licenza di porto di fucile per uso di caccia.
Fotocopia porto d’armi e foglina.
Fotocopia polizza assicurativa in corso di validità.
Originale della ricevuta di versamento intestato alla Tesoreria Regionale, con causale:
autorizzazione annuale all’esercizio venatorio per la stagione indicata.
Precedente autorizzazione Regionale per l’esercizio della caccia esaurito.
Ferma restando la validità dell’Autorizzazione Regionale di cui all’art. 46 della L.R. 23/98, il
cacciatore è tenuto annualmente a:
- ritirare il foglio venatorio, che dura per una sola stagione venatoria. L’incaricato comunale
provvederà a stampare il foglio in formato A3, fronte/retro e a consegnarlo al cacciatore che
ne fa richiesta, riempiendo preventivamente i campi obbligatori previsti e apponendo apposito
timbro e firma.
- consegnare al Comune di residenza, entro il 1° marzo di ogni anno, l’originale del
foglio(cartaceo) debitamente compilato in tutte le sue parti e contestualmente ritirare, sempre
presso il Comune di residenza, il foglio per l’annata venatoria successiva.
Il Comune è tenuto a ritirare il foglio venatorio anche dopo la data di scadenza e, se richiesto, a
rilasciare quello nuovo, ferma restando la sanzione di cui all'articolo 74, comma 5, della L.R. 23/98.
In caso di deterioramento o smarrimento del foglio, il cacciatore, per ottenere il duplicato, dovrà
rivolgersi al Comune di residenza, dimostrando di aver provveduto alla relativa denuncia all'autorità di
Pubblica sicurezza o alla locale stazione dei Carabinieri.
Il foglio del libretto venatorio è personale e non cedibile. Chiunque sia in possesso di più di un foglio è
perseguibile ai sensi di legge.
AREA AMMINISTRATIVA
COMUNE DI SAMATZAI
CARTA DEI SERVIZI
Se il cacciatore ritira il foglio e non va a caccia è comunque obbligato a restituirlo al Comune di
residenza entro e non oltre 1° marzo di ogni anno (barrando le due pagine del foglio con una linea
diagonale).
Termine per il rilascio dell’autorizzazione regionale per l’esercizio della caccia: entro 15 gg. dalla
richiesta.
AREA AMMINISTRATIVA
COMUNE DI SAMATZAI
CARTA DEI SERVIZI
Autorizzazione alla circolazione e sosta dei veicoli al servizio dei disabili
Per il rilascio dell’autorizzazione alla circolazione e sosta di veicoli adibiti al servizio delle persone
disabili, l’interessato dovrà presentare:
-
La richiesta su modulistica predisposta dall’Ufficio
La certificazione comprovante lo stato di non vedente e/o la capacità di deambulazione
impedita o sensibilmente ridotta, rilasciata dalla Commissione Medica o dall’ufficio medico
legale dell’Azienda Sanitaria Locale di appartenenza
- copia del documento di riconoscimento
-
n. 2 foto formato tessera.
Per il rinnovo dell’autorizzazione alla circolazione e sosta di veicoli adibiti al servizio delle persone
disabili, l’interessato dovrà presentare:
-
La richiesta su modulistica predisposta dall’Ufficio.
La certificazione, rilasciata dal medico curante, comprovante il persistere delle condizioni che
hanno dato luogo al rilascio
copia del documento di riconoscimento
vecchia autorizzazione in originale
vecchio contrassegno in originale
n. 2 foto formato tessera.
Termine per il rilascio dell’autorizzazione e relativo contrassegno: entro 5 gg. dalla richiesta.
Assegnazione spazio di sosta a titolo gratuito al servizio dei disabili
Per l’assegnazione dello spazio di sosta a titolo gratuito a persona non vedente o con deambulazione
impedita o sensibilmente ridotta, l’interessato dovrà presentare la richiesta sulla modulistica
predisposta dall’Ufficio.
Il richiedente potrà richiedere lo spazio di sosta in via permanente o temporanea, dovrà altresì
dichiarare di non avere la disponibilità di uno spazio di sosta privato accessibile e fruibile, nonché che
la zona dove è richiesto lo spazio di sosta è ad alta intensità di traffico.
Termine per il rilascio dell’autorizzazione e relativo contrassegno: entro 30 gg. dalla richiesta.
Lotta al Randagismo
Tramite la Polizia Locale, il Comune esercita il controllo del territorio, rileva la presenza di cani
vaganti e ne richiede la cattura e il ricovero presso il canile convenzionato, svolge un’attività di
prevenzione e di contrasto del fenomeno del randagismo.
Il Comune collabora con la Asl 8 di Cagliari per l’esecuzione delle attività inerenti l’iscrizione
all’anagrafe canina e delle campagne di sterilizzazione. La richiesta per la prenotazione per
l’inoculazione del microchip dev’essere presentata sulla modulistica predisposta dall’Ufficio. Il
veterinario della Asl, provvederà gratuitamente all’inserimento del microchip sottocutaneo, dopo
aver comunicato agli interessati, che abbiano effettuato la prenotazione, la data e il locale messo a
disposizione dal Comune.
Ai sensi della L.R. 18/05/1994 n. 21, i proprietari o i detentori di cani, a qualsiasi titolo, residenti in
Sardegna o ivi dimoranti per un periodo di tempo superiore ai 90 giorni, devono
iscrivere gli animali entro 10 gg. dalla nascita o, comunque, dall’acquisizione del possesso.
L’omessa iscrizione all’anagrafe canina è punita con una sanzione amministrativa pecuniaria
AREA AMMINISTRATIVA
COMUNE DI SAMATZAI
CARTA DEI SERVIZI
I proprietari sono tenuti a comunicare alla Asl, entro i termini di legge, lo smarrimento, il decesso, il
cambio di residenza e la cessione dell’animale.
Rilascio copia di atti per incidenti stradali
L’Ufficio di Polizia Locale provvede al rilascio, ad istanza di parte (soggetti coinvolti e/o loro delegati,
difensori, esponenti delle compagnie di assicurazioni o loro delegati), di copia in carta libera dei
rapporti (ivi comprese le annotazioni di p.g., dichiarazioni dei protagonisti o di testimoni, schizzi e
planimetrie) di tutti i sinistri stradali, ancorché in caso di lesioni personali colpose di qualsiasi gravità.
Il rilascio di copia, a richiesta, avverrà dunque indipendentemente dal decorso di termini dal fatto o
dalla presentazione di querela.
Si farà eccezione solo in presenza di persone decedute, in virtù della procedibilità d'ufficio e della
immediata nascita di procedimento penale, nel qual caso il rilascio di copie resta ancora soggetto al
nulla osta del sostituto.
Termine per il rilascio copia degli atti: entro 10 gg. dalla richiesta.
Autorizzazione passo carrabile
I passi carrabili devono essere individuati con l’apposito segnale, previa autorizzazione dell’ente
proprietario della strada ai sensi dell’art. 22 del Codice della strada e che rispetti le condizioni previste
dall’art. 46 del Regolamento di esecuzione al CdS.
Per la concessione del passo carrabile, l’interessato dovrà presentare la richiesta sulla modulistica
predisposta dall’Ufficio.
Termine per il rilascio dell’autorizzazione e relativo contrassegno: entro 30 gg. dalla richiesta.
AREA AMMINISTRATIVA
COMUNE DI SAMATZAI
CARTA DEI SERVIZI
AREA AMMINISTRATIVA
COMUNE DI SAMATZAI
CARTA DEI SERVIZI
SETTORE AFFARI GENERALI
POLIZIA AMMINISTRATIVA SERVIZIO URP/ServizioPatrimonio/ Suolo
Pubblico/SUAP
RESPONSABILE DEL SERVIZIO: PILLONI ALBERTO
Responsabile del procedimento : Istruttore Amministrativo Mereu Giorgio
SEDE: Piazza Guido Rossa – 09020 Samatzai
tel. 070.910023 – fax 070.910635 e-mail : [email protected]
Orario apertura al pubblico :
Dal Lunedì al Venerdì - dalle ore 11,00 alle ore 13,00
Martedì dalle ore 15,00 alle ore 17,00
POLIZIA AMMINISTRATIVA di competenza comunale:
- Autorizzazioni in occasione di fiere, feste, ed altre riunioni straordinarie di persone in genere.
- Attività temporanea di pubblico spettacolo ;
- Audizioni musicali;
- Fuochi d’artificio;
- Accensione falò;
- Manifestazioni sportive all’aperto in occasioni di feste;
- Somministrazione di alimenti e bevande nei circoli privati;
- Trascrizioni su certificato di proprietà – Autentiche di firme;
- Rilascio licenze previste dal TULPS;
- Sale Giuochi
- Agenzie pubbliche
- Spettacoli viaggianti
- Licenze di fochino
- Passaggi di proprietà beni mobili registrati
SERVIZIO U.R. P .
Descrizione:
E’ un servizio dedicato alla comunicazione, punto di dialogo e di ascolto dei bisogni del cittadino a cui
cerca di fornire delle risposte. Presso l’URP è possibile ricevere informazioni, visionare gli atti,
informarsi sui procedimenti, sui servizi offerti e più in generale, sulle diverse iniziative dell’Ente.
Svolge un’attività di costante monitoraggio, finalizzata al miglioramento della qualità dei servizi e del
rapporto tra cittadino e Ente.
Le richieste di informazioni, le segnalazioni e i reclami consegnati all’URP vengono assegnati al
Servizio competente entro 5 giorni:
Il Servizio deve fornire la risposta direttamente al cittadino o all’URP entro 30 giorni della richiesta
del cittadino. Non è previsto alcun costo per il cittadino.
AREA AMMINISTRATIVA
COMUNE DI SAMATZAI
CARTA DEI SERVIZI
UFFICIO PATRIMONIO
Cura l’individuazione strategica della destinazione delle strutture di proprietà dell’Ente
(
Alienazioni e/o permute immobiliari ), locazioni attive, concessioni d’uso , la gestione di rapporti
patrimoniali con terzi proprietari per l’acquisizione in uso di beni immobili ( acquisti, locazioni,
concessioni in uso ) . La regolamentazione in generale di rapporti inerenti a beni immobili (
convenzioni, Autorizzazioni).
In particolare:
Ovili comunali
Erbe in piedi
Utilizzo Palestra
Utilizzo ex Monte Granatico
Terreni P.d.Z.
Terreni PIP
Concessioni strutture comunali
Concessione strutture e impianti sportivi
Locali commerciali nella Galleria Commerciale
Alloggi a canone moderato
Piazza I° Maggio e relativo sottopalco
Autorizzazioni occupazione temporanea del suolo pubblico
Contratti di locazione / compravendita/permute/ecc…
SERVIZIO ATTIVITA’ PRODUTTIVE E SPORTELLO UNICO
Responsabile del Servizio FARRIS CORRADO
Responsabile del procedimento : Istruttore Amministrativo MEREU GIORGIO
Pec: [email protected]
Il servizio si occupa degli adempimenti riguardanti il commercio in sede fissa e su area pubblica, le
forme speciali di vendita e assimilati, le rivendite di giornali e riviste, la somministrazione di alimenti
e bevande, circoli privati, attività artigianali, attività svolta da imprenditori agricoli, panifici, trasporto
di animali vivi, giochi leciti, spettacoli viaggianti ecc….
Il Comune di Samatzai per la gestione dello sportello unico per le attività produttive è associato , in
forma accentrata, con il C.I.S.A di Serramanna. Il C.I.S.A. in particolare svolge la funzione
amministrativa, con uniformità di procedure e modulistica e in particolare l’attività di front e back
office.L’ufficio attività produttive del Comune
in materia di commercio, artigianato e
somministrazione, provvede esclusivamente ad effettuare le verifiche di competenza;
Sede del C.I.S.A.: Serramanna Corso Repubblica n.12
Apertura al pubblico : Lunedì dalle ore 16,00 alle ore 18,00 – Mercoledì dalle ore 10,00 alle ore
__________________________________________________________________________________
AREA AMMINISTRATIVA
COMUNE DI SAMATZAI
CARTA DEI SERVIZI
AREA AMMINISTRATIVA
COMUNE DI SAMATZAI
CARTA DEI SERVIZI
AREA TECNICA LL. PP. URBANISTICA , EDILIZIA PUBBLICA E
PRIVATA.
RESPONSABILE DEL SERVIZIO DELL'AREA TECNICA: LAVORI PUBBLICI, URBANISTICA,
EDILIZIA PUBBLICA E PRIVATA.: Geom. Giampaolo ARDU
SEDE: Piazza Guido Rossa snc
TELEFONO: 070910023 - FAX: 070910635
E-mail: [email protected]
Pec: [email protected]
Personale addetto al Servizio:
Geom. Giampaolo ARDU, Istruttore Tecnico, Tel 070910023 Sig. Zucca Giampiero, Impiegato esecutivo Tel 070910023
ORARIO DI APERTURA AL PUBBLICO:
MARTEDÌ: 11,00 – 13,00
GIOVEDÌ: 15,30 – 18,30
Servizio “Urbanistica, Edilizia Pubblica e Privata” si occupa dei seguenti servizi:
Rilascio di titoli abilitativi edilizi e provvedimenti:
- Concessione edilizia (nuove costruzioni, ristrutturazioni, ampliamenti, cambi di
destinazione d’uso senza e con opere edilizie di fabbricati residenziali, commerciali,
artigianali, direzionali);
- Concessione edilizia (opere effettuate in assenza o in difformità da titoli abilitativi);
- Condoni edilizi (nuovi condoni presentati ai sensi del D.L. 269/03 per opere eseguite
in assenza di titolo abilitativo entro il 31/03/2003 e conclusione dei procedimenti in
essere in relazione alle precedenti leggi del 1993 e del 1985);
- Autorizzazioni edilizia;
- Autorizzazione all’occupazione e manomissione di suolo pubblico;
Rilascio di certificazioni di:
- Agibilità o inagibilità;
- Idoneità dell’alloggio;
- Destinazione urbanistica;
Deposito:
- DIA, SCIA, comunicazioni di manutenzione ordinaria, attività edilizia libera;
- Documentazione relativa all’isolamento termico degli edifici;
- Certificazioni energetiche e dichiarazioni di conformità degli impianti;
- Frazionamenti;
Acquisizione di pareri di Enti esterni qualora non già allegati alle istanze
Sopralluoghi:
- Effettuati d’ufficio per ogni istanza presentata ai fini del rilascio delle certificazioni
di agibilità, inagibilità, idoneità dell’alloggio, a campione nei cantieri e su richiesta dei
cittadini aventi titolo per la verifica dell’attività edilizia;
AREA TECNICO MANUTENTIVA
COMUNE DI SAMATZAI
CARTA DEI SERVIZI
Pratiche SUAP
- Per quanto riguarda il Servizio attività produttive e sportello unico, il Comune di Samatzai è
associato, in forma accentrata, con il C.I.S.A. di Serramanna, il quale svolge la funzione
amministrativa, con uniformità di procedure e modulistica e in particolare l'attività di front e
back office, mentre l'ufficio tecnico provvede esclusivamente ad effettuare le verifiche di
competenza.
Specifiche di interventi edilizi
- Interventi non soggetti ad alcuna comunicazione al Comune
Le opere interne di manutenzione ordinaria, inerenti il decoro e l'igiene di un
fabbricato anche se riguardanti prospetti su cortili chiusi e balconi non visibili dall'esterno
(esclusi edifici vincolati ai sensi della L. 1089, e 1497/39), non richiedono alcun benestare.
- Interventi soggetti a comunicazione del proprietario al Comune
Le opere esterne di manutenzione ordinaria, nonché le lastre funerarie, per le quali la
normativa non preveda la firma di un tecnico abilitato devono essere segnalate al
Responsabile del Sevizio mediante una comunicazione scritta. Non vi debbono essere tempi
d'attesa, salvo altre autorizzazioni di legge (es., occupazione suolo pubblico; progetto impianti
elettrici e riscaldamento, ove previsto).
- Interventi soggetti a comunicazione del proprietario al Comune con asseverazione di
tecnico abilitato per l'esecuzione di opere interne
Il proprietario dell'unità immobiliare comunica in carta semplice al Comune i lavori
interni da eseguire allegando disegni o foto dell'esistente e del progetto da realizzare, e
relazione d'asseverazione firmata da tecnico abilitato. L'Asseverazione è la relazione tecnica
con la quale un tecnico abilitato alla progettazione accerta l'entità e le caratteristiche delle
opere interne da eseguirsi in un fabbricato nel rispetto delle norme di sicurezza statica,
idoneità igienica e funzionale, ai sensi dell'art. 26 L. 47/85.
La comunicazione ha effetto immediato, salvo altre autorizzazioni di legge (es., progetto
impianti elettrici e riscaldamento, ecc., ove previsto).
Ai sensi dell'art. 26 della L. 47/85 è valida per opere interne di manutenzione straordinaria,
restauro e risanamento (lettere b e c, art. 31, L. 457/78), che:
- non comportino modifiche della sagoma della costruzione o dei prospetti;
- non comportino aumento delle superfici utili e del numero dei vani (non si considera
aumento delle superfici utili l'eliminazione o lo spostamento di pareti interne o parte di esse);
- non modifichino le destinazioni d'uso;
- non rechino pregiudizio alla statica dell'immobile;
È valida, inoltre, per tutte le opere assimilabili alle precedenti e per tutti gli interventi previsti
nei paragrafi precedenti.
- Interventi soggetti a Denuncia Inizio Attività (D.I.A.)
Il proprietario dell’unità immobiliare 20 giorni prima dell’effettivo inizio dei lavori,
deve presentare la Denuncia di Inizio dell’Attività in carta semplice, accompagnata dagli
elaborati progettuali e da una dettagliata relazione a firma di un progettista abilitato (art.2
della L. 537/93; art. 4, commi 7-20, della L. 663/ 96; art. 11 del D.L. 67/ 25-3-97 convertito in
legge il 22-5-97), che asseveri la conformità delle opere da realizzare agli strumenti
AREA TECNICO MANUTENTIVA
COMUNE DI SAMATZAI
CARTA DEI SERVIZI
urbanistici adottati o approvati ed al presente regolamento edilizio, nonché il rispetto delle
norme di sicurezza e di quelle igienico-sanitarie, per i seguenti interventi :
a) opere di manutenzione straordinaria, restauro, risanamento conservativo (lettere b e
c, art. 31, L. 457/78);
b) opere di eliminazione delle barriere architettoniche in edifici esistenti consistenti in
rampe o ascensori esterni, ovvero in manufatti che alterino la sagome dell’edificio;
c) recinzioni, muri di cinta e cancellate (esclusa la Zona "A");
d) aree destinate ad attività sportive senza creazione di volumetria;
e) opere interne di singole proprietà immobiliari che non comportino modifiche della
sagoma e dei prospetti e non rechino pregiudizio alla statica dell’immobile e limitatamente
agli immobili compresi nelle zone omogenee A di cui all'art. 2 del D.M.L.P. 1444/68, non
modifichino le destinazioni d'uso (art. 11 del D.L. 67/ 25-3-97);
f) impianti tecnologici che si rendano indispensabili, sulla base di nuove disposizioni,
a seguito della revisione o installazione di impianti tecnologici;
g) varianti a concessioni edilizie già rilasciate che non incidano sui parametri
urbanistici e sulle volumetrie, che non cambino la destinazione d’uso e la categoria edilizia e
non alterino la sagoma e non violino le eventuali prescrizioni contenute nella concessione
edilizia;
h) parcheggi di pertinenza nel sottosuolo del lotto su cui insiste il fabbricato.
Il progettista abilitato deve emettere inoltre un certificato di collaudo finale che attesti
la conformità dell’opera al progetto presentato.
La D.I.A. deve essere corredata dalla indicazione dell'impresa a cui si intende affidare i lavori
(art. 11 del D.L. 67/ 25-3-97).
I lavori possono iniziare 20 giorni dopo la denuncia. La D.I.A. è sottoposta al termine
massimo di validità di anni tre, con obbligo per l'interessato di comunicare al comune la data
di ultimazione lavori.
Quanto sopra detto non si applica nel caso di immobili vincolati ai sensi delle L.
1089/39, L. l497/39 e L. 394/91, o a disposizioni immediatamente operative dei piani
paesistici o urbanistico-territoriali (D.L. 312/85 art. 1-bis; L. 431/85; L. 183/89), o comunque
non siano assoggettati dagli strumenti urbanistici a discipline espressamente volte alla tutela
delle loro caratteristiche paesaggistiche, ambientali, storico-archeologiche, storico-artistiche,
storico-architettoniche e storico-testimoniali..
- Interventi soggetti a Autorizzazione Edilizia
È uno speciale permesso comunale per interventi di recupero del patrimonio edilizio
esistente.
È obbligatorio chiederla in bollo per tutti gli interventi non soggetti a concessione edilizia per
i quali non è possibile la Comunicazione del Proprietario o la D.I.A.
L’autorizzazione edilizia può essere richiesta al Responsabile dell’Ufficio Tecnico Settore
Urbanistica per le seguenti opere:
l. opere di manutenzione straordinaria;
2. interventi di restauro e risanamento conservativo di edifici preesistenti ad uso
residenziale che non comportino modifiche al numero delle unità immobiliari;
3. opere costituenti pertinenze od impianti tecnologici al servizio di edifici esistenti
(art.7 L.94/82);
AREA TECNICO MANUTENTIVA
COMUNE DI SAMATZAI
CARTA DEI SERVIZI
4. occupazione di suolo mediante deposito di materiali o esposizione di merci a cielo
aperto, nonché lo spazio per deposito ed esposizione in zone non vincolate ai sensi delle
Leggi 1089/39 e 1497/39, con esclusione dei depositi normati dall’art. 15 del D.P.R. 915/82
(demolizione auto, ferrivecchi, ecc.);
5. opere di demolizione, rinterri, scavi che non riguardano la coltivazione di cave e
torbiere in zone non vincolate ai sensi delle leggi 1089/39 e 1497/39;
6. tende autoportanti o estensibili, tensostrutture, palloni pressurizzati, e qualsiasi altra
struttura a carattere stagionale o periodico;
7. opere edilizie connesse all’escavazione e gestione di pozzi e vasche per
rifornimento idrico (art. 93 del R.D. 1775/33);
8. mutamento della destinazione d’uso degli immobili, d'uso compatibili con la Zona
omogenea in cui si trova l'edificio, previa deliberazione del Consiglio Comunale (L.R. 23/85
art. 11), non connesso a trasformazioni fisiche, di cui all’art. 2 della L. 46/88 e successive
modificazioni ed integrazioni:
- da residenziale ad altra destinazione (L.R. 23/85 art. 11);
- per edifici vincolati dalla L. 1497/39 (L.R. 23/85 art. 11);
- per fabbriche ed impianti per attività industriali, artigianali, commerciali o turistiche,
prima che si compiano 10 anni dalla ultimazione dei lavori, e dietro pagamento al
Comune
del contributo previsto dall'art. 3 della L. 10/77 sul suo valore massimo
previsto.
9. impianti di disinquinamento realizzati ai sensi della L. 640/79;
10. opere di arredo urbano ed installazione di insegne pubblicitarie;
11. muri di sostegno;
12. lottizzazioni di terreni a scopo edilizio; strade private che non siano d'uso
pubblico;
13. interventi su edifici esistenti previsti dall'art. 26 della L. 10/91 per i risparmi
energetici, e dell'art. 7 della L. 13/89 per l'eliminazione di barriere architettoniche, che
alterino la sagoma dell'edificio;
14. parcheggi di pertinenza di singole unità immobiliari (art. 9, commi 1 e 5, L.
122/89);
15. recinzioni, muri di cinta e cancellate che non comportino valutazioni di tipo
estetico o urbanistico;
16. costruzioni funerarie.
Gli interventi precedenti sono assoggettati ad autorizzazione, purché non riguardino
immobili sottoposti ai vincoli di cui alle leggi 1089/39; in tal caso sono soggetti a
concessione.
Non è richiesta l'autorizzazione nel caso di opere da eseguirsi in esecuzione di ordinanze
contingibili ed urgenti, emanate dal Sindaco ai sensi dell’art. 38, della L. 142/90.
La richiesta di autorizzazione edilizia deve essere indirizzata al Responsabile
dell’Ufficio Tecnico Settore Urbanistica dal proprietario o dall’avente titolo, sulla base di
apposito modello predisposto dal Comune. Alla richiesta devono essere allegati i seguenti
documenti pena l'inammissibilità della stessa:
a) estratti del P.U.C. e dell’eventuale Piano Urbanistico Attuativo, con evidenziato
l'immobile e/o l'area di intervento;
b) documentazione catastale costituita da estratto di mappa in scala 1:2000/1:1000.
Tali documenti devono contenere gli elementi necessari ad identificare tutte le particelle
oggetto dell’intervento, la relativa superficie e proprietà;
c) piante in scala adeguata di tutti i piani e/o delle aree oggetto di intervento,
adeguatamente quotati, con l'indicazione delle destinazioni d’uso sia riferite allo stato di fatto
AREA TECNICO MANUTENTIVA
COMUNE DI SAMATZAI
CARTA DEI SERVIZI
che al progetto; integrate, quando necessario, da prospetti e da sezioni significative, con
l'indicazione delle demolizioni, delle parti da sostituire o da consolidare;
d) relazione tecnico-descrittiva;
e) in assenza del certificato di destinazione urbanistica, la dichiarazione deve
evidenziare inoltre la rispondenza alle norme di attuazione del P.U.C. ed alle prescrizioni del
R.E.;
f) dichiarazione firmata dal progettista di conformità alla L. 13/89; per edifici pubblici
e privati la relazione con le soluzioni progettuali e le opere previste per l'eliminazione delle
barriere architettoniche (L. 104/92, art. 24, commi 1-2; DMLP 236/89, art. 10, comma 2),
fermo restando, per le opere pubbliche, l'accertamento di conformità alla normativa a cura
della Commissione Edilizia ( L. 104/92, art. 24, commi 4-5). Inoltre, per interventi di cui
sopra, nel caso di realizzazione di rampe e ascensori esterni o altri manufatti che alterino la
sagoma di edifici esistenti, occorre allegare al progetto una dichiarazione di conformità degli
elaborati alla stessa legge, redatta da un tecnico abilitato.
g) parere favorevole del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco nel caso di
interventi relativi ad insediamenti destinati ad attività industriali o produttive, nel caso attività
rientri nel D.M. 689/59;
h) eventuale domanda di autorizzazione allo scarico delle acque reflue (L. 319/76);
i) eventuale documentazione fotografica relativa allo stato di fatto dell’area e/o
dell’immobile. Le fotografie dovranno essere a colori formato minimo 10x15 montate su
cartoncino formato UNI A4 con didascalie e planimetria con i punti di ripresa;
k) parere del Servizio competente dell’A.S.L. nel caso di interventi edilizi riguardanti
attività comprese nella classificazione di cui all'art. 13 della L.R. 33/90 e successive
modificazioni ed integrazioni (facoltativo, qualora preventivamente assunto dal richiedente);
1) eventuali provvedimenti abilitativi, autorizzazioni, nulla osta, statali, regionali,
comunali, ecc., richiesti dalla legge;
m) nomina ed accettazione di un tecnico abilitato per la Direzione dei Lavori.
Tutti gli elaborati devono essere piegati preferibilmente secondo il formato UNI A4 (mm. 210
x 297) e devono contenere, in testata l'indicazione dell’intervento e l'ubicazione, il titolo
dell’elaborato, le generalità, la firma e il timbro professionale del progettista o dei progettisti
abilitati. L'amministrazione si riserva la facoltà di richiedere altri particolari costruttivi e
decorativi, fotografici, o altro, rappresentativi della opera di cui si chiede autorizzazione.
Nel caso di varianti in corso d’opera deve inoltre essere indicato, con chiarezza, negli
elaborati grafici il numero della autorizzazione edilizia sulla quale e richiesta la variante e il
numero progressivo della variante stessa.
La richiesta di autorizzazione edilizia dovrà contenere l'indicazione, nel caso di più
progettisti, del progettista responsabile dell’intera opera e dei progettisti o tecnici abilitati alle
singole elaborazioni, il Direttore dei Lavori, il Costruttore, il Capo-cantiere nonché il nome
dell'installatore degli impianti (DPR 447/91, art. 9, comma 4); nel caso d'impianti in cui è
obbligatorio il progetto, indicare il nome del progettista abilitato (DPR 447/91, art. 4).
Prima del rilascio della autorizzazione il richiedente s'impegna a presentare:
- una documentazione dimostrante la rispondenza delle caratteristiche di isolamento termico
(DPR 1052/77, art. 18);
- il progetto di eventuali nuovi impianti termici o di eventuali modifiche di quelli esistenti (L.
46/90; DPR 447/91; LR 17/89; L. 10/91).
Il Dirigente dell'Ufficio Tecnico Comunale, entro 60 giorni dal ricevimento della
domanda di autorizzazione, comunica al richiedente le proprie determinazioni sulla stessa. Le
determinazioni del Dirigente sulla richiesta della autorizzazione edilizia in contrasto con il
parere della C.E., sono comunicate con le relative motivazioni al richiedente ed alla C.E..
AREA TECNICO MANUTENTIVA
COMUNE DI SAMATZAI
CARTA DEI SERVIZI
L’istanza per il rilascio dell’autorizzazione edilizia si intende accolta qualora il Dirigente non
si pronunci entro il termine di 90 giorni nei seguenti casi:
a) interventi di manutenzione straordinaria;
b) interventi di restauro e risanamento per il recupero abitativo di edifici preesistenti.
Negli altri casi, l'istanza per il rilascio dell’autorizzazione edilizia, si intende altresì
accolta qualora il Dirigente non si pronunci entro il termine di 60 gg., purché si tratti di
interventi conformi alle prescrizioni degli strumenti urbanistici vigenti. In tale evenienza gli
interessati devono comunicare l'inizio dei lavori previa nomina del Direttore dei Lavori.
Le disposizioni precedenti non si applicano nel caso di richiesta di autorizzazione per
gli interventi su edifici soggetti ai vincoli previsti dalle leggi 11/6/1939 n. 1089 e 29/6/1939 n.
1497 e per interventi in sanatoria per i quali si seguono le disposizioni della L.28 febbraio
1985, n. 47 con le modifiche introdotte dalla L 23 dicembre 1996 n 662.
I termini indicati ai commi precedenti sono sospesi nel caso in cui il Dirigente faccia
richiesta di documenti aggiuntivi o integrativi e ridecorrono dalla ricezione degli atti.
L’autorizzazione edilizia e rilasciata con allegata una copia dei disegni approvati e con
l'indicazione del termine entro il quale devono essere iniziati ed ultimati i lavori.
L’autorizzazione decade qualora i lavori non vengano iniziati e ultimati nei termini
indicati all’atto del rilascio. In caso di decadenza dell’autorizzazione, il richiedente dovrà
inoltrare una nuova domanda per le parti di opere non ultimate.
- Interventi soggetti a concessione edilizia:
È l'atto amministrativo con cui il funzionario dell'Ufficio Tecnico Comunale, verificata
la conformità di un progetto edilizio al PUC, al Regolamento Edilizio ed a tutte le norme in
materia, ne concede l'attuazione.
La concessione edilizia deve essere richiesta al Responsabile del Sevizio per tutte le
opere edilizie, private, escluse quelle soggette ad autorizzazione ed asseverazione e quelle di
cui alla L. 457/78, art. 31 comma 1, lettera a.
Non è richiesta la concessione nel caso di opere da effettuarsi in esecuzione di ordinanze
contingibili ed urgenti, emanate dal Sindaco ai sensi della L. 142/90, art. 38.
Il rilascio della concessione è subordinato:
- all'esistenza delle opere di urbanizzazione primaria o alla previsione da parte del Consiglio
Comunale della realizzazione delle stesse nel successivo triennio;
- al rispetto delle norme di salvaguardia della L.R. 45/89 e seguenti.
La concessione edilizia può essere: gratuita, onerosa o convenzionata.
Il rilascio della concessione edilizia è subordinato al pagamento di un contributo commisurato
all'incidenza degli oneri di urbanizzazione deliberato dal Consiglio Comunale, oltre al
pagamento del costo di costruzione, ove dovuto ai sensi della L. 10/77. Tale contributo
comprende, oltre agli oneri di urbanizzazione, una quota del costo di costruzione determinata
sulla base del D.A.EE.LL. 70/78. Nel caso di interventi su edifici esistenti il costo di
costruzione è determinato in relazione al costo degli interventi stessi cosi come individuati dal
Comune in base ai progetti presentati per ottenere la concessione. Per gli interventi di edilizia
abitativa, ivi compresi quelli su edifici esistenti, il contributo per il rilascio della concessione
è ridotto alla sola quota relativa agli oneri di urbanizzazione qualora il concessionario si
impegni, a mezzo di convenzione col Comune, a praticare prezzi di vendita e canoni di
locazione determinati ai sensi della convenzione tipo approvata dalla Regione Sarda.
Sono soggette al pagamento del contributo:
a) opere di nuova costruzione, comprese quelle destinate agli impianti per le cave e le
discariche;
AREA TECNICO MANUTENTIVA
COMUNE DI SAMATZAI
CARTA DEI SERVIZI
b) opere di ristrutturazione edilizia in edifici non residenziali nonché in edifici per la
residenza o unifamiliari privi dei requisiti per la concessione gratuita stabiliti nelle lettere b e
c dell'art. 9 della L. 10/77;
c) i programmi integrati, come in art. 16 della L. 179/92.
Il contributo di urbanizzazione ed il costo di costruzione non sono dovuti nei casi
previsti nella L. 10/77 art. 9 e in altre leggi speciali:
a) per le opere da realizzare nelle zone agricole, comprese le residenze in funzione della
conduzione del fondo e delle esigenze dell'imprenditore agricolo L. 153/75, art. 12);
b) per gli interventi di restauro, di risanamento conservativo e di ristrutturazione che non
comportino aumento delle superfici utili di calpestio e mutamento della destinazione d'uso
(art. 9 L. 10/77), quando il concessionario si impegni, mediante convenzione o atto d'obbligo
unilaterale, a praticare prezzi di vendita e canoni di locazione degli alloggi concordati con il
Comune, ed a concorrere negli oneri di urbanizzazione. In caso contrario, gli interventi di
restauro e risanamento conservativo sono soggetti ad autorizzazione (L.R. 23/85, art. 13);
c) per gli interventi di manutenzione straordinaria;
d) per gli interventi di restauro, di risanamento conservativo, di ristrutturazione e di
ampliamento, in misura non superiore al 20 %, di edifici residenziali unifamiliari;
e) per le modifiche interne necessarie a migliorare le condizioni igieniche o statiche delle
abitazioni che non comportino aumenti di volume e di superficie utile, nonché‚ per la
realizzazione di volumi tecnici che si rendano indispensabili a seguito della installazione di
impianti tecnologici necessari per le esigenze delle abitazioni;
f) per gli impianti, le attrezzature, le opere pubbliche o di interesse generale realizzati da
EE.PP., nonché‚ per le opere di urbanizzazione, eseguite anche da privati, in attuazione di
strumenti urbanistici;
g) per le opere da realizzare in attuazione di norme o di provvedimenti emanati a seguito di
pubbliche calamita;
h) per le opere realizzate dallo Stato, o per conto di esso da coloro che siano muniti di titolo,
il contributo di cui all'art.3 della L. n.10/78 è commisurato alla incidenza delle sole opere di
urbanizzazione, ferme restando le norme di cui agli art.29 e 31, secondo comma, della L.
1150/42 e successive modificazioni.
Hanno titolo a richiedere la concessione di cui al precedente art. 16.1 i seguenti
soggetti nei limiti del proprio diritto e fatti comunque salvi i diritti dei terzi:
a) il proprietario dell'immobile;
b) il superficiario nei limiti del contratto di costituzione del diritto di superficie;
c) l'enfiteuta nei limiti del contratto di enfiteusi;
d) l'usufruttuario e il titolare del diritto di uso e di abitazione, limitatamente agli interventi di
manutenzione straordinaria, come attestato dal certificato rilasciato dalla Conservatoria, dei
Registri Immobiliari;
e) il titolare di diritti reali di servitù prediali coattive o volontarie, limitatamente alla
manutenzione straordinaria e agli altri interventi eventualmente rientranti nel suo titolo;
f) il locatari, solo per gli interventi di manutenzione straordinaria urgenti, ai sensi dell'art.
1577 del Codice Civile;
g) l'affittuario agrario (L.11/71) ed il concessionario di terre incolte (D.L. 279/44),
limitatamente a miglioramenti ai fabbricati rurali ed alla casa di abitazione; Nei casi e), f), g),
il titolo deve essere attestato dalla copia autentica del contratto redatto a norma dell'art. 1571
del Codice Civile, o, nel caso di impossibilita da certificazione delle Associazioni di categoria
o dell'Ispettorato Provinciale dell'Agricoltura.
h) i titolari di diritti derivanti da provvedimenti autorizzativi, quali: il beneficiario
dell'occupazione di urgenza e l'avente causa da tale beneficiario; l'assegnatario di terre incolte;
il titolare di servitù coattiva costituita per provvedimento amministrativo o per sentenza; il
AREA TECNICO MANUTENTIVA
COMUNE DI SAMATZAI
CARTA DEI SERVIZI
concessionario di miniere e di beni demaniali; colui che, essendo interessato ad agire per
danno temuto, sia a ciò autorizzato per ordine del giudice;
i) le aziende erogatrici di pubblici servizi (ENEL, Telecom, Aziende Municipalizzate, ecc..)
anche qualora non siano proprietarie delle aree sulle quali chiedono di intervenire e nei limiti
dei loro compiti istituzionali, e le Aziende e Amministrazioni che operano sulla base di un
progetto esecutivo approvato dall'organo competente che attesti la pubblica utilità e la
indifferibilità dell'opera.
La richiesta di concessione edilizia deve essere inoltrata al Responsabile del Sevizio
dall'avente titolo, sulla base di apposito modello predisposto dal Comune. La richiesta di
concessione ed i relativi allegati dovranno rispettare le norme vigenti in materia di bollo.
Alla domanda devono essere allegati, in triplice copia, gli elaborati tecnici ed i documenti di
seguito specificati, salvo prescrizioni del P.U.C. e di P.P. per particolari zone:
a) documentazione catastale costituita da estratto di mappa in scala 1:2000/1:1000 e da
certificato catastale (Catasto Terreni). Tali documenti devono contenere gli elementi necessari
ad identificare tutte le particelle oggetto dell'intervento, la relativa superficie e proprietà;
b) estratti del P.U.C. e dell'eventuale Piano Urbanistico attuativo, con evidenziato l'immobile
e/o l'area di intervento;
c) estratto della cartografia comunale in scala 1/1000 e rilievo dell'area di intervento per
nuove costruzioni, ivi compresi gli ampliamenti, in scala non inferiore a 1:500, con
l'indicazione dei limiti di proprietà, delle quote planimetriche e altimetriche del terreno
(riferite alla quota stradale), di tutti i fabbricati circostanti, delle strade limitrofe al lotto e
delle alberature esistenti oppure, per gli interventi sull'esistente, rilievo quotato delle parti di
immobile soggetto all'intervento con le piante dei vari piani interessati dalle opere stesse, in
scala non inferiore a 1:100, con l'indicazione delle destinazioni d'uso dei locali, dei prospetti,
almeno due sezioni significative e delle reti dei servizi esistenti;
d) estremi identificativi di eventuali progetti precedentemente approvati;
e) copia del parere preventivo, qualora richiesto e rilasciato.
f) planimetria in scala 1:200 con individuazione delle soluzioni progettuali dell'area di
intervento, nella quale sia rappresentata, nelle sue linee, dimensioni, quote generali e di
distanza, l'opera progettata. Dovranno essere indicati i parcheggi, le alberature e il verde, le
recinzioni, gli ingressi pedonali e carrabili e quant'altro possa occorrere al fine di chiarire
esaurientemente i rapporti tra l'opera ed il suolo circostante, sia esso pubblico che privato;
g) prospetti in scala 1:100 dell'opera ed almeno due sezioni significative (una delle quali sulla
scala) adeguatamente quotate; almeno una delle copie richieste dovrà evidenziare le scelte dei
materiali impiegati;
h) piante in scala 1:100 di tutti i piani dell'opera, adeguatamente quotati con l'indicazione
della superficie utile netta e delle destinazioni d'uso dei singoli locali;
i) piante in scala 1:100 con l'indicazione dei percorsi, degli spazi e di quant'altro dimostrante
il superamento delle barriere architettoniche e l'osservanza delle disposizioni sull'adattabilità
(L.13/89);
l) per interventi sull'esistente, piante, almeno due (2) sezioni, prospetti, in scala 1:100,
indicanti le demolizioni, le parti di nuova costruzione e le parti da sostituire o da consolidare;
m) una o più planimetrie ed eventuali prospetti o sezioni in scala 1:100 per indicare i vari
impianti:
- rete e colonne montanti esterne per il trasporto del gas e posizione dei contatori divisionali;
- rete elettrica esterna e posizione dei contatori e dei dispersori;
- rete idrica esterna (dal contatore dell'Azienda distributrice ai contatori divisionali se posti in
batteria);
- tracciato delle reti di smaltimento delle acque bianche e nere e le caratteristiche tecniche del
sistema di smaltimento;
AREA TECNICO MANUTENTIVA
COMUNE DI SAMATZAI
CARTA DEI SERVIZI
- eventuale impianto di depurazione delle acque di scarico industriali e nere;
- tracciato esterno per forniture varie (teleriscaldamento, rete TV via cavo, ecc.);
- impianti tecnologici esterni (centrali di trattamento aria, gruppi refrigeratori d'acqua, torri
evaporanti, ecc.) con indicazione dei livelli di potenza sonora di tutte le apparecchiatura e
della pressione sonora massima in prossimità delle pareti degli edifici circostanti;
- posizionamento in pianta della centrale termica e relativi locali accessori;
- particolari costruttivi e ubicazione delle canne fumarie per lo smaltimento dei prodotti della
combustione;
- posizionamento delle griglie di presa dell'aria esterna per gli impianti di riscaldamento
autonomi e delle cucine con fuochi a gas.
n) Relazione tecnica che illustri l'intervento proposto, la rispondenza dei dati di progetto alle
prescrizioni riportate nel R.E. e nei certificati di destinazione urbanistica, o alle norme di
attuazione del P.U.C. in assenza di certificato ed inoltre la conformità alle disposizioni di cui
alla L.13/89. Nella relazione che accompagna il progetto deve essere riportata la dichiarazione
di conformità firmata dal progettista o dai progettisti, ciascuna per le proprie competenze, per
gli effetti di cui all'art. 481 del Codice Penale, in ordine agli aspetti metrici, volumetrici e
prestazionali dell'opera, raccolti in apposita tabella e rapportati a quanto previsto dal
certificato di destinazione urbanistica. Tale dichiarazione non e richiesta per gli interventi per
i quali il certificato di destinazione urbanistica, pur essendo obbligatorio, non e stato
rilasciato, in tal caso e sufficiente l'asseverazione alle prescrizioni urbanistiche ed edilizie ed
alle norme di sicurezza e sanitarie.
Sono allegati inoltre al progetto generale:
1. progetti, redatti da professionisti abilitati, per l'installazione, trasformazione ed
ampliamento degli impianti di cui all'art. 1 della L. 46/90, e relativi decreti di attuazione, o
dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà che l'intervento non e soggetto a progettazione
obbligatoria. I progetti devono essere redatti in conformità al D.P.R. 447/91, art. 4, comma 2;
2. dichiarazione firmata dal progettista ai sensi della L.13/89, art. 1, e del relativo
decreto di attuazione a corredo degli elaborati grafici richiesti dalla legge e dai relativi decreti
di attuazione;
3. nullaosta della R.A.S. Assessorato ai Beni Ambientali, per interventi sugli immobili
vincolati ai sensi della L. 1497/39;
4. nullaosta della Soprintendenza ai Beni Ambientali ed Architettonici o Archeologici
per interventi sugli immobili vincolati ai sensi della L. 1089/39 o per i quali sia stato
notificato ai proprietari il vincolo di riconoscimento;
5. modulo debitamente compilato per il calcolo dei contributi di concessione (schema
di convenzione o atto unilaterale d'obbligo nel caso di concessione convenzionate);
6. (parere del Servizio competente dell'A.S.L.)
Per gli interventi relativi ad insediamenti destinati ad attività previste dal D.M. 16/
2/82 e/o nelle tabelle A e B allegate al D.P.R. 26/5/59 n. 689, occorre presentare il parere
favorevole del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco, ovvero, in mancanza di questo,
documentazione attestante avvenuto deposito del progetto da almeno 60 giorni.
Nelle aree soggette alla L. 431/85 (Galasso), e nella fascia di rispetto del Riu Mannu, è
necessario uno studio di compatibilità paesaggistico - ambientale:
1. domanda di autorizzazione allo scarico delle acque reflue ai sensi delle disposizioni vigenti
(L. 319/76 e successive modificazioni ed integrazioni) ;
2. relazione geologica e geotecnica riguardante le caratteristiche dei terreni interessati
all'intervento, ai sensi del D.M. 11/3/1988;
AREA TECNICO MANUTENTIVA
COMUNE DI SAMATZAI
CARTA DEI SERVIZI
3. copia della domanda di autorizzazione allo scarico in atmosfera ai sensi del D.P.R. 203/88
(se sono previste nuove emissioni, o modifiche o trasferimenti);
4. documentazione inerente la previsione di impatto acustico, con riferimento alle zone di
appartenenza definite ai sensi degli artt. 2 e 6 del D.P.C.M. 1 marzo 1991;
5. autorizzazione ai sensi del R.D.L. 3267/23 (vincolo idrogeologico) ;
Per il rilascio della concessione si applica la procedura conforme all'art. 4 della L.
662/96.
1. Al momento della presentazione della domanda di concessione edilizia l'Ufficio Tecnico
Comunale comunica all'interessato il nominativo del responsabile del procedimento (L.
241/90, artt. 4, 5 e 14, e successive modificazioni).
L'esame delle domande si svolge secondo l'ordine di presentazione.
2. Entro 60 giorni dalla presentazione della domanda il responsabile del procedimento cura
l'istruttoria, eventualmente convocando una conferenza di servizi (L. 241/90, art. 14, e
successive modificazioni) e redige una dettagliata relazione contenente la qualificazione
tecnico-giuridica dell'intervento richiesto e la propria valutazione sulla conformità del
progetto alle prescrizioni urbanistiche ed edilizie. Il termine può essere interrotto una sola
volta se il responsabile del procedimento richiede all'interessato, entro 15 giorni dalla
presentazione della domanda, integrazioni documentali e decorre nuovamente per intero dalla
data di presentazione della documentazione integrativa. Entro 10 giorni dalla scadenza del
termine il responsabile del procedimento formula una motivata proposta all'autorità
competente all'emanazione del provvedimento conclusivo.
3. Decorso inutilmente il termine per l'emanazione del provvedimento conclusivo,
l'interessato può, con atto notificato o trasmesso in plico raccomandato con avviso di
ricevimento, richiedere all'autorità competente di adempiere entro 15 giorni dal ricevimento
della richiesta.
4. Decorso inutilmente anche tale termine, l'interessato può inoltrare domanda al Presidente
della Giunta Regionale della Sardegna, il quale, nell'esercizio di poteri sostitutivi, nomina
entro i 15 giorni successivi, un commissario ad acta che, nel termine di 30 giorni, adotta il
provvedimento che ha i medesimi effetti della concessione edilizia. Gli oneri finanziari
relativi all'attività del commissario di cui sopra sono a carico del Comune.
Per le concessioni di sanatoria e per gli interventi su immobili soggetti alle
disposizioni di cui alle L. 1089/39, L. 1497/39 e L. 431/85, e loro successive modificazioni ed
integrazioni, si seguono le disposizioni della L.47/85 con le modifiche introdotte dalla L.
662/96 e successive modificazioni ed integrazioni.
Certificato di Agibilità
Le pratiche edilizie devono conclusivamente essere corredate del certificato di agibilità
esclusivamente nei seguenti casi (art. 24, commi 1 e 2, del Testo Unico):
a) nuove costruzioni;
b) ricostruzioni o sopraelevazioni, totali o parziali;
c) interventi sugli edifici esistenti, che possano influire sulle condizioni di sicurezza, igiene,
salubrità e risparmio energetico degli edifici stessi e degli impianti in essi installati.
Pertanto, a titolo esemplificativo, il rilascio della concessione edilizia per solo cambio di
destinazione d’uso o per modifiche interne di una unità immobiliare - con o senza variazione
di destinazione d’uso - non comporta la necessità del successivo rilascio del certificato di
agibilità, a condizione che non varino le condizioni di cui al precedente punto c).
- MODALITÀ DI EROGAZIONE
Su istanza del cittadino il quale compila l’apposito modulo e lo consegna all’ufficio
Protocollo completo di tutti gli allegati richiesti. La modulistica è reperibile presso l’ufficio.
AREA TECNICO MANUTENTIVA
COMUNE DI SAMATZAI
CARTA DEI SERVIZI
L’ufficio compie l’istruttoria con eventuale sopralluogo finalizzato alle verifiche di
conformità e completezza documentale dell’istanza. Accertata la conformità l’ufficio rilascia
il provvedimento.
QUANTO COSTA IL SERVIZIO
Due marche da bollo da € 14,62 (una applicata sull’istanza ed una da applicare sul certificato
che verrà rilasciato) e versamento diritti di segreteria ammontanti ad € 5,16. Il pagamento
dovrà essere effettuato a favore della Tesoreria Comunale di Samatzai sul CC.P 16661092
indicando nella causale “richiesta agibilità e nome del richiedente”.
SANZIONI
In forza dei disposti combinati dell’art. 24 del D.P.R. 380/2001, la mancata
presentazione della domanda entro 1 (uno) anno dalla dichiarazione di ultimazione dei lavori
comporta l’applicazione della sanzione amministrativa pecuniaria da 77 a 464 euro.
QUALI SONO I TEMPI DI RILASCIO DEL PROVVEDIMENTO FINALE
Con parere ASL: 30 giorni.
Con autocertificazione: 60 giorni.
Senza interruzione dei termini per richieste di integrazioni, trascorsi i tempi sopraindicati,
l’agibilità si intende rilasciata per silenzio assenso.
Certificato idoneità abitativa
Il rilascio dell’attestazione di idoneità alloggiativa indica quante sono le persone
idonee ad essere ospitate in un alloggio, rispetto alla dimensioni dello stesso.
Tale attestazione occorre per
- un ricongiungimento familiare (art. 29 D.L. 286/98 – art. 5 e 6 D.P.R. 394/99),
- per l’ottenimento della carta di soggiorno (art. 9 D.L. 286/98 – art. 16 d.p.r. 394/99),
- per l’accesso al mercato del lavoro (art. 23 D.L. 286/98 – art. 34 d.p.r. 394/99),
- per la chiamata nominativa di lavori domestici (Circolare Ministero del Lavoro n. 55/2000),
- per il visto per ingresso al seguito (art. 5 D.P.R. 394/99),
- per la convenzione di permesso di soggiorno per turismo/studio in permesso di soggiorno
per lavoro autonomo
- per le finalità previste dalla legge 30 luglio 2002 n. 189
MODALITÀ DI EROGAZIONE
Su istanza del cittadino il quale compila l’apposito modulo e lo consegna all’ufficio
Protocollo completo di tutti gli allegati richiesti. La modulistica è reperibile presso l’ufficio.
QUANTO COSTA IL SERVIZIO
- € 5,16 per diritti di segreteria che dovrà essere effettuato a favore della Tesoreria Comunale
di Samatzai sul CC.P 16661092 indicando nella causale “richiesta idoneità abitativa e nome
del richiedente”.
Segnalazione certificata inizio Attività – SCIA
Per i casi in cui è possibile presentare la DIA, con esclusione dei seguenti casi: in presenza di
vincoli ambientali e per gli interventi edilizi soggetti a permesso di costruire che possono
essere realizzati alternativamente con Dia.
Sono esclusi anche i casi in cui sussistano vincoli monumentali.
MODALITÀ DI EROGAZIONE
Il modulo compilato e tutti gli allegati necessari vanno depositati all’Ufficio Protocollo
oppure inviati via fax o via posta elettronica certificata al protocollo del comune. La
modulistica è reperibile presso l’ufficio.
La segnalazione deve essere corredata dalle dichiarazioni sostitutive di certificazioni e atto di
notorietà previsti dal Dpr 445/2000, dalle attestazioni e asseverazioni dei tecnici abilitati,
AREA TECNICO MANUTENTIVA
COMUNE DI SAMATZAI
CARTA DEI SERVIZI
dalle dichiarazioni di conformità rilasciate dall'Agenzia delle imprese, dagli elaborati tecnici
necessari per consentire le verifiche di competenza dell'amministrazione. Le autocertificazioni
sostituiscono i pareri di organi o enti appositi, così come l'esecuzione di verifiche preventive
previste dalla legge.
È possibile l’inizio dei lavori il giorno stesso della segnalazione dell’interessato
all’amministrazione preposta, ferma restando la possibilità di effettuare verifiche in corso
d’opera da parte dell’ufficio tecnico comunale. Nel caso in cui venga accertata una carenza
dei requisiti, l’amministrazione può adottare provvedimenti di divieto di prosecuzione
dell’attività e di rimozione degli effetti dannosi entro 60 giorni dal ricevimento della
segnalazione. Decorso questo termine vale la regola del silenzio - assenso, a meno che non si
incorra nel rischio di danni gravi e irreparabili per il patrimonio artistico e culturale,
l’ambiente, la salute e la sicurezza pubblica.
QUANTO COSTA IL SERVIZIO
Versamento diritti di segreteria da € di €. 51,65. Il pagamento dovrà essere effettuato a favore
della Tesoreria Comunale di Samatzai sul CC.P. 16661092, indicando nella causale “denuncia
inizio attività - SCIA e nome del richiedente”.
SANZIONI
In caso di dichiarazioni false o mendaci l’Amministrazione può vietare la prosecuzione dei
lavori, applicare sanzioni penali da uno a tre anni di reclusione o quelle previste dal capo VI
del DPR 445/2000. Per opere eseguite in difformità le sanzioni previste dal DPR 380/2001 e
dalla L.R. 23/1985 e s.m.i.
QUALI SONO I TEMPI DI RILASCIO DEL PROVVEDIMENTO FINALE
Inizio lavori contestuale alla presentazione della SCIA.
Autorizzazione di manomissione suolo pubblico
Per effettuare lavori che coinvolgono sedi stradali o marciapiedi ad esempio
riparazioni, modifica, realizzazione ex-novo di impianti quali fognature, gas, ecc., anche
nell’ambito di opere di ristrutturazione.
MODALITÀ DI EROGAZIONE
Il modulo compilato e tutti gli allegati necessari vanno depositati all’Ufficio Protocollo
oppure inviati via fax o via posta elettronica certificata al protocollo del comune. La
modulistica è reperibile presso l’ufficio. Viene richiesto il parere all’ufficio Polizia Locale e,
qualora non si presentino motivi ostativi, viene rilasciata l’autorizzazione.
QUANTO COSTA IL SERVIZIO
Nessun costo per il cittadino.
QUALI SONO I TEMPI DI RILASCIO DEL PROVVEDIMENTO FINALE
30 giorni dal ricevimento dell’istanza.
Richiesta numero civico
Al fine di ottenere il numero civico, in caso di nuova costruzione o ristrutturazione che
modifichi gli accessi sulla pubblica via.
MODALITÀ DI EROGAZIONE
Il modulo compilato e tutti gli allegati necessari vanno depositati allo sportello per il cittadino
oppure inviati via fax o via posta elettronica certificata al protocollo del comune. La
modulistica presso l’ufficio. Il tecnico esegue un sopralluogo per verificare il numero civico
da assegnare. L’ufficio anagrafe emette il documento attestante il numero civico.
QUANTO COSTA IL SERVIZIO
Nessun costo per il cittadino
AREA TECNICO MANUTENTIVA
COMUNE DI SAMATZAI
CARTA DEI SERVIZI
QUALI SONO I TEMPI PER IL RILASCIO DE PROVVEDIMENTO FINALE
30 giorni dal ricevimento dell’istanza.
Certificato di destinazione urbanistica CDU
Il certificato di destinazione urbanistica generico riporta le prescrizioni urbanistiche
sia vigenti che adottate - dal piano regolatore generale, ad esempio - relative agli immobili
interessati. Conoscere la destinazione urbanistica della zona in cui gli immobili sono compresi
può essere utile per individuare la tipologia di intervento possibile.
Viene richiesto ai fini di compravendita degli immobili o in caso di successione.
MODALITÀ DI EROGAZIONE
Il modulo compilato e tutti gli allegati necessari vanno depositati all’Ufficio Protocollo
oppure inviati via fax o via posta elettronica certificata al protocollo del comune. La
modulistica è reperibile presso l’ufficio Tecnico del Comune.
QUANTO COSTA IL SERVIZIO
Versamento diritti di segreteria ammontanti ad € 5,16 sino a 10 mappali , €. 10,33 sino a 10
mappali, €. 20,66 sino a 40 mappali, €. 50,00 oltre i 40 mappali, di cui viene richiesto il
certificato. Il pagamento dovrà essere effettuato a favore della Tesoreria Comunale di
Samatzai con versamento sul CC.P 16661092 indicando nella causale “richiesta certificato
destinazione urbanistica”
Una marca da bollo da apporre sulla richiesta ed una da apporre sul certificato, salvo i casi di
esenzione.
Servizio “Lavori pubblici” si occupa dei seguenti servizi:
Progettazione di lavori pubblici
Attività di Responsabile Unico del Procedimento;
Responsabile nell’espletamento di procedure di gara;
Predisposizione dei programmi triennali ed annuali;
Rilascio certificazioni lavori eseguiti;
Caricamento dati sul sito dell'autorità sui lavori pubblici;
Predisposizione di tutti gli atti amministrativi dall'incarico del professionista al
collaudo dei lavori;
Espletamento delle procedure espropriative;
Collaborazione nell’esecuzione dei rilievi topografici e simili;
Accatastamento degli immobili comunali;
AREA TECNICO MANUTENTIVA
COMUNE DI SAMATZAI
CARTA DEI SERVIZI
AREA TECNICO MANUTENTIVA
COMUNE DI SAMATZAI
CARTA DEI SERVIZI
SCHEDA SERVIZIO: PROGETTI COMUNALI PER L'OCCUPAZIONE NEI
CANTIERI
Responsabile del Servizio: Vice Sindaco Corrado FARRIS
Addetto al Servizio: Mario Galliero
Telefono: 070910023 - fax : 070910635
E-Mail: [email protected]
Indirizzo: Ufficio Tecnico, Piazza Guido Rossa snc.
Orario
mattina: dal Lunedì al Venerdì dalle ore 11,00 alle ore 13,00
pomeriggio: Martedì dalle ore 15,00 alle ore 17,00
Descrizione:
L'attività consiste nella gestione dei finanziamenti finalizzati all'attivazione di progetti comunali per
l'occupazione dei disoccupati residenti nel comune, mediante l'attivazione dei cantieri di lavoro.
L'attività dell'Ufficio consiste nella predisposizione del progetto per l’occupazione, in base alle risorse
finanziare destinate al progetto dall’Amministrazione Comunale. L'attivazione dei progetti prevede
l'espletamento di tutte le procedure volte all'assunzione del personale: dalla richiesta di graduatorie al
Centro Servizi per il Lavoro di Senorbì fino alla predisposizione delle pratiche di assunzione. Attività
di assistenza ai dipendenti dei cantieri e di informazione, orientamento e consulenza agli utenti.
Standard verificabili:
Attivazione dei cantieri di lavoro: avvenuta l'approvazione dei progetti esecutivi inseriti nel piano del
programma annuale, 40 giorni lavorativi dalla richiesta di attivazione da parte del Servizio
competente.
Assistenza all'utenza: risposta immediata per le informazioni di carattere generale, mentre per le
richieste più complesse è variabile, con un massimo di 30 giorni.
SCHEDA SERVIZIO: acquisizione materiali ed attrezzature per i cantieri
Responsabile del Servizio: Vice Sindaco Corrado FARRIS
Addetto al Servizio: Mario Galliero
Telefono: 070910023 - fax : 070910635
E-Mail :[email protected]
Indirizzo: Ufficio Tecnico, Piazza Guido Rossa snc.
Orario
mattina: dal Lunedì al Venerdì dalle ore 11,00 alle ore 13,00
pomeriggio: Martedì dalle ore 15,00 alle ore 17,00
Descrizione:
L'attività consiste nell'acquisizione dei materiali, attrezzature e servizi occorrenti per l'attivazione di
progetti comunali per l'occupazione. In tale processo sono comprese
tutte le attività per l'acquisizione di beni e servizi mediante l'espletamento di
procedure di gara.
AREA TECNICA MANUTENTIVA
COMUNE DI SAMATZAI
CARTA DEI SERVIZI
Standard verificabili:
Gestione dei materiali ed attrezzature: espletamento delle procedure di gara, 90 giorni per appalto.
Invio ordini per forniture di materiali e attrezzature, entro 4 giorni dalla richiesta.
SERVIZIO TECNOLOGICO
Descrizione
Il servizio è preposto :
 alla gestione degli impianti tecnologici pubblici (elettrico, riscaldamento, illuminazione, gas,
telefonici, elevatori, acque meteoriche) ;
 alle richieste di nuove forniture elettriche, variazioni di impegno di potenza, spostamenti
gruppi di misura, volture utenze.
SERVIZIO MANUTENTIVO
Descrizione
Il Servizio Manutentivo provvede alla manutenzione, gestione, conservazione, tutela e salvaguardia
del patrimonio comunale, svolgendo tutte quelle attività che le vengono demandate
dall’Amministrazione comunale anche indirettamente attraverso le richieste di Enti, associazioni e
cittadini.
Le attività riguardano gli edifici di proprietà comunale e di quelli avuti in comodato d’uso, delle
scuole dell’infanzia, delle scuole primarie e di quelle di istruzione secondaria di primo grado, degli
impianti sportivi, del Cimitero, di tutta la rete stradale urbana compresa la segnaletica stradale e
l’arredo urbano, della rete di raccolta delle acque piovane, della rete di illuminazione pubblica nonché
dei beni mobili, quali macchinari, attrezzature e arredamenti.
MODULISTICA
Per segnalare guasti o malfunzionamenti è necessario presentare la segnalazione tramite i modelli
appositamente predisposti che saranno disponibili nella sezione modulistica del sito internet del
Comune di Samatzai, all’Ufficio Relazioni col Pubblico o telefonare al n. 070910023.
A QUALE UFFICIO PRESENTARE LA RICHIESTA:
Ufficio Protocollo Generale - Giorni e orari di apertura al pubblico: DAL LUNEDI’ AL VENERDI’
dalle 11.00 alle 13.00.
Il personale dell’Ufficio Tecnico Comunale provvederà a comunicare al gestore dei servizi di
manutenzione il disservizio segnalato, prontamente dopo la ricezione dello stesso.
AREA TECNICA MANUTENTIVA
COMUNE DI SAMATZAI
CARTA DEI SERVIZI
SERVIZIO MANUTENTIVO - ILLUMINAZIONE PUBBLICA
Responsabile del Servizio: Vice Sindaco Corrado FARRIS
Addetto al Servizio: Mario Galliero
Telefono: 070910023 - fax : 070910635
E-Mail :[email protected]
Indirizzo: Ufficio Tecnico, Piazza Guido Rossa snc.
Orario
mattina: dal Lunedì al Venerdì dalle ore 11,00 alle ore 13,00
pomeriggio: Martedì dalle ore 15,00 alle ore 17,00
La gestione degli impianti di illuminazione pubblica è affidata a Ditta specializzata e viene seguita
dall’Ufficio Tecnico – Servizio Manutentivo.
MODULISTICA
Per segnalare guasti o malfunzionamenti è necessario presentare la segnalazione tramite i modelli
appositamente predisposti e disponibili nella sezione modulistica del sito internet del Comune di
Samatzai, all’Ufficio Relazioni col Pubblico o telefonare al n. 070910023.
A QUALE UFFICIO PRESENTARE LA RICHIESTA:
Ufficio Protocollo Generale - Giorni e orari di apertura al pubblico: DAL LUNEDI’ AL VENERDI’
dalle 11.00 alle 13.00.
Il personale dell’Ufficio Tecnico Comunale provvederà a comunicare al gestore dei servizi di
manutenzione il disservizio segnalato, prontamente dopo la ricezione dello stesso.
SERVIZIO AMBIENTE - RACCOLTA DIFFERENZIATA
MODALITÀ E CALENDARIO
Responsabile del Servizio: Vice Sindaco Corrado FARRIS
Addetto al Servizio: Mario Galliero
Telefono: 070910023 - fax : 070910635
E-Mail :[email protected]
Indirizzo: Ufficio Tecnico, Piazza Guido Rossa snc.
Orario
mattina: dal Lunedì al Venerdì dalle ore 11,00 alle ore 13,00
pomeriggio: Martedì dalle ore 15,00 alle ore 17,00
Il Consorzio Nazionale Servizi, il Consorzio Formula Ambiente gestiscono lo smaltimento dei rifiuti
solidi urbani attraverso il servizio di raccolta differenziata.
Dalle case dei cittadini tramite la raccolta “porta a porta”, i rifiuti raccolti in modo differenziato
vengono poi trasportati direttamente nei centri di trattamento in attesa di essere portati nei siti di
recupero finale e poi venduti ai Consorzi per le operazioni di recupero e riciclaggio di materia al fine
di trasformare il rifiuto in risorsa come stabiliscono le Leggi.
La raccolta porta a porta riguarda l’umido, il secco, la carta, la plastica, il vetro e le lattine; viene
effettuata al mattino come da calendario pubblicato sul sito internet del comune.
La distribuzione gratuita dei sacchi per la raccolta differenziata dei rifiuti solidi urbani e il calendario
giornaliero, per i cittadini iscritti al ruolo TARSU, viene effettuata solitamente tra le ultime settimane
dell’anno e le prime del nuovo anno.
AREA TECNICA MANUTENTIVA
COMUNE DI SAMATZAI
CARTA DEI SERVIZI
Per ulteriori informazioni è possibile contattare il gestore del servizio: Consorzio Nazionale Servizi, il
Consorzio Formula Ambiente, al numero verde 800 810 705 - dal lunedì al venerdì - dalle ore 9.00 alle
13.00.L’esposizione del materiale deve essere effettuata dalle ore 21.00 del giorno precedente alle
Ore5.30 del giorno della raccolta.
Per segnalazioni ed informazioni è attivo un numero verde 800 810 705
BIDONI
Il Comune di Samatzai attraverso un sistema ormai consolidato rende agevole al cittadino la raccolta
differenziata e la distribuzione a tutte le famiglie di kit così composti:
Secchio, bidone marrone o bio-box per la raccolta dell’umido da utilizzare solo con sacchetti in materbi;
Secchio o bidone grigio per la raccolta del secco, della carta, delle scatole di cartone
Secchio o bidone verde del vetro e delle lattine
Sacchetti semitrasparenti per il secco e la plastica
MODULISTICA
Il richiedente presenta la domanda di iscrizione alla TARSU e dopo verifica da parte dell’incaricato
vengono consegnati i secchi o i bidoni.
A QUALE UFFICIO PRESENTARE LA RICHIESTA:
Ufficio Protocollo Generale - Giorni e orari di apertura al pubblico: DAL LUNEDI’ AL VENERDI’
dalle 11.00 alle 13.00.
AREA TECNICA MANUTENTIVA
COMUNE DI SAMATZAI
CARTA DEI SERVIZI
AREA FINANZIARIA E CONTABILE
RESPONSABILE DEL SERVIZIO:
RAG. Cosimo SALE
SEDE: Piazza Guido Rossa 2
TELEFONO:070910023 - FAX: 070910635
E-mail: [email protected]
Pec: [email protected]
ORARIO DI APERTURA AL PUBBLICO
DAL LUNEDÌ AL VENERDI’ DALLE ORE 11,00 ALLE ORE 13,00
MARTEDI’ E GIOVEDÌ DALLE ORE 15,30 ALLE ORE 17,30
SERVIZI DEL SETTORE:
BILANCIO E PROGRAMMAZIONE
Responsabile di servizio: Cosimo SALE tel. 070910023
E-mail: [email protected]
UFFICIO PERSONALE (TRATTAMENTO ECONOMICO)
Responsabile di servizio: Cosimo SALE tel. 070910023
Personale addetto al servizio: Daniela CAMPESI
E-mail: [email protected]
UFFICIO TRIBUTI ED ENTRATE EXTRA TRIBUTARIE
Responsabile di servizio: Cosimo SALE tel. 070910023
E-mail: [email protected]
AREA CONTABILE
COMUNE DI SAMATZAI
CARTA DEI SERVIZI
UFFICIO ECONOMATO
Responsabile di servizio: Cosimo SALE tel. 070910023
Personale addetto al servizio: Daniela CAMPESI
E-mail: [email protected]
Servizio: “Bilancio e programmazione”
Chi può accedere al servizio? • Tutti i fornitori i creditori e i debitori del Comune.
RIFERIMENTI NORMATIVI
Il procedimento per lo svolgimento del Servizio è disciplinato dal Testo Unico delle Leggi
sull’Ordinamento degli Enti Locali – Decreto Legislativo n° 267 del 18 agosto 2000, nonché dal
vigente Regolamento Comunale di Contabilità.
COME E DOVE VENGONO EFFETTUATI I PAGAMENTI
I mandati di pagamento a favore di coloro che vantano crediti nei confronti del Comune di Samatzai
vengono effettuati, presso la Tesoreria Comunale, su formale richiesta degli interessati:
• a mezzo accredito bancario ;
• a mezzo conto corrente postale;
• a mezzo rimessa diretta (per i pagamenti inferiori a 1000,00 euro lordi)
.
COME E DOVE EFFETTUARE I VERSAMENTI
I versamenti possono essere effettuati da tutti coloro che hanno debiti nei confronti del Comune di
Samatzai nei seguenti diversi modi:
1) Tramite i seguenti conti correnti postali intestati al Comune di Samatzai:
• Conto Corrente Postale n° 16661092: da utilizzare per i versamenti generici.(Esempio: oneri
di urbanizzazione, diritti di segreteria, affitti, corrispettivi per la concessione di loculi
cimiteriali, contributi a vario titolo, Cosap ecc…
• Conto Corrente Postale n 16661092 da utilizzare per il versamento delle Sanzioni
Amministrative comminate dal Servizio della Polizia Municipale del Comune di Samatzai.
2) Conto Corrente Bancario di Tesoreria presso l’Istituto Bancario incaricato dello
svolgimento del Servizio di Tesoriere Comunale: • Banco di Sardegna S.p.A. IBAN IT80N
01015 86050 000070077835•. In presenza di titolo di riscossione emesso dall’Ente, presso
tutti gli altri sportelli del Banco di Sardegna presenti sul territorio nazionale.
Servizio: “Economato- Patrimonio Mobiliare”
Il Servizio Economato gestisce incombenze varie, che vanno dall’acquisizione di beni e servizi
occorrenti ad assicurare il regolare svolgimento degli uffici comunali, all’esecuzione delle minute
spese di funzionamento, alla contabilizzazione ed alla gestione dei beni costituenti il Patrimonio
Mobiliare. Al Servizio Economato possono rivolgersi i fornitori che effettuano piccole forniture per
AREA CONTABILE
COMUNE DI SAMATZAI
CARTA DEI SERVIZI
l’Ente. Il Servizio Economato effettua anche le riscossioni relative ai diritti di segreteria, relativi ad
autorizzazioni e certificazioni di destinazione urbanistica.
AREA CONTABILE
COMUNE DI SAMATZAI
CARTA DEI SERVIZI
Servizio “Tributi”
Il Servizio Tributi, nella recente ottica delle autonomie locali e del decentramento amministrativo, si
preoccupa di disciplinare, con appositi regolamenti, le proprie entrate, anche di natura tributaria, e, con
la determinazione delle tariffe e delle aliquote, si orienta ad assicurare il finanziamento dei servizi
pubblici, ritenuti necessari allo sviluppo della comunità locale
Attività:
1 - imposta comunale sulla pubblicità
2 - imposta comunale sugli immobili (ICI)
3 - Imposta Municipale Propria (IMU)
4 - Canone occupazione spazi ed aree pubbliche
5 – Tassa smaltimento rifiuti solidi urbani
6 - gli istituti a tutela dei contribuenti:
a) controversie
b) autotutela
c) accertamento con adesione
d) diritto di interpello
e) richiesta di rimborso di tributi versati
f) ravvedimento operoso
1 - imposta comunale sulla pubblicità
(Art. 2 bis comma 6 della Legge 24/04/2002 n. 75)
CHE COS’È
L’imposta è dovuta, da chiunque effettui la pubblicità nel territorio del Comune di Samatzai, tramite:
insegne (superiori ad una superficie di 5 mq), fregi, cartelli, targhe, stendardi, striscioni, tele, tende,
ombrelloni o altri mezzi similari nonché le pubblicità effettuate a mezzo di proiezioni luminose o
cinematografiche, con veicoli pubblicitari, con veicoli in genere, adibiti ad uso pubblico o privato o
per trasporti di merci, con aeromobili in forma ambulante e a mezzo di apparecchi sonori.
2 - imposta comunale sugli immobili (ICI)
L’imposta comunale sugli Immobili è un’imposta annuale, proporzionale e diretta sul
patrimonio immobiliare, istituita a decorrere dal 1° gennaio 1993.
CHI DEVE PAGARE L’IMPOSTA
In base alla normativa vigente, l’ abitazione principale e relativa pertinenza di proprietà del
contribuente sono esentati dal pagamento dell’ICI. Il presupposto dell’imposta è il possesso di
fabbricati, aree fabbricabili, situati nel territorio del Comune di Samatzai.
Sono soggetti all’imposta comunale sugli immobili, anche se non risiedono o non hanno la sede legale
o amministrativa in Samatzai o in Italia e non esercitano l’attività in Samatzai o in Italia, i possessori a
titolo di: • Proprietà di fabbricati e aree fabbricabili ubicati nel territorio del Comune di Samatzai;
• Altro diritto reale di godimento sugli immobili suddetti quale il titolare del diritto di usufrutto, uso,
abitazione;
A partire dal 1.1.1998 sono soggetti passivi dell’ICI anche:
• Il titolare del diritto di superficie o d’enfiteusi;
• Il locatario per gli immobili concessi in locazione finanziaria (leasing).
COME CALCOLARE L’IMPOSTA
Per determinare il valore imponibile occorre distinguere tra fabbricati e aree fabbricabili.
AREA CONTABILE
COMUNE DI SAMATZAI
CARTA DEI SERVIZI
Fabbricati: Per i fabbricati il riferimento è la rendita risultante in catasto al 1° gennaio dell’anno in
corso aumentata del coefficiente di rivalutazione del 5%. La rendita rivalutata va moltiplicata per un
coefficiente diverso a seconda della categoria catastale:
a) 100: per le categorie A-B-C con esclusione degli uffici (classificati A/10) e dei negozi (classificati
C/1)
b) 50: per tutti gli uffici (A/10) e per gli immobili classificati nella categoria D (capannoni, alberghi,
banche, cinema, ecc…)
c) 34: per i negozi (C/1) casi particolari:
• Fabbricati privi di rendita catastale: qualora il fabbricato non sia in possesso di rendita definitiva,
deve essere considerata la rendita catastale presunta, cioè quella relativa a immobili similari posti nella
medesima zona e già accatastati
• Fabbricati appartenenti al gruppo D privi di rendita catastale, interamente posseduti da imprese e
distintamente contabilizzati: il valore imponibile è quello che risulta dalle scritture contabili,
debitamente aggiornato con i coefficienti fissati annualmente con Decreto del Ministero delle Finanze.
Aree Fabbricabili
Per le aree fabbricabili la base imponibile è costituita dal valore venale in comune commercio al 1°
gennaio dell’anno di riferimento cui si riferisce l’imposta. Il valore commerciale è determinato in base
all’ubicazione dell’area, alla destinazione d’uso consentita, ed ai prezzi medi di mercato per la vendita
di aree con analoghe caratteristiche.
Calcolo ICI
Per determinare l’Imposta Comunale sugli Immobili occorre moltiplicare la base imponibile per
l’aliquota vigente deliberata dall’ente dedotte le eventuali detrazioni o riduzioni spettanti. L’ICI è
dovuta proporzionalmente alla quota di possesso ed ai mesi dell’anno solare durante i quali si è
protratta la titolarità del diritto reale (il mese è computato per intero se il possesso risulta essere di
almeno 15 giorni).
L’Aliquota ordinaria è del 5 per mille;
L’aliquota per l’abitazione principale (nei casi residui) è del 4 per mille
3 - imposta municipale propria (IMU)
L’imposta municipale propria ( I.M.U. ) ha sostituito in via sperimentale, dall’anno 2012, l’imposta
comunale sugli immobili (ICI). L’I.M.U. e stata istituita dal D. Lgs. 14 marzo 2011, n. 23 ( attuativo
del c.d. “ federalismo fiscale municipale “ ed e disciplinata dagli artt. 8,9 e 14
dello stesso, nonchè dall’art. 23 del D.L. 6 dicembre 2011, n. 201 convertito dalla L. 22 dicembre 214,
dagli art da 1 a 15 del D. Lgs. 30 dicembre 1992, n. 504 e dalle altre disposizioni legislative applicabili
all’imposta comunale sugli immobili ( ICI ) in quanto compatibili. Il presupposto dell’I.M.U. e il
possesso di immobili.
Calcolo IMU
Per determinare l’Imposta Municipale Propria è sufficiente cliccare l’apposito link nella home page
del sito Internet del Comune; nello stesso sito, nella sezione Tributi Comunali, ICI/IMU sono presenti
ulteriori informazioni sull'IMU riguardo alle aliquote e detrazioni stabilite per l’anno cui si riferisce il
pagamento.
Come pagare l’IMU
Si può pagare:
- presso qualsiasi istituto bancario o postale con modello F24.
Quando bisogna pagare l’IMU
L’imposta può essere pagata in due rate:
- l’acconto entro il 16 giugno,
- il saldo entro il 16 dicembre.
RIMBORSI
I contribuenti possono richiedere, con apposita istanza, il rimborso delle somme corrisposte e non
dovute.
AREA CONTABILE
COMUNE DI SAMATZAI
CARTA DEI SERVIZI
La richiesta, a pena di decadenza, deve essere presentata entro il termine perentorio di tre anni dalla
data di pagamento o dalla data in cui è stato definitivamente accertato il diritto al rimborso.
L’istanza di rimborso deve essere corredata della documentazione necessaria che non fossa già a
disposizione dell’Ufficio. Sulle somme rimborsate sono calcolati gli interessi moratori per ogni
semestre a far data dall’istanza di rimborso.
4 - Canone occupazione spazi ed aree pubbliche
CHE COS’È LA COSAP
la COSAP (Canone occupazione spazi ed aree pubbliche) è dovuta da chiunque, a qualsiasi titolo,
occupi aree o spazi appartenenti al demanio e/o al patrimonio indisponibile del Comune, (strade - corsi
- piazze), ed è dovuta anche per le occupazioni effettuate sugli spazi sovrastanti e sottostanti il suolo.
CHI DEVE PAGARE
La tassa è dovuta dal titolare dell’atto di concessione o dall’occupante di fatto, anche abusivo,
proporzionalmente alla superficie sottratta all’uso pubblico, e limitatamente al periodo di durata della
occupazione stessa; le occupazioni di durata superiore all’anno sono permanenti, tutte le altre sono
occupazioni temporanee.
La tassa è commisurata alla superficie occupata, espressa in metri quadrati, con arrotondamento al
metro quadrato superiore; non è dovuta per le occupazioni inferiori a mezzo metro quadrato.
La tassa è graduata a seconda dell’importanza dell’area sulla quale insiste, a tal fine le aree comunali
sono suddivise in categorie, alle quali vengono applicate tariffe differenti, stabilite annualmente.
PAGAMENTO DELLA TASSA
Il canone per le occupazioni permanenti è annuo e non frazionabile. Il versamento deve essere
effettuato entro il 31 marzo dell’anno in cui viene effettuata l’occupazione tramite versamento su
conto corrente postale intestato al Comune di Samatzai utilizzando il bollettino a disposizione presso
l’Ufficio Patrimonio. Per le occupazioni temporanee la tassa è dovuta limitatamente al periodo di
tempo in cui si effettua, in ragione dei metri quadrati occupati. Per le occupazioni temporanee
l’obbligo di denuncia è assolto mediante il pagamento della tassa, effettuato su apposito bollettino
predisposto dall’Ufficio Tributi, non oltre il termine previsto per le occupazioni medesime .
RETTIFICA E ACCERTAMENTO
Il Comune di Samatzai controlla le denunce presentate, verifica i versamenti eseguiti e, sulla base dei
dati e degli elementi desumibili da essi, provvede alla correzione di eventuali errori materiali o di
calcolo.
L’Ente emette quindi avviso di accertamento in rettifica delle denunce presentate nei casi di infedeltà,
inesattezza e incompletezza della denuncia.
In caso di denuncia omessa, l’Ente procede all’accertamento d’ufficio.
La riscossione coattiva della tassa è prevista in un’unica soluzione.
VIOLAZIONI E SANZIONI
Omessa presentazione della denuncia: sanzione dal 100% al 200% della tassa dovuta con un minimo
di € 51,00. Denuncia infedele: sanzione dal 50% al 100% della maggiore tassa dovuta.
Le suddette sanzioni sono ridotte ad un quarto se il contribuente versa gli importi dovuti entro 60
giorni dalla notifica dell’atto.
Omesso, insufficiente o tardivo versamento: si applica la sanzione del 30% della tassa evasa
RIMBORSI
I contribuenti possono richiedere, con apposita istanza, il rimborso delle somme corrisposte e non
dovute.
La richiesta, a pena di decadenza, deve essere presentata entro il termine perentorio di tre anni dalla
data di pagamento o dalla data in cui è stato definitivamente accertato il diritto al rimborso.
AREA CONTABILE
COMUNE DI SAMATZAI
CARTA DEI SERVIZI
Sulle somme rimborsate sono calcolati gli interessi moratori per ogni semestre.
5 – tassa smaltimento rifiuti solidi urbani :
Il servizio relativo allo smaltimento dei rifiuti solidi urbani interni e di quelli assimilati, ai sensi
dell'art. 39 della Legge 22 febbraio 1994 n. 146, è svolto in regime di privativa nell'ambito del
territorio comunale.
L’ apposita tassa annuale, è applicata secondo le disposizioni del decreto legislativo 15 novembre 1993
n. 507 e con l'osservanza delle prescrizioni e dei criteri di cui al regolamento comunale.
L'individuazione dei presupposti che determinano l'applicazione della tassa così come quella dei
soggetti passivi e dei soggetti responsabili della tassa stessa è effettuato dalla legge cui si fa, quindi,
rinvio.
Nel sito ufficiale del Comune di Samatzai si possono trovare tutte le informazioni inerenti la tassa
smaltimento rifiuti solidi urbani.
6 - gli istituti a tutela dei contribuenti:
a. controversie
I rapporti tributari tra enti impositori e contribuenti sono soggetti alla
giurisdizione
• della Commissione Tributaria Provinciale in primo grado
• della Commissione Tributaria Regionale in secondo grado
• della Cassazione in ultimo grado
Gli atti individuali (non le delibere) applicativi dei tributi che possono essere impugnati sono:
• avvisi di accertamento e liquidazione
• provvedimenti che infliggono le sanzioni
• il ruolo, la cartella di pagamento e l’avviso di mora
• il rifiuto espresso o tacito della restituzione dei tributi, delle sanzioni pecuniarie ed interessi nonché
di altri accessori non dovuti
• il diniego o la revoca di agevolazioni o il rigetto di domande di definizione agevolata di rapporti
tributari
ogni altro atto che per legge sia autonomamente impugnabile davanti alle Commissioni Tributarie.
Tutti gli atti sopra indicati devono contenere l’indicazione del termine entro il quale il ricorso deve
essere proposto e della Commissione Tributaria competente nonché delle relative forme da osservare.
Tra le regole del nuovo contenzioso va evidenziata quella che prevede l’accollo delle spese del
giudizio al soccombente (salvo eventuale compensazione delle spese stesse se ricorrono giusti motivi
secondo la valutazione del Collegio Giudicante).
MODALITÀ PER IL RICORSO IN PRIMO GRADO
Il ricorso va redatto in carta legale, proposto entro 60 giorni dalla data di notifica dell’atto e inoltrato
al Comune di Samatzai Settore Tributi (Piazza Guido Rossa snc 09020 Samatzai) con una delle
seguenti modalità:
• a mezzo Ufficiale Giudiziario, secondo le norme degli artt. 137 e seguenti del Codice di Procedura
Civile;
• a mezzo del servizio postale mediante spedizione dell’originale in plico senza busta raccomandato
con avviso di ricevimento. In tale caso il ricorso si intende proposto al momento della spedizione;
• mediante consegna diretta al Protocollo Generale del Comune
Successivamente il ricorrente, entro 30 giorni dalla presentazione del ricorso, dovrà costituirsi in
giudizio mediante deposito di copia del ricorso stesso presso la Segreteria della Commissione
Tributaria Provinciale secondo le modalità di cui all’art. 22, comma 1, del Decreto Legislativo 546/92.
NORMATIVA DI RIFERIMENTO
DECRETO LEGISLATIVO n. 546 del 31/12/92
• Disposizioni sul processo tributario in attuazione della delega al Governo contenuta nell’art. 30 della
Legge 30 dicembre 1991, n. 413
AREA CONTABILE
COMUNE DI SAMATZAI
CARTA DEI SERVIZI
b) Autotutela
DESCRIZIONE
L’autotutela consiste nel potere del Amministrazione Pubblica di annullare i propri atti che in sede di
riesame siano riconosciuti illegittimi od infondati.
Oggetto dell’annullamento:
Gli atti che possono essere annullati in via di autotutela sono:
• avvisi di accertamento
• avvisi di liquidazione
• atti di irrogazione delle sanzioni tributarie
• atti di diniego di agevolazioni tributare, di diniego di rimborsi, ecc.
Procedimento:
Il procedimento è ad iniziativa d’ufficio, nel senso che l’eventuale segnalazione o richiesta fatta dal
contribuente può al massimo configurarsi quale atto di impulso, ma non determina l’obbligo per
l’Ufficio di provvedere.
Utilità dell’autotutela:
• per l’Amministrazione è la possibilità di porre rimedio ad errori commessi (sia di diritto che di fatto)
e quindi evitare che la contestazione sia portata dal cittadino davanti agli Organi del Contenzioso
Tributario (risparmio di attività amministrativa e di spese).
• per il contribuente rappresenta una garanzia in quanto l’Amministrazione, a fronte delle anzidette
circostanze, è tenuta ad annullare i propri atti.
NORMATIVA DI RIFERIMENTO
L. 656/1994 art. 2-quater; -- L. 28/1999 art. 27.
c) Accertamento con adesione
PRESUPPOSTI
Risolvendosi l’accertamento con adesione in un accordo tra Comune e contribuente, occorre che si sia
in presenza di elementi suscettibili di apprezzamento valutativo su cui “concordare”. Caso tipico, ed
unico per quanto riguarda i tributi locali, è quello delle aree fabbricabili dove la base imponibile ICI è
costituita dal valore di mercato.Il procedimento per definire assieme al contribuente la sua posizione in
presenza di un’attività accertatrice del Comune, può essere attivato:
• a cura dell’ufficio, prima della notifica dell’avviso di accertamento
• su istanza del contribuente, dopo che questi ha ricevuto l’avviso di accertamento
PROCEDIMENTO AD INIZIATIVA D’UFFICIO
Prima di emettere l’avviso di accertamento, l’Ufficio, se riscontra l’esistenza di elementi che
rendono opportuno un confronto con il contribuente per definire insieme la base imponibile
invia al contribuente stesso un invito a comparire riportante l’indicazione della fattispecie
tributaria suscettibile di accertamento. E’ facoltà del contribuente aderire all’invito (se non
partecipa non gli derivano conseguenze negative), così come non è obbligatorio per il
Comune attivare il procedimento definitorio.
PROCEDIMENTO AD INIZIATIVA DEL CONTRIBUENTE
Ricevuta la notifica di un avviso di accertamento che rechi l’indicazione che in relazione allo
stesso può essere presentata istanza di definizione concordata (gli avvisi di accertamento
debbono indicare se c’è oppure no la possibilità di presentare domanda di concordato), il
contribuente che intende avvalersi di tale possibilità presenta istanza in carta libera al
Comune-Settore Tributi indicando il proprio recapito anche telefonico.
L’istanza non può essere presentata se contro l’avviso di accertamento ricevuto è stato
proposto ricorso alla Commissione Tributaria Provinciale, così come la successiva
impugnazione davanti al Giudice Tributario comporta rinuncia all’istanza stessa. La
presentazione dell’istanza produce l’effetto di sospendere per un periodo di 90 giorni a
decorrere dalla data in cui è stata presentata, sia i termini per l’impugnazione sia quello del
pagamento del tributo.
AREA CONTABILE
COMUNE DI SAMATZAI
CARTA DEI SERVIZI
Entro 15 giorni dal ricevimento dell’istanza, l’ufficio invita il contribuente a comparire (anche per via
telefonica o per via telematica). La richiesta di concordato non è vincolante per l’interessato (nel senso
che può non presentarsi e quindi rinunciarvi). L’ufficio è invece tenuto, ricevuta l’istanza del
contribuente, ad invitarlo per verificare l’esistenza delle condizioni per concordare.
PERFEZIONAMENTO DELLA DEFINIZIONE
Se si concorda, viene redatto un atto di accertamento con adesione ed il procedimento si definisce con
il pagamento entro 20 giorni delle somme riconosciute dovute. Entro 10 giorni dal pagamento,
l’interessato deve trasmettere la quietanza attestante l’avvenuto pagamento. Solo a seguito di questo
adempimento, all’interessato viene rilasciato un’esemplare dell’atto di accertamento con adesione.
EFFETTO DELLA DEFINIZIONE
Il perfezionamento dell’accertamento con adesione rende l’atto definitivo, non impugnabile né
modificabile dall’ufficio.
RIDUZIONE DELLE SANZIONI
A seguito della definizione, le sanzioni si applicano nella misura di un quarto del minimo previsto
dalla legge.
Se ricevuto un avviso di accertamento, il contribuente non presenta domanda di concordato, né
impugna l’atto davanti alla Commissione Tributaria Provinciale provvedendo altresì a pagare entro 60
giorni dal ricevimento dell’avviso, ha diritto alla riduzione di un quarto delle sanzioni irrogate.
NORMATIVA DI RIFERIMENTO
D.Lgs. 218/1997
d) Diritto di interpello
Il “diritto di interpello” consente al contribuente, in vista di un adempimento tributario e prima di
porlo in essere, di interpellare in tempo utile il Comune in merito all’interpretazione e alle modalità di
applicazione di disposizioni tributarie, con riferimento a casi concreti e personali. Presupposto
dell’interpello è l’obiettiva incertezza interpretativa e applicativa derivante dalle norme in materia di
tributi comunali.
Il procedimento si attiva con richiesta scritta da presentare al Protocollo Generale del Comune.
La presentazione dell’istanza non proroga né sospende i termini di scadenza previsti per gli
adempimenti tributari (presentazione delle denunce e/o pagamenti).
L’esercizio del diritto di interpello impone al Comune di dare risposta scritta e motivata entro 120
giorni dal ricevimento dell’istanza. La mancata risposta nei termini forma il silenzio-assenso a
vantaggio della tesi sostenuta dal contribuente (se viene esposta una tesi).
EFFETTI DELL’INTERPELLO
Se il contribuente si conforma alla risposta del Comune, il suo comportamento risulta
automaticamente corretto e non sanzionabile. Se il Comune non risponde nei termini, ed il
contribuente aveva proposto una propria linea di condotta nell’istanza di interpello, il comportamento
tenuto dall’interessato non è comunque sanzionabile.
Eventuali atti impositivi emanati in difformità dalle risposte fornite (senza che nel frattempo siano
intervenute modifiche a disposizioni tributarie applicabili) saranno rettificati o annullati d’ufficio o su
istanza del contribuente.
Qualora gli elementi e le circostanze indicati nell’istanza di interpello siano incompleti o non
corrispondano al vero, il parere del Comune è privo di effetti.
DOCUMENTAZIONE DA PRESENTARE
Richiesta, in carta libera, indirizzata al Comune di Samatzai - Servizio Tributi, che deve contenere, a
pena di inammissibilità:
• i dati identificati del contribuente o del suo legale rappresentante;
• la dettagliata e precisa esposizione del caso concreto;
AREA CONTABILE
COMUNE DI SAMATZAI
CARTA DEI SERVIZI
• una chiara formulazione del quesito al quale il Comune deve rispondere;
•copia della documentazione eventualmente necessaria ai fini dell’individuazione e
qualificazione del caso prospettato;
• la firma del contribuente o del suo legale rappresentante e l’indirizzo al quale deve essere
inviato il parere.
NORMATIVA DI RIFERIMENTO
L. 212/2000 “Statuto del Contribuente”
e) Richiesta di rimborso di tributi versati il cittadino che ritiene di aver versato all’Amministrazione
Comunale somme non dovute a titolo di tributi può presentare domanda di rimborso, entro i termini
previsti dalle singole leggi che disciplinano il tributo, specificando i motivi della richiesta.
Se la domanda viene respinta il cittadino riceve una raccomandata A.R. con la comunicazione scritta
dei motivi del diniego, autonomamente impugnabile; se viene accolta riceve dalla Ragioneria
Comunale - un avviso per riscuotere il suo credito.
Per ulteriori informazioni rivolgersi all’Ufficio specifico del tributo per cui si richiede il rimborso.
DOCUMENTAZIONE DA PRESENTARE
Domanda in carta libera da presentare al Protocollo Generale del Comune, allegandovi ogni altro
documento ritenuto importante per l’esame della richiesta.
NORMATIVA DI RIFERIMENTO
Singole leggi già richiamate per i diversi tributi comunali.
f) Ravvedimento operoso
Dal 1° aprile 1998 possono essere regolarizzate le violazioni connesse alla dichiarazione ed al
versamento dei tributi a condizione che le violazioni in oggetto non siano state già constatate e che
non siano già iniziati accessi, ispezioni, verifiche o altre attività amministrative di accertamento di cui
il contribuente abbia avuto formale conoscenza. Il versamento delle sanzioni pecuniarie dovute
relativamente al tributo in oggetto va eseguito secondo le stesse modalità ed utilizzando la medesima
modulistica per il tributo stesso cui si riferisce.
COME FARE:
OMESSO INSUFFICIENTE O TARDIVO VERSAMENTO DELL’IMPOSTA.
La violazione può essere regolarizzata versando contestualmente l’imposta o la differenza
dell’imposta, gli interessi moratori e la sanzione in misura ridotta pari a:
• 3,75% sull’ammontare dell’imposta il cui versamento è stato omesso, insufficiente o tardivo se la
regolarizzazione avviene entro 30 giorni dalla scadenza stabilita
• 6% sull’ammontare dell’imposta il cui versamento è stato omesso, insufficiente o tardivo, se la
regolarizzazione avviene entro un anno dalla scadenza o, per i tributi per i quali è prevista la
dichiarazione, entro il termine di presentazione della dichiarazione relativa all’anno nel corso del quale
è stata commessa la violazione
OMESSA PRESENTAZIONE DELLA DICHIARAZIONE O DELLA DENUNCIA DI
VARIAZIONE
La violazione può essere regolarizzata entro 90 giorni dalla data di scadenza stabilita dalla legge:
• versando l’imposta che risulta ancora dovuta in base alla dichiarazione tardivamente prodotta, gli
interessi moratori e la sanzione in misura ridotta pari al:
- 12,5% con un minimo di € 6,46 se la regolarizzazione avviene entro 30 giorni dalla scadenza
per la presentazione della dichiarazione,
- 20% con un minimo di € 10 se la regolarizzazione avviene dopo il 30 giorno dalla scadenza;
• presentando al comune la dichiarazione o la denuncia di variazione redatta su modello predisposto
dall’Ufficio Tributi con allegata fotocopia della ricevuta di pagamento.
AREA CONTABILE
COMUNE DI SAMATZAI
CARTA DEI SERVIZI
DICHIARAZIONE INFEDELE
La violazione può essere regolarizzata entro un anno dalla data di scadenza stabilita per la
presentazione della dichiarazione:
• versando l’imposta che risulta ancora dovuta in base alla dichiarazione
rettificativa, gli interessi moratori e la sanzione in misura ridotta pari al:
- 6,25% se la regolarizzazione avviene entro 30 giorni dalla scadenza per la
presentazione della dichiarazione,
- 10% se la regolarizzazione avviene dopo il 30 giorno dalla scadenza;
• presentando al comune la dichiarazione o la denuncia rettificativa di variazione redatta su
modello predisposto dall’Ufficio Tributi con allegata fotocopia della ricevuta di pagamento.
NORMATIVA DI RIFERIMENTO
Art. 13 D.Lgs. 18.12.1997 n. 472.
AREA CONTABILE
COMUNE DI SAMATZAI
AREA CONTABILE
CARTA DEI SERVIZI
Fly UP