...

rifacimento del letto occupato

by user

on
Category: Documents
8

views

Report

Comments

Transcript

rifacimento del letto occupato
UNIVERSITA’ CATTOLICA DEL SACRO CUORE
FACOLTA'DI MEDICINA E CHIRUGIA "A. GEMELLI" - ROMA
CORSO DI LAUREA IN INFERMIERISTICA
RIFACIMENTO DEL LETTO OCCUPATO
OBIETTIVI
• Migliorare il comfort e l’igiene della persona assistita.
• Ridurre la carica microbica, eliminare polvere, cellule di sfaldamento dagli effetti letterecci e corpi estranei.
• Ridurre pieghe e grinze della biancheria per evitare alterazioni cutanee sulle zone di compressione.
MATERIALE OCCORRENTE
• Preparare il carrello con la biancheria pulita :
∗ copriletto
∗ lenzuola
∗ tele cerate/medipen
∗ traverse
∗ federe
∗ coperte
∗ camice
∗ guanti monouso (S.O.)
•
Preparare un carrello per la biancheria sporca :
∗ sacchi per la raccolta della diversa biancheria sporca o infetta ;
∗ coperchi rigidi per richiudere i sacchi in uso ;
∗ sacco per la raccolta di materiale da rifiuto .
•
L’esecuzione della tecnica richiede l’intervento di due operatori (un infermiere ed uno studente o due studenti,
OTA, OSS, OSSS, OSA ).
•
Prima di iniziare osservare attentamente l’ambiente e valutare se è correttamente predisposto.
PROCEDURA
1. Lavarsi le mani.
MOTIVAZIONE SCIENTIFICA
1. Si evita di sporcare la biancheria e di diffondere microrganismi.
2. Portare il carrello vicino al letto della persona assistita.
3. Informare la persona assistita e valutarne il grado di
collaborazione.
3. In rispetto del diritto di informazione e per favorire
la partecipazione alle cure.
4. Posizionare il paravento davanti al letto se necessario.
4. Per tutelare la privacy della persona assistita.
5. Porsi ai lati del letto e posizionare in piano la rete abbassando eventuali snodi (solo se la persona può assumere la posizione supina).
5. Se la rete è sollevata il lenzuolo non rimane ben teso.
6. Allentare il copriletto, coperta, lenzuola, cerata (medipen) e traversa intorno al letto.
6. Si facilita la rimozione degli effetti letterecci.
7. Rimuovere i cuscini, tranne uno, posizionarli sulla sedia ; se necessario spingere il materasso verso la testiera del letto.
PROCEDURE
MOTIVAZIONE SCIENTIFICA
8. Rimuovere copriletto e coperta e depositarli,
opportunamente piegati, sulla sedia. Tali effetti vanno
piegati in tre parti, avendo cura di porre all’interno il
bordo rivolto verso la testiera del letto.
8. Si evita di sgualcire la biancheria rimossa, si facilita
il riposizionamento senza invertirne le estremità. Per
evitare che parti più contaminate inquinino altri parti.
9. Il primo operatore gira la persona assistita su un lato
facendo attenzione a non scoprirla.
9. Nel rispetto dell’intimità della persona assistita per
evitare disagio e possibili raffreddamenti.
10. Il secondo operatore, dall’altra parte del letto, arrotola
in ordine: traversa, cerata (medipen), lenzuolo inferiore
fino a toccare il dorso della persona assistita.
10. Si facilita la rimozione della biancheria sporca e si
crea lo spazio per sostituirla con quella pulita.
11. Stendere il lenzuolo inferiore pulito nella metà libera
del letto, arrotolando la parte eccedente fino a toccare il
dorso della persona.
11. Arrotolare gli effetti letterecci permette all’altro
operatore, una volta girata sull’altro lato la persona
assistita, di raggiungerli comodamente.
12. Rimboccare il lenzuolo inferiore pulito alla testiera del
letto e fare l’angolo ; rimboccarlo ai piedi e fare
l’angolo ; rimboccarlo sul lato lungo del letto.
13. Stendere la cerata (medipen), rimboccarla sotto il
materasso e arrotolare il capo rimasto libero verso il
dorso della persona.
14. Stendere la traversa sulla cerata, rimboccarla sotto il
materasso e arrotolare il capo rimasto libero verso il
dorso della persona.
15. Girare la persona assistita sulla parte di letto appena
cambiata, avendo cura di non scoprirla.
16. Il primo operatore toglie la biancheria sporca senza
scuoterla e la pone immediatamente nell’apposito
sacco.
16. Movimenti cauti e misurati evitano il sollevamento
di polvere e la diffusione di microrganismi nell’ambiente.
17. Tirare e tendere uno per volta i capi di biancheria
iniziando dal lenzuolo inferiore, procedendo con cerata
(medipen) e traversa.
17. Pieghe e grinze della biancheria provocano disagio,
arrossamenti e lesioni cutanee.
18. Riportare la persona assistita al centro del letto.
19. Posizionare il lenzuolo superiore pulito a partire dalle
spalle della persona ; far scorrere verso i piedi del letto
il lenzuolo sporco e contemporaneamente quello pulito.
20. Porre immediatamente il lenzuolo sporco nell’apposito
sacco.
21. Fissare il lenzuolo superiore ai piedi del letto.
22. Mettere la coperta piegata sulla persona all’altezza del
torace ; stenderla procedendo verso i piedi.
19 .Si evita di scoprire la persona assistita.
PROCEDURA
MOTIVAZIONE SCIENTIFICA
23. Posizionare il copriletto allo stesso modo ; ripiegare il
lenzuolo su coperta e copriletto.
24. Fare l’angolo con il copriletto, coperta e lenzuolo
contemporaneamente.
24. Permette una maggiore libertà di movimento agli arti
inferiori.
25. Cambiare le federe con le modalità già viste in
precedenza.
26. Posizionare i cuscini e sistemare la persona in
posizione comoda.
27. Rimuovere il paravento e riordinare il materiale.
28. Riferire ed annotare le osservazioni eseguite durante la
tecnica.
28. Permette un corretto passaggio di informazioni.
Operatori richiesti
2 operatori
Tempo impiegato
15 minuti
INDICATORI DI RISULTATO:
•
•
Mantenimento dell'
igiene e del comfort della persona assistita
Mantenimento igiene ed assenza di pieghe della biancheria del letto
Bibliografia
•
•
•
•
•
A.A.V.V., “Tecniche infermieristiche di base e speciali”, Edizioni Minerva Medica, Torino 1992
RF Craven, CJ Hirnle, “ Principi Fondamentali dell’Assistenza Infermieristica” vol. 2, Seconda Edizione, CEA,
Milano, 2006
B. kozie, G. Erb, “ Testo Atlante di Tecniche Infermieristiche”, Terza Edizione, Antonio Delfino Editore,
Roma, 1994
B.Kozie, G. Erb, “ Nursing Clinico-Tecniche e Procedure”, Edises, Napoli 2006
S.A. Sorrentino, “Assistenza Infermieristica di Base: principi e procedure” Mc Graw Hill, Milano, 1994
Revisionato il 31/01/2008
Fly UP