...

Cos`è l`algologia e quali sono i pazienti

by user

on
Category: Documents
24

views

Report

Comments

Transcript

Cos`è l`algologia e quali sono i pazienti
Cos’è l’algologia e quali
sono i pazienti
Guido
Orlandini
Centro Terapia del
Dolore
Ospedale di Tortona
Tortona (Al)
Bertinoro, 5 Dicembre 2002
1
• Cos’è l’algologia?
• Quali sono i pazienti che devono
essere curati dall’algologo?
• In cosa consiste la terapia del
dolore?
2
Centro Terapia del Dolore e Cure Palliative, Ospedale di Tortona
Cos’è l’algologia?
3
Centro Terapia del Dolore e Cure Palliative, Ospedale di Tortona
…detta anche “terapia del dolore”,
l’“algologia” è la disciplina medica
deputata a
…identificare i meccanismi che
producono il dolore, a riconoscerne
le cause ed a scegliere la terapia più
opportuna per eliminarlo
4
Centro Terapia del Dolore e Cure Palliative, Ospedale di Tortona
…per “terapia del dolore” non si
devono intendere soltanto le misure
terapeutiche per controllare il
dolore…
…la dizione “terapia del dolore”
dovrebbe essere abbandonata e
sostituita con “algologia” che meglio
esprime il concetto…
5
Centro Terapia del Dolore e Cure Palliative, Ospedale di Tortona
Un po’ di
storia…
6
Centro Terapia del Dolore e Cure Palliative, Ospedale di Tortona
… primi
anni ’50:
nascita
della
“Terapia
del
dolore”…
1953
7
Centro Terapia del Dolore e Cure Palliative, Ospedale di Tortona
…la
terapia
del
dolore
come
terapia
di blocco
nervoso
…
8
Centro Terapia del Dolore e Cure Palliative, Ospedale di Tortona
Ragionamento che sostiene questa
opinione:
…il blocco nervoso controlla il dolore
chirurgico…
…quindi deve controllare anche quello
dovuto a varie patologie…
…il rimedio più efficace per controllare
qualsiasi dolore...
9
Centro Terapia del Dolore e Cure Palliative, Ospedale di Tortona
…grazie alla pratica acquisita in sala operatoria, gli
anestesisti erano i medici più idonei ad eseguire i
blocchi nervosi e quindi diventarono, nell’opinione
della classe medica, i naturali esecutori della terapia
del dolore...
10
Centro Terapia del Dolore e Cure Palliative, Ospedale di Tortona
…due problemi:
1. gli anestesisti, pur esperti nell’esecuzione dei
blocchi nervosi, non avevano esperienza
nella diagnostica algologica, per cui
l’indicazione al blocco era proposta da altri
specialisti…
2. stranamente, quel blocco nervoso che
dominava così bene il dolore intraoperatorio
non era altrettanto efficace nel controllare
alcuni dolori da patologia…
11
Centro Terapia del Dolore e Cure Palliative, Ospedale di Tortona
problema della diagnosi e della
decisione terapeutica:
…nascita del concetto di
collaborazione multidisciplinare
tra vari specialisti
(terapia del dolore come pratica
medica multidisciplinare)
12
Centro Terapia del Dolore e Cure Palliative, Ospedale di Tortona
problema della differenza fra il
risultato dei blocchi nervosi in sala
operatoria e nella terapia del
dolore:
… una delusione che non trovava
una spiegazione causale chiara…
13
Centro Terapia del Dolore e Cure Palliative, Ospedale di Tortona
…l’approccio multidisciplinare al
dolore si rivelò di difficile
applicazione pratica e poco gradito
al paziente…
14
Centro Terapia del Dolore e Cure Palliative, Ospedale di Tortona
…le pionieristiche esperienze di
molti operatori condussero alla
definizione del bagaglio culturale
dell’algologo…
15
Centro Terapia del Dolore e Cure Palliative, Ospedale di Tortona
…col crescere della cultura algologica, si
comprese finalmente perché i blocchi
nervosi efficaci in sala operatoria potevano
essere deludenti quando eseguiti per curare
il dolore cronico:
il mistero poteva essere spiegato con la
considerazione che il dolore non dipende
sempre dallo stesso meccanismo
patogenetico…
16
Centro Terapia del Dolore e Cure Palliative, Ospedale di Tortona
…inoltre, divenne chiaro che la definizione
“terapia del dolore” nascondeva un errore
semantico che a sua volta comportava:
• errore metodologico,
• errate convinzioni,
• errati comportamenti
17
Centro Terapia del Dolore e Cure Palliative, Ospedale di Tortona
Errore metodologico:
la terapia senza la diagnosi
18
Centro Terapia del Dolore e Cure Palliative, Ospedale di Tortona
Errate convinzioni:
persuasione che la
preparazione dell’algologo
si completi in tempi brevi…
19
Centro Terapia del Dolore e Cure Palliative, Ospedale di Tortona
Errati comportamenti:
“...improvvisazione...”
20
Centro Terapia del Dolore e Cure Palliative, Ospedale di Tortona
Oggi non si dovrebbe più parlare di
“terapia del dolore” ma di
“algologia”…
…l’evoluzione dalla terapia del dolore
all’algologia presuppone il consolidarsi
della sequenza metodologica:
1) diagnosi
2) decisione terapeutica
3) esecuzione della terapia
21
Centro Terapia del Dolore e Cure Palliative, Ospedale di Tortona
Mentre da un lato si rafforzavano
questi concetti e faticosamente
veniva alla luce l’algologia, all’inizio
degli anni ‘80 vi fu un altro evento
importante…
la nascita del movimento delle
“cure palliative”
22
Centro Terapia del Dolore e Cure Palliative, Ospedale di Tortona
… primi
anni ‘80:
nascita
delle
“Cure
palliative”
…questo portò ad una
dicotomia d’intenti che
non tardò ad ingenerare
una certa confusione
nell’identità degli
operatori nel campo della
terapia del dolore...
23
Centro Terapia del Dolore e Cure Palliative, Ospedale di Tortona
…oggi possiamo considerare
l’algologia e le cure palliative
come due discipline diverse,
per quanto, in parte,
complementari...
24
Centro Terapia del Dolore e Cure Palliative, Ospedale di Tortona
Quali sono i pazienti
che devono essere
curati dall’algologo?
25
Centro Terapia del Dolore e Cure Palliative, Ospedale di Tortona
A
I pazienti con un dolore che persiste perché
non può esserne eliminata la causa…
…questi casi riguardano le malattie
degenerative (per esempio l’artrosi che non
potendo essere guarita continua a causare
dolore indefinitamente), le malattie
tumorali e le patologie da danno nervoso
26
Centro Terapia del Dolore e Cure Palliative, Ospedale di Tortona
B
I pazienti che hanno un dolore in
situazioni dove questo non dovrebbe
esserci…
…e che c’è perché il meccanismo di
segnalazione degli stimoli dolorosi è
alterato (esempio, il dolore da arto
fantasma e le comuni emicranie);
27
Centro Terapia del Dolore e Cure Palliative, Ospedale di Tortona
C
Tutti i pazienti che hanno dolore…
…in associazione alla terapia della causa
ed in attesa che questa abbia espletato il
suo effetto. Per esempio, i pazienti che
hanno dolore durante i trattamenti
antitumorali, nell’attesa che la terapia,
guarendo il cancro, elimini anche il
sintomo
28
Centro Terapia del Dolore e Cure Palliative, Ospedale di Tortona
…il prolungamento della vita media comporta
l’aumento delle patologie degenerative e tumorali,
responsabili di…
…un maggior numero di pazienti
con dolore persistente-cronico...
…nei prossimi anni, la cura del dolore
sarà uno dei più importanti obiettivi
terapeutici...
Centro Terapia del Dolore e Cure Palliative, Ospedale di Tortona
In cosa consiste la
terapia del dolore?
30
Centro Terapia del Dolore e Cure Palliative, Ospedale di Tortona
1.
Cure farmacologiche
2.
Cure chirurgiche
a.
interruzione delle vie del dolore
b.
stimolazione del sistema nervoso
31
Centro Terapia del Dolore e Cure Palliative, Ospedale di Tortona
1.
Cure farmacologiche
Consistono nell’uso di farmaci scelti in base a:
 intensità del dolore
 tipo di dolore (diagnosi patogenetica)
e somministrati per:
 Via orale
 Vie speciali (spinali)
 Peridurale
 Subaracnoidea
32
Centro Terapia del Dolore e Cure Palliative, Ospedale di Tortona
Somministrazione dei farmaci per via spinale
Vantaggi: Riduzione delle dosi e quindi degli effetti
collaterali
Tecnica: Impianto di catetere spinale
Queste vie speciali permettono di veicolare i farmaci
direttamente nel sistema nervoso, riducendo gli effetti
collaterali grazie alla notevole riduzione delle dosi (100 mg
al giorno di morfina per via orale corrispondono a 0,5 mg al
giorno per via subaracnoidea).
33
Centro Terapia del Dolore e Cure Palliative, Ospedale di Tortona
2.
a.
Cure chirurgiche
Interruzione delle vie del dolore con:
• mezzi chimici (neurolitici)
• Simpaticolisi chimica lombare
• Alcolizzazione del celiaco
• mezzi termici (radiofrequenza)
• Termorizotomia trigeminale
• Cordotomia cervicale percutanea
b.
Nella stimolazione del sistema nervoso
impianto sottocutaneo di un pace-maker collegato ad un
elettrocatetere posizionato nello spazio peridurale
34
Centro Terapia del Dolore e Cure Palliative, Ospedale di Tortona
Conclusioni
35
Centro Terapia del Dolore e Cure Palliative, Ospedale di Tortona
…la terapia del
dolore?
…una
sconosciuta!
36
Centro Terapia del Dolore e Cure Palliative, Ospedale di Tortona
Conclusioni
1. Comunicazione attraverso i media ai Medici di famiglia,
agli Specialisti ed ai Pazienti delle possibilità terapeutiche
offerte dalla moderna algologia (oggi la maggior parte
della popolazione ignora completamente l’esistenza di
questa disciplina medica);
2. Formazione degli operatori in numero adeguato alle
richieste che, nonostante la scarsa informazione, sono in
aumento, dato che il prolungarsi della vita media
comporta un parallelo aumento delle malattie degenerative
e tumorali, tra le principali cause del dolore;
3. Istituzione di nuovi Centri di terapia del dolore e
potenziamento di quelli già esistenti.
37
Centro Terapia del Dolore e Cure Palliative, Ospedale di Tortona
Fly UP